235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Reggiana - Legnano 2-0 | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    ottobre        dicembre


17 novembre 2008

Reggiana - Legnano 2-0

fonte: statistichelilla.it

Domenica 16 novembre 2008 -  XII giornata di andata

   

Reggiana - Legnano 2-0 (2-0)

 

GOL: 15' Grieco, 45' Maschio.

 

REGGIANA: Ambrosio, Mei, Bruno, Grieco, Zini, Stefani, Ponzo, Maschio, Ingari (77' Dall'Acqua), Cardini, Florian (65' Ferrari).

In panchina: Tomasig, Mallus, Migliaccio, Bucalo, Falconieri.

Allenatore: Pane.

LEGNANO: Ioime, Maggioni (86' Enow), Bertoli, Roselli, Battaglia, Rossini, Nizzetto, Chiazzolino, Virdis, Lanteri (71' Lombardo), Agazzone (32' Bosio).

In panchina: Redaelli, Cilona, Zaninetti, Maglio.

Allenatore: Lombardo.

ARBITRO: Di Francesco di Teramo.

ASSISTENTI: Russo di Palermo e Fiorucci di Gubbio.

AMMONITI: Ambrosio (R), Maschio (R), Nardini (R).

ESPULSI: nessuno

NOTE: Al 32' si infortuna Agazzone, si parla di stiramento.

    

 


 

Gli altri incontri in programma

 

Cesena-Monza 3-0

Pergocrema-Venezia 1-0

Spal-Pro Patria 0-0

Lumezzane-Lecco 1-0

Portogruaro-Ravenna 2-1

Verona-Novara 3-1

Padova-Cremonese 3-2

Samb-Pro Sesto 2-1

 

        

Cronaca ed immagini dai nostri inviati

 

E' possibile perdere 2-0 e allo stesso tempo giocare la migliore partita della propria stagione? Può sembrare un paradosso, ma è quanto successo al Legnano in occasione della trasferta di domenica allo stadio Giglio di Reggio Emilia dalla quale la squadra lilla è uscita sconfitta con un risultato all'inglese nonostante una prestazione sotto molteplici aspetti ancora più convincente di quella vittoriosa disputata la settimana precedente contro il Lumezzane. E se sotto il profilo del risultato la partita di Reggio rappresenta indubbiamente una battuta d'arresto per la formazione allenata da Attilio Lombardo, non altrettanto può dirsi del gioco espresso sul campo che, ancora una volta, ha messo in luce notevoli progressi sia sotto l'aspetto qualitativo che sotto quello quantitativo, se è vero che la squadra lilla ha decisamente tenuto in mano le redini dell'incontro, oltre che per gran parte del primo tempo, certamente per tutta la durata del secondo.

 

 

Che cosa è mancato quindi a questo Legnano per fare risultato in quel di Reggio? Semplice, un po' più di esperienza in occasione delle due reti subite e soprattutto un bel po' di fortuna in occasione delle moltissime occasioni da gol create nel corso dell'intero incontro fra le quali si annoverano, fra le altre, due pali pieni colpiti rispettivamente da Bertoli e da Virdis e un dubbio intervento in piena area di rigore ai danni dello stesso Virdis quando ancora il risultato era fissato sull'1-0. Considerato che fino a non più di una ventina di giorni fa era un miraggio vedere la squadra lilla fare anche solo un tiro verso la porta avversaria, è del tutto comprensibile che, anche all'esito di una trasferta sfortunata nel punteggio come quella emiliana, i tifosi legnanesi possano comunque tirare un respiro di sollievo in attesa che anche il campo finisca per dare ragione al graditissimo voltafaccia messo in mostra dalla formazione di Mister Lombardo.

 

 

Preso atto della positiva prestazione offerta in occasione dell'ultima gara casalinga contro il Lumezzane, l'allenatore lilla conferma l'undici titolare schierato in quell'occasione con il medesimo modulo ad 'albero di natale' che si viene a contrapporre al 3-5-2 proposto da Alessandro Pane per la squadra granata, formazione alla quale ormai da quasi due mesi manca la vittoria in casa (2-1 col Venezia il 21 settembre). Non a caso la partenza della formazione emiliana, dopo una breve fase di studio, è decisamente ispirata con ben due occasioni da gol accumulate nell'arco dei tre minuti compresi tra il 7' e il 9' di gioco quando prima Nardini spara in curva da ottima posizione e poi Ingari, presentatosi tutto solo davanti a Ioime, viene costretto dallo stesso portiere lilla ad allargarsi non riuscendo così a concludere a rete quello che ormai sembrava un gol fatto.

 

 

La reazione della squadra lilla non si fa attendere e, scampato il duplice pericolo, ecco pronto una quadrupla risposta. Prima Virdis, lanciato da Nizzetto, gira al volo verso la porta avversaria trovando la deviazione in angolo di un difensore granata, poi - sul susseguente corner - Battaglia e Bertoli sfiorano la deviazione mettendo decisamente in affanno la retroguardia della formazione di casa. Un minuto dopo un altro colpo di testa di Virdis, ancora su cross di Nizzetto, sfiora di poco il palo, mentre al 12' una pregevolissima iniziativa di Lanteri crea scompiglio nell'area avversaria con la punta francese che, bevutosi il diretto avversario e giunto in zona tiro, invece di calciare a rete, cerca di servire il compagno libero a centro area con l'azione che sfuma in un nulla di fatto.

 

 

Sul ribaltamento di fronte la Reggiana conquista un calcio d'angolo. La disattenzione della retroguardia lilla, che lascia completamente libero al limite dell'area il trentasettenne Grieco, è fatale alla squadra ospite che subisce il gol dell'1-0 su una rasoiata di quest'ultimo indirizzata all'angolino basso della porta difesa da Ioime buttatosi - a detta dei ragazzi della curva appostati alle sue spalle - un attimo in ritardo rispetto alla partenza del tiro. Siamo al 16' e la partita è ancora molto lunga.

 

 

Il Legnano si proietta da subito alla ricerca del pareggio e, nell'arco dei dieci minuti successivi, si procura ben tre occasioni da gol. Prima una punizione dal limite, calciata centralmente da Agazzone, è facile preda del portiere granata, poi una conclusione di Nizzetto finisce abbondantemente alta sopra la traversa e infine, su calcio piazzato dello stesso Nizzetto dalla sinistra, la palla finisce sui piedi di Bertoli che, in mischia, spedisce il pallone sul montante sinistro della porta difesa da Ambrosio. Il tutto prima che Agazzone, fino a quel momento uno dei migliori in campo, sia costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un risentimento muscolare e lasciare spazio a Bosio, destinato anche oggi a svolgere un gran lavoro al servizio della squadra. 

Dopo una bella iniziativa di Nizzetto sulla destra, il Legnano torna a farsi pericoloso con Virdis che, presentatosi in area al 39', viene atterrato da un difensore granata al momento del tiro senza che l'arbitro ravvisi nel suddetto intervento alcunché di irregolare. Sul prosieguo dell'azione, lo stesso direttore di gara ostacola l'accorrente Bosio che, proprio mentre sta per caricare il tiro in porta, si vede costretto a dribblare anche l'imprevisto 'avversario' e a decentrarsi, perdendo il tempo utile per la battuta.

 

 

Minuto 45'. Rossini - ottima la sua prestazione in coppia con l'altro centrale Battaglia - commette un fallo tattico nel cerchio di centrocampo. La squadra lilla si ferma a discutere con l'arbitro mentre qualcuno nel mucchio batte veloce per Nardini. Il numero dieci granata si proietta fulmineo sulla fascia sinistra e mette al centro per l'accorrente Maschio che, appostato tutto solo sul secondo palo, spedisce all'incrocio della porta difesa da Ioime il pallone del 2-0 proprio mentre scocca l'ultimo minuto di gioco del primo tempo. Una vera mazzata per la squadra di Lombardo, apparsa fino a quel momento tutt'altro che meritevole dello svantaggio maturato, figuriamoci del raddoppio. Ma così è e le distrazioni a questi livelli si pagano. E il Legnano per ora ne ha commesse due.

 

 

Il secondo tempo si apre con la squadra lilla decisamente padrona del campo e la Reggiana arroccata in difesa a salvaguardia del doppio vantaggio acquisito. O meglio, per dirla tutta, la ripresa vede in campo la sola squadra lilla con la Reggiana incapace di abbozzare anche una semplice reazione. Bisogna infatti aspettare oltre trenta minuti per prendere nota della prima - e unica - azione pericolosa della squadra di casa (cross di Ponzo dalla destra e tiro di Ingari a centro area che si perde sul fondo) a fronte di un vero e proprio assedio portato dalla formazione di Attilio Lombardo alla porta emiliana.

Un Legnano così vivace e divertente, almeno quest'anno, non si era ancora visto, così come non si erano mai contate in un'intera partita così tante occasioni da gol come quelle create a Reggio in un solo tempo. Nel corso della prima mezz'ora della ripresa, infatti, la squadra lilla si presenta in zona tiro in almeno una decina di situazioni, ogni volta con giocatori diversi, trovando sempre un bravissimo Ambrosio pronto alla deviazione quando non è il palo a dire (ancora) di no alla bellissima deviazione ravvicinata di Virdis al 56'.

Intorno all'80' la Reggiana ritorna in zona d'attacco con Maschio che, giunto sul fondo, mette al centro un pallone che finisce in fallo laterale. Il pubblico locale rumoreggia e un cronista emiliano posizionato alla sinistra della postazione occupata dal sottoscritto e dall'addetto stampa della società lilla allarga le braccia sconsolato dopo una partita passata a battere i pugni sul proprio tavolino.

 

   

Nel frattempo il Legnano è tornato ad operare in zona d'attacco dove vi resterà fino ai quattro minuti di recupero concessi dall'arbitro che si concluderanno con un calcio di punizione dal limite battuto dal nuovo entrato Lombardo e un successivo corner messo al centro da Bosio proprio allo scadere. Il fischio finale del Sig. Di Francesco di Teramo decreta il ritorno alla vittoria casalinga della squadra locale e quello alla sconfitta, dopo due successi consecutivi, della formazione di Attilio Lombardo.

A questo punto non resta che domandarsi: la partita di Reggio è stato un pericoloso passo indietro o un positivo passo in avanti della squadra lilla in attesa di trovare la definitiva quadratura del cerchio? Personalmente propendo per questa seconda ipotesi. Certo, per chi non ha assistito all'incontro e si è limitato a prendere atto del risultato sul televideo si tratta soltanto di una sgradita battuta d'arresto che interrompe il positivo cammino intrapreso dalla squadra con le recenti vittorie su Venezia e Lumezzane. Chi invece è stato presente - e ha assistito alla partita con mente sgombra da pregiudizi legati al mero risultato (a Reggio, francamente, ci stava eccome di perdere!) - non può non essersi reso conto della gran mole di gioco espressa dalla squadra lilla e, soprattutto, di come tale gioco sia stato espresso.

  

   

Cancellato definitivamente il lancio lungo e l'inquietante prospettiva di vedere la partita risolta dall'iniziativa del singolo - schemi a cui la squadra lilla ci aveva abituato nelle prime giornate di campionato - il Legnano visto domenica a Reggio è apparso, se possibile, ancora più bello (e in crescita!) rispetto a quello sceso in campo contro il Lumezzane. Il lungo predominio territoriale, la giocate palla a terra e i lunghi e articolati fraseggi fra i giocatori in maglia lilla hanno infatti per lunghi tratti dell'incontro messo alla corde la squadra granata che, vuoi per un pizzico di esperienza in più, vuoi per quella componente di fortuna che necessariamente condiziona una partita di calcio, ha finito per capitalizzare al meglio gli unici due tiri in porta fatti nel corso dell'intero incontro.

Il Legnano per parte sua ha giocato bene, davvero bene, e oggettivamente non avrebbe affatto meritato di perdere, tanto più con due gol di scarto. E se ve lo dice uno che era tornato a casa nauseato dalle partite disputate contro Pergocrema e Cesena (eppure in quei casi si era pareggiato!), penso possiate fidarvi. La squadra adesso c'è, ha recuperato entusiasmo e, se crede nei suoi mezzi, già da domenica contro la seconda della classe può davvero sperare di togliersi delle grandi soddisfazioni. Io (adesso) ci credo.

 

E Voi ragazzi?

   

Ah, dimenticavo: c'è un'altra possibilità, se proprio non credete alla mia cronaca o a quella di Diretta Web, che sono sicuro essere stata compilata dall'amico Stefano in presa diretta. Andate a leggervi le pagine de La… stampa locale dove oggi davano 7 a Ioime per aver limitato in più occasioni il passivo della squadra lilla (che partita hanno visto?) e 7 a Nizzetto per aver giocato un'infinità di palloni (dimenticandosi però che poi i palloni vanno anche giocati bene) quando ieri - con tutto il bene che voglio a Luca, per molte partite il migliore in campo fra i lilla - non si può certo dire la sua sia stata una partita particolarmente ispirata. Ma il calcio è bello anche per questo, no?

 

Paolo Zambon - www.statistichelilla.it

  

Foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it

  



 

REGGIANA, LA BESTIA NERA DEI LILLA

 

Ancora una volta la trasferta a Reggio Emilia non è coincisa con una vittoria per i legnanesi. Rispettata in pieno la tradizione, putroppo per i lilla negativa, che ha visto il Legnano trionfare in terra emiliana una sola volta su sedici incontri di campionato fin qui disputati. Una vittoria, tra l'altro, ottenuta nella "preistoria" calcistica, visto che porta la data dell'ormai lontanissimo 1929.

 

Una formazione lilla nel Campionato di Serie B 1929/30

[Tratta da "Un secolo di calcio a Legnano" Geo Edizioni]

 

Risale infatti a 79 anni fa l'ultima e finora unica vittoria del Legnano a Reggio Emilia. Un secco 3-0 nella prima giornata di andata del campionato di serie B 1929/30, il primo campionato cadetto della storia del calcio italiano.

Visto l'alto valore storico dell'impresa, vale la pena di ricordare i nomi dei giocatori che scesero in campo il 6 ottobre del 1929:

 

REGGIANA: Baldi, Bezzecchi, Vighi, Bolognesi, Bedogni, Cornetti, Guizzardi, Valeriani II, Lombatti, Forni, Bresciani.

LEGNANO: Rotondi, Pagani, Viganò, Canziani, Bigogno, Crespi, Aliatis, Gabba, Cidri, Aigotti, Rizzi.

ARBITRO: Asei di Vercelli.

  

Le reti, tutte messe a segno nella ripresa, portano la firma di Aliatis (al 57'), Rizzi (al 66') e di Gabba (all'88').

 

Da allora il Legnano ha collezionato a Reggio solo nove sconfitte e quattro pareggi, l'ultimo dei quali nell'ultimo incontro disputato tra le due squadre in casa della Reggiana, nel campionato di Serie C1 1986/87 (il tabellino è riportato nella sezione "La nostra ultima avversaria - la Reggiana").

Tullio Aliatis, il marcatore della prima rete lilla nel 1929

Anche il conto delle reti è ovviamente pesantemente a favore dei padroni di casa, andati a segno 22, contro le 10 volte dei lilla.

 

Serie B 1948/49 - Una foto tratta da "Calcio Illustrato"

  

Di segno completamente inverso è invece la statistica degli incontri al "Pisacane", ma di questo ne riparleremo tra qualche mese.

Tornando a Reggiana-Legnano, di questa grande classica ci piace ricordare che, prima di oggi, è andata in scena quattro volte tra i cadetti (oltre al già citato campionato 1929/30, anche nel 1948/49, 1949/50 e 1950/51, anno del nostro secondo ritorno in Serie A), quattro volte in C1 (consecutivamente dal 1983/84 al 1986/87) e sei volte in Serie C.

Non ci sono precedenti tra le due compagini in Serie A, ma nemmeno in divisioni inferiori alla terza serie, quindi mai in C2 (nel 2005/06 la Reggiana militava nel girone B, i lilla nel girone A).

 

Il quadro completo dei precedenti di Reggiana-Legnano è online QUI

  

Gianfranco Zottino - www.statistichelilla.it

  


 

IL PUNTO SULLA XII GIORNATA DI ANDATA

 

In testa alla classifica rimane la PRO PATRIA (23) che impatta sullo 0-0 a Ferrara contro la SPAL (21) salita al secondo posto con il PADOVA (21) che grazie al giovane Baccolo battono una tenace CREMONESE (19). Brutta battuta d’arresto per il NOVARA (20) sconfitto in 10 a VERONA (15), salva la panchina di Remondina. Vince in casa la REGGIANA (19) grazie all’esperienza dei suoi senatori, Grieco e Maschio, assicurandosi il risultato nel pt e resistendo alla reazione del LEGNANO (13) nella ripresa. Tornano alla vittoria il LUMEZZANE (17) che doma il LECCO (13) e il CESENA (16) che spazza via il MONZA (13). Buon successo per il PERGOGREMA (15) che nel finale batte il VENEZIA (8) sempre più ultimo nonostante il cambio del mister. Vince anche la SAMBENEDETTESE (13) a spese di una PRO SESTO (11) che chiude in vantaggio il primo tempo. Boccata d’ossigeno per il PORTOGRUARO che con un Cunico tornato alla grande batte il RAVENNA (11).

 

Fattore campo travolgente con OTTO vittorie casalinghe (43) e UN solo pareggio (43) a reti bianche, nessuna (21) vittoria esterna; 25 punti in casa (171) e 1 in trasferta (102).

Sono VENTIDUE le reti realizzate (245), DICIASSETTE in casa (142) e CINQUE fuori (103).

Nessun rigore assegnati (27) e nessuna doppietta.

In classifica marcatori RABITO (2 rig.) raggiunge a 7 reti TORRI e CORREA (3 rig.); staccati a 5 troviamo ARMA (2 rig), NIZZETTO, FOFANA e ZIZZARI (1 rig) raggiunti da MOTTA, GUIDETTI e MASCHIO .

Differenza reti migliore per la Pro Patria +8 (20,12), LEGNANO -4 (13,17); peggiore Portogruaro (8,17) con -9.

Miglior attacco Pro Patria con 20 (LEGNANO 13); peggiore Portogruaro con 8.

Miglior difesa per il Lumezzane con 8 reti subite; peggiore Ravenna e Pro Sesto con 19 (LEGNANO 17).

A Padova l’incontro con più reti: 6.

Pro Patria con il maggior numero di vittorie, 7.

Maggior numero di pareggi per Lumezzane con 8, LEGNANO 4.

Maggior numero di sconfitte per Portogruaro e Venezia con 6 (LEGNANO 5).

Imbattuti i campi di Padova, Ferrara, Lumezzane e Monza.

In casa hanno vinto tutte, anche Pergocrema e Portogruaro.

Fra le mura amiche 5 pareggi per il Monza, LEGNANO 2.

In trasferta non hanno mai vinto: Lumezzane, Verona, Venezia, Cesena e Pro Sesto.

Lontano da casa ha pareggiato anche la Pro Patria e ha perso il Novara, prima volta per entrambe.

Maggior numero di spettatori della giornata a Verona, più di 9000.

Media inglese -1 per la Pro Patria, -11 per il LEGNANO, -14 per Portogruaro e Venezia.

Giornata con 41 (471) ammoniti e 4 espulsi (62): mister Iaconi, Gallo, Puleo, Ciasca, Cigan.

 

Gli ex lilla: Ceccarelli 7, Notaristefano 6,5 Giovannini squalificato, Remondina 7, Konè 6, Bertolini e Mallus non hanno giocato.

 

Il prossimo turno presenta numerosi scontri testa-coda: Pro Patria- Verona, LEGNANO-Spal, Monza-Padova, Novara-Portogruaro, Ravenna-Cremonese, Per la salvezza: Venezia-Cesena, Pro Sesto-Lumezzane. Per la tranquillità: Lecco-Sambenedettese, Pergocrema-Reggiana, Lumezzane-Lecco.

 

La proiezione della classifica finale

 

  Finale Andata Ritorno

PRO PATRIA

65

23

42

SPAL

60

21

39

PADOVA

60

21

39

NOVARA

57

20

37

CREMONESE

54

19

35

REGGIANA

54

19

35

LUMEZZANE

45

17

28

VERONA

43

15

28

PERGOCREMA

43

15

28

CESENA

41

16

25

MONZA

39

13

26

LECCO

37

13

24

LEGNANO

37

13

24

SAMBENEDETTESE

37

13

24

RAVENNA

32

11

21

PRO SESTO

31

11

20

PORTOGRUARO

28

10

18

VENEZIA -2

26

8

18

  

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it


facebook

sfoglia    ottobre        dicembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo