235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Legnano-Samb vista dai tifosi | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11513528 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    novembre        gennaio


9 dicembre 2008

Legnano-Samb vista dai tifosi

fonte: statistichelilla.it

Domenica 7 dicembre 2008 - XV giornata di andata

   

Legnano - Samb 3-0 (1-0)

 

GOL: 34’ Nizzetto, 63' Lanteri, 66' Bosio

        

LEGNANO (4-4-2): Ioime 6, Enow 6, Rossini 6+, Bertoli 6+, Cilona 6, Nizzetto 7+, Chiazzolino 6 (69' Agazzone 6), Roselli 6, Bosio 7-, Lanteri 7 (81' Lombardo 6), Virdis 6 (69' Romeo 6). In panchina: Redaelli, Rodrigues, Zaninetti, Albanese.

Allenatore: A. Lombardo 6,5.

SAMBENEDETTESE (pt 4-1-4-1; st 4-3-3): Dazzi 5, Tinazzi , Servi 6-, Pisano 5,5, Pistillo 5, Palladini 6, Magnani 5,5 (46' Titone 6+), Olivieri 6, Forò 6- (88' Evangelisti ng), Morini 6, Cigan 5,5 (73' G. Piccioni 5,5).

In panchina: Ascani, Marino, Ficano, Iacoponi.

Allenatore: E. Piccioni 6.

Arbitro: Spadaccini 6- di Vasto.

Assistenti: Leonetti e Dioletta.

Ammoniti : Enow (21’), Forò (35’), Lanteri (36’), Olivieri (42’), Cilona (77').

Note: Terreno in buone condizioni, considerate le gelate; pomeriggio soleggiato, freddo.

Angoli: 9-2 (1-0).

Recupero: pt 1’, st 2’.

Spettatori: 1.000 circa (201 paganti,di cui 40 ospiti, 628 abbonati, 178 biglietti omaggio; incasso globale di € 7.142).

In tribuna Resta, Simone, Raimondi oltre a Cappelletti e Di Bari del Como: erano a Legnano per i regali di Natale?

 

Le reti

 

34’ - Nizzetto ruba palla a Magnani, si accentra e giunto al limite calcia di sinistro verso l'angolino basso alla sinistra di Dazzi: 1-0.

63’ - Roselli ruba palla a centrocampo e lancia Lanteri che allungando il piede sull’uscita di Dazzi e nonostante il fiato sul collo di Pisano tocco con la e insacca: 2-0.

66’ - Dopo una ripresa spenta Bosio viene servito da Chiazzolino ed entrato in area sulla destra lascia partire un tiro al fulmicotone che il portiere ospite (senza cappello!) non riesce nemmeno a vedere: 3-0.

 

Pillole di interviste

 

MARCO SIMONE: Era una partita da vincere e abbiamo giocato bene. Ora puntiamo al giro di boa con almeno 20 punti.

 

PIPPO RESTA: vittoria toccasana. Ad entrambe le squadre mancavano parecchi giocatori, meno male che sono arrivati i gol. Abbiamo disputato un primo tempo come il secondo di Verona. I ragazzi sono consapevoli che quando vogliono possono vincere. Abbiamo segnato la seconda rete nel momento migliore della Samb. Oggi voglio parlare solo della partita.

 

ATTILIO LOMBARDO: Vittoria tonda. Nel secondo tempo il loro 4-3-3 ci ha messo in difficoltà. In settimana abbiamo avuto un momento di riflessione. Giovedì è venuto a darci una mano il Presidente Resta. Abbiamo il dovere di risollevare il morale di tutti.

 

LUCA NIZZETTO: sesta rete personale, siamo stati bravi e abbiano rischiato poco. Nel secondo tempo eravamo troppo bassi.

 

LAURENT LANTERI: quinta rete personale, non ho capito l’ammonizione. Sulla rete ho visto il portiere in difficoltà. La situazione attuale assomiglia a quello dello scorso anno.

 

PICCIONI: Eravamo partorii abbastanza bene, ma abbiamo preso gol su nostri errori. Il Legnano è stato bravo. Oggi avevamo 8 assenti, domenica recupererò i quattro squalificati, per gli infortunati bisogna aspettare gennaio.

 

DAZZI: Ho le mie responsabilità come tutta la squadra. Ora dobbiamo lavorare intensamente per tornare quelli di novembre.

 

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

    

 

 

Gli altri incontri in programma

 

Cesena-Spal 2-1

Novara-Pro Sesto 1-1

Reggiana-Cremonese 1-0

Lecco-Padova 1-2

Pergocrema-Lumezzane 1-1

Venezia-Verona 0-0

Monza-Ravenna 2-0

Pro Patria-Portogruaro 4-0

 

       

 

Le immagini (by Alberto Gallo - www.statistichelilla.it)

 


 



 

"UNA VOCE DAGLI SPALTI" - Legnano-Samb vista dai tifosi

 

Il Legnano torna alla vittoria, dopo le ultime non facili settimane vissute sia sotto il profilo sportivo che societario, rifilando alla Sambenedettese un secco 3-0 nel primo dei tre scontri diretti che dividono la formazione lilla dalla conclusione del girone d’andata. In attesa dell’incontro esterno di domenica prossima con il Portogruaro e della gara prenatalizia contro il Ravenna, la squadra di Attilio Lombardo ha così mosso la classifica, raggiungendo a quota sedici punti la diretta concorrente, e abbandonato l’ultimo posto in graduatoria maturato all’esito della sfortunatissima prestazione di settimana scorsa al Bentegodi. Il tutto al termine di un incontro che ha indubbiamente ripagato la fiducia dei soliti sparuti - ma fedelissimi - tifosi lilla accorsi per l’occasione allo stadio Mari.

 

Ore 14,30. Sugli spalti, tanto per cambiare, tiene banco la questione Ioime. “E’ Zambon che lo difende” sostiene qualcuno tra la folla, evidentemente cercando il mio diretto commento che puntuale arriva: “Non è che lo difendo. Dico soltanto che dovremmo essere meno prevenuti nei suoi confronti. Due settimane fa con la Spal, avrà pure sbagliato sul secondo gol, ma ha pure fatto due grandi parate. Eppure mi pare che qui nessuno se ne sia accorto. Allora siamo solo capaci di criticare gli errori dando per scontate le cose positive, come fossero dovute? I ragazzi in campo, queste cose le sentono. Si accorgono se non c’è fiducia sugli spalti e questo li condiziona.  Poi che abbia i suoi limiti è un altro discorso. Ma se a un certo punto Lombardo continua a mandarlo in campo, probabilmente è perché non ci sono alternative, sennò voi credete che sia così stupido da tenere sempre in panchina uno e mandare in tribuna quell’altro?”. Sarà perché nel frattempo le squadre sono entrate in campo, sarà perché in fin dei conti la mia opinione può legittimamente apparire ai più quella di un cialtrone da marciapiede, ma nessuno ritiene di replicare. E nel frattempo la partita ha inizio. Con Ioime in porta.

 

La formazione lilla

 

Bastano poche battute di gioco per capire che l’avversario odierno non è né la Spal di due settimane fa, né il Verona del primo tempo di domenica scorsa. Resta solo da capire che Legnano è quello sceso in campo oggi. La difesa è quella inevitabilmente rimaneggiata che tutti si aspettavano. Sulla destra, proprio sotto la gradinata distinti, viene a posizionarsi Enow, dei cui incredibili progressi rispetto a inizio campionato (anche oggi una prova decisamente convincente) in pochi sembrano essersi accorti. Una mano si staglia con fare intimidatorio fra la folla assiepata sul più alto gradino della tribuna e, a seguire, una voce nel silenzio esclama: “Uè, negar. Ma racumandu incò. Fa giudisi, né! Fa minga girà il cù!”.

Il buon Salomon fa immediatamente tesoro dell’incitazione proveniente dagli spalti e per tutti i primi quindici minuti dell’incontro si propone a più riprese avanti e indietro sulla fascia, ogni volta a supporto dell’azione di Nizzetto - che puntualmente lo ignora – per poi tornare diligentemente sui suoi passi. La circostanza non sfugge agli spettatori dei distinti che, incredibilmente, prendono le sue difese: “Ta la da no, crista! Tel vedi no che te suguti andà innanzi e indrè e chel lì nanca ta guarda… Niseto, ostie! Suguta no a giugà da par ti!”.

   

Minuto 13’. Prima occasione per il Legnano: Nizzetto crossa dalla fascia destra con un tiro teso a centro area dove si avventa Virdis che, da due passi, cicca la conclusione. Il tocco della prima punta lilla mette fuori tempo Lanteri che, provenendo da dietro, vede la sfera spuntare all’ultimo minuto e non riesce a far altro che spedirla contro il montante. Ai più il gesto del francese appare più come un gol sbagliato (“Ma sa fa a tirà ‘dos al pal da un metar?”) che una conclusione meritevole di plauso per il solo fatto di averci comunque provato. “Quantomeno - commento con taluni - con tutti questi fuoriclasse presenti in tribuna, quando a gennaio smantelleremo la rosa, avremo abbondanza di sostituti…senza dubbio una marea di gente per il ruolo di attaccante…”. Poco dopo, Olivieri per la Sambenedettese, conclude a rete dalla distanza e Ioime para a terra senza particolari patemi. “L’ha presa!”, scatta in piedi un professore estasiato, che prosegue: “Domenica gli era passata sotto la pancia! E’ chiaramente in crescita! Oggi possiamo stare tranquilli!”. Fra tante male lingue, almeno qualcuno che la mette sull’ironico.

 

Nizzetto carica il tiro...

 

Minuto 34’. Nizzetto ruba palla a Magnani nel cerchio di centrocampo e si ivola verso la porta avversaria. Virdis si allarga sulla sua sinistra per consentirgli una doppia opzione, passaggio o tiro. Ovviamente Luca, giunto al limite dell’area non si pone neppure l’alternativa e fa partire un bolide mancino che si infila nell’angolino basso della porta difesa da Dazzi. 1-0 per il Legnano e pubblico tutto in piedi ad applaudire il capocannoniere lilla che corre verso la panchina ad abbracciare i compagni mentre Roselli da una pacca sulle spalle a Lombardo, come per dirgli: “Dai che siamo sulla strada buona!”. In tribuna intanto qualcuno commenta: “Menu mal che l’è ‘ndà den! Altrimenti ul Virdis, che l’eva lì da par lu, gha murdeva i bal al Nizeto par veghi pasà no ul balun…”.

 

...e la palla si insacca alla sinistra del portiere per il gol dell'1 a 0!

   

Il vantaggio acquisito permette al pubblico presente sugli spalti di assistere alla partita con maggiore serenità sebbene le emozioni da una parte e dall’altra siano veramente al lumicino, complice anche lo stranissimo atteggiamento dei giocatori ospiti che ad ogni contrasto accentuano incredibilmente le conseguenze dell’impatto accasciandosi a terra per lunghi periodi di tempo, con conseguente intervento dei sanitari in campo. E qualcuno dagli spalti glielo fa pure notare: “Guardate che state perdendo voi, mentre noi il biglietto l’abbiamo pagato per intero, non per vedere mezza partita!”. Nell’intervallo poi, il coro di voci è unanime laddove, chi più, chi meno, tutti ripetono la stessa solfa: “Se non vinciamo con questi…”. Altri la buttano più sull’aspetto tecnico-tattico, sostenendo che “Non si può non vincere con una squadra che ne ha fuori sette tra squalificati e infortunati”. Sarà, ma fintanto che non l’abbiamo portata a casa, meglio non fidarsi. Non dimentichiamo che questa squadra non ha mai giocato due tempi allo stesso livello. E visto e considerato che adesso siamo in vantaggio, se fosse stato il primo tempo quello buono?

 

La ripresa si apre con l’ingresso nelle file della Samb di Titone al posto di Magnani, annunciato dagli altoparlanti dello stadio. Qualcuno - indovinate chi? - sente male e capisce Pitone: “Siamo a posto. Il Pitone con il freddo va in letargo. E, se non sbaglio, anche quello di Cicciolina era morto per il rigore dell’inverno. State tranquilli che questo non combina nulla!”. Questa volta, la profezia è del tutto sballata dal momento che proprio dai piedi del neo-entrato nel giro di pochi minuti partano le conclusioni più pericolose dell’intera partita indirizzate verso la porta difesa da Ioime. Ma quel che più preoccupa è che, non soltanto Titone, ma tutta la Sambenedettese sembra entrata in campo con un altro spirito rispetto alla prima frazione di gioco, mentre il Legnano è letteralmente scomparso dal campo. La squadra lilla, infatti, sembra appagata dal vantaggio e completamente rinunciataria, tanto da giocare tutti i primi 15-20 minuti della ripresa unicamente di rimessa.. Qualcuno dopo un po’ perde le staffe e, sull’ennesima azione d’attacco della formazione rossoblu, sbotta: “Eh, no! Se dobbiamo fare tutto il secondo tempo così, me ne vado a casa! Dai ragazzi. Su un po’ di quella roba. Questi non sono niente e li stiamo facendo diventare dei campioni…”.

 

Lanteri anticipa il portiere, è il gol del 2 a 0!

 

Al 63’, la svolta. Olivieri dal limite calcia con potenza di destro verso la porta di Ioime, appostato leggermente fuori dai pali (“Vardè duca l’è chel lì…”). La palla disegna una strana parabola a discendere e va ad incocciare contro la parte alta della traversa (“Lombardo, ostie, svegliai fora!”). Il pericolo è scampato (“Dem, su, genti!”), ma la squadra è evidentemente in difficoltà (“Se andiamo avanti di questo passo…”). E’ indubbiamente il momento più delicato dell’incontro quando, sul capovolgimento di fronte, Nizzetto pesca centralmente Lanteri che, trovando una voragine davanti a se, parte come un fulmine verso la porta avversaria. In realtà, Laurent si allunga leggermente il pallone. Fortuna vuole che anche il portiere ospite indugi quel tanto che gli consente di recuperare e colpire in spaccata la sfera per il gol del 2-0. Gioia sugli spalti e un (fondamentale) respiro di sollievo per squadra e tifoseria tutta. Adesso si può davvero giocare più rilassati.

 

La festa Lilla intorno al talento Francese

 

Palla al centro e Legnano di nuovo in attacco. Passano tre minuti e il pubblico – soprattutto quello che si era perso la trasferta di Noavra - può ammirare il capolavoro di Bosio. Corta respinta della difesa ospite raccolta al limite dell’area da Chiazzolino che, invece di tirare, allarga per il liberissimo numero undici lilla che carica il tiro e scaraventa all’incrocio un destro al volo da cineteca. “Ma l’è ul Bosio chel lì?” domanda un anziano spettatore sugli spalti nel tripudio generale. Gli risponde il professore: “Si, è lui! Anche io me lo confondo spesso con il Lanteri, vista la capigliatura quasi identica. Dovrebbero mettersi d’accordo e uno di loro decidere di indossare un segno distintivo… che ne so, un parrucchino…”. “E comunque - prosegue il docente – questa volta l’avevo capito anche io che era il Bosio…  quando l’ho visto ingobbirsi per tirare. Il Lanteri è più aggraziato, anche se adesso ha fatto davvero un gol straordinario!” “Alura l’eva ver chel che m’avevan dì da Nuara…”, commenta invece qualcun altro ancora incredulo per la prodezza del giovane esterno lilla. Ci voleva proprio. Adesso possiamo finalmente gustarci la partita in pigiama, seduti in poltrona davanti alla televisione, con un bel bicchiere di latte prima di andare a dormire…

 

L'eurogol di Bosio, alla terza rete stagionale

 

La Sambenedettese appare decisamente stordita dall’improvviso uno – due della squadra lilla e, con fatica cerca di riorganizzarsi, anche se è evidente che la partita è ormai decisamente segnata. Un bel cross insidioso di Forò al 70’ viene smanacciato da Ioime nell’area piccola e, questa volta, nessuno ha di che dire. Intanto il Legnano ha sostituito Chiazzolino con Agazzone e Virdis con Romeo. All’82’ poi sarà il turno di Lombardo, che prende il posto di Lanteri, su cui qualcuno ha alcunché da dire: “Ricordatevi di questo ragazzo. Quando a gennaio venderemo tutti i pezzi pregiati, lui sarà la vera sorpresa del girone di ritorno. Non so perché finora ha giocato così poco, ma per quel poco che ho visto quando è stato in campo – partita di Coppa Italia col Varese compresa - mi è sembrato uno tutt’altro stupido a giocare al pallone”. Taluni annuiscono, altri non commentano, in breve – dopo due palloni toccati dal soggetto interessato – tutti sono d’accordo. Dall’altra parte del campo, proprio sotto la tribuna distinti, Cilona improvvisa uno dei suoi soliti doppi passi per saltare l’avversario. Il professore ha una sua personale spiegazione del caratteristico gesto tecnico del terzino lilla: “Mi sa che Cilona, prima di infortunarsi, aveva prenotato un corso di flamenco di cui poi non ha potuto usufruire. E adesso, appena può, prova in campo a fare un bel ‘paso doble’, giusto per recuperare le lezioni perdute”.

 

Per la terza volta i ragazzi di Lombardo fanno festa

   

Minuto 83’. Su angolo battuto da Lombardo, Agazzone tenta la deviazione ma la sfera giunge a Bosio che, al volo, tenta il bis, spedendo questa volta il pallone in fonderia. “Ecco il Bosio che conosciamo” commenta simpaticamente qualcuno sugli spalti dove ormai gli animi sono estremamente distesi e, al di la delle battute, Alessandro è diventato un idolo della tifoseria. A seguire, una nuova azione d’attacco della squadra lilla vede Enow proporsi prepotentemente in avanti. Uno scatenato professore, entusiasta per il risultato ormai maturato, non riesce a trattenersi ed incita a modo suo il giocatore camerunese: “Dai Enow, che oggi c’è gloria per tutti!”. Poco prima, lo stesso professore aveva commentato un (tentato) colpo di tacco di Nizzetto a smarcare Roselli, intercettato sul nascere da un difensore ospite, in maniera altrettanto simpatica: “Adesso che gira tutto per il verso giusto, pure Nizzetto crede di essere Del Piero. Solo che si è convinto che anche Roselli sia Nedved…”.

 

Prima ancora, il ‘Tiziano Bassi Show’ aveva raccolto picchi di consensi fra il pubblico in occasione di un fallo commesso ai danni di Lanteri proprio a ridosso della gradinata distinti. Dopo le innumerevoli ‘manfrine’ dei giocatori ospiti, l’ingresso dei sanitari in campo, una volta tanto per prestare soccorso a un giocatore in maglia lilla, viene così stigmatizzato: “Bravi! Adesso dentro tutti! Dentro anche la sala parto mobile! Anzi, fate venire anche il Dr. House così, ora che attraversa il campo e arriva li zoppicando, è finita la partita!”. E quando l’intervento sembra concluso: “E poi magari il bastone lo da pure in testa all’arbitro… - attimo di pausa, rivolgendosi in tono confidenziale a un bambino di nove anni seduto al suo fianco, con l’amorevole fare del pater familias che sta dispensando un consiglio per la vita - …che dopotutto, ricordati, quella non è mai una cosa sbagliata!”. L’evidente tono scherzoso del docente viene immediatamente colto dall’alunno che, di tutta risposta, sorride.

 

La curva fa festa: finalmente!

 

Minuto 88’. Ultimo cambio per la Sambenedettese: Evangelisti prende il posto di Forò. Il professore oggi non ce la fa proprio a stare zitto: “Evangelisti? E lo mettete adesso? Ma ormai troppo tardi. Adesso per voi ci vuole un miracolo. Provate magari con Padre Pio…”. La battuta dell’incontenibile precettore – che non ha mai fatto mistero del fatto di andare allo stadio anche per fare un po’ di folklore – segna anche il termine delle ostilità con l’arbitro che fischia la fine dopo soli due minuti di recupero. Come ormai non capitava da tempo, i tifosi lilla possono abbandonare lo stadio con volti sereni e il pensiero rivolto con maggiore fiducia all’immediato futuro, tanto che non sono in pochi quelli che già fanno i conti con le prossime partite: “Dem, sa te vingi col Portogruaro, che incò n’ha ciapà quatar dai bustochi, poi te podi giugà seren la partida dopu cuntra ul Ravena!” “Te ghe rasun, ma chi là, gh’avran ul denti avelenà… E po’, la setimana pasà han rifilà anca lur quatar goi alla Regiana, ostie!” “Stem a vidè…”.

 

Capitan Bertoli saluta la curva

 

Proprio così: ‘Stem a vidè…”. Soltanto settimana scorsa commentavamo come questa squadra, dalle evidenti ed innegabili potenzialità, non ci ha mai fatto vedere due tempi interi giocati a buon livello. Oggi un ulteriore passo in avanti è stato indubbiamente fatto: dopo un primo tempo disputato a tre quarti delle proprie capacità – in cui è comunque giunto il gol del vantaggio – i nostri ragazzi si sono presi ‘soltanto’ una ventina di minuti di riposo ad inizio ripresa, salvo poi recuperare alla grande con due improvvise fiammate che hanno illuminato la partita e garantito un finale di assoluta tranquillità. Rispetto a qualche mese fa, quando la squadra non sapeva proprio giocare, siamo avanti anni luce. Eppure non è ancora abbastanza. I tifosi lilla si aspettano a breve, magari come gradita strenna natalizia, una partita giocata ‘per intero’ per capire davvero dove la propria squadra può veramente arrivare. E io che di natura sono uno fiducioso, sto già scaldando i motori per la trasferta di domenica in terra veneta. Chissà mai che questa volta Babbo Natale decida di passare in anticipo proprio da quelle parti… 

 

Paolo Zambon – www.statistichelilla.it

 

Foto Alberto Gallo - www.statistichelilla.it

 



 

LA CRISI LILLA SU SKY SPORT 24

Nel video anche la nostra redazione  - Le dichiarazioni del Presidente Macalli

 

 

Anche Sky Sport si interessa della crisi lilla. Una troupe del noto canale sportivo satellitare, guidata dal giornalista Emanuele Corazzi, è stata nel pomeriggio di mercoledì 3 dicembre a Legnano per girare un servizio sul Legnano, una delle tante (forse troppe) squadre blasonate di Serie C cadute in una profonda crisi finanziaria che rischia di sconvolgere l'intero panorama della terza serie.

Dopo aver intervistato il Sindaco di Legnano Lorenzo Vitali ed essersi recati allo stadio, dove nessuno dei dirigenti era presente per rilasciare dichiarazioni, la troupe ha visitato anche la nostra redazione, che ha messo a disposizione per le riprese parte del materiale del proprio archivio, e quella de "La Prealpina", dove Christian Giudici ha esposto la cronistoria degli eventi che hanno portato alla crisi attuale.

 

Il servizio è stato inserito in uno speciale dedicato alla grave crisi che coinvolge molti club di Lega Pro, che ha visto la partecipazione del Presidente Mario Macalli.

Il numero uno della ex Serie C ha illustrato il suo progetto di modifica dei campionati, con la serie B sdoppiata in due gironi ed una C riunificata in tre.

Macalli ha poi sostenuto l'esigenza di ridurre drasticamente i costi di gestione dei club di B e C, che non possono, a suo dire, raggiungere cifre assolutamente insostenibili come quelle attuali.

"Non bisogna imitare il grande calcio spettacolo della serie A", questo il senso delle sue parole, un calcio che ha a disposizione dei proventi (diritti TV, merchandising, incassi) che mancano completamente nelle serie inferiori.

Ridurre gli stipendi dei giocatori, che oggi rappresentano secondo Macalli oltre l'80% dei costi di una squadra di terza serie, e puntare sui giovani, trasformando la B e la C in una vera fucina di giovani talenti e non in una sorta di ospizio per vecchie glorie, spesso strapagate.

Parole certamente ispirate al buon senso, ma che non vanno al di là di una semplice analisi della situazione, seppur approfondita.

Servono idee innovative, misure serie quanto drastiche volte a costringere, più che a convincere, i club minori a ridurre dei costi gestionali ormai non più sostenibili alla luce di una profonda crisi finanziaria che limita fortemente gli investimenti (se così si possono ancora definire) nelle squadre di calcio.

Idee che per la verità ieri sera non sono state concretamente proposte.

 

Qui sotto vi proponiamo per intero il servizio dedicato al situazione dell'A.C. Legnano, andato in onda giovedì 4 dicembre, su SKY SPORT 24 (canale 200) alle ore 21 ed alle ore 23.

 

Gianfranco Zottino - www.statistichelilla.it

  

  

 

 

 

Nella foto il

cameraman di SKY mentre riprende

alcuni oggetto del nostro Museo Lilla durante le riprese

del servizio nella

nostra redazione.

 

 

 



 

PARTE L'INIZIATIVA "SALVIAMO I LILLA"

 

E' partita lunedì 1 dicembre e si protrarrà fino al 30 marzo del 2009 l'iniziativa "Salviamo i lilla", una sottoscrizione popolare promossa da alcuni dipendenti dell'A.C. Legnano.

Sarà possibile versare i propri contributi sul conto numero 11158 (IBAN IT30M0306920200100000011158) aperto presso la filiale della Banca Intesa-San Paolo di Corso Italia a Legnano.

 


facebook

sfoglia    novembre        gennaio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11513528 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo