235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    maggio        luglio


6 giugno 2009

Crotone con un piede in finale, Benevento riceve il Foggia, Lanciano e Foligno ricevono Juve Stabia e Pistoiese - realsports.it

Calcio Iª Div. B - Aspettando play-off e play-out ...continua a leggere >>

facebook

11 dicembre 2008

Il Punto sull’Arezzo: I critici sono serviti, la squadra c’e’!!!

I toscani rispondono sul campo a critiche e giudizi troppo affrettati. ...continua a leggere >>

facebook

8 dicembre 2008

Crotone, Sconfitta interna La crisi societaria si fa sentire

Crotone sconfitto in casa dopo 25 partite da un Arezzo che ha meritato i tre punti. Il ruolo di leader del girone non si addice alla squadra di mister Moriero. ...continua a leggere >>

facebook

8 dicembre 2008

L’Arezzo rifila tre sberle al Crotone

Nel match clou i toscani giganteggiano ed il Crotone perde l’imbattibilità allo Scida. ...continua a leggere >>

facebook

7 dicembre 2008

Un grande Arezzo sbanca Crotone

Baclet decide la partita al 93' La sfida dello “Scida” mette di fronte due squadre in piena lotta per la prima posizione: da una parte il Crotone di Francesco Moriero ...continua a leggere >>

facebook

7 dicembre 2008

Crotone-Arezzo 2-3

Sesto campionato disputato insieme dal Crotone e dall'Arezzo. Dal 99/2000 a oggi tre campionati di C1 e tre di B, con risultati sempre molto simili, ...continua a leggere >>

facebook

5 dicembre 2008

Arezzo, scontro al vertice col Crotone

L'Arezzo si prepara per la lunghissima trasferta di Crotone. In Calabria gli amaranto troveranno di fronte una squadra al secondo posto in classifica, con un punto in più degli avversari. ...continua a leggere >>

facebook

7 aprile 2008

Il Crotone rischia d’uscire dai play-off dopo il pareggio interno con l’Arezzo

Image 

Il Crotone rischia d’uscire dai play-off dopo il pareggio interno con l’Arezzo.Mister Indiani, assente alla conferenza stampa, del dopo partita, per non perdere l’aereo.  
Crotone            1

Arezzo             1

Marcatori: Martinetti ( r ) 46° p.t. Ghezzal ( r ) 22° s.t.

Crotone: Concetti, Borghetti, Rossi, Fiasconi, Bonomi, Pacciardi, Basso (Petrilli),
Pederzoli (Briglia), Dalrio (Espinal), Galardo, Ghezzal. All. Indiani
Arezzo: Marconato, Bricca, Goretti, Ranocchia, Lanzara, Beati, Cavagna (Falsino),
Togni, Maglietta (Bondi), Chianese (Myrtai), Martinetti. All. Cuoghi
Arbitro: La Rocca di Ercolano

Note: calci d’angolo 7 a 6 per l’Arezzo, ammoniti Bricca, Beati, Goretti, Lavagna,
Martinetti, Pacciardi, Rossi, Fiasconi. Espulso Fiasconi, sul finire del p. t.           Recupero 2 e 3 minuti.
L’espulsione di Fiasconi sul finire del primo tempo, per aver deviato il pallone con un braccio in area di rigore e conseguente penalty a favore dell’Arezzo trasformato da Martinetti. Rigore a favore del Crotone, al 22° del s.t. trasformato da Ghezzal che riporta la partita in parità. Rigore sbagliato dallo stesso Ghezzal due minuti dopo, concesso dall’arbitro per atterramento di Galardo in are di rigore, che ha impedito alla sua squadra di passare in vantaggio.
Attorno a queste tre azioni si racchiude la partita tra il Crotone che aveva assoluta necessità di conquistare i tre punti per rimanere al secondo posto, e l’Arezzo che cercava la vittoria per inserirsi nei play-off.A fine partita, il risultato penalizza entrambe. Crotone che scivola al quinto posto, Arezzo che deve rinviare alle prossime quattro gare la possibilità di disputare gli spareggi promozione.Che l’incontro era di vitale importanza, dopo le due consecutive sconfitte subite in trasferta dalla squadra del presidente Vrenna, si evidenziava dai prezzi popolari praticati al costo di tre euro nei settori: tribuna scoperta e curva sud. Neanche in quest'occasione, il Crotone ha avuto il massimo sostegno dei suoi tifosi.Adesso tutto diventa più difficile, non più all’inseguimento del primo posto, ma rimanere tra le prime cinque per non perdere il treno dei play-off.L’incontro con l’Arezzo è stato il peggiore visto allo Scida dall’inizio del campionato. Difesa, schierata con Fiasconi al posto di Ogbonna dopo che questo ha accusato dolori muscolari in fase di riscaldamento, poco attenta in diverse occasioni, tanto da far giganteggiare il duo Chianese, Martinetti, in modo particolare in occasione del rigore commesso proprio su Martinetti che indisturbato è entrato in area di rigore.Ma se colpe vanno addossate al Crotone del primo tempo, queste ricadono per intero sul centrocampo predisposto da mister Indiani. Sempre gli stessi uomini: Pacciardi, Pederzoli, Galardo, senza mai un turnover. Eppure in organico ci sono anche Petrilli, Briglia, Prevete arrivato a gennaio, Espinal.A cambiare il volto al Crotone nel secondo tempo è stato proprio l’ingresso di Petrilli al posto dello spento Basso, Briglia al posto di Pederzoli, e per ultimo, quando però mancavano pochi minuti alla fine dell’incontro, Espinal in sostituzione di Dalrio.Con questi uomini in campo si è visto un altro Crotone che avrebbe potuto vincere se, come abbiamo detto all’inizio, Ghezzal avesse trasformato il secondo rigore. Il primo che il franco algerino sbaglia dopo sei centri consecutivi.La partita non ha detto altro, se non la possibilità del raddoppio da parte dell’Arezzo ad inizio secondo tempo se Borghetti non avesse tolto, dai piedi di Myrtai, un pallone che doveva essere adagiato soltanto in rete.Adesso per la squadra di mister Indiani tutto diventa più difficile fin dalla prossima trasferta in quel di Lanciano dove deve conquistare assolutamente qualche punto, pena l’esclusione dai play-off.
Giuseppe Livadoti
http://www.videocrotone.tv/index.php?option=com_content&task=view&id=358&Itemid=2

facebook

7 aprile 2008

Arezzo, a Crotone l’ennesima occasione persa e ora la strada per i play-off si complica

Arezzo, a Crotone l’ennesima occasione persa e ora la strada per i play-off si complica

In vantaggio di un goal e di un uomo, espulso Fiasconi a fine primo tempo, l'Arezzo compie l'errore di sempre, non chiudere una partita dominata, l’aribitro Ercolano fa il resto, non concede il secondo rigore peraltro netto a Martinetti e ne concede due inesistenti al Crotone. Menomale che Ghezzal spedisce alto il secondo altrimenti la lotta play-off era chiusa, la fiammellina rimane accesa.



AREZZO - L'arbitro La Rocca di Ercolano rimarrà nella mente dei tifosi aretini per parecchio tempo se le cose dovessero andar male, tradotto in parole povere se l’Arezzo non centra i play-off sarà molto per merito del fischietto partenopeo che ieri ne ha davvero combinate di tutti i colori. Era una partita delicatissima, fondamentale per le sorti della stagione e l’Arezzo non sbaglia l’approccio se pur incerottato, mancavano infatti i vari Mezzanotti, Rivas e Conte. Cuoghi azzecca tutto piazzando Bricca a destra in difesa e poi disegnando un rombo a centrocampo con Beati vertice basso, Maglietta e Cavagna ai lati e Togni vertice alto con il preciso compito di bloccare il centrocampista rossoblu Pederzoli vera fonte del gioco crotonese. I piani del tecnico sembrano perfetti, l’Arezzo schiaccia il Crotone e allo scadere ottiene il meritato vantaggio. Martinetti, positivo anche ieri, tira e Fiasconi si distende in una parata degna di Buffon, La Rocca indovina l’unica cosa giusta del match, indica il dischetto, tira fuori il secondo giallo e manda sotto la doccia il centrale di Indiani. Sembra fatta, ma l’infortunio di Chianese, lussazione alla spalla, stagione finita?, e l’arbitro compicano i piani dell’Arezzo che potrebbe raddoppiare a inizio ripresa, ma anziché decretare il rigore La Rocca ammonisce Martinetti per simulazione. Non basta, perché poi s’inventa due rigori inesistenti a favore del Crotone. Ghezzal segna il primo, manda alto il secondo, menomale. La corsa paly-off si complica, i punti di ritardo sono sempre 3, ma le giornate diminuiscono in più senza Chianese in attacco sarà tutto più difficile. Domenica contro l’Ancona la prima delle quattro finali da vincere.

Aggiornato 07/04/2008 13:15   Scritto da Marco Piga
http://www.calciotoscano.it/modules.php?op=modload&name=PagEd&file=index&page_id=22417

facebook

7 aprile 2008

Arezzo, pareggio con tanta rabbia

Arezzo, pareggio con tanta rabbia
Scritto da: Andrea Avato, domenica 06 aprile 2008
Visto: 157 volte.

Image
Cuoghi arrabbiato con l'arbitro
L'Arezzo torna a casa da Crotone con tanto amaro in bocca. Non è una novità, almeno per quanto riguarda questo campionato, ma i rigore concessi e non concessi allo "Scida" gridano vendetta. L'arbitro La Rocca di Ercolano, un fischietto esperto al quinto anno nella Can di serie C, ha perso la bussola nel secondo tempo, impedendo all'Arezzo di andare sul doppio vantaggio e rimettendo in pista un Crotone così brutto che pure i tifosi rossoblù avevano cominciato a fischiarlo. Il fallo plateale di Pacciardi su Martinetti, a inizio ripresa, poteva valere il penalty del raddoppio e invece, addirittura, l'attaccante amaranto si è beccato il giallo per simulazione. E stendiamo un velo pietoso sui tiri dal dischetto assegnati al Crotone: visibilmente inventato il primo, molto dubbio (per usare un eufemismo) il secondo. Per fortuna che Ghezzal ne ha trasformato uno solo, altrimenti staremmo qui a parlare di una sconfitta paradossale. E' soprattutto per questo che il pari brucia, perché in campo per larghi tratti di gara c'è stata una squadra soltanto e perché Marconato, in uno scontro diretto molto temuto, ha dovuto compiere un'unica, vera parata. Poi si può dire anche che, facendo i conti della serva e ripensando agli episodi pro Arezzo contro Pescara e Samb, gli errori arbitrali vanno e vengono. Quelli di La Rocca, in ogni caso, sono particolarmente pesanti e incomprensibili e rischiano di rivelarsi determinanti per la classifica finale. Se l'Arezzo oggi avesse vinto, si sarebbe appaiato al Crotone a quota 47 punti, in piena bagarre. Ora invece il distacco dalla quinta posizione è tornato a 3 lunghezze.

Fatta la premessa, doverosa, su una direzione di gara che resterà negli annali, vanno sottolineate le luci e le ombre di una prestazione double face. Cuoghi ha schierato la squadra col rombo a centrocampo, piazzando Beati davanti alla difesa, Cavagna e Miglietta ai lati e Togni trequartista col compito di pressare Pederzoli, il regista crotonese. In difesa lo stoico Bricca ha stretto di nuovo i denti e si è preso la briga, con un ginocchio malconcio, di fronteggiare lo spuaracchio Ghezzal. Il primo tempo degli amaranto è stato il migliore della stagione: perfetta copertura del campo, reparti corti, giro palla preciso e veloce, interscambi continui. Bravo Beati, bravo Miglietta, bravo Togni, volitivo Cavagna, ispirato Martinetti. Il Crotone, invece, una delusione. Spenta e senza idee, la squadra di Indiani non è mai entrata in partita, anche se ha capitolato solo al 46' su rigore (netto e propiziato da Martinetti). Poteva essere la svolta della stagione, anche perché Fiasconi era stato espulso per doppio giallo. Purtroppo il difetto dell'Arezzo, che ha tantissima qualità, è quello solito: al momento di sferrare il colpo del ko, si specchia nelle giocate, si fa frivolo, cerca il ricamo in luogo dell'affondo. Con il match in bilico, l'imprevisto è sempre in agguato. Difatti, i colpi di genio dell'arbitro hanno scombussolato il match e a poco è valso un finale generoso ma anarchico dal punto di vista tattico, con Martinetti che per seguire l'estro arretrava fin sulla tre quarti lasciando solo Myrtaj in attacco. Qualche appunto a se stesso, l'Arezzo deve farlo. Non è possibile che in superiorità numerica non riesca mai a mettere al sicuro il punteggio. Certo, le assenze erano numerose e quella di Rivas ha pesato, soprattutto nel secondo tempo, senza contare l'infortunio di Chianese. E così la temuta trasferta di Crotone, su un campo inviolato, diventa il più grande dei rimpianti. Questo è il bello, o il brutto del calcio. E se andiamo a rivedere i rigori dati e non dati, mamma mia che disastri...

  Le pagelle di Crotone-Arezzo

Scritto da: Andrea Avato, domenica 06 aprile 2008
Visto: 56 volte.

Image
prova leonina per Bricca
Le pagelle di Crotone-Arezzo.
Martinetti 7.5. Bella partita, di qualità e anche di quantità. Sta bene e lo sa, difatti viene a giocare più palloni che può su tutto il fronte d’attacco. Sfiora il gol, si guadagna il rigore del vantaggio, trasforma con freddezza dal dischetto. E poi di rigore ne meriterebbe un altro, ma l’ineffabile La Rocca gli dà un ridicolo giallo per simulazione. Sempre pericoloso, cattivo nella gestione della palla. Nel finale, per un eccesso di generosità, arretra quindici metri di troppo e fa il trequartista, lasciando Myrtaj solo là davanti. In chiusura, a testimonianza che il vento è cambiato, va sotto il settore dei tifosi amaranto e, applaudito, lancia la sua maglia di là dalle transenne.
Bricca 7. Una prestazione leonina. Contro lo spauracchio Ghezzal scende in campo con un ginocchio ballerino. Un po’ menomato nei movimenti, concede al franco algerino soltanto due o tre volate innocue. Nell’uno contro uno, dove Ghezzal di solito è vincente, Bricca la spunta sempre. Ammonito in occasione del secondo, risibile rigore, salterà l’Ancona e potrà curarsi il suo ginocchio dolorante.
Goretti 7. Che giocatore. Capisce in anticipo dove arriverà la palla e si fionda in zona con invidiabile tempismo. La cosa che strappa applausi, metaforici e non, è la sua abilità nell’inserirsi palla al piede, squarciando il centrocampo avversario con irrisoria facilità. E anche di testa non è male per niente. Una partita quasi impeccabile.
Togni 7. Primo tempo splendido, in pressing su Pederzoli e su tutti quelli che gli passano vicino. Spende molte energie, senza smarrire dinamismo. Concetti gli nega il gol su punizione, offre un paio d’assist al bacio e si fa sempre trovare smarcato. E’ la seconda partita consecutiva ad alti livelli.
Marconato 6.5. Nel primo tempo, come gli accade da un po’, guarda gli altri giocare. Nella ripresa idem fino al 20’, poi La Rocca si inventa i fuochi d’artificio e lui si ritrova Ghezzal due volte davanti. Quasi tocca il primo rigore, il secondo finisce fuori direttamente. Da segnalare una deviazione provvidenziale su tiro di Galardo e un’uscita così così su traversone laterale. Tutto qui.
Ranocchia 6.5. Primo tempo sufficiente, con un paio d’errori inusuali per uno come lui, che dopo la doccia è volato a Roma al raduno dell’Under 20, in partenza per la Germania. Nella ripresa torna il Ranocchia vero e Dal Rio non la struscia mai.
Beati 6.5. Giganteggia davanti alla difesa, approfittando delle amnesie di Galardo e Pacciardi e giocando con ordine e idee chiare. Tra i più lucidi anche nel finale. Se solo avesse il tiro in porta… Due volte potrebbe scaricare la bomba ma ne vengono fuori due tiracci.
Chianese 6.5. Gioca di sponda, gioca di malizia, gioca di fino. E’ un attaccante completo e si vede. Dopo quaranta minuti si scontra con Rossi e cade male a terra. Si tocca la spalla, esce, rientra, va al tiro sfiorando il gol. Quel movimento è fatale, la diagnosi dice lussazione e un mese di stop. Una grave perdita per l’Arezzo.
Lanzara 6. Fa il suo, non cala l’attenzione e quando può si inserisce. A differenza di altre partite, arriva meno di frequente al cross. L’arbitro gli fischia contro un rigore che più si guarda e più viene da ridere.
Cavagna 6. Una cosa buona e una così così, una bella intuizione e un errore in appoggio. Però si danna l’anima, fa un sacco di movimento e si propone con continuità. Paga la disaffezione ai novanta minuti e Cuoghi, quando ne avverte la stanchezza, lo sostituisce. Ammonito, pure lui come Bricca salterà l’Ancona.
Miglietta 6. E’ la media tra il 7 del primo tempo e il 5 del secondo. Comincia alla grande, facendo vedere che è una mezz’ala completa: piedi buoni, testa alta, cattiveria quando serve. Dopo l’intervallo, chissà perché, si mette a fare il narciso di tacco e di punta. Cuoghi non gradisce e lo toglie.
Myrtaj 5.5. L’ultimo scampolo di partita l’aveva giocato il 20 gennaio a Pistoia. Poi l’infortunio al polpaccio gli era costato un paio di mesi di stop. Logico che non sia al massimo, ma vanifica un assist di Martinetti che poteva essere sfruttato meglio.
Bondi e Falsini ng.
http://www.amarantomagazine.it/

facebook

sfoglia    maggio        luglio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo