235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Arezzo, un pareggio sofferto a Terni | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11513514 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    novembre        gennaio


22 dicembre 2008

Arezzo, un pareggio sofferto a Terni

fonte: amarantomagazine.it

Scritto da: Matteo Marzotti, domenica 21 dicembre 2008
Visto: 602 volte.

Image
Lauria esulta dopo il gol dell'1-0
Dopo tre vittorie consecutive, contro diretti avversari, l’Arezzo di Marco Cari è chiamato ad un’ultima prova, contro la Ternana di mister Baldassarri in un match molto delicato e non solo perché si tratta di un derby; gli amaranto si presentano al “Libero Liberati” con molti assenti, ma con l’undici titolare che nelle ultime tre uscite non ha mai sbagliato e che è riuscito a mantenere minimo il distacco dal Gallipoli, mentre le fere nonostante il vastissimo parco giocatori non sono riuscite a spiccare il volo verso le posizioni alte della classifica e adesso, giunte a metà campionato, sono costrette a rincorrere.
Nei primi minuti sono i rossoverdi a rendersi pericolosi con alcune iniziative in fascia destra di Concas, ma i centrali amaranto (Terra e il rientrante Fanucci) riescono a respingere gli assalti dei giocatori di Baldassarri. L’Arezzo sembra non riuscire ad impensierire la retroguardia delle fere, ma giunti al quarto d’ora gli amaranto sembrano svegliarsi dal torpore: Bondi coglie su punizione la traversa, Lauria si avventa di testa sul pallone, ma la difesa della Ternana sventa. Due minuti più tardi un numero di alta scuola di Lauria permette all’Arezzo di passare in vantaggio con un sinistro incredibile che si infila sotto la traversa; il vantaggio amaranto non dura molto visto che dieci minuti più tardi, su uno dei soliti lanci lunghi dei rossoverdi, Perna riceve in area e viene atterrato ingenuamente da Terra. Il direttore di gara indica il dischetto del rigore e Rigoni non sbaglia, ristabilendo la parità. Allo scadere della prima frazione di gioco le fere vanno vicino al raddoppio con Rigoni, abile nel liberarsi del proprio marcatore e nel calciare a fil di palo, e con Perna, la cui rovesciata non impensierisce Paoletti.
Il secondo tempo si apre nel peggiore dei modi per l’Arezzo, visto che al 51’ Rigoni può usufruire di un regalo di Beati: il numero dieci rossoverde si invola verso la porta difesa da Paoletti, ma il numero uno dell’Arezzo riesce a negargli la gioia del gol; in questa fase della partita i ragazzi di Cari non sembrano convinti dei loro mezzi, senza contare che i molti errori commessi in fase di possesso palla fortunatamente non sono stati sfruttati al meglio dai rossoverdi. Gli amaranto sono in difficoltà e non sembrano riuscire ad arginare l’offensiva dei locali che al 57’ hanno una clamorosa palla gol con Rigoni che sbaglia praticamente un rigore in movimento; per vedere il primo tiro dell’Arezzo nel secondo tempo dobbiamo attendere il 61’ con Bondi che si vede regalare la palla dalla difesa rossoverde, ma il tiro del brasiliano esce sopra la traversa. Intanto la Ternana continua a mettere in difficoltà l’Arezzo, soprattutto la retroguardia amaranto non sembra attenta e mobile come nelle precedenti partite. Al 69’ una punizione di Rafa Bondi trova al limite dell’area piccola Martinetti tutto solo che incredibilmente manda fuori; negli ultimi minuti della partita l’Arezzo in dieci per l'espulsione di Grillo è nuovamente costretto a difendersi dai continui assalti delle fere. Alla fine gli amaranto tornano da Terni (un campo certamente non favorevole) con un punto, rispettando così la tabella prefissata dal presidente Piero Mancini, il quale aveva chiesto almeno sette punti nelle ultime tre gare del girone di andata; non è stata sicuramente una bella partita, con l’Arezzo che è stato messo in difficoltà più volte nel corso dell’incontro e alla fine questo pareggio, in virtù del risultato del Gallipoli contro il Real Marcianise, può essere accolto con il sorriso.

Guarda la fotogallery (by Giulio Cirinei) 

TERNANA (4-4-2): Ginestra; Tedeschi, Di Dio, Del Grosso, Pedotti; Concas, Di Deo, Papini, Noviello (75’ Bussi); Rigoni, Perna (87’ Scappini). A disposizione: Visi, Bizzarri, Fedeli, Danucci, Alessandro.
Allenatore: Gabriele Baldassarri.
AREZZO (4-2-3-1): Paoletti; Djuric, Terra, Fanucci, Grillo; Beati, Matute; Lauria (60’ Cavagna), Bondi, Croce (82’ Togni); Martinetti (75’ Chianese).
A disposizione: Marconato, Longoni, Pelagatti, Sireno.
Allenatore: Pasquale Di Stefano.
ARBITRO: Doveri di Roma (Campana – Posado).
Reti: pt 17’ Lauria, 29’ rig. Rigoni.
Note: spettatori presenti 2.812 (1.036 paganti più 1.776 abbonati), incasso di 15.905,26 euro. Ammoniti Terra, Djuric, Beati e Di Dio. Espulsi al 4’ st l'allenatore Baldassarri, al 47’ st Grillo per somma di ammonizioni. Angoli: 5-3 per la Ternana. Recupero tempi: 0’ e 5’.


Di Stefano soddisfatto del risultato


Scritto da: Matteo Marzotti, domenica 21 dicembre 2008
Visto: 92 volte.

Image
Di Stefano in panchina a Terni
"Non è cosa da poco aver pareggiato con questa Ternana", così ha esordito Mister Di Stefano in sala stampa per le interviste del dopo partita; il vice di Marco Cari ha evidenziato non solo i pregi dell'Arezzo, bravo nella manovra, ma ha anche elogiato i giocatori rossoverdi per il loro atteggiamento in campo. "L'Arezzo ha enormi qualità in attacco - ha aggiunto il tecnico amaranto - per questo motivo siamo così votati all'azione offensiva ed era normale soffrire contro una squadra, come la Ternana, che gioca molto bene sulle ripartenze; a chi gli ricorda il gol mancato di Martinetti, DiStefano risponde che non esistono gol facili e che anche il migliore attaccante può commettere un errore del genere, per poi segnare un gol difficile, in fondo il calcio è bello anche per questo. Alla fine dunque c'è soddisfazione per il risultato odierno, che in virtù del pareggio tra Real Marcianise e Gallipoli, lascia invariato il distacco tra Arezzo e giallorossi in vista del girone di ritorno. Anche Matute ritiene che il pareggio sia il risultato più giusto alla fine dei 90'; " Più di così non potevamo fare - ha confessato il centrocampista amaranto - il campo era orribile ed era quindi difficile giocare come vogliamo noi, cioè palla a terra. Abbiamo dato tutto e alla fine abbiamo raccolto un punto, pagando in questo modo i nostri errori in fase di impostazione, per il resto sono abbastanza contento anche se avrei voluto festeggiare il Natale con un gol". Fabio Lauria era quest'oggi un ex della partita, anche se lui con la maglia delle fere non ha mai esordito al "Libero Liberati"; il folletto amaranto al 17' del primo tempo ha tirato fuori dal suo cilindro una magia che ha fatto scaldato i tifosi aretini venuti in umbria. "Sono contento per il gol perchè ci permette di rimanere vicini al Gallipoli - ha detto a fine partita il giocatore dell'Arezzo - dopo la pausa riprenderemo la nostra battaglia per il primo posto ed era importante non perdere terreno dai nostri diretti avversari. Oggi purtroppo è arrivato solo un punto, però la Ternana è un'ottima squadra e alla fine il terreno di gioco appesantito non ci ha certo aiutato. Alla fine dunque prendiamo il punto e aspettiamo di tornare a giocare."


Le pagelle di Ternana-Arezzo


Scritto da: Andrea Avato, domenica 21 dicembre 2008
Visto: 246 volte.

Image
Rafa Bondi inseguito da Di Deo
Molto meglio il risultato della prestazione. Penalizzati dal terreno pesante, irretiti dall'aggressività degli avversari, gli amaranto hanno giocato sotto tono, soffrendo moltissimo per portare a casa il punticino. Del resto sul campo dei rossoverdi l'Arezzo non ha mai avuto vita facile e la partita di ieri ha confermato alla grande il dato statistico. Le pagelle.
PAOLETTI 7 La Ternana si rende spesso pericolosa ma altrettanto spesso il portiere deve osservare il pallone sibilare vicino ai pali della porta. Impotente sul calcio di rigore di Rigoni, è decisivo quando ipnotizza il capitano delle Fere, che in avvio di ripresa gli si presenta a tu per tu con tutta la porta spalancata. Lui ribatte e salva il risultato.
LAURIA 7 Dopo l'inedito gol di testa, estrae dal cilindro il pezzo migliore del suo repertorio, cioè il tiro da fuori. La palla infilata all'incrocio è una prodezza. Esce, in calando e poco contento, alla metà del secondo tempo (dal 18' st Cavagna ng).
MATUTE 6.5 Primo tempo costellato di errori che inficiano alcune delle sue proverbiali sgassate in profondità. Nella ripresa cresce moltissimo, ruba palloni in quantità industriale e nel finale sfiora il gol vittoria con una bomba da fuori area che Ginestra devia prodigiosamente in calcio d'angolo.
DJURIC 6 Cari lo piazza a destra al posto dello squalificato Bricca. Il serbo non è un terzino e si sapeva, ma contro il bravo Noviello limita i danni con una condotta di gara sempre molto accorta. Spinge pochissimo, anzi quasi per niente, e si limita a presidiare la zona.
BONDI 6 Non è giornata da funambolismi e allora si guadagna la pagnotta con i calci da fermo, solito pericolo per gli avversari. Ginestra gli nega il gol nel primo tempo, Martinetti ne vanifica un assist al bacio nella ripresa.
FANUCCI 5.5 Regge la baracca con l'esperienza e l'orgoglio. Però troppi palloni gli passano sopra la testa e per fortuna Perna cicca il pallonetto vincente dopo una verticalizzazione di Papini.
CROCE 5.5 Ha la gamba buona, solo che non gli riescono le giocate solite. Soltanto una volta va al tiro dopo un triangolo con Martinetti. Soffre l'aggressività di Pedotti e i continui raddoppi di marcatura (dal 37' st Togni ng).
TERRA 5 Approccia male la partita, Perna lo mette in difficoltà fino a che non gli ruba il tempo in area, guadagnandosi il rigore del pareggio. Un po' meglio il secondo tempo, ma la frittata ormai era fatta.
MARTINETTI 5 Gli arrivano tanti lanci lunghi e pochi palloni rasoterra. Ci mette il fisico, imbecca Lauria nell'azione dell'1-0. A metà ripresa, incredibilmente per uno come lui, fallisce la ghiotta occasione per il 2-1, vanificando la solita punizione assist di Bondi (dal 29' st Chianese ng).
GRILLO 4.5 Torna titolare ma non è al top della forma. Le sovrapposizioni con Bondi si vedono di rado e di cross dal fondo non ne mette dentro nemmeno uno. Frenato forse dal campo e forse dalle disposizioni tattiche di Cari, fatto sta che Concas gli sguscia via sovente e alla fine si prende due gialli nel giro di centoventi secondi. Espulso, salterà la Cavese.
BEATI 4.5 Gioca la sua peggior partita dell'anno. Passaggi fuori misura, aperture sballate, un pallone perso che spalanca la strada della porta a Rigoni. Pomeriggio storto.

Mancini: "Bene così". Poi fa il punto sul mercato


Scritto da: Andrea Avato, domenica 21 dicembre 2008
Visto: 300 volte.

Image
Mancini ha visto la partita dalla tribuna
Aveva chiesto sette punti nelle tre partite contro Crotone, Paganese e Ternana ed è stato accontentato. Piero Mancini, armato di sciarpa e cappellino amaranto per proteggersi dal freddo, ha accolto con soddisfazione il pareggio dalla tribuna d'onore del Liberati: “Non è stata una gran prestazione da parte nostra – ha esordito il presidente – ma sapevamo che storicamente questo è un campo ostico per noi. La Ternana ci ha fatto soffrire, anche se senza quel rigore non so se ci avrebbero segnato. In ogni caso, quando non si perde in trasferta va sempre bene. Il punto lo prendo con piacere, ci consente di restare lassù in classifica e di continuare a lottare per la promozione”. Cari si è meritato di mangiare il panettone, dunque. Mancini sorride: “Sono contento per lui, non ho mai pensato di cambiare allenatore. C'è quel periodo di sei partite senza vittorie che mi lascia ancora rammaricato, perché una squadra come la nostra non può stare un mese e mezzo senza i tre punti. Però poi Cari ha saputo gestire bene i giocatori a sua disposizione e ci siamo ripresi”. A gennaio riaprirà il mercato. Cosa succederà all'Arezzo? “Ripeto ciò che ho sempre detto: a Martinetti ho promesso che se arriverà un'offerta importante lo lascerò andare. Ma non è detto che quest'offerta arrivi. In tal caso Martinetti resterà con noi. Cercheremo di prendere un terzino, in modo da riportare Bricca nel suo ruolo naturale di centrocampista. Per quanto riguarda Marconato, Conte e Miglietta, mi pare che non rientrino più nei piani dello staff tecnico. Dovranno valutare il da farsi e regolarsi di conseguenza. Se poi rimarranno con noi, mi aspetto che si comportino da professionisti seri, anche nel caso in cui non dovessero giocare”.

Bel colpo della Cavese, risale il Perugia


Scritto da: Andrea Avato, domenica 21 dicembre 2008
Visto: 83 volte.

Image
Risale il Perugia di Sarri
Nonostante il titolo di campione d'inverno, il Gallipoli si mangia le mani. La capolista a Caserta è andata in vantaggio per 2-0 grazie ai gol di Riccardo e Marzeglia, ma è stata rimontata nel finale dalle reti di Innocenti e Tedesco per il Marcianise. L'Arezzo è sempre a -2, mentre a quota 30 sono saliti il Benevento, che ha regolato il Potenza per 2-0 grazie alle prodezze della coppia Clemente-Castaldo, e il Crotone, vittorioso di misura sul Foggia con un gol di Caetano. Bel colpo della Cavese: i campani hanno espugnato Vasto, andando a bersaglio con una doppietta di Bernardo. Il momentaneo pari del Pescara, che probabilmente ha risentito del fallimento della società, porta la firma di Stella. Altra doppietta pesante è quella di De Giorgio, grazie a cui il Perugia ha espugnato il campo della Virtus Lanciano. Il Sorrento ha strappato lo 0-0 a Taranto, mentre il Foligno si è fatto battere in casa dalla Pistoiese. Gli arancioni hanno conquistato i tre punti grazie all'autogol di Fiuzzi e al gol di Cipolla. Inutile il provvisorio pareggio di Coresi su rigore. Paganese-Juve Stabia è stata rinviata a data da destinarsi per motivi d'ordine pubblico.

Risultato buono, prestazione così così


Scritto da: Andrea Avato, lunedì 22 dicembre 2008
Visto: 260 volte.

Image
l'Arezzo barcolla ma non cade
Non è stato un bell'Arezzo. Il campo allentato e pesante, la veemenza e la qualità degli avversari, la giornataccia di alcuni giocatori, la tradizione avversa hanno pesato e molto sulla partita di Terni. Alla fine è venuto fuori un punto piuttosto sudato che però ha avuto l'effetto di lasciare la squadra al secondo posto in classifica e di non far perdere contatto dal Gallipoli, bloccato a sua volta a Caserta. Dopo tre vittorie consecutive con largo punteggio, ci si attendeva qualcosa in più dagli amaranto, soprattutto in termini di prestazione. Invece la domenica trascorsa al Liberati è stata diversa, molto meno arrembante e ben più sofferta. Brutto il primo tempo di Terra, stranamente ingenuo nell'azione che ha procurato il rigore del pari. Opaco il pomeriggio di Beati, anonimo quello di Croce e Martinetti, negativo quello di Grillo. Eppure, nonostante tutto, l'Arezzo non ha perduto e nel finale, approfittando di un calo della Ternana, ha avuto due occasioni ghiotte per raddoppiare. Il pareggio ci sta e il fatto che sia arrivato al termine di una prova con più ombre che luci è un segnale incoraggiante. Premesso questo per onestà di cronaca, va altresì sottolineato che Cari si è trovato in emergenza, senza Bricca e senza Baclet, che la Ternana ha in organico gente di valore e che non tutte le partite nascono per il verso giusto. A volte bisogna accontentarsi, fermo restando che un pari a Terni, ricordando i precedenti della storia, è risultato positivo a prescindere. La partita di ieri, per certi versi, si è sviluppata in modo molto simile a quella contro il Marcianise: terreno infido, avversari quadrati, luna storta di qualche elemento determinante. A Caserta l'Arezzo perse, denotando quasi impotenza nel reagire al gol di svantaggio e alle avversità. A Terni, pur barcollando in certi frangenti, l'Arezzo ha stretto i denti, ha accettato la battaglia e si è calato in una parte che non rientra appieno nel suo repertorio. Ecco perché il risultato assume un'importanza più grande. Cari in settimana aveva detto: "Quel periodo di flessione ci è servito d'insegnamento. Potremo perdere altre partite in futuro, ma certi errori non li commetteremo più". L'1-1 di ieri conferma la tesi dell'allenatore e questo dato, in vista di un girone di ritorno che si preannuncia molto equilibrato, lascia ben sperare.

I trecento di Terni si sono fatti sentire


Scritto da: Andrea Avato, lunedì 22 dicembre 2008
Visto: 260 volte.

Image
tifosi amaranto al Liberati
Erano circa trecento i tifosi aretini presenti a Terni. Pochi forse in rapporto alla vicinanza della trasferta e al campionato che sta disputando l'Arezzo. Ma sarebbe un discorso trito e ritrito che non direbbe nulla di nuovo. Ciò che merita di essere messo in evidenza è che il settore amaranto si è fatto sentire, ha cantato come da un po' di tempo non succedeva e ha incitato la squadra in uno stadio che, rispetto a qualche anno fa, ha perso calore e colore. Questa è l'impressione che si è avuta dalla tribuna. Il gol di Lauria ha provocato un autentico boato in curva ospiti e pure l'impatto visivo, con i trecento che festeggiavano, è stato buono. Nel girone di ritorno, fatta eccezione per il viaggio a Taranto, il calendario propone trasferte logisticamente più abbordabili (Pistoia, Foligno, Pescara) e alcune puntatine in Campania, che non è così lontana. Se l'Arezzo si manterrà lassù in classifica, l'apporto del pubblico diventerà sempre più decisivo e non sarebbe male se la gente si facesse contagiare da un po' di sano entusiasmo calcistico.

Numeri amaranto. Record di sostituzioni per Croce


Scritto da: Andrea Avato, lunedì 22 dicembre 2008
Visto: 49 volte.

Image
Daniele Croce in azione al Liberati
Un po' di numeri amaranto alla fine del girone di andata. 2 i pareggi esterni conquistati dall'Arezzo finora: prima dell'1-1 a Terni, il risultato di parità era uscito soltanto a Gallipoli lo scorso 19 ottobre (2-2, reti di Chianese, Vastola, Baclet e Cangi); 14 i punti in trasferta raccolti dalla squadra di Cari, la migliore di tutto il campionato in questa speciale classifica (il Gallipoli capolista ne ha messi insieme 2 in meno); 4 le presenze di Fabio Lauria con una maglia da titolare addosso, collezionate una in fila all'altra contro Benevento, Crotone, Paganese e Ternana; 3 le espulsioni rimediate dall'Arezzo durante il girone di andata: prima di Fabrizio Grillo, allontanato dall'arbitro a Terni, erano stati Doga e Fanucci a uscire anzitempo dal campo contro Pescara e Crotone; 1 come i rigori trasformati direttamente contro l'Arezzo: ieri Rigoni ha fatto centro mentre in precedenza Berretti del Potenza si era fatto parare il tiro da Marconato (poi Nolè aveva segnato sulla ribattuta) e Paponetti del Crotone aveva calciato sul fondo; 32 i punti totali della classifica dell'Arezzo, frutto di 9 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte; +8 il saldo attivo nel confronto tra la classifica di quest'anno al giro di boa e quella della stagione passata nello stesso periodo; 7 le sostituzioni avute da Daniele Croce in campionato: è lui il giocatore che più volte è stato richiamato in panchina prima del novantesimo; 9 le sostituzioni in entrata di Matteo Cavagna, che detiene il primato relativo alla graduatoria dei giocatori più volte mandati in campo a partita in corso; 1 come le ammonizioni inflitte a Ernesto Terra, il quale pur essendo un difensore non aveva mai preso cartellini gialli fino a ieri, quando ha commesso il fallo da rigore su Perna.

facebook

sfoglia    novembre        gennaio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11513514 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo