235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Medio Oriente: da tifosi turchi slogan pro-Gaza, squadra basket Israele abbandona campo | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11513709 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    dicembre        febbraio


9 gennaio 2009

Medio Oriente: da tifosi turchi slogan pro-Gaza, squadra basket Israele abbandona campo

Contro Israele

Fonte: "www.internazionale.it"

Ankara, 7 gen. - (Aki) - Rischia di scatenare un vero e proprio incidente diplomatico l'incontro di basket che doveva disputarsi ieri ad Ankara tra la squadra israeliana Bnei Hasharon e la turca Turk Telekom. Ieri sera i giocatori israeliani hanno abbandonato il campo, offesi degli slogan pro-Gaza scanditi dai tifosi turchi. Questa mattina la squadra ha lasciato Ankara, azzerando le speranze che la partita fosse disputata con un giorno di ritardo, magari a porte chiuse. (Rzz/AKI)


 Richiesta archiviazione

Ultras: chiesta archiviazione per Speziale

Fonte: www.mediagol.it


Il 21 gennaio prossimo, davanti alla prima sezione penale della Cassazione, si terrà l´udienza per la richiesta dell´applicazione della legge Pecorella sollecitata per Antonino Speziale, uno dei due giovani a processo per l´omicidio dell´ispettore capo di polizia Filippo Raciti, commesso durante i disordini del derby Catania-Palermo del 2 febbraio 2007. L´avvocato del giovane ha chiesto l´archiviazione del caso, nonostante il processo sia già in corso davanti al Tribunale dei minorenni di Catania, sostenendo che l´annullamento senza rinvio dell´ordine di carcerazione disposto dalla Cassazione "obbliga il pm a chiedere l´archiviazione dell´inchiesta", ma la Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio di Speziale alcuni giorni prima della decisione della Suprema Corte. Il 23 novembre scorso, come si legge in una agenzia dell´Ansa, il sostituto procuratore generale Eugenio Selvaggi ha chiesto ai giudici della Cassazione di dichiarare inammissibile il ricorso. Per l´avvocato Lipera, che ha depositato una memoria difensiva, il provvedimento del Tribunale di avviare il processo è "abnorme" e "non condivisibile" la valutazione del Pg Selvaggi.

 Messina no se rinde!

Juventus-Monaco. I tifosi del Messina si danno appuntamento fuori dalla curva sud

Fonte: "www.tempostretto.it"

Mentre dalla provincia, dalla Sicilia e dalla vicina Calabria fervono i preparativi degli Juventus Club in vista del “1° trofeo Città di Messina”, che metterà di fronte la squadra di Torino ai francesi del Monaco, in città, la tifoseria peloritana, si è data appuntamento alle ore 17:00 fuori dalla curva sud per protestare contro tutti i responsabili del fallimento sportivo e societario dell’Fc Messina, squadra che adesso milita in serie D e barcolla negli ultimi posti della graduatoria, in attesa di sapere avrà sarà un futuro. Il destinatario principale di cori e striscioni dei supporters peloritani sarà presumibilmente il sindaco Giuseppe Buzzanca, reo di avere stanziato circa 50 mila euro per l’evento e di non avere invece fatto niente di concreto per dare un avvenire a quella che fino all’anno scorso era la maggiore realtà sportiva cittadina. E inoltre accusato di avere “facilitato” i Franza nell’iscrizione in quinta serie. Con lui, probabilmente, bersaglio sarà anche l'assessore Gianfranco Scoglio.

Dunque mentre per capodanno niente è stato organizzato in piazza, per la befana il Comune fornisce alle famiglie messinesi, ma soprattutto ai tanti tifosi bianconeri sparsi per il sud, l’occasione per vedere da vicino i propri beniamini. Previsioni? Le più ottimistiche parlano di 20 mila presenze, ma considerando che a Catania, a Reggio e a Palermo c’è ancora la serie A, qualche sostenitore della “Vecchia signora”, anche delle zone limitrofe, potrebbe non seguire l’evento e vedere la Juventus in campionato. Poco importa invece agli ultras e a tutti i veri tifosi del Messina, che andranno al San Filippo ma quasi certamente rimarranno fuori. In fondo chiedono solo di riavere una squadra da incitare, per cui tifare, gioire e soffrire ma sul campo, non nei tribunali e in altre sedi che poco hanno a che vedere con la vera passione.
(Emanuele Rigano)

 L'oro di Roma

I tifosi, l'oro della Roma: negli ultimi sei anni solo l'Inter fa di più

Abbonati e paganti: quasi 19 milioni di euro a stagione.
Fonte: "Il Romanista"


Quasi diciannove milioni di euro all'anno. E' questa la cifra (lorda) che mediamente fruttano alla Roma ogni anno gli incassi da stadio per quanto riguarda, complessivamente, abbonamenti e biglietti. Una somma importante, la seconda in assoluto in Italia dietro solamente all'Inter. Mentre, se si tiene conto unicamente degli abbonamenti, il club giallorosso perde una posizione in classifica venendo superata dal Milan. Sono questi i dati più significativi di un approfondito studio sugli incassi delle società di serie A negli ultimi sei anni, pubblicato dalla Lega Calcio. Insomma, la Roma è la seconda forza del campionato per quanto riguarda il peso economico dello stadio.

Entrando nel dettaglio: al primo posto c'è, come detto, l'Inter che dalla stagione 2002/2003 ad oggi ha incassato tra tessere e ticket al botteghino 114 milioni 978 mila 96 euro (si tratta sempre di entrate lorde). Vale a dire 19 milioni 163 mila 16 euro a campionato. Tanti, eppure la Roma è lì ad inseguire a poca distanza. I giallorossi sfiorano i 112 milioni e 300 mila euro, che significano 18 milioni 714 mila 973 euro a stagione. Meno di mezzo milione di differenza. Ancora inferiore il vantaggio sul Milan, la nostra avversaria alla ripresa del campionato, che si ferma a 18 milioni 575 mila 144 euro. Dietro il vuoto. Detto del quarto posto del Napoli, che sfiora i 14 milioni e mezzo, si scende ai quasi 11 milioni e mezzo della Fiorentina. Ancora più dietro la Juventus (10 milioni 373 mila 409 euro) che è davanti alla Lazio di meno di 20 mila euro. Sotto i dieci milioni di euro tutte le altre che negli ultimi sei anni si sono affacciate in serie A. Fanalino di coda l'Empoli con appena 2 milioni e 130 mila euro.


 Gli ultras a Campo de' Fiori

Campo de’ Fiori I residenti non ne possono più: «Qui si respira illegalità»

Fonte: "www.ilgiornale.it"

È grave ma pare che se la caverà, il turista californiano che domenica mattina è stato accoltellato da due romani, in vicolo delle Grotte, vicino Campo de’ Fiori. La vittima, Nicholas A.R., 25enne è stato operato e si trova in rianimazione all’ospedale san Camillo. I due aggressori, invece, entrambi di Fidene, sono stati arrestati dagli agenti del commissariato Trevi e della squadra mobile. S.A., di 29 anni, pregiudicato, è stato immediamente bloccato, l’altro F.R. 24enne è stato rintracciato attorno alle 13 di domenica. I due, che fanno parte di un gruppo organizzato di supporter della Roma, sono accusati di tentato omicidio e rissa aggravata. A casa degli ultras sono stati ritrovati diverse armi da taglio. La lite è scoppiata intorno alle 6.30 del mattino davanti ad un circolo privato. Tutti e tre i ragazzi pare che fossero presi dai fumi dell’alcol, tanto che i motivi con cui hanno giustificato la loro azione agli agenti sono inconsistenti. Il californiano è stato colpito al ventre e all’altezza del petto.
E intanto l’episodio ha ulteriormente esacerbato lo stato d’animo dei residenti. La Consulta per la vivibilità del centro storico si riunirà domani. «Qui si respira sempre più un clima di illiceità - ha raccontato la portavoce Gisella Pandolfo - le risse notturne ci sono tutti i giorni, sempre più tavolini dei occupano le strade e, al mattino, si cammina su un tappeto di vetri rotti. I cosiddetti circoli privati aggirano anche l’obbligo della chiusura alle 2. Nei giorni festivi, poi, il centro è sempre più occupato dalle auto, con livelli di inquinamento acustico e atmosferico che non esistono in nessun altra capitale». Mobilitate anche le altre associazioni: bloccare l’apertura di nuovi locali, presidiare il territorio e monitorare anche le condizioni di igiene e sicurezza dei locali già esistenti sono le priorità per Dina Nascetti, presidente di «Vivere Trastevere».


Mischiano sacro e profano e non sono i tifosi...

Per Nicola, tifoso della Juventus, gli ultras del Napoli hanno gridato: «Juve Juve»

Per la prima volta i sostenitori degli azzurri hanno dimenticato la rivalità calcistica in nome dell'amico
Fonte: "Il Corriere del Mezzogiorno"


NAPOLI - Gli ultras del Napoli e i tifosi della Juventus dei Quartieri Spagnoli di Napoli hanno urlato insieme «Juve Juve». È successo durante il corteo funebre, snodatosi lungo le strade del quartiere al termine dei funerali del ragazzo officiati nel pomeriggio di oggi, martedì. Non era mai accaduto che i tifosi del Napoli inneggiassero alla «Vecchia Signora», «e questo - ha sottolineato un amico di Nicola presente al corteo - è un altro miracolo compiuto da Nicola».

L’amore nei confronti di un ragazzo che tutti definivano «un buono» ha superato qualsiasi contrasto calcistico superando la rivalità che da sempre divide i sostenitori azzurri da quelli bianconeri. Nicola Sarpa, infatti, era un napoletano tifosissimo della Juventus, le cui sciarpe e magliette hanno coperto il feretro fin dalla camera ardente. Sulla bara bianca c’era anche la maglia dello juventino German Camoranesi, uno degli idoli del ragazzo, ed una sciarpa bianconera. In testa all’affollato corteo un amico di Nicola che mostrava una maglietta color oro della Juventus con il numero 10 e la scritta «Nicola ’O Doic», «il tedesco», sul retro. Tanti i cori da stadio urlati a squarciagola. Tra gli altri «Nicola uno di noi!», «Saremo sempre con te, non ti lasceremo mai!», e «fuori, fuori!», per chiedere alla gente chiusa in casa di uscire sui balconi in segno di solidarietà.



 Più Daspo per tutti

D GIR.H - LUCE SUL CASO PISANO-GALEANDRO

Distante: "Un episodio davvero che mi fa pensare". Negli spogliatoi, durante uno discussione il difensore fasanese ha sferrato un pugno alla punta del Francavilla. Il difensore del Fasano potrebbe essere soggetto a Daspo
Fonte: "www.soccerpuglia.it"


FRANCAVILLA FONTANA – Un derby concluso con il risultato di parità (1-1) tra Francavilla e Fasano. Inconsuetamente a passare in primo piano non è la cronaca della gara, ma un fatto assai spiacevole è accaduto a partita ormai conclusa, quando i calciatori si apprestavano ad abbandonare l’area spogliatoi. Nei pressi della porta d’uscita l’attaccante del Francavilla Luigi Galeandro è stato colpito al setto nasale da un pugno sferratogli dal difensore fasanese Marco Pisano (espluso nel primo tempo per un fallo ai danni proprio di Galeandro). L’episodio è stato subito condannato dai dirigenti delle due squadre, peraltro non lontani dall’accaduto. Galeandro è stato poi accompagnato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Camberlingo” di Francavilla per essere medicato (doppia frattura e prognosi di 30 giorni), mentre Pisano è stato condotto sul proprio pullman scortato dalle forze dell’ordine e dal presidente del Francavilla Mino Distante. Secondo il Quotidiano di Puglia, il giocatore fasanese subirà una denuncia penale che, molto probabilmente, potrebbe trasformarsi in Daspo. Se così fosse, il difensore del Fasano non avrebbe più la possibilità di disputare gare nei campionati dilettanti. Diverso è il discorso per i professionisti, ai quali non può essere negato il diritto di svolgere il proprio lavoro e, di conseguenza, anche se soggetti a Daspo, possono continuare a disputare gare, con l’obbligo di dover comparire necessariamente sulla distinta di gara (vedi caso Morello della Juve Stabia, ndr).


Ritorno, non ritorno...

Casertana: tornano gli ultras? Chissà....

I gruppi organizzati sono ormai in sciopero da quasi cinque mesi
Fonte: "www.interno18.it"


Tornano o non tornano? Questo il dilemma delle ultime ore. In questi mesi la Casertana ha provato a convivere con lo sciopero dei propri tifosi organizzati. Difficile fare a meno di loro, arduo scendere in campo su campi caldi di periferia senza sentire i cori e gli incitamenti dagli spalti. Una decisione, quella degli ultras, tanto difficile quanto comprensibile. Dopo anni di delusione, prese in giro e sofferenze, riporre bandiere, stendardi e sciarpe nel ripostiglio era stato l'ultimo atto di una tifoserie avvilita. Una scelta compresa e mai critica da società e da quella parte della piazza che, invece, ha sin da subito deciso di rimanere al fianco della società di Sparaco.

RECORD NEGATIVI - In questa prima parte di stagione i numeri sono stati davvero emblematici. Dopo le 242 presenze in occasione del match contro l'Unione Atellana, si è toccato il punto più basso contro il Casapesenna con nemmeno 130 paganti. Unica parentesi lieta quella in occasione del match con il Gladiator quando nella tribuna del Pinto si contarono circa 2000 spettatori. Nell'occasione si creò anche una piccola spaccatura tra i gruppi organizzati vista la presenza di alcuni ultras sugli spalti. Negli ultimi tempi il numero di presenze è andato lievemente crescendo. Ancora troppo poco, però, per riproporre agli occhi le scene di giubilo dell'ultima grande cavalcata rossoblu.

RITORNO? - Nel dopo-gara di San Giorgio a Cremano si era fatta largo l'indiscrezione di un possibile ritorno allo stadio dei gruppi organizzati o almeno parte di essi. Sarà vero? “In questi mesi non è stato facile scendere in campo senza l'apporto dei nostri tifosi. Se davvero dovessero decidere di tornare allo stadio non sarebbe altro che un'arma in più a nostro favore”. Questo il commento di Feola una volta venuto a conoscenza di tale possibilità. Difficile dire quanto di vero ci sia dietro questa notizia. Non resta che attendere la sfida di domenica per capire se davvero sugli spalti rifaranno la propria comparsi gli storici striscioni e tra le pareti del 'Pinto' risuoneranno di nuovo i cori che due anni fa condussero alla vittoria la Casertana di Sorianiello.





 Stagione di contestazione

Contestazione ultras, Mariotti guarda avanti

Fonte: "www.civonline.it"

CIVITAVECCHIA - Pioggia e freddo hanno accolto il Civitavecchia, che è tornato ad allenarsi al Fattori dopo i due giorni di riposo concessi dal ‘‘sergente’’ Mariotti. «Un premio - spiega il mister - per questi ragazzi che si sono allenati sempre durante la sosta, compreso a Capodanno, e poi domenica con il Monterotondo hanno sfoderato una prestazione che mi ha senza dubbio soddisfatto». Il 2-2 con il quale i nerazzurri hanno chiuso il girone di andata si è prestato ad una doppia chiave di lettura e se i tifosi hanno aspramente contestato la società ed il tecnico quest’ultimo l’ha considerato un punto di partenza. «Sono fiero di questa squadra - ha detto Mariotti - perchè siamo scesi in campo decimati e siamo riusciti a strappare il pari in dieci uomini in pieno recupero senza mai mollare». Questo però non è servito ad evitare la contestazione del pubblico: dalla tribuna e dalla gradinate Popolari sono piovuti insulti e parole pesanti nei confronti soprattutto dell’allenatore nerazzurro: «Non ci ho fatto caso - minimizza il diretto interessato - ero troppo concentrato sulla partita per pensare ad altro. Ma comunque i tifosi sono liberi di esprimere il loro parere. Per quel che mi riguarda specifico solo che non sono un mercenario, che non ho certo preso la squadra al primo posto e che domenica eravamo privi di cinque titolari. Inoltre non ho mai allenato sotto casa, non ho mai avuto amici tra il pubblico ma spero di conquistarmi la fiducia attraverso i risultati». Un punto in tre gare, in tal senso, rendono però il cammino in salita: «Domenica col Guidonia torna Baroncini tra i pali e ci saranno anche Colombini e Funari che erano squalificati. Poi aspettiamo i recuperi di Lancioni e Castelletti e ci auguriamo che capitan Gagliardini ce la faccia mentre certamente dovremo fare a meno di Torroni, che è stato appiedato per un turno. Praticamente ho mensionato mezza squadra, penso che quando saremo al completo potremo giocarci anche le nostre chance». E forse ci saranno anche altri rinforzi: «C’è da completare il tesseramento del brasiliano Luiz Enrique e quello di De Santis, il difensore-capitano della Primavera della Cisco, ma aspetto soprattutto di avere la squadra al completo». Tornando alla contestazione il presidente Tersigni è invece apparso piuttosto seccato: «Ritengo che sia dettata da un forte campanilsmo e che non c’entri assolutamente nulla col la prova della squadra. Mariotti ha ovviamente tutta la nostra fiducia, gli stiamo concedendo il tempo necessario per amalgare la squadra e far vedere la sua mano, ma già si notano progressi e sono certo che presto la squadra tornerà a dare soddisfazioni».


 Adesso anche il parroco?

Il parroco ultrà smentisce l’arbitro

Fonte: "La Nuova Sardegna"

MONTI. Un’assoluzione dopo la condanna. Ma questa è un’assoluzione davvero speciale perche arriva direttamente da don Luca Saba, parroco di Monti e tifoso doc della squadra di casa. La premessa è di qualche giorno fa quando il giudice sportivo ha deciso di usare il pugno di ferro per punire le intemperanze dei supporter del Funtana Liras, società militante nel campionato di Prima categoria girone D, e di alcuni tesserati al termine della gara con il Malaspina di Osilo. Il referto del direttore di gara, che fa fede per i regolamenti federali, non ha lasciato scampo. L’arbitro ha parlato di “aggressione da parte del presidente e di un giocatore del Funtana Liras” e di pesanti contestazioni da parte del pubblico. La sentenza è stata di un anno di squalifica per gli aggressori due turni per un altro giocatore e uno per il capitano. Ora in difesa della squadra si leva la voce di don Saba. «Rivendico la mia più assoluta buona fede - ha detto il parroco -, perché ho assistito all’incontro. Ero presente prima sugli spalti e poi negli spogliatoi ed escludo nella maniera più categorica l’aggressione all’arbitro. Vi sono state intemperanze da parte del pubblico - ha continuato il sacerdote - ma da questo a parlare di aggressione ce ne passa».
La testimonianza di don Saba si aggiunge a quella dei tanti tifosi montini presenti allo stadio. Tutti concordano sul fatto che non ci siata stata alcuna aggressione e fanno presente che la gara si è conclusa, come da tradizione, con la classica stretta di mano e con uno spuntino organizzato per i dirigenti, l’allenatore e i giocatori osilesi.
Incomprensibile dunque l’esasperazione con la quale il direttore di gara ha sottolineato i presunti “incidenti”. Se fosse così la vicenda assumerebbe contorni grotteschi. Anche perchè se non può dubitare sulla buona fede dell’arbitro non si può nemmeno mettere in discussione quella di un parroco.



Al fianco dei fratelli

Gli ultras della Casertana allo stadio, ma al fianco dei ternani...

I gruppi organizzati sembrano tutt'altro che intenzionati a porre fine allo sciopero
Fonte: "www.interno18.it"


A questo punto sembra davvero difficile che in vista della sfida di sabato tra Casertana ed Ercolanese si realizzi il tanto sospirato ritorno degli ultras. All'indomani del pareggio con la Virtus Volla voce di un possibile cambio di registro da parte dei gruppi organizzati era diventata sempre più insistente. Ma fatto sta che in questi giorni non si è avuta nessuna notizia ufficiale. Secondo le prime indiscrezione gli ultras si sarebbero dovuti incontrare tra ieri ed oggi, ma al momento pare che tale faccia a faccia non ci sia stato. Insomma sabato sugli spalti non dovrebbero fare la propria comparsa striscioni, stendardi e bandieri.

SI TORNA ALLO STADIO MA... -
Ma intanto i gruppi organizzati torneranno a far sentire la propria voce 24 ore più tardi. Si ritroveranno sui gradoni del 'Pinto', ma questa volta al fianco della tifoseria ospiste. L'occasione sarà quella dell'approdo all'ombra della Reggia della Ternana per il match con il Real Marcianise. Quella con i tifosi ternani, infatti, resta un'amicizia profonda e inscindibile. Un gemellaggio che dura da 26 anni e che, proprio per questo, risulta tra i più antichi del calcio italiano al pari di quelli di squadre come Vicenza e Pescara e Genoa e Napoli. Insomma domenica i tifosi rossoblu non mancheranno l'occasione per rinnovare un'amicizia sempre più forte, nonostante negli anni i due club abbiano vissuto fortune alterne. Una grande festa, dunque. Prima la solita grande abbuffata attorno ad un tavolo imbandito di ogni ben di Dio e poi tutti allo stadio come ai vecchi tempi. In fondo in questi anni sia in quel di Terni che a Casertana non sono mancate occasioni i cui i colori casertani rossoblu si sono andati a fondere con quelli rossoverdi. Dall'Umbria sono attesa circa 200 tifosi, ma c'è da scommetterci che le presenze nel settore ospite saranno sicuramente superiori vista l'importanza di questo appuntamento per chi non ha mai riposto nel ripostiglio un'amicizia inossidabile.


fonte: sportpeople.net

facebook

sfoglia    dicembre        febbraio

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11513709 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo