235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    marzo        maggio


28 aprile 2009

Cremonese: il presente da rinnovare, il futuro da costruire, il campanile da ritrovare - vascellocr.it

Non divagare... attende un grande lavoro e la tempestività è tutto ...continua a leggere >>

facebook

21 marzo 2009

Addio a Pietro Arvedi, vero cuore gialloblù Autorizzata dalla Lega Pro la commemorazione dell'ex patron dell'Hellas Verona - hellasverona.it

L'ex patron dell'Hellas è venuto a mancare nella notte, a tre mesi di distanza dall'incidente ...continua a leggere >>

facebook

20 marzo 2009

E' morto Pietro Arvedi una vita per il Verona - larena.it

Pietro Arvedi è morto all'alba. Dopo il tamponamento in autostrada del 21 dicembre, e dopo un periodo trascorso in gravissime condizioni in rianimazione ...continua a leggere >>

facebook

11 marzo 2009

La BUFALA del giorno? Mondonico presidente della Cremonese! - goal.com

Oggi la società ha smentito le voci secondo cui l'attuale tecnico sarebbe potuto diventare il nuovo presidente dei grigiorossi. ...continua a leggere >>

facebook

10 marzo 2009

Emiliano Mondonico, sarai tu il nuovo presidente della Cremonese? - vascellocr.it

Cremonese: dilaga sulla stampa la ipotesi riferita lunedì da "il Vascello" ...continua a leggere >>

facebook

1 marzo 2008

Verona Aperto fascicolo su truffa ai danni di Arvedi

Verona Aperto fascicolo su truffa ai danni di Arvedi

 
18:26 del 29 febbraio
 
Secondo quanto confermato dal procuratore capo della Repubblica Guido Papalia è stato aperto un fascicolo, affidato al pm Giulia Labia, sulla presunta truffa ai danni del proprietario unico del club, Pietro Arvedi, nella cessione dell'Hellas Verona. Arvedi ieri aveva denunciato di essere stato raggirato nella trattativa per la cessione della società di calcio gialloblù: "Mi hanno pagato una caparra con cinque milioni di euro falsi", aveva dichiarato, smententendo poi poche ore dopo, e affermando di essersi sbagliato. Gli iscritti nel registro degli indagati sarebbero l'immobiliarista bresciano Giovanni Battista Lancini e un altro imprenditore della stessa provincia lombarda

http://www.calciomercato.com/index.php?c=45&a=73057

Hellas Verona, truffa ai danni di Arvedi?


Il presidente del club scaligero aveva affermato, nel corso di una conferenza stampa, di aver ricevuto per la cessione del club una caparra con 5 milioni di euro falsi. Poi una rapida smentita. La Procura ha aperto un fascicolo. Sarebbero due gli indagati.

Si indaga sulla cessione del Verona

Si apprende dall’agenzia Ansa che, nell'inchiesta in corso sulla cessione dell'Hellas Verona sarebbe spuntato anche un giro di euro falsi. La denuncia è partita dal proprietario del club, Pietro Arvedi.

 

Il presidente del club scaligero ieri aveva affermato, nel corso di una conferenza stampa, di aver ricevuto una caparra “con 5 milioni di euro falsi”. Salvo una rapida e successiva smentita. 

 

Oggi però la procura ha ammesso di aver aperto un fascicolo sulla presunta truffa ai danni di Arvedi. Nel registro degli indagati ci sarebbero per il momento solo due persone.

 

La sorprendente notizia viene confermata anche dal quotidiano Repubblica. Secondo quanto confermato dal procuratore capo Guido Papalia è stato infatti aperto un fascicolo, affidato al pm Giulia Labia, sulla presunta truffa perpetrata ai danni del proprietario unico del club, Pietro Arvedi.

 

Si apprende sempre dalla medesima fonte giornalistica del web (link http://www.repubblica.it/news/sport_gen/sport_n_2947578.html) che gli iscritti nel registro degli indagati sarebbero l'immobiliarista bresciano Giovanni Battista Lancini e un altro imprenditore della stessa provincia lombarda.

Lancini lo scorso dicembre avviò una trattativa per l'acquisto dell'Hellas Verona, attualmente ultimo in classifica nel girone A della serie C1.

 

Redazioneweb - www.calciopress.net
http://calciopress.net/news/117/ARTICLE/4223/2008-02-29.html

facebook

29 febbraio 2008

Verona: Dalle lacrime di Arvedi all’addio di Giovanni Galli


 

Dalle lacrime di Arvedi all’addio di Giovanni Galli
 

Tristezza e qualche momento di commozione a Corte Pancaldo quando il Conte Arvedi ha annunciato l’addio di Sarri e Galli e l’arrivo in panchina di Davide Pellegrini. Nel pomeriggio all’antistadio il nuovo tecnico cerca di sorridere mentre il diggì lascia con grande amarezza.


 

LA PALLA AL TECNICO. L’EX ATTACCANTE DEL VERONA RIPRENDE IN MANO LA SQUADRA DUE MESI DOPO IL SUO ESONERO. «AVRÒ CARTA BIANCA MA NON ESCLUDO NESSUNO»
Pellegrini prepara già undici finali
 

Ma perchè Pellegrini ha ripreso il timone della squadra?
«Il presidente Arvedi mi ha chiamato e io ho accettato la proposta. Per due motivi. Innanzitutto ho un debito di risconoscenza con il Conte che mi ha lanciato nel grande calcio, in secondo luogo sono legato all’Hellas, sono innamorato di questa squadra e vorrei conquistare la salvezza perchè ci credo. Mi sono già preparato, so che faremo undici partite, nove di campionato e due di play out. Così resteremo in C1».
Ha lasciato una squadra, ne trova un’altra...
«I giocatori sono dipendenti della società, sono stipendiati e devono dare il massimo per questa squadra. Non conosco i nuovi ma ho già allenato quelli che sono rimasti dopo il mercato. Già questo è un vantaggio ma una cosa dev’essere chiara, non ho preclusioni per nessuno, il posto da titolare si conquista ogni giorno sul campo».
Anche Sarri ha sempre difeso il gruppo, una squadra che lavora bene in allenamento...
«E poi si blocca la domenica, al momento della partita. Lo so benissimo, l’ho provato sulla mia pelle. Però, nonostante tutto, credo in questa squadra, non posso dire nulla per quello che riguarda l’impegno, l’abitudine al lavoro, l’attaccamento alla maglia. C’è un blocco psicologico, la palla scotta e pesa».
Quanto cambierà Pellegrini? Se cambierà...
«Ho seguito le partite anche in questi mesi e mi sono fatto un’idea. Durante la mia gestione della prima squadra e anche con la Berretti ho assimilato alcuni schemi che potranno essere adattati a questa squadra. Abbiamo gli uomini per fare questo o per modificare assetto a partita in corsa, vediamo».
Perchè i giocatori hanno paura?
«Se risolvo questo problema trovo la chiave per vincere tutte le partite. Chissà cosa succede quando vanno in campo? Hanno l’esperienza e la qualità per fare bene ma si bloccano. Questi giocatori devono dimostrare prima di tutto a loro che cosa fanno fare, poi ai tifosi, poi all’allenatore».
Resta il problema del gol...
«Non è una novità, ci portiamo dietro questo problema dall’inizio del campionato. Ho cercato di cambiare anche l’assetto durante la mia gestione, un modulo nuovo per far entrare in area i centrocampisti, per dare alternative alla manovra offensiva. Dobbiamo provarci ancora, se vogliamo la salvezza dobbiamo fare gol, su questo non ci sono dubbi. Galli non ha portato l’attaccante a gennaio? Sono sicuro che c’ha provato, probabilmente non c’è riuscito».
Pellegrini avrà carta bianca?
«Certo, sono l’allenatore e sono il responsabile di questa squadra. Mi piacciono le sfide e voglio affrontare questa avventura con grande determinazione. Io ci credo, devono crederci anche i giocatori».

 

Luca Mantovani
L’Hellas ha già fatto quattro rivoluzioni e cambiato tre allenatori. Il caos continua ma Davide Pellegrini pensa positivo e rilancia la terapia del sorriso. «Da giocatore, a Venezia, ho cambiato cinque allenatori in una stagione - racconta - ma ci siamo salvati a quattro o cinque giornate dal termine. L’Hellas è arrivato a quattro, spero che si fermi qui». Anche perchè il Conte assomiglia sempre di più a Maurizio Zamparini, il «mangia allenatori» per eccellenza. Arvedi ne ha già cambiati cinque in un anno e mezzo di gestione, è sulla strada buona. Il ritorno di Pellegrini è la conferma di una gestione schizoide della società


 

Il Club delle «3 D» alla guida dell’Hellas
 

Davide Pellegrini è tornato alla guida dell’Hellas due mesi dopo la sua ultima panchina. Era il 23 dicembre del 2007, si giocava al Bentegodi la sfida tra Hellas e Cremonese, seconda di ritorno. Finì uno a uno e negli ultimi minuti fu annullato un gol regolare a Iakovlevski. Con Maurizio Sarri sono stati licenziati anche il vice Francesco Calzona, il preparatore atletico Francesco Bertini e l’allenatore dei portieri Mirko Timagli. Pellegrini riporta in riva all’Adige Dario Marigo come preparatore dei portieri e sarà affiancato come vice dall’ex difensore gialloblù Diego Caverzan. Il Club delle 3 D - Davide, Diego e Dario - dovrà guidare il Verona verso la salvezza. Torna anche il preparatore atletico Cristian Mazzurana. Questo il nuovo staff tecnico chiamato da Arvedi per cercare la grande impresa di tenere il Verona in C1 nonostante l’ultimo posto in classifica


 

IL MESSAGGIO POSITIVO. IL PORTIERE CANCELLA LE PARTITE NEGATIVE
Rafael rialza la testa «Non ho paura»
 

«Prima sembrava quasi che la palla mi arrivasse da sola sulle mani. Adesso devo andare a cercarla. Eppure sono rimasto sempre lo stesso». I mali del Verona a volte producono strani effetti. E anche Rafael Pinheiro ha dovuto cedere all'orrendo contagio del virus che sta decimando le speranze dei gialloblu. Sicuro e determinante nella prima parte della stagione. Alla caccia di se stesso oggi. Dopo qualche prestazione sottotono, il portiere s'interroga.
Rafael, anche lei è vittima del male oscuro che assilla il Verona?
«Se un gruppo è triste, se una squadra è triste, anche il portiere è triste. E, se le cose non vanno bene, ne risento anch'io. Questo mi sembra normale. Lunedì è il mio compleanno...molto probabilmente non lo festeggerò».
Che cosa le sta succedendo?
«Non sono diverso da prima. Vado in campo pensando sempre a non prendere gol. Prima mi riusciva molto bene. Adesso un po' meno. Spero di rifarmi in fretta».
La cura qual è?
«La serenità. Non pensare in negativo. Serve a me, ma servirà anche a tutta la squadra».
La prima rete subita a Terni fa riflettere su due aspetti: il Verona appare disattento e impreparato
«A rivedere il gol... pare proprio di sì. Tutto si è svolto molto velocemente. Sicuramente c'è stata disattenzione».
Altra impressione: in campo sembra che gli altri corrono, e che il Verona spesso si limiti a passeggiare spedito. Così non va...
«È la pressione. Una brutta bestia, che ti blocca, che ti fa dimenticare tutto quello che avevi preparato durante la settimama».
Ma lo sa che da qui alla fine, vista la vostra posizione di classifica, le pressioni non faranno altro che aumentare?
«Certo, e allora qui serve qualcosa di diverso».
Cosa?
«La personalità. Quella che abbiamo magari tenuto dentro. Quella che un giocatore vero deve saper far uscire al momento giusto».
In 25 giornate, però, non ci sono stati segnali in tal senso...
«Ci dà un immenso fastidio non trovare una risposta a questo problema. Ne abbiamo parlato spesso anche nello spogliaotoio, ci siamo confrontati a lungo. E abbiamo messo a nudo le nostre perplessità. Siamo ancora in tempo per riprovarci. Cos'altro posso dire? Dovremmo essere...diversi da quello che siamo stati fin qui già dalla prossima partita. Un Verona nuovo dal primo all'ultimo minuto».
La fascia a Terni è passata da Comazzi ad Orfei, lei che cosa ne pensa?
«È una scelta del mister. Una come tante altre. L'allenatore ti fa giocare o ti lascia fuori. Ti mette qua o là. E tu accetti».
Il mercato di gennaio ha rivoluzionato la squadra. Eppure fino ad oggi l’apporto dei nuovi arrivati è stato pressochè irrilevante. Non la preoccupa questa situazione?
«La situazione nella quale è finito il Verona è difficile per tutti. Credo che a questo punto non abbia senso fare distinzione tra giocatori vecchi e nuovi acquisti. Dobbiamo calarci tutti nella realtà del Verona, e provare a fare qualcosa di importante».
Il Verona ha paura?
«Paura? Se abbiamo paura è meglio che lasciamo perdere tutto. Chi ha paura se ne deve stare chiuso in casa...».S. A


http://www.larena.it/

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. larena.it verona arvedi galli

permalink | inviato da ipse dixit il 29/2/2008 alle 23:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


28 febbraio 2008

Arvedi: hanno cercato di comprare il Verona pagandomi con 5 milioni di euro falsi

ARVEDI, NUOVA FARSA: PRIMA ACCUSA

E' l'ennesima farsa targata Piero Arvedi. Questa mattina, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico Pellegrini, l'amministratore unico del Verona aveva chiarito perchè lo scorso dicembre era saltata la cessione della società ad un gruppo bresciano.

"Il 20 dicembre stavo per cedere" ha detto Arvedi "ma dai compratori mi è stata data una caparra di 5 milioni di euro... falsi". Arvedi ha poi dichiarato davanti a microfoni e taccuini di aver denunciato l'accaduto ai Carabinieri di Peschiera.

Parole che lo stesso Arvedi a distanza di qualche ora ha però clamorosamente smentito. La circostanza della denuncia è stata smentita anche dai Carabinieri di Peschiera.


VERONA, PELLEGRINI DIRIGE IL PRIMO

Davide Pellegrini sta dirigendo all'antistadio il suo primo allenamento da quando è tornato allenatore del Verona. Presenti una cinquantina di tifosi. Comazzi a riposo. Lavoro differenziato per Greco, Altinier, Mancinelli e Bozzola. Rafael dopo il riscaldamento è tornato negli spogliatoi per un problema alla mano. Il resto del gruppo a disposizione del tecnico Pellegrini e del suo vice, Diego Caverzan.


GALLI: SONO UNA PERSONA SERIA, NON

L'ex direttore generale Giovanni Galli, dopo aver ribadito al conte Arvedi la sua volontà di lasciare l'Hellas, ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a dimettersi. "La decisione di esonerare Sarri è stata solo ed esclusivamente di Arvedi. Senza l'allenatore che avrebbe dovuto rilanciare il Verona e che io ho portato in gialloblù, non avevo senso per me continuare. Ho rinunciato ad un contratto importante, ma l'onestà e la coerenza vengono prima di qualsiasi altra cosa, soldi compresi".

Galli non esclude un suo ritorno a Verona. "Ho cercato di farmi apprezzare e di essere limpido nelle decisioni. Un fallimento il mio? I risultati dicono questo. Ero arrivato con la squadra a meno uno dal penultimo posto. Me ne vado a meno quattro. Saluto i tifosi, che meritano molto di più da questa squadra, e saluto la Curva, che è stata fin troppo paziente. In futuro non escludo di poter lavorare ancora in questa piazza. Il Verona sarà il primo risultato che andrò a cercare sul Televideo". In chiusura Galli rilascia dichiarazioni sibilline: "Mi rimprovero di aver dato troppa fiducia a tante persone. Sono convinto che la squadra abbia i mezzo per centrare la salvezza. E se l'obiettivo dovesse essere raggiunto, magari qualcuno ringrazierà qualcun altro..."


Arvedi: hanno cercato di comprare il Verona pagandomi con 5 milioni di euro falsi

Clamorose dichiarazioni del presidente dell'Hellas Verona Piero Arvedi questa mattina nella sede di Corte Pancaldo. Arvedi ha spiegato la decisione di esonerare Sarri e richiamare Pellegrini. Ha detto di aver accettato le dimissioni di Giovanni Galli e poi ha svelato un clamoroso retroscena sulla vendita del Verona. "Mi hanno portato una caparra di 5 milioni di euro falsi". Nel pomeriggio lo stesso Arvedi ha smentito se stesso: "Mi sono inventato tutto"

http://www.tggialloblu.it/tggb/


Caos Verona: via Sarri, torna Pellegrini

28/02/2008

Il tecnico paga i pessimi risultati. Se ne va il d.g.
Galli. Il sindaco e la fusione col Chievo «Va bene se resta il nome Hellas». Continua la crisi dei gialloblù: ultimo posto nel girone A di C1 e quarto tecnico!

Un ciclone. L´ennesimo in casa Hellas. Da ieri sera, Maurizio Sarri non è più il tecnico dei rossoblù. E al suo posto l´amministratore unico Arvedi ha richiamato l´allenatore della Berretti, Davide Pellegrini. In pratica il quarto tecnico di questo campionato. La notizia era nell´ aria anche se ieri, alla ripresa dopo la disastrosa partita di Terni, Sarri era regolarmente al campo d´allenamento. Nel frattempo però Piero Arvedi, aveva già parlato con Pellegrini e con Galli, il direttore generale che aveva stipulato con Sarri un contratto a lunghissima scadenza, fino al 2010. A Sarri sono state chieste le dimissioni (non date) e poi comunicato l´esonero. Pellegrini sarà presentato questa mattina alle 10.30 nella sede di Corte Pancaldo. La mossa di Arvedi ha spiazzato Galli. Il quale ha fatto di tutto per far desistere il proprietario dalla sua intenzione di esonerare Sarri. Inutilmente. Inevitabile a quel punto che anche Galli rimettesse il suo mandato su cui Arvedi si è riservato di decidere.

CIFRE IMPIETOSE - Sarri è stato condannato dai pessimi risultati: un punto in sei gare (frutto del solo pareggio in trasferta con la Pro Sesto al debutto) non gli hanno permesso di continuare. Pellegrini nelle dodici gare in cui si è seduto sulla panchina del Verona aveva invece raccolto 12 punti, non moltissimi, ma comunque un bottino che si pioteva considerare onorevole. Due ne aveva messi insieme Colomba, il primo ad essere esonerato, dopo sette gare di campionato.

IL SINDACO E LA FUSIONE - Intanto continuano a girare in città le voci di una possibile fusione col Chievo. Sull´argomento è intervenuto anche il sindaco di Verona Flavio Tosi, che dovrebbe essere il motore di questa unione. «Prima di tutto — ha detto Tosi che ha sempre dichiarato l´ammirazione per il Chievo e il tifo per il Verona «mi pare che il problema sia quello del nome che dovrebbe essere quello della società più blasonata. Ma sarebbe necessario un tavolo, una concertazione. Bisognerebbe sentire i tifosi di entrambe le squadre, vedere se loro sono d´accordo... Resta il dato più importante. Il Chievo è una squadra gestita benissimo, il Verona è l´esatto contrario. Abbiamo invitato più volte Arvedi a investire nel Verona oppure di stabilire un prezzo equo per permettere a nuovi imprenditori di acquistare la società. Ma nulla è successo su questo fronte». Ma, da tifoso, Tosi come vedrebbe questa unione? «Beh, insomma... — conclude sorridendo il sindaco — se dopo la fusione restasse il nome Hellas Verona sarei anche contento...».

Gazzetta dello Sport - Gianluca Vighini

[Foggiacalciomania.com /RG4]
http://www.foggiacalciomania.com/rubriche/news.asp?id=16371

facebook

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. tggialloblu.it verona arvedi

permalink | inviato da ipse dixit il 28/2/2008 alle 20:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia    marzo        maggio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo