235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Legnano, Mai vista una cosa simile! - statistichelilla.it | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11762302 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    marzo        maggio


28 aprile 2009

Legnano, Mai vista una cosa simile! - statistichelilla.it

 

Un immagine simbolo dell'incontro: il Legnano messo in ginocchio dagli scaligeri

[foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]


"UNA VOCE DAGLI SPALTI" - LEGNANO-VERONA VISTA DAI TIFOSI

 

Un Verona senza scrupoli spazza via in un sol colpo l'inesistente Legnano sceso in campo domenica al Giovanni Mari per giocarsi quella che, a tutti gli effetti, era l'ultima possibilità di evitare i play out, ovvero quello stesso spauracchio che, almeno oggi come oggi, appare invece come l'unico obbiettivo ancora auspicabile perché una stagione, già di per sé tutta da dimenticare, non finisca davvero nel peggiore dei modi. Il cinque di bastoni calato dalla formazione scaligera al termine di un incontro praticamente a senso unico, sebbene rappresenti una punizione senza dubbio troppo severa per la squadra in maglia lilla, null'altro è che il fedele specchio di un'annata iniziata male, proseguita peggio e certamente destinata a concludersi in maniera ancora più riprovevole se soltanto i ragazzi di Attilio Lombardo non riusciranno a trovare, già dalla delicatissima partita di settimana prossima - una vera e propria ultima spiaggia - la quadratura di un cerchio che di questi ultimi tempi appare decisamente sgangherato.

 

I quattro gatti presenti sugli spalti nella piovosa giornata destinata a fare da contorno alla peggiore prestazione casalinga di tutti i tempi della formazione legnanese davvero tutto si aspettavano tranne che di assistere ad una partita dal punteggio quasi tennistico. Il contrapporsi del settore ospiti, occupato in ogni ordine di posto dai tifosi scaligeri, con le imbarazzanti gradinate della tribuna distinti, dove la presenza di pochi fedelissimi riesce a malapena a garantire un centinaio di ombrelli aperti, è la chiara espressione di come siano realmente andate le cose in una stagione (grazie a Dio!) ormai agli sgoccioli. Del resto, come sosterrà qualcuno a fine partita, "Questa è una squadra che neppure ti invoglia a seguirla!". E francamente, per giungere a tale conclusione, non penso proprio fosse davvero necessario attendere l'esito di quest'ultimo incontro.

 

Già dalle prime battute di gioco è evidente che per il Legnano oggi saranno tutt'altro che rose e fiori. Basta infatti una semplice occhiata alle formazioni in campo per constatare lo strapotere fisico dei giocatori gialloblu al cospetto di quelli in maglia lilla. Gli sventurati Virdis e Albanese sono costretti a vedersela con due marcantoni come i difensori centrali della squadra allenata da Remondina che per tutto l'incontro davvero non faranno loro vedere una boccia. In difesa e a centrocampo le cose non vanno poi tanto meglio. E benché sulle tribune ci sia chi, come il professore, cerchi subito di metterla sul ridere ("Oggi non abbiamo neppure Enow per fargli prendere una bella multa. Ma non potevamo almeno dipingere Cilona di nero?"), ben presto è di tutta evidenza che oggi, da ridere, ci sarà davvero poco.

 

In meno di venti minuti il gigantesco Girardi riesce a divorarsi tre nitidissime palle gol, e benché la circostanza sembri divertire i più ("Chel lì l'è bun no!", "Ma l'è dre giugà par num?", "Quello è davvero un somaro!"), per chiunque abbia un minimo di sale in zucca - o, più semplicemente, capisca un briciolo di calcio - questo è un segnale decisamente preoccupante. Una punta che pure sbaglia tre gol facili è comunque una punta che, per ben tre volte, è stata capace di farsi trovare al posto giusto nel momento giusto e per ciò solo, non foss'altro per la legge dei grandi numeri, prima o poi non sbaglierà più. Detto fatto e, in men che non si dica, Girardi è in rete. Sugli sviluppi di un'azione da calcio d'angolo, il numero nove veronese viene completamente dimenticato dalla difesa lilla e, tutto solo a due passi da Ioime, si trova sui piedi l'infallibile occasione per rimediare agli errori precedenti, che ovviamente la punta scaligera non si fa sfuggire.

 

Bestemmie, insulti al guardalinee, maledizioni per l'ennesimo fuorigioco, vero o presunto, non fischiato. La moviola poi chiarirà che Cilona teneva in gioco l'autore del gol, fatto sta che in un attimo per tutti diventa più facile rispolverare i fantasmi della recente partita con la Reggiana piuttosto che rendersi conto che "Quel lì, l'eva la quarta volta che l'era la da par lu!". Il problema vero è che stiamo perdendo ancora e, ancora una volta, già dai primi minuti di gioco: se proprio dobbiamo guardare il pelo nell'uovo, non è che la circostanza, soprattutto nelle ultime partite, abbia portato propriamente bene. Tanto più che il copione è sempre il solito: grande foga di recuperare immediatamente il gol subito e nemmeno un tiro nello specchio della porta avversaria, se si esclude una punizione del solito Nizzetto che, per quanto potente e ben calciata, è troppo centrale per impensierire veramente Rafael. In breve la considerazione sulla bocca di tutti è una sola: "Gha sem no!". Ed intanto un tempo se ne è bello che andato.

  

La ripresa si apre ancora sotto la pioggia battente e con la squadra lilla del tutto incapace di macinare gioco al cospetto di una formazione decisamente meglio schierata in campo. Dopo un colpo di testa sbilenco di Marietti che, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, anticipa troppo la conclusione sul primo palo, è tempo di raddoppio per la squadra ospite. In uno scontro fortuito di gioco, lo stesso Marietti riporta una contusione e esce a bordo campo per farsi medicare: sul susseguente calcio d'angolo, il liberissimo Girardi salta indisturbato a centro area e, con un preciso colpo di testa, spedisce la palla alle spalle di Ioime per il gol del 2-0 che, di fatto, chiude l'incontro. Le imprecazioni dei tifosi lilla, imbestialiti per l'ennesima disattenzione difensiva, trovano la loro espressione mimica nell'incredulità del capitano lilla che, da dietro la porta, allarga le braccia nel più classico dei gesti sconsolati di chi vuole dire: "Ma se io son fuori, non è che quello lo dovete lasciare libero?".

 

E' finita! In tutti i sensi. La squadra lilla, già impalpabile e inconsistente prima dei gol, sparisce letteralmente dal campo dopo aver conquistato in rapida successione una serie di calci d'angolo, tutti battuti senza particolare convinzione. La gente sugli spalti è in fibrillazione, tanto che cominciano a fioccare insulti per i singoli giocatori in campo accusati di scarso attaccamento alla maglia e, in taluni casi, semplicemente di broccaggine. La goccia che fa traboccare il vaso è la sostituzione di Bosio con Lombardo e, a seguire, quella di Chiazzolino per Zaninetti. Il cavallo di battaglia diventa a questo punto l'imprecazione contro Lombardo tacciato di essere del tutto incapace di leggere la partita e prima ancora di schierare una formazione accettabile. A nulla valgono gli inviti a dare un'occhiata al campo e a considerare il materiale umano effettivamente a disposizione dell'allenatore lilla, laddove il livore accumulato in un'intera stagione di insuccessi spinge i più a dimenticare che a gennaio questa squadra è stata privata di ben sette titolari tanto da costringere il malcapitato mister a schierare da subito ragazzi giovanissimi quali il pur bravo Roberto Simone che, come dirà qualcuno in tono neppure troppo ironico, "l'anno prossimo sarà probabilmente l'uomo di maggiore esperienza del nuovo Legnano!".

 

Finisce in carneficina con la squadra scaligera che infierisce sui resti straziati di un Legnano ormai allo sfascio e con Morandi costretto a richiamare il capitano gialloblu affinché interceda presso i propri compagni allo scopo di invitarli a non maramaldeggiare ulteriormente su una vittima ormai in fase di decomposizione. I minuti conclusivi sono tutti un programma con le due squadre impegnate in un'imbarazzante melina in attesa che il direttore di gare fischi la fine delle ostilità. I risultati finali dagli altri campi non fanno altro che confermare la drammaticità della situazione della squadra lilla ormai a soli tre punti dal baratro di una retrocessione diretta che, a questo punto, appare tutt'altro che improbabile. Tanto più che domenica si va a San Benedetto del Tronto e, considerata la media delle ultime partite, non sia mai che alla fine non riusciremo a trovarci sotto anche nell'unico scontro diretto in cui partiamo con tre gol di vantaggio. E quando dico 'si va', è perché io, dopo un anno intero trascorso al seguito di questa squadra, almeno per le ultime due uscite in trasferta, considerata anche la non indifferente distanza, ho deciso di fare un investimento sulla salute, limitandomi ad imprecare per quei soli due minuti in cui mi soffermerò a leggere i risultati sul televideo davanti al televisore di casa.

 

Paolo Zambon - www.statistichelilla.it

  


 

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

LE LETTERE DEI LETTORI - GIUSTO ABBANDONARE LA CURVA?

  

La vergognosa ritirata della curva lilla merita un'approfondimento: ora è inutile contestare Simone mentre è più importante sostenere la squadra e specialmente i giovanissimi che la compongono.

Si può immaginare lo sconforto di Ioime e compagni quando si è creato il vuoto ed il silenzio alle loro spalle.

Ero in tribuna laterale in un gruppetto di over 65 che hanno biasimato i disertori ed hanno comunque applaudito l'uscita dal campo dei giocatori: da quella posizione (verso gli spogliatoi) era stato invece contestato Simone già al 1° anno della sua reggenza al grido: "Torna a Montecarlo".

Attualmente quando Resta transita nel parterre sottostante per accomodarsi nella tribuna centrale è guardato con una fredda indifferenza più significativa della contestazione e dell'invito a tornarsene ad Arona, dopo aver pagato gli stipendi ai giocatori, saldati i debiti assieme a Simone ed avere chiesto scusa ai tifosi lilla.

  

Lettera firmata

 


  

Durante la Waterloo lilla di ieri ho avuto modo di notare la coerenza degli ultras lilla.
Uno dei loro cori più gettonati recita: "Solo noi - solo noi - non vi lasceremo mai!"
Ieri dopo il 3° gol del Verona hanno abbandonato in massa la curva...

 

 
Lettera firmata

 


 

Voi cosa ne pensate? Scriveteci a statistiche_lilla@yahoo.it oppure lasciate un messaggio sul Forum Lilla

 

IL PRIMO 0-5 CASALINGO DELLA STORIA LILLA

Contro l'Hellas la sconfitta interna con il maggior scarto - Per Ioime un record da dimenticare

 

Una frase girava ieri tra i tifosi ed i giornalisti lilla dopo la disfatta contro il Verona: "Mai vista una cosa simile!".

Frase quanto mai azzeccata, visto che mai nella lunga storia del Legnano era accaduto di assistere ad una sconfitta interna per 5 reti a zero, risultato che rappresenta la sconfitta interna con il maggior scarto subita dalla compagine lilla dal 1929/30 ad oggi.

 

Il Legnano ha dunque ottenuto contro il Verona un risultato per certi versi storico, anche se decisamente poco invidiabile. Dal 1913 ad oggi i lilla hanno subito tre le mura amiche pesanti sconfitte, però uno 0-5 in un incontro di campionato non si era mai visto.

 

A partire dal 1929/30, anno zero delle statistiche calcistiche italiane, è infatti possibile trovare solo altri tre incontri nei quali la rete lilla è stata perforata 5 volte, ma in tutti i casi i giocatori del Legnano almeno il golletto della bandiera erano riusciti a metterlo a segno.

 

Nel dettaglio, il primo 1-5 fu a vantaggio dell'Abbiategrasso nel lontano campionato di Serie C 1941/42. In quell'occasione, era il 29 marzo del 1942, la rete lilla del momentaneo vantaggio fu siglata da Ricci su rigore al 47'. Gli ospiti prima pareggiarono al 51' su rigore con Goffi, poi dilagarono con Tagliani al 52', Maggi al 57', Biancardi al 61' e Magnaghi all'83'. Per la cronaca, la porta era difesa da Berbenni.

 

Diciassette anni dopo, precisamente il 14 giugno del 1959, nel campionato di Serie C 1958/59, arrivò invece un 2-5 ad opera della Biellese. Chiuso in vantaggio il primo tempo con una rete di Francescon a due minuti dal termine, gli ospiti piemontesi fecero altri quattro gol al portiere lilla Binelli con Frigerio al 50', Raffin al 67' ed al 77' e con Galli su rigore al 74'.

Le due reti lilla portano la firma di Bertani (1-4 al 76') e di Ive, che mise a segno il rigore del 2-5 all'80'.

 

Per ritrovare il terzo ed ultimo incontro interno con 5 reti al passivo, bisogna saltare al 1973/74, il 21 ottobre del 1973, sempre in Serie C. Allora a calare il poker fu il Trento, che apri le danze al 45' con Vergani e vide Mongitore infierire sull'ex compagno Longoni con una doppietta al 50' ed al 53'. Lo 0-4 fu messo a segno da Andreatta al 69' mentre sei minuti dopo arrivo la quinta rete di Bertogna. Gol della bandiera su rigore del lilla Giavara a dieci minuti dal termine, che permise al Legnano di chiudere la partita sull'1-5.

 

Ma la partita contro il Verona ha portato per forza di cose anche un altro record negativo, quello del portiere maggiormente battuto in una partita interna. Ioime infatti da detronizzato i già citati Berbenni, Binelli e Longoni, scrivendo il proprio nome nella parte meno "nobile" della pagina dei record lilla.

 

A proposito di portieri, è interessante confrontrare le medie dei gol incassati a partita dei tre estremi difensori schierati quest'anno in campionato: Redaelli 1 (11 in altrattante gare), Ioime 1,87 (31 gol in 17 partite), Mandelli 2,2 (11 in 5 incontri).

Con queste medie Mandelli è attualmente al 5° posto della classifica dei portieri lilla più perforati, classifica guidata da Pensotti che tra i cadetti nel 1934/35 subi 14 reti in sole 5 gare. Ioime è invece al 16° posto, Redaelli al 49°.

 

Tutti i record lilla QUI

 

Gianfranco Zottino - www.statistichelilla.it

 



 

IL PUNTO SULLA XIV GIORNATA DI RITORNO

 

La matematica non condanna o promuove nessuno, ma gli ultimi risultati hanno riaperto i giochi in testa e in coda, con qualche squadra che si sentiva già a posto che deve prestare attenzione al calendario. Sconfitta interna per la PRO PATRIA (53) in vantaggio con Correa (9’pt) ad opera del RAVENNA (52) che con Zizzari (24’ pt) e Ferrario (21’ st) si colloca ad un punto dal primo posto. Pareggia in casa il CESENA (53) contro un tenace LUMEZZANE (44), prima segna Pintori (16’ su rigore), poi pareggia Motta al 31’ st. Mentre la REGGIANA (53) batte con Stefani (9’ pt) un PORTOGRUARO (37) alla ricerca dei punti salvezza. Colpo grosso in zona Cesarini per la SPAL (50) corsara con Arma (42’st) a NOVARA (43) che deve rimandare all’anno prossimo i sogni promozione. Caparbio il PADOVA (47) vittorioso con Varricchio (21’st) in casa del PERGOCREMA (38). Cinquina secca per il VERONA (45) con Girardi (24’ pt e 16’), Corrent (36’ st), Gomez (45’ su rigore st )e infine Scapini (47’), a LEGNANO (30) sempre più giù. Punti salvezza per la CREMONESE (39) a MONZA (35) non ancora salvo; di Saverino (24’ pt), autorete di Apuzzo(15’st) e Bacis 17’ st). Vince in casa il LECCO (32) con Montalto (15’), Carlini (43’), Beretta (32’ st) e Mateo (33’ st) contro la PRO SESTO (31) sopravanzandola in classifica. Pareggio in bianco fra VENEZIA (27) e SAMBENEDETTESE (27), appaiate in coda.

 

Domenica terzultima di campionato con: una sconfitta farà male fra PORTOGRUARO – PRO PATRIA, il match clou SPAL – CESENA, vecchi fasti in CREMONESE – REGGIANA, RAVENNA – MONZA per consolidare la posizione, PADOVA – LECCO per cercare di migliorarsi, derbissimo veneto fra VERONA – VENEZIA, derby lombardo fra LUMEZZANE – PERGOCREMA, il nuovo mister Discepoli in PRO SESTO – NOVARA, per non affossarsi SAMBENEDETTESE – LEGNANO.

 

DUE vittorie casalinghe (120), DUE pareggi (95) e CINQUE (63) vittorie esterne.

OTTO punti in casa (449) e DICIASSETTE in trasferta (284).

Sono VENTI le reti realizzate (594), SETTE in casa (349) e TREDICI in trasferta (245).

DUE rigori (61), uno di Pintori, mentre sbaglia Zizzari, e doppietta per GIRARDI.

In classifica marcatori al comando ZIZZARI (2 rig) con 15 reti, davanti MOTTA (2 rig) con 13; a 12 TORRI (Mon) è raggiunto da ARMA (3 rig); seguono con 11 CORREA (6 rig.), A 10 troviamo FOFANA (1 rig) e PINTORI (2 rig). Il primo lilla è NIZZETTO con 8 reti.

Differenza reti migliore per la Pro Patria +22 (48, 26), la peggiore – 19 per il LEGNANO (31, 50).

Miglior attacco della Pro Patria con 47 (LEGNANO 31); peggiore Sambenedettese con 20.

Miglior difesa per il Pergocrema con 24 reti subite; peggiore LEGNANO ben 50 subite.

Pro Patria e Cesena con il maggior numero di vittorie: 15; LEGNANO 7, Lecco 6.

Maggior numero di pareggi per Pergocrema, Lumezzane e Lecco con 14, LEGNANO 9; minore Padova, Cesena e Pro Patria con 8.

Maggior numero di sconfitte per Sambenedettese con 16, LEGNANO 15; minore Reggiana con 6.

Sconfitte interne, una sola per il Cesena, 5 per il LEGNANO e 7 per il Lecco.

In casa 35 punti per il Cesena (LEGNANO 23) e 17 per il Lecco.

In trasferta 24 punti per la Spal (6 vittorie), 7 per Venezia e LEGNANO ( 1 vittoria).

Fra le mura amiche 9 pareggi per il Pergocrema, LEGNANO 5.

Media inglese 0 per la Spal, -33 per LEGNANO, -32 per la Sambenedettese.

Giornata con 46 (1231) ammoniti e OTTO espulsi (139): Toledo, Scaglia, Giaccherini, Legati, Samb, Caccavale, Titone e Specchia.

 

Gli ex lilla: Ceccarelli 5,5, Notaristefano 6, Legati 5 espulso, Lanteri 5,5, Giovannini infortunato, Remondina 8, Bertolini 5,5, Roselli ng.

 

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

 



 

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA

 

GAZZOLI (Lum)

  

NICOLA (Lum)     LAURO (Ces)     ZINI (Reg)    CREMONESI (Cre)

 

SEGARELLI (Ces)    CORREA (Pgb)    SAVERINO (Cre)           

 

PINTORI (Lum)       GIRARDI (Ver)     RANTIER (Ver)

 

In panchina: Bianchi (Cre), Zamboni (Rav), Coletto (Lum), Grieco (Reg), Di Nardo (Pad), Varricchio (Pad), Arma (Spa).  

 

Allenatore: REMONDINA (Ver).

 

Arbitro:  PALAZZINO di Ciampino.

  

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

 



 

"IL SERIO ED IL FACETO" DI CHRISTIAN SORMANI

 

Ho tentato e ritentato di scrivere un pezzo divertente, ma non ci sono riuscito.

Non riesco più a ridere dietro questo Legnano che non rappresenta nulla se non una scanzonata presa per il culo di chi questa squadra la sente nel cuore da lustri.

Vedere la facce di chi ieri ha lasciato il Mari mi ha fatto capire che siamo destinati al naufragio.

I miracoli accadono una volta. Non si può sperare di giocare in C1 con una squadra di ragazzini e salvarsi perché lo si è fatto l'anno prima. Succede, di culo, una volta sola.

Niente programmazione significa solo RETROCESSIONE. Niente soldi significa niente futuro. Qualcuno ha scritto sul forum la tabella salvezza.. Altri mi chiamano prima di Venezia e mi dicono che se vinciamo a Venezia ci salviamo. Poi se vinciamo con la Spal. Poi se vinciamo col Verona.

Fatemi fare due calcoli: nelle partite in cui ci dovevamo salvare abbiamo preso 11 gol e ne abbiamo segnato 1. Questo vuol dire solo una cosa: abbiamo mollato.

Il gruppo si è sfasciato e il miracolo di una parte di campionato è andato a farsi benedire. Abbiamo 50 reti al passivo di cui 24 subite in casa. Nessuno in Lega Pro ha fatto peggio del Legnano che in 31 partite MAI ha subito tanto in serie C.
In pratica giochiamo già sapendo che prenderemo due gol ad andar bene.
Mai il Legnano nella sua storia ha perso 0-5 in casa. Mai in due gare consecutive ha subito 9 reti al passivo. Siamo come l'orsetto col bersaglio delle giostre.
Fin qui i dati, le fredde statistiche che ieri ci hanno fatto prendere per i fondelli dalle decine di giornalisti veronesi al seguito tanto da sembrare in trasferta ancora una volta.

Vi evito i commenti piccati sulla squadra lilla, definita in tutti i modi. Se a Legnano ci fosse la metà del movimento mediatico di Verona probabilmente certa gente non si avvicinerebbe neppure in via Palermo.
Via agli aneddoti:
A fine gara uno mi guarda spiritato e mi dice: "Non ho mai visto il Verona vincere 5-0 fuori e forse neppure in casa!".
All'inizio gara un cronista di una radio veneta dice: "Siamo qui a Legnano, paesino con un campo - ehehhehe - "grazioso". Purtroppo dobbiamo fare i conti anche con queste realtà".
A metà gara in una sala stampa trasformata nella locale fumeria di Amsterdam, sempre in radio lo speaker dice: "Oggi non avevamo di fronte nessuno, una banda di ragazzini che farebbero fatica in Eccellenza. Il punteggio non fa testo".
Altro commento fra due giornalisti veneti: "Una difesa così manco la Berretti. Ma come sono messi in campo?"
Infine la perla: "Gli abbiamo fatto 9 gol in due gare a questi qui. Neppure se giocavamo con gli Allievi".
Fin qui la linea Marginot fra noi e loro, squadra capace di affondare i colpi vincendo 3-0 e giocando in 11 contro 10 per 20 minuti contro una squadra allo sbando. Sportivi??
Francamente non me la sento di prendere ulteriormente in giro i lilla, quindi mi fermo qui, con i commenti di un sito che la dice già lunga sulla fine che faremo: "Il Legnano, invece, si guarda alle spalle e scopre che lo spauracchio della retrocessione diretta è distante appena tre lunghezze".

 

Christian Sormani

 

Ritorna all'indice


 

 Domenica 26 aprile 2009 - XIV giornata di ritorno

 

SOLO IL VERONA IN CAMPO - 5 SBERLE AI LILLA

SALVEZZA A RISCHIO - DECISIVO SAMB-LEGNANO

   

Legnano - Hellas Verona 0-5 (0-1)

 

GOL: 23’ Girardi, 60' Girardi, 80' Corrent,

90 rig. Gomez, 92' Scapini

   

LEGNANO (4-2-3-1: Ioime, Simone, Vignati, Marietti, Cilona, Chiazzolino (67' Zaninetti), Morandi, Nizzetto, Albanese, Bosio (67' Lombardo), Virdis (77' Comi).

Panchina: Mandelli, Vanzati, Maglio, Dell’Acqua.

Allenatore: A. Lombardo.

VERONA (4-4-2): Rafael 6,5, Campagna 6,5, Ceccarelli 6,5, Bergamelli 6,5, Pugliese 6,5, Garzon 6,5, Bellavista 6,5, Parolo 6,5, Campisi 6, Rantier 6,5, Girardi 7.

Panchina: Franzese, Sibilano, Politti, Vanderhoeght.

Allenatore: Remondina 7.

ARBITRO: Meli di Parma 6.

ASSISTENTI: Gaspari di Ancona 6 e Del Bianco di Macerata 6.

ANGOLI: 9-7 (3-3)

AMMONITI: Garzon al 24’ fallo di mano, Parolo al 30’ fallo su Morandi, 32’ Bergamelli per fallo su Nizzetto, al 37’ Rantier per fallo, al 57' Marietti per proteste.

ESPULSI: nessuno.

NOTE: Pomeriggio freddo e piovoso, campo verde ma scivoloso.

Spettatori: 1.600 circa con 667 tifosi ospiti e 183 accrediti.

Marietti, alla sua terza ammonizione stagionale, verrà diffidato.

 

 


 

 

Gli altri incontri in programma

 

Cesena-Lumezzane 1-1

Novara-Spal 0-1

Reggiana-Portogruaro 1-0

Lecco-Pro Sesto 3-1

Pergocrema-Padova 0-1

Venezia-Samb 0-0

Monza-Cremonese 1-2

Pro Patria-Ravenna 1-2

 

 

 

La partita

 

Il Legnano gioca un tempo, senza comunque impensierire più di tanto la formazione scaligera, che va in vantaggio con un destro a colpo sicuro di Girardi al 23’ lasciato solo davanti a Ioime, in posizione apparsa irregolare, ma vedendo in moviola l’azione si vede Cilona sulla sinistra che tiene in gioco il centravanti avversario.

Subisce la seconda rete al 15’ della ripresa sempre ad opera di Girardi che gira in porta di testa un tiro di Rantier successivo al sesto angolo veronese, con capitan Marietti fuori dal campo per infortunio, dovuto ad uno scontro con Campagna, anche lui a farsi medicare. La terza rete è del neo entrato Corrent, giocatore con esperienza di Serie A e fratello dell’ex giocatore lilla meteora, che al 35’ del secondo tempo calcia al volo una palla vagante in area di rigore. Quarta e quinta rete con il Legnano ridotto in 10 all'82'’ per l’infortunio alla clavicola di Comi appena entrato al posto di Virdis, con un rigore di Gomez steso da Cilona e di Scapini a tempo scaduto.

Forse si commenta a fine gara visto le condizioni del campo che non permetteva di giocare in velocità sarebbe stato meglio un centrocampo più imbottito, ma coi se…

   

La cronaca

  

Legnano in maglia lilla, calzoncini e calzettoni bianchi, Verona in completo blu con profili gialli.

Attilio Lombardo torna al 4-2-3-1 e conferma l’undici che ha pareggiato con la Pro Patria.

Mister Remondina (ex allenatore lilla nel campionato 1998/1999) con il classico 4-4-2, con un centrocampo rafforzato dai due esterni Garzon e Campisi, che bloccano le fasce in coppia con Campagna e Pugliese. In attacco partitona di Girardi autore di due reti e di una gara generosa, con Rantier buona spalla. In difesa i due centrali Bergamelli e Ceccarelli hanno vita facile contro le punte lilla.

 

I lilla schierati prima dell'incontro [foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

  

PRIMO TEMPO

 

Si vede subito in campo la differenza fisica fra le due formazioni.

30” Garzon al centro ma a Girardi non riesce la girata.

1’ primo angolo lilla.

7’ primo angolo gialloblu, tiro da fuori di Bellavista sul calcio dalla bandiera di Campisi .

14’ secondo angolo lilla, batte Nizzetto e Vignati cerca la girata di testa.

15’ Garzon per Girardi che batte la palla a terra e rimbalza sopra la traversa.

19’ Testa di Girardi servito da Rantier.

23’ Segna Girardi che è lesto a mettere in rete un pallone respinto Vignati su tiro di Rantier da destra.

 

Il settore ospiti gremito di tifosi veronesi  [foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

 

24’ Punizione di Nzzetto per la testa di Vignati, para Rafael

24’ ammonito Garzon per mano intenzionale.

29’ pericoloso colpo di testa di Girardi.

30’ ammonito Parolo per fallo su Morandi.

32’ Ammonito Bergamelli per fallo su Nizzetto.

33’ ci riprova Nizzetto da 30 metri su punizione ma la palla scavalcando la barriera è troppo centrale e scende prima.

36’ secondo angolo veronese

37’ ammonito Rantier.

38’ terzo angolo Girardi colpisce di testa su cross di Rantier, Ioime salva su Bergamelli.

44’ terzo angolo lilla

Lombardo inverte gli esterni, Nizzetto a sinistra e Bosio a destra.

 

Poco affollata la curva lilla  [foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

 

 

SECONDO TEMPO

 

1’ quarto angolo ospite

8’ quarto angolo lilla

9’ quinto angolo, Marietti gira di testa ma è troppo lontano dalla porta

12’ quinto angolo scaligero

12’ ammonito Marietti per proteste per un fallo in gioco pericoloso su Ioime non rilevato dall’arbitro.

14’ sesto angolo provocato da Marietti che si oppone ad una discesa dalla destra di Campagna, i due rimangono a terra; si riprendono con le cure dei sanitari ed escono. Legnano senza il saltatore di testa in area.

15’ Su cross di Rantier dopo che il calcio d’ angolo è stato ribattuto, si avventa Girardi che di testa infila Ioime. 0-2.

17’ Sembrano reagire i lilla che conquistano il sesto, il settimo e l’ottavo angolo, senza effetti particolari..

22’ A.Lombardo corre ai ripari, fuori il rientrante Bosio per Lombardo e Chiazzolino per Zaninetti. Albanese passa sulla fascia.

24’ cerca la girata Albanese di testa da buona posizione.

28’ dentro Corrent (fratello del giocatore lilla con tre presenze nella stagione 2001-2002) per Campisi.

 

Partita da dimenticare per Morandi e compagni  [foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

 

31’ settimo angolo scaligero.

32’ Virdis lascia il posto a Comi.

35’ batti e ribatti in area del Legnano, la palla arriva a Corrent che appena dentro l’area insacca senza problemi.

36’ Fuori Rantier per Gomez.

37’ nono e ultimo angolo lilla.

38’ scontro di gioco fra Bellavista e Comi, con il giovane attaccante locale che deve lasciare il campo per un problema alla clavicola: auguri Alessandro. Legnano in 10.

39’ Applausi meritati per Girardi che lasci il posto a Scapini

44’ tiro da fuori area per il nuovo entrato e palla sulla traversa, nella mischia Cilona atterra Gomez: rigore.

45’ E’ lo stesso attaccante scaligero che insacca alla destra di Ioime buttatosi dalla parte giusta: 0-4.

 

Ioime non può nulla contro Gomez: 0-4 [foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

  

47’ in pieno recupero (inutile visto il risultato) è Scapini mettere a segno l’ultima rete: 0-5.

Punteggio troppo severo per i lilla, che ora devono tenere le distanze dall’ultimo posto.

 

Le pagelle

 

IOIME 5: viene preso a pallonate bel secondo tempo, ma le reti non sono colpa sua.

SIMONE 5,5-: dal Turate alla ex C1, mancino impegnato a destra, fa quel che può, contro Campisi prima e Corrent poi.

VIGNATI 5: naufraga come il resto della difesa, Girardi lo sovrasta.

MARIETTI 5: il capitano come il resto della squadra scompare nella ripresa, ha la sfortuna di farsi male prima della seconda rete, guardandola dal bordo del campo.

CILONA 5,5: non riesce a sfondare sulla fascia, e fatica contro Garzon.

MORANDI 5: scompare via via, contro il talentuoso Parolo.

CHIAZZOLINO 5,5: il solito gioco a tutto campo, ma nulla può contro l’esperto Bellavista; esce al 22’ della ripresa.

(ZANINETTI 5: nulla può per cambiare la situazione)

NIZZETTO 6,5: inizia a destra e finisce a sinistra ma è Don Chisciotte contro i mulini a vento.

 

Nizzetto unico lilla a guadagnarsi la sufficienza [foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

 

ALBANESE 5: sparisce contro la difesa scaligera

BOSIO 5: rientra dopo l’infortunio, ma il campo non è dalla sua parte e prima Campagna poi Pugliese gli sono superiori; esce al 22’ del secondo tempo.

(M. LOMBARDO 5: appena entrato colpisce per la sua tenuta linda)

VIRDIS 5: ha una buona occasione che spreca per troppo attendismo, esce al 77'.

(COMI ng: pochi minuti per uscire per un infortunio alla clavicola: forza Alessandro)

Mister LOMBARDO 5: non ha parole per giustificare la sconfitta.

 

Sullo 0-3 curva e popolari si sono svuotati  [foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it]

 

Le interviste

 

In una sala stampa affollatissima è il Presidente PIPPO RESTA il primo a presentarsi sotto il fuoco dei giornalisti: “Il Verona ha meritato la vittoria, anche se il risultato è stato pesante. Siamo stati in partita fino all’uno a zero, il loro raddoppio ci ha tagliato le gambe. Il pareggio fra Venezia e Sambendettese ci da ancora tre punti di vantaggio. Speriamo per domenica prossima”

 

Il Direttore sportivo MORENO ZOCCHI, parla in vece dei giocatori e del tecnico Lombardo, in silenzio stampa: “Oggi è mancato il gruppo, ma non ci sono cinque reti di differenza fra noi e il Verona. Ora dobbiamo fare bene le prossime partite. Non ci saranno provvedimenti. Questa squadra sta lottando dallo scorso anno in maniera encomiabile: vorrei vedere se ad altre squadre avessero tolto sette titolari cosa avrebbero fatto”.

 

Mister REMONDINA: “Non ha avuto senso dare quattro minuti di recupero. Speriamo ancora nei playoff, nonostante i cinque punti di distacco.”

 

Salutiamo velocemente CORRENT (suo fratello ha fatto tre apparizione nel Legnano 2001-2002): “Sono onorato di essere il capitano della squadra della mia città. Ora sono in panchina ma spero di tornare titolare. Mio fratello gioca ancora in una formazione nei dintorni di Verona”.

 

Il bomber scaligero DOMENICO GIRARDI: “Abbiamo giocato una buona gara. Sapevamo che sarebbe stato importante guadagnare i tre punti, visto gli scontri diretti.”

 

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

      

 

Tra poco online le immagini di Alberto Gallo

 

Ritorna all'indice


  

LA CORSA SALVEZZA

Sambenedettese a -3 - Salvezza a rischio per i lilla

 

  

 Punti

XV

03/05

XVI

10/05

XVII

17/05

Scontri

diretti

Monza 35 RAVENNA Verona LUMEZZANE ?
Lecco 32 PADOVA Spal PORTOGRUARO ?
Pro Sesto 31 Novara PERGOCREMA Venezia ??
Legnano 30 SAMB Portogruaro RAVENNA ---
Venezia (**) 27 (-4) VERONA Ravenna PRO SESTO ?
Samb 27 Legnano PRO PATRIA Reggiana ?(*)

In maiuscolo gli incontri esterni - in giallo gli scontri diretti 

(*) vantaggio relativo alla sola partita di andata (3-0)

(**) Venezia in vantaggio sulla Samb negli scontri diretti

 

 

I possibili abbinamenti

 

Lecco - Venezia

 

Pro Sesto - Legnano 


facebook

sfoglia    marzo        maggio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11762302 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo