235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Il Crotone-Samba affonda un generoso Foligno. - fccrotone.blogspot.com | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11762044 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    febbraio        aprile


17 marzo 2009

Il Crotone-Samba affonda un generoso Foligno. - fccrotone.blogspot.com


I Pitagorici si esaltano grazie ad una superba prestazione collettiva condita dall’estro di Calil.
Gli Umbri non demeritano, ma è l’evidente divario tecnico a fare la differenza.

_________________________________

CROTONE-FOLIGNO 4-2

CROTONE (4-2-3-1): Concetti 7; Galeoto (Cap.) 6,5, Diniz 6,5, Scognamiglio 6,5, Morleo 6,5; Pacciardi 6, Galardo 7; Petrilli 7,5 (58’ Aurelio 6), Calil 8 (66’ Carcuro 6), Basso 7 (89’ Figliomeni sv); Russo 6.
A disposizione: Farelli, Quondamatteo, Pedotti, Orosz.
Allenatore: Francesco MORIERO 8

FOLIGNO (4-3-3): Conti 6; Petterini 7, Buscaroli 5,5, Guastalvino (Cap.) 5,5, Pencelli 6,5 (85’ Baldanzeddu sv); Signori 6,5, Borgese 7 (30’ Mandorlini 5,5), Furiani 5,5 (58’ Cesaretti 6,5); De Paula 5,5, Coresi 6,5; Cipolla 6.
A disposizione: Palanca, Cotza, Gregori, Lispi.
Allenatore: Paolo INDIANI 6

Arbitro: Michele GALLO di BARCELLONA POZZO DI GOTTO 5,5 (Dioletta 6 - Tozzi 5).

Marcatori: 22’ Coresi su rigore (FG); 26’ Calil, 36’ Basso, 41’ Petrilli e 48’ Calil (KR); 75’ Cesaretti (FG).

Ammoniti: Diniz e Pacciardi (KR); Buscaroli e Cipolla (FG).

Recupero: +2 nel Primo Tempo; +4 nel Secondo Tempo.
Calci d’Angolo: 5 per il Crotone, 8 per il Foligno.

Spettatori: 2500 circa con buona rappresentanza ospite.
NOTE: Pomeriggio parzialmente nuvoloso e fresco; terreno in buone condizioni.

_________________________________

Crotone - Domenica 15 Marzo 2009, Ore 14:30 - Stadio Comunale “Ezio Scida".


_________________________________

Prendete un bravo calciatore Brasiliano, motivato ed in smagliante forma dal punto di vista atletico.
Mettetelo in un campo da calcio, in una posizione a lui congeniale e provate a dargli un pallone.
Non potrà non deliziare la platea con tocchi magici e numeri d’alta scuola.
Ecco a voi il ritratto definito di Caetano Prosperi Calil, oggetto apparentemente misterioso del calciomercato estivo Crotonese, ma solita, ennesima scommessa vinta dal direttore sportivo Beppe Ursino e da un talent scout d’eccezione che decise di portarlo alla Fiorentina: Pantaleo Corvino.
A scanso di equivoci, si dovrà pur specificare che non si è ammirato solo il “Calil-Show” allo Scida.
Il malcapitato Falchetto Umbro ha dovuto pagar dazio, nonostante una buona preparazione tattica, chinando il capo di fronte al genio ed allo spietato tasso tecnico degli uomini di Moriero.
La devastante forza di Petrilli, la corsa impetuosa di Morleo e Galeoto, il rientro in grande stile di Galardo, la solita verve di Basso e l’ottima prestazione del sorprendente Diniz, shakerati da un barman d’eccezione come il buon Checco, hanno finito con l’impallinare il povero Conti per ben quattro volte.
Il Foligno di Indiani, uno dei maestri indiscussi di questa Lega Pro e profondo conoscitore delle strategie Pitagoriche, con determinazione e gagliardia era persino riuscito a portarsi in vantaggio.
Poi col passare dei minuti il Crotone è cresciuto, realizzando due reti a dir poco strepitose, segnandone altre due e finendo col vivacchiare di rendita per il resto della partita.
I BiancoAzzurri, ad onor del vero, hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, attaccando fino all’ultimo secondo di gara e mettendo i brividi a Concetti in più di un’occasione, ma lo Squalo di questi tempi è un autentico predatore della categoria e difficilmente può recitar la parte della preda in casa propria.
Una reazione ed una volontà, dunque, che lasciano ben sperare in chiave salvezza ed in vista delle prossime nove finali che attenderanno la compagine allestita dal Presidente Zampetti.

PRIMO TEMPO:
La gara appare fin dai primi minuti deliziosa, le portate sono servite fumanti sul tavolo dello Scida.
Indiani prova a cambiare modulo nel tentativo di irrobustire la difesa.
Si passa così dal collaudato 3-4-3 coi tre marcatori difensivi, ad un ben più quadrato 4-3-3 coi terzini Petterini e Pencelli ed i centrali Guastalvino e Buscaroli, schierato a sorpresa al posto di Gregori.
In avanti il velenoso trio formato da Cipolla, Coresi e De Paula.
Moriero risponde con il solito 4-2-3-1, ma da par suo, anche Checco ha un paio di novità per i tifosi locali.
Il rapido Diniz schierato al centro della difesa al posto di Pedotti ed il rientro di Galardo fin dal primo minuto, dopo uno stop durato due mesi per via di un trauma distorsivo subito dopo uno scontro in allenamento.
Nei primi venti minuti le squadre creano pochissime conclusioni pericolose, ma il gioco appare spumeggiante e veloce; la gara in pratica è davvero godibile, specchio limpido della bravura dei rispettivi allenatori.
Si evince tra i Folignati l’importante contributo fornito da Borgese che svaria davvero per ogni zona del campo.
Cipolla e Coresi provano a dettare i tempi su tutto il fronte dell’attacco umbro ed al 22’ minuto, proprio su un pallone tenuto in campo dall’ex-Pistoiese, nasce l’azione che porterà alla marcatura.
Il trequartista infatti, prende palla, converge, supera due avversari ed inventa un taglio rapido per Pencelli che con un prodigioso colpo di tacco innesca la cavalcata portentosa di Petterini che penetra di prepotenza nell’area di rigore RossoBlù e viene maldestramente atterrato da Pacciardi.
Il fallo da rigore per Gallo è indiscutibile, ma dopo aver indicato senza indugio il dischetto, l’arbitro siciliano ammonisce per sbaglio Diniz.
Un errore che in un qualche modo peserà sull’incontro, dato che lo stesso Pacciardi sarà successivamente ammonito.
Coresi nel frattempo è spietato e porta in vantaggio i suoi.
La gioia dei Falchetti dura tre giri di lancette.
È il 26’ quando dai 23 metri, su servizio impeccabile di Galeoto, Calil stoppa di petto, fa un passo in avanti ed esplode un bolide che sbatte sulla traversa e termina alle spalle di Conti.
Capolavoro del Brasiliano, giù il cappello.
Gli umbri capiscono che il loro avversario è più vivo di prima e cominciano ad avvicinarsi con minore intraprendenza alla porta difesa da Concetti.
Alla mezzora Borgese, probabilmente il migliore dei suoi, si fa male ed è costretto ad uscire; al suo posto entra Mandorlini.
Il Crotone, liberatosi di un avversario scomodo ci riprova ed al 36’ grazie ad una triangolazione rapida con Galardo, Petrilli, l’enfant prodige RossoBlù, mette al centro un cross calibrato che arriva sui piedi di Basso che al volo e senza pensarci due volte, fa partire una cannonata in piena area di rigore.
Nuovo Eurogol e uno-due pesantissimo subito dagli uomini di Indiani, in pochi minuti.
La mazzata psicologica è evidente; i Pitagorici non aspettavano altro per mettere la gara in cassaforte.
L’indemoniato Petrilli fa infatti le prove del terzo goal, seminando scompiglio lungo l’out di destra e sparando addosso a Conti che con un riflesso felino spedisce il pallone in corner.
Si occupa della battuta Basso, il cronometro segna quota 41 ed è proprio Petrilli che di testa fa nuovamente secco Conti in mezzo ad un nugolo di avversari.
Giunti al 45’, dopo due minuti di recupero, Gallo “dice che può bastare”
.

I giocatori rientrano negli spogliatoi tra gli scroscianti applausi di sottofondo, 4 goals visti ed un gioco arioso da entrambe le parti.

SECONDO TEMPO:
La gara riprende da dove era finita, il Crotone è implacabile.
È il 48’ quando Calil, ancora lui, riceve un superbo cross da Galardo ed indisturbato, causa l’immobile difesa umbra, insacca di testa.
Al Foligno non rimane che buttare giù la maschera ed attaccare con tutti gli effettivi.
La partita diviene bellissima, la generosità degli umbri è encomiabile.
Per ben tre volte su iniziative di Cipolla, Coresi e Signori, i Falchetti impegnano severamente Concetti.
Al 75’ il nuovo entrato Cesaretti, servito dal piede caldo del fantasista Folignate, anticipa tutti e segna, anche lui di testa, per il 4-2 definitivo.
C’è ancora tempo per vedere Cipolla mettere la palla in rete, su assist di De Paula in evidente posizione di fuorigioco ed un gesto veramente nobile di Basso, che al momento della sostituzione, correndo verso la panchina avversaria, abbraccia i propri mentori: Indiani e Peruzzi.
Scene che vorremmo vedere più spesso sui campi di calcio.
Arrivati al 90’ saranno ben 4 i minuti di recupero che non sortiranno alcun altro effetto sul risultato.

È la fine di una gara intensa, combattuta, spettacolare.
Non poteva essere altrimenti in questo scontro tra titani del metodo calcistico.
L’allenatore emergente batte quello esperto, in un duello fatto di perle tattiche e gesti tecnici di ben altra categoria.
_________________________________

SALA STAMPA:

Il primo ad arrivare è l’ex-allenatore degli Squali, ora sulla panchina dei Falchetti, Paolo Indiani:
Era prevedibile questa sconfitta, visto l’andamento casalingo del Crotone?
"Beh, nel calcio non si dovrebbe mai mettere in preventivo una disfatta, per una serie di fattori, specie quelli motivazionali.
Noi abbiamo provato a fare la nostra gara e sono soddisfatto della prestazione, ma devo dire con sincerità che i RossoBlù hanno dimostrato cosa vuol dire avere qualità ed essere momentaneamente la capolista del Girone.
A tratti nonostante ce la mettessimo tutta, facevamo fatica a prendere la sfera, perchè sul possesso di palla i nostri avversari sono stati bravi, molto bravi".
Il Foligno ha continuato a sperare nella rimonta fino all’ultimo secondo di gara: si può affermare che sarà questa la strada giusta per raggiungere la salvezza in previsione delle nove finali che vi attenderanno?
"In verità bisogna ammettere che dopo il 4-1 ci aspettavamo un calo di entusiasmo e non abbiamo lesinato energie per provare almeno a dimezzare lo svantaggio.
È un segnale importante, fare punti qui è difficile per tutti, quindi dobbiamo guardare alla prestazione e tentare di ripeterla sul piano mentale e della volontà”.
Quali sono i motivi della sostituzione di Borgese alla mezzora?
"Questa è stata un’altra brutta gatta da pelare durante la partita.
Per altro il ragazzo stava disputando una gara attenta ed importante.
Purtroppo si è fatto male e tuttora non conosciamo l’esatta entità dell’infortunio.
In prospettiva, spero di cuore che non sia niente di grave”.
Un ottima prestazione degli esterni (in particolare di Pippo Petterini n.d.r.), tanti schemi offensivi, ma, sul mero piano della qualità, il tridente è per lei stato soddisfacente?
"Sono sincero nel dire che avrei voluto vedere la lucidità espressa dai miei tre ragazzi in altre occasioni.
Ogni gara ha comunque una sua storia, ne si può pretendere sempre che tutto funzioni come dovrebbe”.


Arrivano Basso e Calil raggianti, il primo appare sicuro:

"Spero che la partita di Potenza ci sia servita da lezione.
Abbiamo capito che bisogna tenere alta la concentrazione contro chiunque e far di tutto per ottenere i tre punti.
Oggi siamo passati in svantaggio e non abbiamo mollato, è un segnale positivo”.
Per chi tiferai nel posticipo?
“Devo essere sincero, lo guarderò senza fare il tifo per nessuno, noi abbiamo fatto il nostro dovere ed è questa la cosa più importante.
Dopo questa fatica posso starmene seduto tranquillamente sulla poltrona e guardare da spettatore un'altra bella partita di calcio”.

Calil fa i complimenti a Moriero:
“Siamo un grande gruppo, ho compagni davvero eccezionali e sono felicissimo di poterli aiutare.
Il Mister ha compreso le mie motivazioni ed io sto cercando di ripagare le sue scelte con tutta la voglia che ho dentro”.
Ti sei chiesto perché il tuo allenatore ora ti sta impiegando di più rispetto a prima?
“Non posso nascondere la mia felicità rapportata all’ impiego dal primo minuto.
Bisogna anche dire che non è mai facile fare determinate scelte.
Nel girone d’andata a contendermi il posto da titolare c’era anche un bravo calciatore come Espinal.
Per me è importantissimo, fondamentale, allenarmi con tutte le energie possibili, al massimo della concentrazione e della volontà.
Poi quando ci sono delle qualità credo che la determinazione alla lunga nel calcio paghi”.

Mister Moriero in viso esprime la consapevolezza di chi sta lottando per un traguardo importante…
“Ancora una gara difficile, ancora una grandissima prestazione da parte dei miei ragazzi, che hanno dovuto recuperare un goal di svantaggio contro una squadra ben allenata e pericolosa.
Quando siamo andati sul 4-1 ho temuto un calo di concentrazione fisiologico, ma non ho mai dubitato della determinazione.
Permettetemi una battuta in proposito, ci troviamo di fronte a dei professionisti seri; non ci sono solo bravi calciatori a Crotone, ma uomini con gli attributi e la città deve essere fiera di questo”.
Ci ha sorpreso tutti con Diniz al posto di Pedotti
“È semplice, mi serviva l’apporto di una maggiore velocità ed esplosività in fase di marcatura ed aggiungo di aver visto una grande prestazione da parte sua”.
Ci dia la sua opinione su Petrilli, oggi davvero devastante, un giovane su cui ha puntato molto…
“Io ho creduto e scommesso su di lui fin dal mio arrivo, avendo notato le sue caratteristiche nella scorsa stagione e comprendendo le potenzialità di questo ragazzo.
Finalmente ieri abbiamo visto di cosa è capace, deve solo convincersi delle qualità di cui è dotato, per dar spazio ad una continuità che ancora non c’è e dovrà trovare.
Credetemi, so che può far ancora meglio di così, lo abbiamo aspettato tanto, ora speriamo che insista su questa strada”.
Primo posto in classifica in attesa di un posticipo al cardiopalma.
Cosa teme di più, il ritorno dell’Arezzo o la fuga del Gallipoli?
“Non ho dubbi, io temo solo il mio Crotone.
Arrivati a questo punto è chiaro che per prima cosa dobbiamo fare la lotta su noi stessi, senza pensare a quello che fanno gli altri.
Alla fine i nodi verranno al pettine e la classifica ci dirà chi sarà stato il più bravo”.

Parole di un Mister dalle potenzialità incredibili, grande comunicatore, eccezionale motivatore.
Allenatore umile Checco, uno di quelli che credono molto al lavoro e poco alle chiacchiere, dando sempre più dimostrazione della fondatezza dei tanti attestati di stima profusi dai diversi addetti ai lavori.

Andrea De Marco

fonte: fccrotone.blogspot.com

facebook

sfoglia    febbraio        aprile

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11762044 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo