235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Benevento, La partita che non hanno visto ad Arezzo | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    novembre        gennaio


1 dicembre 2008

Benevento, La partita che non hanno visto ad Arezzo

fonte: lostregone.net

domenica 30 novembre 2008 - 23:54
Dalla Toscana le incredibili diverse visioni del calcio e di una partita. Facciamo le pulci "di parte" ad un articolo aretino "di parte"

Riecco l'Arezzo vero, poker al Benevento 

"Almeno nei primi minuti, il ritiro non sembra aver svegliato dal torpore delle recenti prestazioni il cavallino, infatti già al 5’ Statella supera Doga in velocità, mette una palla al centro ed è fortunato l’Arezzo a salvarsi con Bricca. 
Per vedere il primo tiro degli amaranto occorre attendere il 25’ quando, sugli sviluppi di un corner, Fanucci calcia in porta una respinta corta della difesa beneventana, ma purtroppo il suo tiro è respinto da un proprio compagno di squadra; gli amaranto sembrano in grado di impensierire il Benevento soprattutto con un Croce più ispirato del solito. Al 28’ un’altra amnesia difensiva genere il vantaggio giallorosso e così Cejas, tutto solo al centro dell’area, può segnare con un gran destro." 
Fin qui tutto giusto, tutto vero. Infatti si giocava 11 contro 11 ed il Benevento stava giocando con il piglio giusto e stava mettendo in grosse difficoltà un Arezzo approssimativo ed arruffone. Il solito Croce si infilava come una lama nel burro sull'out destro della difesa sannita. Intanto il direttore di gara iniziava ad avere un atteggiamento ostile nei confronti degli atleti sanniti.

"il vantaggio ospite non dura molto e dopo appena un minuto di gioco Croce è atterrato in area da Ignoffo: il direttore di gara sancisce così l’espulsione del difensore e il calcio di rigore che Lauria trasforma con freddezza."
L'arbitro inizia a ergersi a protagonista indiscusso della contesa, nascondendo sotto la divisa gialla una bella maglia amaranto. Ignoffo non atterra Croce in area. Ignoffo allarga un braccio in un movimento assolutamente naturale e Croce crolla a terra come se fosse stato colpito dal proiettile di un cecchino appostato sulla tettoia della tribuna di Arezzo. L'arbitro, non pago di aver concesso un rigore inesistente, espelle Ignoffo. Nemmeno lo stesso Croce è stato capace di giustificare il regalo ricevuto e ad un compagno in campo che gli chiedeva il motivo del penalty mimava il gesto di essere stato tirato per la maglia. Peccato che la maglia tirata l'ha vista solo Croce.

"Il gol dà maggiore convinzione ai ragazzi di Cari e sul finire di primo tempo Martinetti potrebbe firmare il vantaggio, ma il suo tiro esce a fil di palo."
Il gol del pareggio non conferisce nessuna convinzione all'Arezzo ma semplicemente i padroni di casa giocano con l'uomo in più, conquistano terreno ma il Benevento anche in 10 dice la sua in tranquillità e senza affanni. Tanto è vero che l'Arezzo non acquisisce nulla se non la superiorità numerica che nel prosieguo del tempo non riuscirà mai a rendersi pericoloso, tranne nell'occasione citata, così come invece non viene citata l'opportunità occorsa sui piedi di Castaldo dopo l'assist di Statella che avrebbe potuto dare il vantaggio al Benevento.
 
"La ripresa si apre allo stesso modo con cui si era chiuso il primo tempo"
Esatto, con l'arbitro che inizia a sanzionare tutto al Benevento a suon di cartellini, concendendo nel contempo tutto e di più all'Arezzo.

"un’altra clamorosa palla gol per l’Arezzo, questa volta con Lauria che, servito perfettamente da Croce, calcia sopra la traversa da distanza ravvicinata. Al 57’ Matute crossa al centro per Martinetti che viene atterrato in area da Palermo e all’arbitro non resta che decretare un nuovo rigore per l’Arezzo."
Se il rigore, ci poteva anche essere, non è stato certamente Palermo a commettere il fallo. L'esterno del Benevento era uscito dal campo nella prima frazione, successivamente all'espulsione di Ignoffo. Ad Arezzo non si sono accorti che in partita una entrata assassina di un calciatore amaranto aveva rotto l'osso di un braccio al portiere sannita Gori.
Probabilmente, nella circostanza, l'arbitro era distratto: guardava le nubi per accertarsi che non venisse a piovere o era troppo impegnato a concedere penalty all'Arezzo, cosa regolarmente accaduta due minuti dopo.

"Lauria si incarica della battuta e questa volta sbaglia, innervosito anche dall’atteggiamento del neo entrato Corradino."
Il destino voleva ridare "giustizia" di un arbitro ingiusto, ma alla fine l'ha spuntata l'arbitro sul destino.

"Il gol è nell’aria ed infatti al 63’ arriva il vantaggio con Croce che capitalizza al meglio un’uscita maldestra di Corradino su un cross di Rafa Bondi; la gioia del numero sette è incontenibile quando dopo appena sessanta secondi può involarsi in contropiede e battere nuovamente Corradino per il 3 a 1 ed è fantastica l’esultanza: tutta la squadra corre verso la panchina per abbracciare Mister Cari."
Giusta e sacrosanta l'esultanza dei calciatori dell'Arezzo nei confronti del proprio allenatore, nel frangente abbiamo visto tutti il direttore di gara correre anch'egli verso la panchina. Per un attimo abbiamo pensato che si sarebbe lanciato anche lui nel mucchio per esultare, poi però si è limitato ad una indicazione da vigile urbano (non ce ne vogliano i vigili urbani per l'indecoroso accostamento) piuttosto che ad un comportamento da direttore di gara.

"Il Benevento non riesce più a farsi rivedere dalle parti, fatta eccezione per una punizione a due in area amaranto, ma i beneventani non riescono a trovare un pertugio dove far passare la palla e così Terra può sventare."
E come sarebbe stato possibile trovare un "pertugio" se il direttore di gara troncava sul nascere ogni azione? 

"L’Arezzo non corre più nessun pericolo e si limita ad amministrare il gioco fino al termine dell’incontro e c’è gloria anche per Martinetti che sigla la sua seconda rete stagionale su rigore."
Ops! anche qui ad Arezzo non si sono accorti che il terzo rigore di giornata non stava nè in terra, nè in cielo, nè in ogni luogo, ma solo nella mente e negli occhi del direttore di gara e nel piede di Martinetti.

"Finalmente è tornata la vittoria, dopo un periodo difficile in cui tutti gli effettivi erano finiti nell’occhio del ciclone; adesso occorre non adagiarsi perché un Arezzo così cinico e convincente, con giocatori ritrovati (vedi Croce e Lauria) può arrivare in alto. Il Benevento non perdeva da due mesi, era la formazione che fino ad ora era stata più costante nel suo cammino, una vera e propria squadra di alta classifica, che però ha dovuto cedere ad un Arezzo coriaceo e ritrovato."
Perdere ad Arezzo ci può stare, ma non in questo modo. Tre rigori contro (due assolutamente inesistenti), una espulsione per i sanniti che devono anche contare 5 ammoniti contro i 3 aretini. Dire che abbiamo assistito ad uno scempio arbitrale, l'ennesimo in questa stagione, è davvero dire poco. L'Arezzo è sicuramente una buona squadra ma ci sarebbe piaciuto poterla giocare ad armi pari (anche con un giocatore in meno, ma non 14 contro 10) per vedere come sarebbe andata a finire. Vorrà dire che aspetteremo la gara di ritorno, auspicandoci una contesa paritaria, ma senza confidare più di tanto nella cosa poichè, in casa o trasferta, in materia di torti per il Benevento non c'è differenza.
Ci possiamo consolare con la gara disputata sugli spalti, laddove non c'è stata storia: sanniti vincenti su tutti i fronti, con l'abbraccio finale tra tifosi e squadra a sancire che in queste condizioni, loro in campo ed i tifosi sugli spalti, hanno fatto il proprio dovere e contro "certe decisioni" è pressochè impossibile vincere una partita.

Articolo in corsivo tratto da amarantomagazine.it; 
annotazione in grassetto della Redazione de LoStregone.net


Chi è Giancola di Vasto
lunedì 01 dicembre 2008 - 00:49
Un utente del forum trova tracce della malafede dell'arbitro "aretino"

Salernitana - Lucchese, campionato 2007-08
Guardate bene questa faccia. Lo rivedrete in A..... 
http://www.youtube.com/watch?v=CK0rflJgzg0

http://www.youtube.com/watch?v=as1TJb19qso

E ancora 
http://www.sambenedettoggi.it/2007/02/19/33242/carlini-ammonito-la-svista-dellarbitro-giancola/

In più si trova un arbitraggio pessimo di questa persona nella gara Paganese-Crotone, 08-09, che i Paganesi hanno definito scandaloso (evidentemente è meglio che non guardano la partita di oggi).

http://lacittadisalerno.repubblica.it/dettaglio/La-Paganese-pareggia-con-il-Crotone-Risulta-decisivo-larbitraggio/1550676


Arbitraggi scandalosi a favore nell'ordine di Lucchese, Crotone e Arezzo. Tre squadre dall'illustro passato.....

dall'utente Forzastregalè


Arezzo - Benevento 4-1

domenica 30 novembre 2008 - 23:24
Benevento battuto da un buon Arezzo, "aiutato" da un arbitraggio vergognoso. Ai toscani concessi tre rigori ed una espulsione per i sanniti

AREZZO (4-4-1-1): Paoletti; Bricca, Terra, Fanucci, Doga (70’ Conte); Lauria (67' Miglietta), Beati, Matute, Croce; Bondi (87’ Togni); Martinetti. A disposizione: Marconato, Longoni, Pelagatti, Vigna. Allenatore: Marco Cari.
BENEVENTO (4-4-2): Gori (55' Corradino); Cattaneo, Landaida, Ignoffo, Colombini; Statella, Cejas, De Liguori, Palermo (32’ Ferraro); Castaldo, Clemente (65' Bueno). A disposizione: Cinelli, Aquilanti, Imbriani, Di Piazza. Allenatore: Antonio Soda.
ARBITRO: Giancola di Vasto (Donini – Ranghetti).
RETI: pt 27’ Cejas, 30’ rig. Lauria; st 17' e 20' Croce, 50' rig. Martinetti.
NOTE: spettatori presenti 2.031 (1.125 paganti più 906 abbonati), incasso di 23.047 euro. Ammoniti Landaida, Cattaneo, Doga, Ferraro, Corradino, De Liguori, Beati, Conte. Espulso Ignoffo al 29’ pt. Angoli: 9-8 per l'Arezzo. Recupero tempi: 3' e 6'.

Dopo otto risultati utili consecutivi cade il Benevento nel big-match della quattordicesima giornata del campionato di Prima Divisione girone B. I giallorossi sono stati battuti 4-1 dall’Arezzo, risultato troppo pesante per i ragazzi di mister Soda.
L’allenatore sannita ha schierato la stessa formazione di domenica scorsa con Gori tra i pali; Colombini, Ignoffo, Landaida e Cattaneo in difesa; Palermo, Cejas, De Liguori e Statella sulla mediana; Clemente e Castaldo in avanti.
La cronaca
Partono forte gli ospiti con Clemente che vede negare la gioia del gol da un salvataggio sulla linea di Fanucci. Dopo l’inizio a tinte giallorosse, i padroni di casa provano a fare la partita, senza creare occasioni da rete.
Al 17’ il gol della strega. Castaldo offre di testa un assist al bacio
per Cejas che dal limite dell’area di rigore calcia una bordata imparabile. Passano solo centoventi secondi ed ecco l’episodio che cambia la gara.
Ignoffo commette un fallo da ultimo uomo ai danni di Croce e per l’arbitro Giancola di Vasto è calcio di rigore ed espulsione del difensore siciliano. I calciatori del Benevento protestano sia per il contatto che per una presunta posizione di fuorigioco del giocatore aretino. Dal dischetto Laurìa porta in parità la situazione.
Mister Soda corre subito ai ripari, inserendo Ferraro al posto di Palermo. La prima frazione termina cosi sul punteggio di 1-1. Ad inizio ripresa Arezzo due volte vicino al gol con Laurìa. Al 55’ altro espisodio sfortunato per il Benevento. Piergraziano Gori si fa male dopo uno scontro con Fanucci ed è costretto ad uscire dal campo. Al suo posto esordisce il giovane Corradino.
Dopo soli due minuti altro rigore per gli amaranto a causa di un fallo di Ferraro. Questa volta Laurìa è impreciso spedendo a lato. L’Arezzo continua la pressione e al 62’ passa in vantaggio con Croce. Il Benevento tenta il tutto per tutto ma in contropiede al 65’ subisce la terza rete ancora siglata da Croce. Mister Soda prova l’ultima carta gettando nella mischia Bueno al posto di Clemente. I giallorossi colpiscono un palo esterno con Ferraro ma non riescono a riaprire il match.
In pieno recupero, terzo rigore di giornata per i padroni di casa. Martinetti fissa il punteggio finale sul 4-1. Dopo questo ko il Benevento viene sorpassato in classifica dallo stesso Arezzo e dalla Cavese. Stregoni ora quinti a pari merito con il Foggia. La prossima settimana derby sentito dalla torcida sannita. Al Santa Colomba arriverà la Juve Stabia battuta quest’oggi dalla Virtus Lanciano. 

da IlQuaderno.it

facebook

sfoglia    novembre        gennaio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo