235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Il pallone dei balocchi | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 1 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    dicembre        febbraio


3 gennaio 2009

Il pallone dei balocchi

di Matteo Lunardini (*) (01/01/2009)
 
2009 - La crisi finanziaria e l'orizzonte nero del calcio tra stadi liberalizzati e tifosi in fuga.
Foto: "Nudi allo stadio" - Spencer Tunick
 
Nel 2008 la crisi finanziaria si è abbattuta sull'economia-mondo con la furia di un terremoto. Ora tutti temono il 2009 e il susseguente tsunami che investirà l'economia reale. Una tragedia ampiamente prevista. Da tempo scricchiolii facevano temere sulla stabilità dei maggiori settori produttivi (amato calcio compreso) ma avendo l'economia politica trascurato gli studi macroeconomici e di longue durée a favore del micropensiero aziendalista, la ricetta anti-crisi è stata una soltanto: meno spese e più ricavi vuol sempre dire virtù. Nel calcio, discorso analogo. La colpa è dei consumatori (leggi: i tifosi) e dei calciatori (leggi: i lavoratori): i primi non riescono a spendere quanto vorrebbero, i secondi guadagnano tanto (i microeconomisti ignorano sempre che consumatore e lavoratore siano la stessa persona). Allora, come fare? In Italia, improvvisamente, dopo l'infatuazione per il modello "stadio inglese" (già caduto in disgrazia perché lo stadio è di proprietà delle società, a costi elevatissimi), ecco farsi strada il modello "stadio americano". Si tratta di impianti ultramoderni dove si è consumatori tutta la settimana e non solo durante i 90 minuti, dove non si fruisce soltanto calcio ma anche pattinaggio, cinema, palestre, negozi, musei, dove facoltose famigliole investono tutto il loro tempo e denaro in una partita di calcio senza essere angustiate dalla feccia subumana dei facinorosi (leggi: gli ultrà). Come per gli hub low cost, è l'indotto ad assicurare il surplus che copre i costi di gestione esagerati delle squadre.
Politicamente, è lo schema utilizzato già in passato per regalare la diretta televisiva nazionale alle reti private (Mundialito per nazioni del 1981) e per far comprare a tutti i decoder del digitale (esclusiva dei diritti per le partite): fare leva sulla smisurata passione calcistica degli italiani per portarli, come Pinocchio e Lucignolo, in un paese dei balocchi che più che uno stadio pare una Disneyland. Per farlo, però, serve una commistione tra pubblico e privato. Così, agli inizi di novembre, arriva un disegno di legge bipartisan che snellendo le procedure burocratiche introduce una specie di liberalizzazione degli stadi. Si mette in moto anche Antonio Giraudo, che dal suo esilio mazziniano di Londra apre una società di consulenza sportiva e immobiliare, la Edenhill (e nei giorni scorsi s'incontra con Galliani). Tutto pronto, via ai progetti: la Juventus ottiene il nulla osta dal Comune di Torino per la costruzione del nuovo Delle Alpi (105 milioni di euro). La Fiorentina esagera e affida a Fuksas un progetto per una cittadella viola con stadio, centro commerciale, museo di arte moderna, parco a tema: era previsto in un'area di proprietà di Ligresti, sequestrata però dalla magistratura. Progetto comunale avveniristico per una cittadella dello sport anche a Siena e nuovo stadio al posto del Friuli a Udine. Sestri Ponente pensa a uno stadio da 35mila posti con il quale scippare la Sampdoria e il Genoa al Comune di Genova.
Anche Cellino, presidente del Cagliari, avendo trovato difficoltà da parte del Comune nel sostituire il Sant'Elia con la sua Caralis Arena si sarebbe rivolto alla vicina Quartu sant'Elena (stadio con palestre, ristoranti, centro benessere con all'esterno parco commerciale da 15 ettari munito di ipermercato, pista da pattinaggio, campi da beach volley). La Roma, ottenuta dalla giunta Veltroni la edificabilità su un terreno di 29 ettari, chiede di erigere una cittadella giallorosa (tutto fermo per il dissesto finanziario dei Sensi: sarebbero pronti a subentrare Caltagirone e Toti). La Lazio progetta lo stadio delle Aquile, con piscine, campi, ristoranti, shopping center (500 milioni di euro); vorrebbe costruirlo nell'area sulla via Tiberina ma l'idea è stata stoppata dal sindaco Veltroni: la zona è a rischio esondazione del Tevere (se n'è avuta prova poche settimane fa ma si dice che Alemanno non la pensi così). L'Inter progetta un megastadio a Rho-Pero (80 punti ristoro, 4 ristoranti, 400 milioni di euro) ma poi s'incontra con Milan e Comune per iniziare a studiare la ristrutturazione della cittadella sportiva di San Siro: si vorrebbe abbattere l'impianto del Trotto per lasciare spazio a un nuovo stadio che si affiancherebbe al Meazza (il quale rimarrebbe in vita).
Tutto pareva perfetto. Il tifoso-contribuente copre i costi, il tifoso-consumatore garantisce i profitti futuri. Poi scoppia la bolla immobiliare e con essa comincia la più grave crisi a memoria di homo-economicus. Improvvisamente si scopre che il tifoso e le banche non hanno una lira, che l'idea delle mega-arene-mercato è una utopia (a meno che non si pensi di rilanciare keynesianamente l'economia disseminando la nazione di stadi), e che, cosa ancor più grave, siamo tutti nella merda.
La crisi attuale non è una crisi di un settore: è una crisi di domanda. Per anni gli stipendi dei lavoratori sono stati oggetto di ruberie, mentre il consumatore veniva prosciugato come uno stoccafisso. E il tifoso di calcio ancora di più. Egli è un consumatore atipico, un ammalato fedele alla sua malattia fino alla morte, uno che non si può nemmeno affidare alla cosiddetta "elasticità della domanda" per sfuggire al salasso (non può mica cambiare squadra). È lui che ha pagato i costi "sopra le proprie possibilità" del calcio italiano. L'ha fatto giornalmente comprando biglietti, merchandising, pay per view e soprattutto pagando la più subdola delle tasse: lo sponsor. Ignaro che i costi degli spazi pubblicitari si scaricano sempre sui prodotti, il tifoso (ma anche chi non lo è) ha pensato a volte di fruire dello spettacolo gratis, ma andando al supermercato ha pagato sia la sua squadra che l'odiata tv commerciale (Emilio Fede non è gratis!) e tutto il carrozzone mediatico (Ilaria D'Amico compresa).
È stato prosciugato per anni e ora non ce la fa più. Diserta gli stadi e gira canale quando vede i commentatori sproloquiare in Tv. Vorrebbe vedere i gol ma questi gli sono preclusi da difficoltà oggettive: il "percorso ad ostacoli" (parole del capo della polizia Manganelli) per andare allo stadio, le ore di pubblicità per aspettare di vedere i gol. Nel 2009 la spesa per sponsorizzazioni, secondo uno studio condotto dall'agenzia di consulenza sportiva Stage Up, diminuirà dell'8,6%. Ad essere colpite saranno soprattutto le piccole squadre che stipulano contratti generalmente di un anno. Gli effetti sulle grandi squadre, le cui sponsorizzazioni hanno una durata media di 4,3 anni (10,3 per gli sponsor tecnici), dovrebbero essere limitati per i prossimi anni, a meno di colossali fallimenti a catena (in Inghilterra la banca Northern Rock continua a sponsorizzare il Newcastle nonostante sia stata rilevata, sull'orlo del fallimento, dal governo britannico). Ma dopo? Il 76% degli introiti delle squadre arriva da media e sponsor e non dal botteghino. Gli sponsor sono in fuga, mentre la maggior parte dei diritti in Italia è oggi in mano a Rai, Mediaset e Sky con accordi stipulati fino al 2010. Da quell'anno si tornerà alla vendita dei diritti collettivi che secondo le previsioni ottimistiche di qualche anno fa dovevano portare 850 milioni di euro ma che invece, dato lo sfilarsi di Mediaset e la tassazione di Sky, nonché la perdita d'appeal del calcio italiano, porteranno molto meno. Questo per la serie A. In B, secondo le previsioni, sarà uno stillicidio. Moriranno molte squadre, sopravvivranno (o saranno riesumate dagli inferi delle serie non professioniste dopo il fallimento) solo quelle che godono della passione di un buon numero di tifosi. I quali torneranno a tifarla, come si usava qualche anno fa, portandosi i panini da casa.

p.s. Alcuni giornalisti di talento negli ultimi anni ci hanno abituato a concludere la serie di notizie catastrofiche con una good news. Eccola: dopo la crisi del '29 il consumo di sport aumentò. E aumentò soprattutto la pratica sportiva. In Italia, fu un vero boom. Vincemmo nel calcio, nel ciclismo nell'atletica, nella boxe. Non fu merito, come pensa qualcuno, del fascismo. Ma della crisi. Si ritornò ad apprezzare tutto quel che non è commerciale e profittevole: come praticare sport. Che è, ed sempre stata, l'attività più salutare ed economica che si possa fare.

(*) Matteo Lunardini
da "Il manifesto" del 31 dicembre 2008

facebook

sfoglia    dicembre        febbraio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo