235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Foligno-Pro Patria, Pescina-Andria, Paganese-Pergocrema, Spal-Reggiana, Lumezzane-Alessandria, Monza-Varese, Arezzo-Figline - tuttalac.it | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 10039234 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    ottobre        dicembre


29 novembre 2009

Foligno-Pro Patria, Pescina-Andria, Paganese-Pergocrema, Spal-Reggiana, Lumezzane-Alessandria, Monza-Varese, Arezzo-Figline - tuttalac.it

http://www.tuttalac.it/bannertuttalac.jpg

Foligno-Pro Patria 1-1

Un’altra partita con i punti in palio che valgono doppio,quella che si disputa oggi al “Blasone”contro la Pro Patria,concorrente diretta del Foligno,per la lotta per non retrocedere anche se in questo momento gli umbri,prima di questa gara possono vantare ben 5 punti in piu’ dei lombardi.Entrambe le squadre per questa partita devono rinunciare ad assenze pesanti,Guastalvino, Gallozzi e Turchi per i falchetti,Ripa e Barbagli per i tigrotti.Vista l’emergenza mister Fusi fa debuttare Furiani come centrale di difesa.Fin dalle prime battute,ci si accorge della diversa mentalità in campo,con un Foligno timoroso ed impacciato come non mai in questa stagione ed una Pro tenace e spregiudicata,che cerca di imporre il proprio gioco con manovre avvolgenti e a tutto campo.La prima conclusione importante giunge al 11° con Urbano che impegna Rossini.La replica del Foligno al 13° con Sciaudone che,dal fondo mette al centro per Virdis il quale giunge tardi con la deviazione sotto porta.Al 16° si libera al tiro da posizione centrale Serafini,Lispi si immola e ribatte la conclusione.Insiste la Pro ed al 19° Serafini mette al centro per Urbano il quale da centro area colpisce a botta sicura,ma,Pencelli riesce a deviare.Il Foligno sebbene in grande sofferenza riparte ed al 24° Sciaudone serve Virdis in profondità pronto il tiro,ma il portiere Caglioni respinge di piede.Un minuto dopo è Bau’ da buona posizione a sparare alto sopra la traversa.Nel momento migliore dei Lombardi,come spesso accade nel calcio,è il Foligno a passare in vantaggio,Giacomelli si invola sulla fascia destra e serve al centro Sciaudone che di testa non sbaglia e trafigge Caglioni.La reazione della Pro e rabbiosa e al 30° Urbano fa tutto bene ,salta Rossini in uscita disperata,si allarga sulla destra e a porta vuota anche se defilato,colpisce il palo opposto.Al 44° azione personale di Giacomelli che dal limite lascia partire un gran tiro,Caglioni alza sulla traverza.Nella ripresa non cambia il tema della gara,con la Pro sempre in avanti alla ricerca del pari,ed il Foligno alle corde incapace di reagire.Al 7° Pacilli si butta su di una palla che sembrava perdersi al fondo campo,e mette al centro dove accorre il solito Urbano che colpisce da non piu’ di 2 metri di testa,Rossini di istinto compie il miracolo,un minuto dopo lo stesso attaccante servito magistralmente da Serafini al centro dell’area spedisce incredibilmente fuori solo davanti al portiere.Anche il Foligno all’11° ha una buona occasione con Virdis che servito da un retro passaggio di un difensore lombardo,entra in area e tira fuori posizione invitante.Al 12° ci prova Castellazzi con una doppia conclusione salvata in corner.E nello stesso minuto continua la serie nera dei lombardi con Serafini in azione di contropiede percorre tutto il campo e arrivato in area spara in porta ma è bravissimo Rossini a ribattere in angolo.Dalla bandierina la palla arriva a Bruccini che di testa manda sul fondo.La porta del Foligno sembra stregata ed al 19° i ragazzi di mister Cosco con Serafini sprecano l’ennesima occasione,l’attaccante si ritrova solo davanti al portiere ed all’altezza della linea di porta in posizione centrale sbaglia un gol già fatto mandando la palla a lato.Al 31° arriva il meritatissimo pareggio della Pro proprio con Serafini,questa volta abile,di testa a sfruttare un cross perfetto di Sarno.Pochi attimi dopo il Foligno potrebbe tornare in vantaggio con Calderini,che ben servito da Borgese entra in area da solo e davanti al portiere manda incredibilmente a lato.Due minuti dopo Cavagna crossa dal fondo per Virdis,ma manca la deviazione vincente.Al 44° infine grossa occasione per la Pro per strappare i 3 punti,Sarno serve al centro area per Urbano che colpisce in pieno la traverza.        

 

FOLIGNO:ROSSINI,GREGORI,LISPI,BORGESE,PENCELLI,FURIANI,
SCIAUDONE,CASTELLAZZI(al45stROSSI),VIRDIS,CAVAGNA,
GIACOMELLI(al20°stCALDERINI).All Luca FUSI (TOMASSINI,NORI,CAVITOLO,FEDELI,DADALT,)

 

PROPATRIA:CAGLIONI,AQUILANTI,CHIECCHI(al28°stSOM),PASSIGLIA,
PIVOTTO,RINALDI,BAU’(al15°stSARNO),BRUCCINI,URBANO,SERAFINI,
PACILLI(al37°stCRISTIANO).AllVincenzo COSCO  (GIANBRUNO,CALA’,MASIERO,POLVERINI)

 

ARBITRO:Sig.Daniele BINDONI sez Venezia.ASSISTENTI:Sig.Raffaeli Sig.Pignone

 

RETI:al 26°Sciaudone(F),al 76° Serafini(P)


Pescina VDG – Andria 1-1

 

AVEZZANO – Al “dei marsi” va di scena uno scontro diretto. Le due squadre si trovano nei bassifondi della classifica e sono separate da soli tre punti. Una vittoria per la formazione di casa vorrebbe dire tranquillità e magari si potrebbe aspirare a qualcosa di più della salvezza. Mentre l’Andria mira alla seconda vittoria consecutiva dopo l’1 a 0 rifilato alla Cavese nel turno scorso e puntare l’aggancio ai marsicani. Importanti defezioni da ambo le parti. Per il Pescina VdG ancora indisponibile Ferraresi oltre a Bettini, Giordano, Petitto e Blanchard che non ce l’ha fatta a recuperare in tempo. Per l’Andria è emergenza in attacco dove ai due infortunati Dionigi e Maccan in settimana si è aggiunto anche Mastrolilli.

 

PESCINA VDG (4-4-2): Bifulco; Birindelli, Cesar, Di Berardino, Molinari; Bettega, De Angelis, Berra, Rebecchi (79’ Cruciani); Choutos (68’ Locatelli), Franciel (46’ Pomponi).

A disposizione: Merletti, Laboragine, Luzi, Cipolla.  Allenatore: Bonetti

 

ANDRIA (4-4-2): Mennella; Ceppitelli (46’ Giorgetti), Di Simone, Pomante, Sibilano, Iennaco (80’ Ottobre), Pierotti (76’ Rizzi), Paolucci, Anaclerio, Sy, Doumbia.

A disposizione: Pazzagli; Goisis, D’Allocco, Braca.  Allenatore: Papagni

 

Arbitro: Carbone Ciro di Napoli

Assistenti: Surano e Signoriello.

Marcatori: 36’ Choutos (P); 65’ Doumbia (A)

Ammoniti: Doumbia, Di Simone, Iennaco (A) per gioco scorretto.

Espulsi: 19’ Di Berardino (P) per gioco scorretto.

Note: angoli 9 a 1 per l’Andria; recupero: 1’ pt, 4’ st; spettatori poco più di 800

 

Primo tempo: Inizia con buon piglio il Pescina VdG che si fa vedere in avanti con Franciel e Berra ma senza mai impensierire seriamente Mennella. Ma è l’Andria al 13’ a rendersi pericoloso per primo con Sy che entra in area indisturbato ma calcia centralmente, facile la parata di Bifulco. Al 18’ ancora pericolosa l’Andria con Anaclerio che dopo uno slalom sulla sinistra entra in area ma pressato calcia al lato. Possibile svolta del match al 19’, rosso diretto per Di Berardino che a centrocampo rifila una gomitata al volto ad Anaclerio. Sembra giusta la decisione del direttore di gara. Un minuto dopo recrimina il rigore il Pescina VdG, ottima discesa sulla destra di Berra che mette al centro per Franciel che, toccato da dietro da Sibilano, perde l’equilibrio e non riesce a calciare. La squadra di casa, nonostante l’inferiorità numerica si sveglia e si getta in avanti alla ricerca del vantaggio. Mister Bonetti non effettua sostituzione e sposta De Angelis al centro della difesa. Al 29’ sugli sviluppi di un calcio di punizione da sinistra il Pescina VdG va vicino al vantaggio con un colpo di testa di Molinari, palla alta di poco. Un minuto dopo ancora una conclusione per i biancoverdi verso la porta difesa da Mennella, questa volta con Choutos, che servito da Berra calcia centralmente. Pericolosissimo ancora il Pescina VdG al 35’ con Choutos che in transizione punta il difensore avversario, lo salta e mira l’angolino, ottima parata di Mennella che manda la palla sul palo. Sul successivo corner viene atterrato in area Molinari e l’arbitro concede il penalty. Choutos trasforma dagli undici metri, è il suo terzo gol stagionale. Pronta la risposta dell’Andria che al 39’ va vicinissima al pareggio con Sy che calcia bene ma Bifulco compie un miracolo e devia in angolo. Dopo un minuto di recupero l’arbitro Carbone  decreta il riposo.

Secondo tempo: La seconda frazione di gioco inizia con una novità per parte. Il Pescina VdG sostituisce la punta Franciel per il difensore Pomponi, si copre mister Bonetti. Per l’Andria entra in campo Giorgetti che prende il posto di Ceppitelli. La formazione pugliese prova a fare la partita ma gli abruzzesi ribattono colpo sul colpo e riescono anche a rendersi pericolosi con Choutos e Rebecchi. Anaclerio e Sy non riescono ad incidere e in qualche occasione sembrano pestarsi i piedi. Occasionissima al 58’ per gli ospiti, Giorgetti crossa dalla sinistra e pesca sul secondo palo Pierotti completamente solo ma quest’ultimo arriva scoordinato sulla palla che esce alta. Al 65’ pareggio dell’Andria con Doumbia che servito in area con un preciso pallonetto infila la porta di Bifulco in uscita. Non succede più nulla fino al 81’ quando Ottobre, entrato da pochi minuti, calcia a lato da ottima posizione. L’Andria prova in tutti i modi a portare a casa i tre punti sfruttando l’uomo in più e il fatto che il Pescina VdG non ha più energie per rendersi pericoloso. Al 90’ ancora Ottobre prova la conclusione da fuori e Bifulco si rifugia in angolo. Nei minuti di recupero non accade più nulla.   

 

Uno punto che non serve a nessuna delle due compagini ancora invischiate nelle retrovie. Mister Bonetti a fine gara ha qualcosa da recriminare per l’espulsione di Di Berardino ma è soddisfatto per il punto ottenuto in dieci uomini per quasi un’ora. Per mister Papagni è il secondo punto ottenuto in trasferta ma i suoi ragazzi potevano di certo fare bottino pieno. C’hanno provato in tutti i modi ma in avanti hanno fatto più confusione che altro.

 

Davide Proietti


Paganese-Pergocrema

PAGANI - Finalmente vittoria. La Paganese conquista la prima vittoria stagionale tra le mura amiche (che mancava dal 15 marzo scorso), al termine di una gara dai due volti. Ad un primo tempo in cui il Pergocrema ha avuto una grossa occasione per andare in vantaggio, ha fatto seguito una ripresa veemente della squadra di casa. L’uno – due micidiale di Maisto e Lasagna al 55’ e al 56’ ha letteralmente tagliato le gambe ai gialloblù. Ha completato l’opera il pallonetto alla mezz’ora di Francis Ibekwe. Gli uomini di Palumbo non hanno fallito e, con questi tre punti, smuovono la classifica, rosicchiando qualche punticino alle avversarie. Applauso liberatorio dei pochi intimi presenti al “Torre” al termine della gara.

Palumbo deve fare di necessità virtù e manda in campo un undici forzato. Al centro della difesa, ci sono Panini e Castaldo, con Bacis ancora fuori. In mezzo al campo, iniziale panchina per Cucciniello, c’è Maisto. In attacco Lasagna ed Ibekwe. Non se la passa meglio il tecnico del Pergo, che deve fare a meno di Rossi, Bonfanti, Cazzola e il bomber Le Noci. Rispettata la formazione della vigilia.

Gara che comincia bene per gli ospiti, vicina al vantaggio dopo appena 58” . Florean dalla destra mette al centro per Uliano, la cui spaccata da pochi passi trova la mano pronta di Melillo. La prima frazione poi cala vistosamente, complici campo pesante ed errori da una parte e dall’altra. La Paganese si fa vedere dalle parti dell’estremo difensore ospite soltanto su due calci d’angolo. Al 25’ su corner di Maisto, Colombi esce a vuoto, ma nessun calciatore azzurro riesce a trovare il tap – in vincente. Un minuto più tardi, sempre da azione di calcio d’angolo, Castaldo sfiora soltanto di testa. Al 33’ è Lasagna a rendersi pericoloso. In area, da posizione defilata, calcia verso la porta di Colombi: il tiro centrale è bloccato dal giovane portiere scuola Atalanta. Ma l’occasione più ghiotta di una prima frazione che definirla alla camomilla è fin troppo, capita alla formazione ospite proprio allo scadere. Florean, al centro dell’area piccola, stacca di testa su suggerimento di Uliano, ma la sfera lambisce soltanto il palo sinistro, a Melillo battuto.

Dagli spogliatoi esce meglio la Paganese , pericolosa già al 1’ . Palla rimpallata al limite dell’area che termina sui piedi di Ibekwe. Tentativo di prima intenzione dell’attaccante nigeriano: bella l’idea, inguardabile la conclusione. Due giri di lancette ed è l’altro avanti azzurro, Lasagna, ad impensierire Colombi, dopo uno scambio al limite con Ibekwe; il tiro è centrale e facile facile per l’estremo ospite. Il Pergo risponde pochi attimi dopo con un’incursione in area dalla sinistra di Degano, la cui conclusione però termina altissima. Il gol è però nell’aria e gli uomini di Palumbo lo trovano finalmente al 10’ . Su punizione, quasi un corner, di Sciannamè, Maisto, dimenticato dalla difesa ospite, insacca di testa. Gli azzurri sono indomabili e dopo appena sessanta secondi pervengono anche al raddoppio. Fabrizio Lasagna intercetta con una zampata un tiro – cross dalla destra di Izzo e batte per la seconda volta l’incolpevole Colombi.  Girandola di sostituzioni, con il Pergo che cerca un’insperata rimonta che non arriva. Anzi, la Paganese chiude l’incontro trovando anche il terzo gol al 30’ . Maisto vede partire sul filo del fuorigioco Ibekwe e lo serve; il nigeriano s’invola verso Colombi e lo supera abilmente con un pregevole pallonetto. C’è gloria anche per Melillo, che al 36’ smanaccia la potente conclusione, direttamente su punizione, di Daniele Degano. Il signor Zanichelli pone fine alle ostilità dopo 4’ di recupero e fa scattare finalmente gli applausi per la squadra di casa e la dedica ad Alfredo Orlando, tifoso della Paganese vittima di un incidente la settimana scorsa e che ora sta lottando contro la morte.
 
IL TABELLINO
 

PAGANESE (4-4-2): Melillo, Grimaldi, Gambi, Memushaj, Panini, Castaldo, Izzo, Maisto, Lasagna (dal 68’ Tortori), Ibekwe (dal 78’ Zarineh), Sciannamè (dal 74’ Cucciniello). A disp.: Saraò, Tagliamonte, Tufano, Marzocchi. All. Palumbo.

PERGOCREMA (4-3-3): Colombi, Guerci, Federici, Brambilla, Ghidotti, Di Bella, Florean (dal 60’ Gherardi), Galli, Tarallo (dal 85’ Bonometti), Degano, Uliano (dal 73’ Anastasi). A disp.: Manzoni, Trovò, Tobanelli, Crocetti. All. Bonazzi.

ARBITRO: Enrico Zanichelli della sezione di Genova

MARCATORI: 55’ Maisto, 56’ Lasagna, 75’ Ibekwe

AMMONITI: Castaldo, Maisto, Galli

NOTE: Spett.800 circa, di cui una ventina proveniente da Crema . Angoli: 8-1. Rec. 1’pt, 4’ st.
 
Danilo Sorrentino

Spal-Reggiana 1-1


SPAL (4-4-2): Capecchi 6; Bortel 4 (1' st Lorenzi 5,5), Cabeccia 5, Zamboni 6, Ghetti 7; Bedin 5, Schiavon 6, Cazzamalli 5,5 (18' st Quintavalla 6,5), Rossi 6; Bracaletti 5 (5' st Cipriani 7,5), Bazzani 6,5. A disp.: Ioime, Licata, Marongiu, Laurenti. All: Notaristefano.
REGGIANA (4-2-3-1): Tomasig 7; Girelli 6, Mei 6,5 Zini 6,5, Stefani 6,5; Saverino 6,5 Viapiana 7,5; Nardini 6, Anderson 6 (32' st Rossi 6), Alessi 6,5 (21' st Maschio 6), Ingari 6,5. A disp.: Manfredini, Ferrando, D'Alessandro, Ferrari, Eusepi. All.: Dominissini.
ARBITRO: Bietolini di Firenze 6
Guardalinee: Raimondi e Armellin

MARCATORI: 18' pt Viapiana (R), 29' st Cipriani (G)
AMMONITI: Bazzani (S), Viapiana e Alessi (R)
NOTE: giornata nuvolosa, terreno di gioco in discreto stato, spettatori 3.256 di cui 1.319 paganti e 1937 abbonati per un incasso di 18.212 (quota abbonati 13.689,71), totale 31.901,71. Angoli 7-1 per la Spal. All'inizio della ripresa sono stati accesi i riflettori. Recupero 1' e 4'.
FERRARA - Nel derby emiliano esce il segno x ed al termine entrambe le squadre possono recriminare. La Reggiana per non aver inferto il colpo del ko quando è venuta a trovarsi in vantaggio e non ha saputo sfruttare le occasioni, la Spal per aver fallito con Cipriani e soprattutto con Quintavalla nel finale ghiotte opportunità dopo aver pareggiato con Cipriani. Miglior inizio dei granata ospiticon Saverino e Vaipiana a fare da padroni in mezzo asl campo con Alessi pronto ad imbeccare l'unica punta Ingari. Spal invece in difficoltà sulla fascia destra con un impresentabile Bortel poi sostituito dall'allenatore Notaristefano ad inizio ripresa con Lorenzi. Nelle file spalline si è avvertita la mancanza dei cosidetti fari di centrocampo stante la contemporanea assenza di Centi e Migliorini. Ci prova subito la Reggiana con Anderson al 3' ma il suo tiro è fuori misura. Al 6' su rovesciata di Ghetti è Mei che colpisce la sfera con il braccio. Proteste dei tifosi spallini ma l'arbitro (in tribuna ad osservarlo c'era Braschi il capo dei fischietti di Lega Pro) lascia proseguire giudicando involontario il fallo. Al 18' Reggiana in vantaggio con un gran gol di Viapiana con un diabolico tiro da fuori area che colpisce l'interno del palo e si insacca alle spalle di Capecchi.  Al 43' ancora Viapiana pericoloso sul cui tiro Capecchi si è fatto trovare pronto e ancora Reggiana protagonista con Ingari al 44' il cui colpo di testa è finita a lato di poco. Nella ripresa con l'ingresso in campo di Cipriani al posto di Bracaletti la Spal si è resa più pericolosa e dopo una girata voltante di Cipriani deviata in angolo da Tomasig al 20' e un palo colpito dallo stesso giocatore al 27' perveniva al pareggio con lo stesso Cipriani al 29' dopo aver superato Stefani batteva Tomasig da pochi passi ed al 46' l'occasionissima fallita da Quintavalla. Reggiana più quadrata, Spal che ancora stenta a produrre un gioco efficace anche se la squadra in quanto a combattività ha dato segnali positivi, specie dopo i cambi effettuati dal tecnico spallino. In casa però la Spal fatica, una sola vittoria su sette gare disputate (con il Portogruaro) e ben quattro sconfitte (Ternana, Rimini, Lanciano e Pescara ) a fronte di tre pareggi (Cosenza, Potenza e Reggiana). Inoltre in casa la difesa subisce sempre minimo un gol e la squadra si è sempre trovata in svantaggio.
Il lavoro per Notaristefano non manca certamente.
Maurizio Barbieri
 
 
Maurizio Barbieri/Infopress

 

                                                   

Lumezzane-Alessandria

LUMEZZANE: Gazzoli; Formiconi, Romeo, Emerson, Nicola (40 s.t. Pini) ; Pintori, Ciasca, Cinelli, Scaglia; Marconi (32's.t. Galabinov), Lauria (17's.t. Bradaschia).
ALESSANDRIA: Servili; Pucino, Ammaroto, Signorini, Ghosheh; Briano; Chiazzolino( 45'p.t. Ciancio), A. Buglio, Damone, Volpara ( 18's.t. Artico); Fantini (31's.t. Schettino).
ARBITRO: Saia di Palermo. ASSISTENTI: Sig.ri Christian Ricci di reggio Emilia e Alfonso D' Apice di Castellammare di Stabia
SPETTATORI: 300 circa. Una cinquantina da Alessandria.
NOTE: Giornata grigia, terreno in buone condizioni.

RECUPERO: 2' e 3'.
CORNER: 5 A 5.
LUMEZZANE: Non poteva chiudersi in modo peggiore questa sconvolgente settimana per il Lume. Iniziata con la sconfitta patita nel posticipo di Lunedi' sera a Como contro i lariani (2-1), proseguita con la storica qualificazione agli Ottavi di Coppa Italia Tim espugnado il terreno dell ' Atalanta (1a 0, Mercoledi'), per poi passare, subito dopo, alle clamorose rivelazioni del Presidente Renzo Cavagna e dei mali societari che sono venuti a galla, e finendo appunto oggi con questa sconfitta ad opera dell ' Alessandria che in una giornata tetra e cupa come quella odierna non poteva che indossare quella sua storica maglia grigia...
Ma veniamo all' incontro. Prima della gara e' stata consegnata al Lume la Coppa Disciplina relativa alla stagione passata ove i rossoblu' si sono distinti per i pochi cartellini accumulati e per le poche scorrettezze commesse. 

Dopo la consueta fase di studio, la partita comincia a decollare dopo un quarto d'ora... Al 15' Punizione di Pintori tocco sottomisura di Scaglia che mette in rete, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Al 18' Conclusione di Briano, ma Gazzoli non si fa sorprendere e al 23' acora Briano protagonista, stavolta il suo tiro termina alto. Al 30' Gran bel sinistro di Scaglia, che Servili respinge in tuffo. Al 33' conclusione di Volpara,che viene parata da Gazzoli. Al 37' lancio lungo per Fantini, l'attaccante si trova a tu per tu con Gazzoli che fa il miracolo sulla conclusione dell' ex giocatore di Fiorentina e Torino. Al 38' insidiosa punizione di Pintori che taglia tutta l'area, ma poi termina sul fondo senza che nessuno intervenga..Si chiude cosi' la prima frazione di gioco sul risultato di 0-0. Inizia la ripresa.E al  3' GOL dell 'Alessandria  che passa in vantaggio ad inizio del secondo tempo. Cross di Ciancio e conclusione a rete di Fantini che trova l'angolino vincente beffando Gazzoli. E 1 a 0 per i "grigi" quindi.. Al 5' bel tiro al volo di Cinelli, ma la palla esce a lato.. All' 11' punizione dai 30 metri del carioca Emerson, ma la conclusione finisce alta sopra la traversa. Al 17'  bella conclusione di sinistro di Scaglia, che viene deviata in angolo da Servili. E al 25'  ecco il GOL del pareggio del Lumezzane. Assist di Cinelli per Scaglia che conclude a rete, con la deviazione del difensore Signorini. 1-1 e i rossoblu' galvanizzati provano a ribaltare il risultato. Al 28' possibilità per il Lume di passare in vantaggio, ma Ciasca spreca tutto mandando fuori bersaglio con la porta avversaria mezza sguarnita.. Al 48' nei minuti finali arriva pero' la beffa per il Lumezzane... Gazzoli dopo aver respinto per ben due volte nulla può sulla conclusione dell'ex reggino  Artico  che in area infila il 2-1..I Piemontesi, piu' ordinati e cinici dei rossoblu', espugnano dunque il Comumale in una Domenica che lascia molti interrogativi in futuro, sia sulla societa' ma anche sulla squadra di Menichini che forse potrebbe gia' da questa seranon essere piu' l' allenatore del Lume... Attendiamo con ansia ulteriori sviluppi...
ANDREA DI LORENZO

 

 

                                                         

   Monza-Varese 3-1



MONZA (4-3-1-2):Westerveld; Esposito, Cudini, Fiuzzi, Barjie (75' Campinoti); Eramo, Iacopino, Anghileri (80' Ravasi); Stefano; Samb, Russo (63' Dimas). (Rossi Chauvenet, Tuia, Prato, Chedric). All. Cevoli 

VARESE (4-4-2):Moreau; Pisano, Bernardini, Camisa, Armenise; Buzzegoli, Dos Santos, Osuji, Zecchin (56' Gentili); Del Sante (66' Gambadori), Ebagua (74' Momentè). (Grandclement, Radi, Benvenga, Palazzo). All. Sannino

ARBITRO Donati di Ravenna (Paganessi-Ranghetti)

MARCATORI: 4' Pisano (V), 87' Eramo (M), 90' Cudini (M), 94' Samb (M).

Ammoniti: Bernardini (V), Pisano (V), Dos Santos (V), Osuji (V), Iacopino (M), Stefano (M). Espulso Osuji (V) al 66' per doppia ammonizione ed il tecnico del Varese Sannino per proteste.

NOTE: giornata di pioggia, terreno in buone condizioni. Spettatori 1.100 circa.

Angoli: 6-3  Recupero: pt. 3' , st. 4'.
 

PRIMO TEMPO

 1' Squadre in campo sotto una pioggia copiosa. Il Monza indossa la casacca biancorossa. Il Varese, seguito da almeno duecento tifosi, veste una divisa completamente bianca.

4'GOL! Varese in vantaggio grazie ad un perfetto colpo di testa di Pisano che sfrutta al meglio una punizione di Zecchin.

 

5' Ammonito Bernardini per un brutto fallo su Eramo.

9' Cevoli cambia il modulo di gioco passando al 3-4-3.

10' Samb serve in area Anghileri che prova a superare nello stretto Armenise il quale è bravo a deviare il pallone in angolo.

17' L' arbitro Donati ammonisce Pisano che perde due minuti per calciare una punizione a centrocampo.

18' Osuji cerca la via del gol con un diagonale dal limite che sfiora il palo alla destra di Westerveld.

29' Azione solitaria di Eramo che calcia un bolide dai 25 metri, Moreau para con difficoltà poi Buzzegoli spazza.

31' Zecchin dal limite calcia un sinistro che sfila a lato.

33' Samb in progressione supera Pisano e serve in area un cross basso sul quale Stefano non arriva per un soffio poi Anghileri cerca la rete ma il suo tiro viene ribattuto da Armenise.

35' Il Varese sfiora il raddoppio. Del Sante supera in velocità Esposito e serve un cross basso sul quale Cudini non allontana, si materializza Zecchin che calcia un diagonale sul quale Westerveld è strepitoso e devia in angolo. La sfera arriva ad Ebagua che ribatte verso la porta ma Westerveld agguanta la sfera sulla linea di porta.

36' Il Monza costruisce una ottima occasione con Samb che serve il solissimo Stefano il quale perde tempo ed al momento del tiro viene ribattuto in angolo da Bernardini.

43' Conclusione dal limite di Eramo, Moreau blocca a terra.

45' Ci prova Iacopino con un destro dal limite, la palla termina tra le braccia di Moreau.

48' Dopo tre minuti di recupero termina il primo tempo.

SECONDO TEMPO

45' L' arbitro Donati dà il via al secondo tempo. Non ci sono cambi tra i ventidue in campo.

54' Fiuzzi serve in area un cross basso sul quale Eramo cerca la rete con un colpo di tacco neutralizzato bene da Moreau.

55' Azione fotocopia della precedente ma Russo non riesce a concludere a rete.

56' Sannino si cautela inserendo Gentili per Zecchin.

59' Samb entra in area e supera Buzzegoli poi cade a contatto col difensore ospite ma l' arbitro lascia proseguire.

62' Punizione di Iacopino per la testa di Russo che manda la palla sopra la traversa.

63' Cevoli toglie Russo ed inserisce il brasiliano Dimas.

66' L' arbitro Donati espelle Osuji per doppia ammonizione.

67' Dimas dalla distanza cerca la rete con un rasoterra potente che Moreau para a terra.

74' Terza sostituzione per il Varese: Momentè sostituisce Ebagua.

75' Westerveld salva il Monza con una parata in angolo su Armenise.

75' L' arbitro espelle mister Sannino per proteste.

80' Cevoli toglie Anghileri ed inserisce Ravasi.

87' GOL! Il Monza pareggia con un tiro dai 25 metri di Eramo che si infila sotto all' incrocio dei pali.

90' GOL! Incredibile!!Monza in vantaggio con un gol di Cudini che devia in rete una punizione di Dimas.

94' GOL! Terzo gol del Monza con Samb che, ricevuta palla da Iacopino, supera Moreau in disperata uscita.

94' L' arbitro Donati sancisce il termine della partita. Il Monza vince negli ultimi minuti dopo una gara davvero sofferta. I biancorossi tornano finalmente alla vittoria

Manuele Schenoni


Arezzo-Figline

Derby tutto toscano, l'unico del campionato, quello in programma nella quindicesima giornata del girone di andata tra Arezzo e Figline. Il secondo anche della storia delle due città. Per l'occasione Mister Torricelli cambia assetto tattico scegliendo il modulo 4-3-3 con Bettini e Peruzzi centrali difensivi, D'Elia e Mugnani esterni, a centrocampo fiducia al trio Consumi, Guerri e Campolattano e in avanti più larghi sull'esterno Fanucchi e Frediani con D'Antoni al centro. Per la prima volta dal primo minuto maglia da titolare per D'Elia, ormai pienamente recuperato dopo l'infortunio alla spalla. Mister Galderisi tiene invece in panchina a sorpresa Croce e Rizza dando fiducia sia a Sereni (l'ex di turno) e al giovanissimo Essabr. A centrocampo giocano Coppola, Venitucci, Erpen e Togni. Arbitra l’incontro il Sig. Mauro Vivenzi della sezione di Brescia Trieste, coadiuvato dagli assistenti Sig. Stefano Granella della sezione di Nichelino e Sig. Levato della sezione di Torino. Non molti gli spettatori presenti alo stadio “Città di Arezzo”. Sono circa 1.500 le persone presenti sugli spalti con circa 100 tifosi provenienti da Figline Valdarno.  Al 2' prima conclusione in porta da parte del Figline con Campolattano che dai 25 metri lascia partire un tiro centrale bloccato senza difficoltà da Mazzoni. Al 6' pericoloso angolo battuto dall'Arezzo con Novembre che respinge il pericolo con i pugni. All'11' Frediani va via in dribbling e mette al centro un pericoloso pallone messo in angolo da un difensore. Al 12' Chianese si libera in area e lascia partire un bel tiro respinto in tuffo da Novembre. Al 19' D'Antoni riceve un buon pallone da Fanucchi, controlla e tira, ma la conclusione è deviata in angolo da un difensore. Al 22' prima grossa occasione della gara: Essabr riceve palla al limite dell'area e lascia partire un gran tiro deviato da Novembre sulla traversa. la palla vien poi allontanata fuori area. Un minuto dopo ci prova Erpen da posizione decentrata ma il suo tiro termina alto sopra la traversa. Al 25' ancora Novembre compi una bellissima parata su tiro di Erpen deviando la sfera in angolo. Al 30' l'arbitro ammonisce Campolattano per aver commesso un fallo a gamba tesa su un avversario. Campolattano diffidato, salterà la gara di domenica prossima contro il Foligno. Al 34' il Figline va via in contropiede con Frediani che appoggia a D'Antoni. L'ttaccante viene atterrato in area e l'arbitro concede il calcio di rigore. Calcia Frediani e calcia la palla alta sopra la traversa, cercando la forza anzichè la precisione. Al 36' Venitucci raccoglie la palla fuori area, controlla e tira rasoterra impegnando a terra Novembre. Al 38' ancora il Figline si rende pericoloso con Guerri che tira dalla lunga distanza e Mazzoni non trattiene; sul pallone si precipita Frediani che tenta la mezza rovesciata, ma la palla termina sul fondo. Al 41' il Figline va in vantaggio; bella palla di prima intenzione di Fanucchi per Frediani; l'attaccante fa battere una volta la palla in terra e poi lascia partire un grande sinistro che si insacca alle spalle di Mazzoni. Un gran goal. Arezzo 0 Figline 1 Non accade più niente e senza neanche un minuto di recupero l'arbitro decreta la fine del primo tempo. Alla ripresa del gioco le squadre tornano in campo con le stesse formazioni. L'Arezzo cerca subito di spingere in avanti alla ricerca del goal costringendo il Figline nella propria metà campo. Al 2' si fa però vedere il Figline con un bel cross rasoterra di D'Elia parato a terra da Mazzoni in uscita. Al 7' 'arbitro ammonisce Music per un fallo commesso ai danni di Fanucchi. Al 9' l'Arezzo fa uscire Erpen e a suo posto entra Croce e Venitucci  e al suo posto entra Maniero. Al 10' l'Arezzo pareggia sugli sviluppi di una punizione laterale. La palla ben calciata in area viene colpita di testa da Pecorari che deposita la sfera nell'angolo opposto a dove è posizionato Novembre che niente può sulla conclusione del difensore amaranto. Arezzo 1 Figline 1. Al 14' il Figline torna a farsi pericoloso con un cross di Guerri deviato da D'Antoni verso la porta. il tiro è debole e la sfera viene allontanata dalla difesa locale. Al 15' l'arbitro ammonisce D'Antoni per proteste. Insiste ancora il Figline che tiene in apprensione la difesa dell'Arezzo con Frediani,e Fanucchi, senza però che i gialloblù riescano ad impensierire il portiere locale. Al 20' bella palla di D'Elia per Frediani che entra in area e tira, ma las fera è deviata in angolo dal portiere. Al 25' l'Arezzo sostituisce Togni con Miglietta. Al 26' Arezzo pericoloso sugli sviluppi di un cross colpito di testa da Chianese con la palla che resta nei pressi della porta, prima di essere calciata via dalla difesa ospite. Al 27' il Figline sostituisce Frediani con Fioretti. Al 28' l'Arezzo passa in vantaggio; va via sulla fascia sinistra Miglietta che mette al centro un bel pallone sul quale arriva per primo Chianese che mette la sfera alle spalle di Novembre. Arezzo 2 Figline 1. Al 33' il Figline sostituisce Fanucchi e al suo posto entra Redomi. Al 35' bell'azione del Figline con uno scambio D'Antoni - Mugnaini che mette il difensore in condzione di crossare al centro, dove però Mazzoni è attento a bloccare a terra in uscita. Al 37' ancora il Figline in avanti alla ricerca del pareggio con D'Elia che crossa al centro, ma la palla è preda di Mazzoni, molto attento nelle uscite. Al 38' il Figline fa uscire Guerri e al suo posto entra in campo Cosentini. Al 39' l'arbitro ammonisce Sereni per aver ritardato la ripresa del gioco. Al 41' colpo di testa di Mazzoni sugli sviluppi di un angolo e respinta di Novembre sempre in angolo. Al 45' su classica azione di contropiede la palla arriva a Mazzoni che fa fuori un avversario e lascia partire un bel tiro che supera Novembre. Arezzo 3 Figline 1. Passano 30 secondi e il Figline accorcia le distanze con Fioretti che devia la sfera in rete. Arezzo 3 Figline 2. Ultimi minuti di gioco concitati con continui capovolgimenti di fronte. Dopo 5' di recupero la partita finisce con la vittoria dell'Arezzo. Buon Figline anche quest'oggi che però subisce nella ripresa il ritorno della squadra di casa e non riesce a portare via un risultato utile.
 Angoli 9 - 8 per l'Arezzo

 AREZZO: Mazzoni, Music, Sereni, Coppola, Terra, Pecorari, Erpen, Togni, Chianese, Venitucci, Essabr. A disposizione: Giusti, Figliomeni, Rizza, Miglietta, Orosz, Croce, Maniero. Allenatore Giuseppe Galderisi

FIGLINE: Novembre, Mugnaini, D’Elia, Bettini, Consumi, Peruzzi, Guerri, Campolattano, D’Antoni, Fanucchi, Frediani. A disposizione: Casini, Duravia, Pasquini, Del Vivo, Redomi, Cosentini, Fioretti. Allenatore Moreno Torricelli.

Arbitro Sig. Mauro Vivenzi della sezione di Brescia. Assistenti: Sig. Granella della sezione di Nichelino e Sig. Levato della sezione di Torino.

 

Ufficio Stampa

Pierluigi Ermini


fonte: tuttalac.it

facebook

sfoglia    ottobre        dicembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 10039234 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo