235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Follie Hellas Dall’incubo al rimpianto | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 13854489 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    ottobre        dicembre


9 novembre 2008

Follie Hellas Dall’incubo al rimpianto

fonte: larena.it


 

Inguardabili e trafitti due volte nel primo tempo, i gialloblù si scuotono nella ripresa: Scapini e Tiboni a segno, sfuma la vittoria
 

Luca Mantovani
SESTO SAN GIOVANNI
Follia Hellas. Un primo tempo da sberle, una ripresa da applausi. I gialloblù vanno sotto 2-0 a Sesto San Giovanni, barcollano, rischiano il ko ma trovano la forza per reagire, raggiungere il pareggio e sfiorare ripetutamente la rete del vanntaggio. Alla fine tocca proprio alla truppa di Remondina rimpiangere la grande occasione gettata al vento. E non è la prima volta.
Come si può giudicare una partita così? «Episodi normali nel nostro cammino di crescita», ammette il tecnico del Verona. Può essere bello mescolare il dolce e l’amore ma dopo undici giornate di campionato una squadra, seppur giovane, deve dare segnali di continuità. Anche perchè il cantiere è chiuso e il tempo delle rivoluzioni è finito.
Il Verona che si presenta in campo al Breda, dal primo minuto, è lo stesso che si è visto nelle ultime gare. Negli schemi e negli uomini, una sola novità sulla fascia destra difensiva con Campagna al posto dell’infortunato Mancinelli. Poi Remondina non cambia più nulla e ripropone ancora una volta Scapini in coppia con Tiboni, sempre in panchina Girardi.
Doveva essere la partita della svolta ma dopo tre minuti il Verona è già sotto. Un tiro maldestro di Maah sbatte sullo stinco di un difensore gialloblù e finisce in corner, angolo di Boisfer, mischia in area, Beretta indovina una splendida rovesciata che sorprende un po’ tutti, anche Rafael. Difficile ripartire dopo una sberla così, l’Hellas ci prova ma sbatte contro il muro dei biancocelesti, coprono in dieci, Bedin e Konè arretrano pochi metri davanti alla linea difensiva, i tre fantasisti - Bertolini, Boisfer e Maah - rientrano a centrocampo e poi ripartono per far male. Un paio di contropiedi micidiali e il Verona capitola per la seconda volta. Bertolini fa trenta metri palla al piede, arriva al limite e tocca per Beretta che scarica una gran botta a fil di palo. Raddoppio Pro Sesto, gialloblù al tappeto.
Non c’è lo straccio di un’idea, non c’è lo spirito, non ci sono i tempi giusti per pressare gli avversari, per far partire l’azione, per trovare profondità. La Pro Sesto commette l’errore di non affondare i colpi, potrebbe mettere a segno la botta decisiva. Un lampo di Scapini a tu per tu con Offredi è poca cosa ma fa capire che quando si sbagliano occasioni così non si fa molta strada.
Alla fine del primo tempo pochi scommetterebbero una vecchia lira su Corrent e compagni, anche il destino di Remondina sembra segnato.
All’inizio della ripresa ti aspetti almeno due innesti per cambiare il corso della gara ma tornano in campo gli undici del primo tempo. «Questa è la fine», sussurrano in molti in tribuna. Non è così, lo spirito è diverso, l’Hellas alza il baricentro di venti metri e la mette sulla grinta, sulla lotta, sulla determinazione. La difesa locale non ha più il tempo di posizionarsi, di chiudere lo spazio a Tiboni e Scapini, i centrocampisti gialloblù difendono con ordine, catturano mille palloni e quando spingono si gettano sulle fasce a sostenere Campagna e Moracci.
Scapini prova la girata di testa, Offredi para tranquillo. Garzon ha l’occasione buona dal limite, fuori alla destra del portiere biancoceleste. All’8’ arriva la rete di Scapini. Corner per il Verona, splendida la girata in area dell’attaccante di Bovolone e palla in rete.
Il vento dell’entusiasmo soffia alle spalle del Verona, la Pro Sesto va in difficoltà, i gialloblù creano tre o quattro occasioni importanti. Antonio Sala toglie una punta - Maah - per inserire un altro centrocampista - Fracassetti - e lascia solo Beretta in avanti con Bertolini a sostegno.
Non c’è partita, l’assolo è tutto di marca scaligera. Garzon ha due palle buone per pareggiare l’incontro ma spreca malamente, Tiboni non lo imita e fa centro. Batti e ribatti a centrocampo, la palla schizza verso l’area della Pro Sesto, Perfetti «cicca» clamorosamente il rinvio, Tiboni è lì, due passi e realizza il terzo gol stagionale.
Non è finita. I padroni di casa sono in balia delle onde, come la barchetta nel mare in tempesta. Remondina capisce che può approfittarne, Tiboni chiede il cambio, ecco Girardi. L’attaccante va su tutti i palloni, soprattutto su quelli di testa, Scapini ne approfitta, Corrent e Garzon si fanno trovare puntalmente in area. L’ultima occasione capita proprio al capitano. Cross rasoterra di Garzon, Corrent gira al volo, Offredi rimedia come può e mette in angolo. Troppo tardi per attaccare ancora, arriva il fischio dell’arbitro. Un altro pari ma questo ha un sapore diverso


 

SCAPINI
Spreca, poi riaccende la partita


 

Si «mangia» due occasioni nel primo tempo, ma nella ripresa Matteo Scapini ha il merito di riaprire la partita mettendo a segno il gol che dimezza lo svantaggio gialloblù. Lotta con grande cuore su ogni pallone


 

LA MURA
All’arbitro non manca la personalità


 

Non è stata una partita tranquilla ma Carmine La Mura ha saputo dirigerla con grande personalità anche nei momenti di maggior tensione. L’arbitro di Nocera Inferiore ha dimostrato di saperci fare



 

GIAN MARCO REMONDINA
«Paura dell’esonero?


Ho pensato solo a quello
che avveniva in campo»
 

Due partite diverse. Un primo tempo da dimenticare, una ripresa da applausi. Una gara difficile da decifrare anche per Gian Marco Remondina. «Quando vai sotto di due gol in pochi minuti tutto diventa più difficile - spiega il tecnico gialloblù - a un certo punto siamo stati bravi a difendere lo svantaggio, a ritrovare tranquillità. Ci siamo riorganizzati e poi siamo stati bravi a ripartire».
Il secondo gol della Pro Sesto poteva chiudere la partita?
«Una doccia fredda. Dopo il raddoppio di Berretta la squadra ha sbandato, abbiamo rischiato ancora un paio di occasioni perchè loro partivano velocissimi con Bertolini e Maah e trovavano lo spazio per inserirsi».
Alla fine del primo tempo la partita sembrava segnata...
«In effetti i ragazzi sono arrivati nello spogliatoio a testa bassa ma sono stati bravi a rigenerarsi, a ritornare in campo con gli stimoli giusti per raggiungere il pareggio. E si poteva anche vincere».
Poi cos’è successo?
«Abbiamo affrontato la ripresa con coraggio, con la voglia di ribaltare la situazione. Poi è arrivata la rete di Scapini, in queste partite equilibrate gli episodi sono fondamentali, la nostra rete ha riaperto i giochi, la squadra ha capito che poteva anche vincere».
Cos’ha detto alla squadra tra il primo e il secondo tempo?
«Ci siamo confrontati, ci siamo guardati negli occhi per un po’, in silenzio. Pochi secondi prima di tornare in campo è arrivata la scossa, una carica incredibile».
Perchè non ha sostituito nessuno?
«Perchè chi aveva giocato male nel primo tempo poteva dimostrare qualcosa nella ripresa. Se sostituisco uno, due o tre giocatori nell’intervallo non cambia nulla, non fa parte del mio carattere. I giocatori mi hanno dato una risposta importante, hanno capito che sono dalla loro parte».
Ma il Verona non può giocare per novanta minuti come ha fatto nel secondo tempo?
«È una questione di atteggiamento, lo spirito è quello giusto. Grande orgoglio, grande orgoglio. I ragazzi hanno dimostrato che meritano di indossare questa maglia, non avevo dubbi. Anch’io vorrei giocare sempre come abbiamo fatto nella ripresa ma non siamo una macchina, non possiamo accenderla e partire a mille. Abbiamo ancora delle pause, dobbiamo dare continuità alla nostra azione ma questo gruppo può migliorare ancora tantissimo».
Si è sbloccato Scapini...
«Sono contento per lui, finalmente è arrivato il gol, so che ci teneva molto. Ma non penso solo alla prodezza individuale di Scapini, ha fatto centro anche Tiboni, tutta la squadra ha costruito occasioni da gol. Poteva raddoppiare Tiboni, ha avuto due o tre occasioni importanti Garzon, poteva fare centro anche Corrent. Siamo sulla strada giusta».
Alla fine del primo tempo ha pensato all’esonero?
«Non ho pensato a nulla, solo al campo. Sapevo che la squadra poteva tornare in partita e ho cercato di caricare i giocatori. Ho sempre pensato che i conti bisogna farli alla fine della partita, al novantesimo. È andata così anche questa volta».

 

Ho sempre detto che i conti si fanno al 90’ e ho avuto ragione. La scossa nell’intervallo è arrivata pochi istanti prima di uscire dagli spogliatoi: ci ha dato una carica incredibile



 

Offredi nel finale salva la Pro Sesto


 

PRIMO TEMPO
3’: Pro Sesto in vantaggio. Calcio d’angolo di Boisfer, rovesciata in totale solitudine di Matteo Beretta, palla sotto la traversa.
7’: Scapini per Tiboni, pronto il tiro, para Offredi.
16’: Bertolini parte in contropiede, lavora un buon pallone per Beretta che fa partire una rasoiata dal limite, Rafael raccoglie la palla in fondo al sacco.
18’: palla di Parolo per Scapini, esterno destro, Offredi respinge.
20’: perfetto il cross di Moracci dalla sinistra, colpo di testa a botta sicura di Scapini, Offredi para ancora.
SECONDO TEMPO
2’: Tiboni sul fondo, cross al centro, colpo di testa di Scapini, para Offredi.
5’: buona circolazione di palla al limite, Garzon prova il sinistro, fuori di poco.
8’: l’Hellas dimezza lo svantaggio. Corner di Corrent, mezza rovesciata di Scapini in mezzo all’area, grandissimo gol.
20’: Moracci per Scapini, tocco per Garzon, destro dal limite, fuori.
21’: bravo Scapini sulla sinistra, perfetto l’assist, Garzon.
23’: pari del Verona. Rimpallo a centrocampo, la palla scivola verso l’area, Perfetti «cicca» clamorosamente, Tiboni si trova solo davanti a Offredi, perfetto il pallonetto e palla in rete.
32’: Bellavista per Garzon che va sul fondo, cross al centro, Corrent gira al volo, guizzo di Offredi che salva la Pro Sesto



 

IL BOMBER RITROVATO. L’ATTACCANTE DI BOVOLONE HA MANCATO DUE VOLTE LA RETE, MA NELLA RIPRESA HA FINALMENTE SEGNATO PER LA PRIMA VOLTA IN GIALLOBLÙ

Scapini, l’urlo di liberazione dopo il gol


«Ci voleva. Mi sono sbloccato e adesso mentalmente mi sento più libero Spero che sia così per tutta la squadra»
 

Luca Mazzara
SESTO SAN GIOVANNI
Tornare a casa con i tre punti sarebbe stata un'altra cosa. Ma quella di Matteo Scapini è stata comunque una partita speciale. Finalmente la punta ha firmato la prima rete in campionato con la maglia gialloblù. Un gol che il ragazzo di Bovolone aspettava da tanto, un digiuno che ormai sembrava essere una maledizione, considerate le occasioni fallite nelle ultime partite.
Anche a Sesto il pallone non ne voleva sapere di entrare: Scapini ha prima dovuto fare i conti con la bravura del portiere, poi aveva indirizzato un colpo di testa a due metri dalla porta proprio sul numero uno avversario. Ancora due occasione sbagliate, ancora una partita senza gol. Fino al minuto numero 8 della ripresa, quando il cross di Corrent arriva a centro area dove Matteo c'è, puntuale. Grande girata e palla in rete.
Gol bellissimo e tanta gioia per l'attaccante veronese. «Finalmente è arrivato la marcatura, sono riuscito a sbloccarmi. Adesso mentalmente mi sento più libero, spero sia così anche per tutta la squadra», racconta Matteo.
Da lì in poi il Verona sembra in effetti un altro, raggiunge il pareggio e sfiora anche la vittoria.
«Rispetto al primo tempo potevamo solo far meglio, trovarsi sotto di due gol dopo pochi minuti ha complicato tutto, sono saltati gli schemi e ci abbiamo messo un po' a ritrovarci».
Durissima risalire dal due a zero, soprattutto con i soliti fantasmi del gol che non arrivava mai.
«Negli spogliatoi ci siamo guardati in faccia, è stato bravo il mister a non cambiare niente e a costringerci così a tirare fuori tutto quello che avevamo, per fortuna ci siamo riusciti».
Con un po' di rabbia alla fine perché i punti potevano diventare tre.
«Lo so, eravamo vicini alla vittoria, speriamo ci serva da lezione per le prossime volte, dobbiamo imparare ad affrontare tutte le gare così».
Il viso sereno di Scapini regala più di un sorriso quando pensa a chi dedicare il bellissimo gol. «Ne ho tanti: lo dedico a tutti quelli che mi hanno voluto qui a Verona, alla mia famiglia, alla mia fidanzata. E ai tifosi, che sono sempre incredibili».
Tanta soddisfazione anche per Christian Tiboni, che con la sua freddezza ha regalato il gol del pari ai gialloblù, quando si è infilato nella difesa avversaria battendo il portiere con un rasoterra preciso.
«Sono contento per il gol, però alla fine potevamo anche vincere. Abbiamo dato un bel segnale di come dovremo comportarci in futuro. Bisogna avere sempre l'atteggiamento del secondo tempo, entrare in campo così, allora i problemi saranno solo degli avversari e non più nostri».
Tiboni, ha visto e sentito come i tifosi hanno spronato la squadra dall'inizio alla fine?
«È giusto che si siano arrabbiati, hanno fatto bene a gridare che dovevamo tirare fuori gli attributi: a fine primo tempo ci siamo detti che così non poteva andare, siamo tornati in campo e ce l'abbiamo messa tutta, magari poteva venire qualcosa in più ma questo tempo può essere importante per il nostro futuro»


facebook

sfoglia    ottobre        dicembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 13854489 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo