235 Rassegna Web della Prima Divisione Lega Pro Serie C1 Calcio Cremonese, è già campionato: allo Zini il Viareggio - vascellocr.it | seriec1 | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

logo di seriec1.ilcannocchiale.it rassegna stampa della lega pro prima divisione
Blog letto 11771012 volte












div>

Tim Cup 2009/2010, Risultati completi,
Tabellone, Regolamento

Coppa Italia 2009/2010
Risultati e Calendario
Siti Ufficiali


prima pagina della Gazzetta dello Sport

prima pagina del Corriere dello Sport

prima pagina di Tuttosport

il cirotano



Verdetti 2010-2011
Retrocesse dalla serie B
Frosinone Portogruaro
Triestina Piacenza
Promosse dalla 2a Div
Tritium Carpi
Latina FeralpiSalò
Carrarese Trapani
Retrocesse in 2a Div
Paganese Cavese
Monza Sudtirol
Ternana Cosenza
Promosse in serie B
Gubbio Nocerina
H.Verona Juve Stabia


Supercoppa 2010-2011
22 - 26 maggio
Gubbio Nocerina 1 - 1
Nocerina Gubbio 0 - 1
Vincente: Nocerina


Play Off Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Verona Sorrento 2 - 0
Salernitana Alessandria 1 - 1
Girone "B"
Juve Stabia Benevento 1 - 0
Taranto A. Roma 0 - 1
5 giugno 2011
Girone "A"
Sorrento Verona 1 - 1
Alessandria Salernitana 1 - 3
Girone "B"
Benevento Juve Stabia 1 - 1
A. Roma Taranto 2 - 3
Finali Play Off 2011
Andata 12 giugno
Verona Salernitana 2 - 0
Juve Stabia A. Roma 0 - 0
Ritorno 19 giugno
Salernitana Verona 1 - 0
A. Roma Juve Stabia 0 - 2


Play Out Lega Pro
29 maggio 2011
Girone "A"
Sudtirol Ravenna 1 - 0
Monza Pergocrema 1 - 0
Girone "B"
Viareggio Cosenza 3 - 1
Foligno Ternana 1 - 0
5 giugno 2011
Girone "A"
Ravenna Sudtirol 2 - 1
Pergocrema Monza 1 - 0
Girone "B"
Cosenza Viareggio 0 - 1
Ternana Foligno 1 - 1


Lega Pro 1a Div - Girone A
10a giornata - 25 ott 09
Alessandria Viareggio 0 - 0
Como Arezzo 0 - 0
Classifica - 10a giornata
 1  Novara 24   
 2  Cremonese 22

Serie C1 Rassegna Web Prima Divisione Lega Pro





































sfoglia    luglio        settembre


22 agosto 2009

Cremonese, è già campionato: allo Zini il Viareggio - vascellocr.it

http://www.vascellocr.it/pics/fotosport/Cremonese/sales-solo.jpg

LA CREMONESE ALL'ATTESA PROVA DEL NOVE VOGLIA C'É, DIAMO FIDUCIA, MA GUAI A PRESUMERE

di Alexandro Everet


Ci siamo. Dopo oltre tre mesi di attesa (la partita col Novara, ultima della scorsa stagione, risale al 17 maggio) domenica la Cremonese tornerà a giocare in campionato allo Zini per l'esordio stagionale. Un esordio oltremodo atteso, dopo le sonore delusioni degli ultimi anni. Delusioni che hanno lasciato il segno e depresso l'ambiente, ma che ora bisogna lasciarsi alle spalle. La società in estate ha cambiato molto, si è liberata di dirigenti e giocatori fallimentari (e ci sia permesso di toglierci un sassolino: apprezziamo la linea di Arvedi che ha parlato più volte di "giocatori che non hanno onorato la maglia", la stessa tesi che abbiamo sostenuto lo scorso anno per mesi, unici del mazzo, quando definivamo Pesaresi calcisticamente inaffidabile, Temelin un infantile, Ferrarese un indisponente, Saverino un fallimento: quest'ultimo poi celebrato da altri per aver segnato 6 gol ora non riesce neppure a trovare squadra...).

Il programma della prima giornata è sicuramente difficile da valutare. Troppe le incognite, troppi i valori da definire, troppi i protagonisti da scoprire. Sulla carta, comunque, non ci sono match-clou. La sfida più interessante è forse quella di San Giovanni Valdarno, il campo dove giocherà le partite casalinghe il Figline Valdarno, che ospita il favorito numero uno del campionato, il Novara. Anche la squadra toscana di Enrico Chiesa non è però da sottovalutare. Interessante anche Foligno-Benevento, con gli ospiti anche qui pronosticati fra i favoriti del torneo. La terza grande favorita, l'Arezzo, giocherà anch'essa in trasferta sul campo del Lumezzane, che schiera il gioiellino Marconi, a lungo inseguito dalla Cremonese. Di prestigio il match tra Varese e Perugia, grandi decadute in cerca di identità: il Varese parte per salvarsi ma sotto sotto sembra credere a qualcosa in più, il Perugia è in cerca di un ruolo da big ma senza certezze.
Detto di Cremonese-Viareggio, la neopromossa ma ambiziosa Alessandria inizierà sul sintetico di Sorrento mentre la Pro Patria finalista battuta ai playoff riparte con una squadra tutta nuova ospitando il Pergocrema nel primo derby. Altro derby lombardo fra Monza e Como, con i lariani neopromossi che hanno una squadra formata principalmente da vecchietti mentre il Monza sfoggia Clarence Seedorf fra i proprietari e suo fratello Cedric e suo cugino Stephan fra i giocatori. Chiude il programma Lecco-Paganese, primo spareggio fra squadre che puntano dichiaratamente a salvarsi (e due anni fa opposte in un playout che condannò alla C2 il Lecco, poi ripescato).

Il cavaliere ha ricostruito la nuova Cremonese sui giovani ma senza disdegnare qualche acquisto di lusso come Zanchetta e Nizzetto.
Sotto la guida di Venturato, che si sta dimostrando esigente e meticoloso, i giovani hanno fatto finora bene sia nelle amichevoli, sia in Coppa Italia, sia in allenamento. Il campionato ovviamente sarà un'altra cosa e non sappiamo come andrà a finire, non ci teniamo neppure a sbilanciarci, a nostra volta scottati dallo scorso torneo (partiti in pompa magna siamo finiti a Monza a giocare per salvarci a tre gare dalla fine), ma una cosa possiamo dirla sin d'ora perchè l'abbiamo vista con i nostri occhi in questo mese di ritiro e allenamenti: questa squadra lavora.
Non si vede più, come nella scorsa stagione, gente svogliata e demotivata. Nessuno tira indietro la gamba, gli allenamenti sono tirati e l'impegno non manca mai, anche da parte dello staff tecnico. Non sappiamo se basterà per vincere, ma è comunque già sufficiente per dare inizialmente fiducia a questo gruppo di giocatori, sempre senza perdere di vista la necessaria e fondamentale umiltà. La storia del calcio insegna infatti che non bisogna mai essere presuntuosi, guai quindi a montarsi la testa per gli effimeri successi estivi.
Quanto all'avversario di questa domenica, il calendario regala l'avversario forse più debole sulla carta, un Viareggio ripescato dopo aver ottenuto solo le semifinali playoff nello scorso torneo di Seconda Divisione. Una formazione che non schiera elementi di fama nè in campo nè in panchina. L'avversario ideale per cominciare bene si direbbe, ma sarà bene non sottovalutare i viareggini. Come abbiamo detto, il calcio insegna che la presunzione si paga. E per chi ha la memoria corta basta ricordare il Portogruaro, sconosciuta squadra di paese che lo scorso anno ha strappato 6 punti ai grigiorossi.
Perciò, cari grigiorossi, forza e coraggio con fiducia ma anche con cautela. L'impresa si può fare, ma serve la grinta. Non dimenticatelo.

GRIGIOROSSI FAVORITISSIMI - Sono i grigiorossi i grandi favoriti della partita di domenica, almeno secondo la Snai. La vittoria grigiorossa è infatti quotata a 1,50 contro il 7,50 assegnato al successo viareggino, ritenuto molto improbabile. Il pareggio è quotato a 3,30.

Michele Gallo dalla Sicilia (Messina) è l'arbitro

L'arbitro per Cremonese-Esperia Viareggio è Michele Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto in provincia di Messina. Gli assistenti sono Andrea Crispo e Massimiliano Sirchia, entrambi di Genova.
Gallo, residente a Milazzo e di professione veterinario, è un giovane arbitro classe 1979 alla terza stagione nella Can di serie C. Non ha mai diretto in precedenza la Cremonese mentre vanta un precedente col Viareggio (pareggio casalingo con la Cisco Roma per 1-1).
E' un arbitro dai numeri molto casalinghi: in 32 partite dirette, le squadre di casa hanno perso appena 3 volte a fronte di 13 vittorie e 16 pareggi. Pochi i rigori concessi (7), molte di più le espulsioni comminate (14).

Grigiorossi: da 19 anni buona la prima in casa

La prima di campionato solitamente porta abbastanza bene ai grigiorossi. Negli ultimi 5 anni, per intenderci, i grigiorossi hanno iniziato il campionato vincendo in 4 occasioni e perdendo 1 sola volta (contro il Sassuolo nel 2006, le 4 vittorie nel 2004 con la Pistoiese, nel 2005 con il Catanzaro, nel 2007 col Venezia e nel 2008 con la Pro Sesto).
Se restringiamo lo sguardo solo all'esordio allo Zini, la cabala diventa addirittura straordinariamente favorevole. L'ultima sconfitta all'esordio in casa risale infatti al 1989, 1-2 col Cesena allenato da Marcello Lippi. Da allora in 19 partite sono arrivati 13 successi e 6 pareggi, senza mai perdere. Una striscia davvero lunga di esordi positivi allo Zini.

9 reti della titolare toscana contro la Berretti

Dopo l'acquisto di Martucci, il Viareggio a pieno ritmo. Verso Cremona con un centinaio di tifosi

il Viareggio prosegue nella preparazione in vista della trasferta di domenica prossima allo Zini contro la Cremonese. Ufficializzato l'acquisto di Mirko Martucci, buone notizie giungono anche sul conto di Valerio Fommei che pare aver smaltito la botta patita nel derby di Lucca. E’ terminata 9-0 (5-0 dopo il primo tempo) la partitella di questo pomeriggio tra la Prima squadra e la formazione bianconera Berretti. I due mister hanno fatto giocare a rotazione tutti i giocatori disponibili e la prima squadra ha evidenziato un buon gioco di squadra e creato molte conclusioni grazie ad un attacco e ad un centrocampo molto vivaci. La Berretti invece si è rivelata un buon partner di gioco, ha cercato di mettere in difficoltà i bianconeri e mostrato molto impegno. Da registrare per la prima squadra il ritorno dopo lo stop di qualche giorno di Fommei, mentre Panariello, bloccato dall’influenza, riprenderà gli allenamenti domani.
La squadra si allenera' fino a sabato mattina poi partira' alla volta di Cremona. Leo Rossi deve ancora sciogliere qualche dubbio prima di varare la formazione anti-Cremonese. Mobilitata la tifoseria bianconera. Allestiti due pullman. In genere però, Il Viareggio non ha un grande seguito di pubblico. Negli ultimi due anni, sia pure in Seconda Divisione, la squadra lucchese ha avuto una media-spettatori di poco superiore alle 1000 unità (1081 nel 2007-2008, 1020 nel 2008-2009). Nondimeno, da Viareggio ci confermano che domenica allo Zini i tifosi al seguito dei bianconeri saranno numerosi, complice l'entusiasmo per il ripescaggio che ha riportato il Viareggio in terza serie dopo 35 anni.

Anche Venturato spinge a fondo senza badare al caldo

Viareggio, prossima avversaria, pochi precedenti



La Cremonese sarà seguita da Radio 883 e da TV Studio 1

Sono usciti sul sito della Lega tutti gli assegnatari dei diritti tv e radio. Per la Cremonese la radio è Onda Verde, cioè 883, che torna dopo un biennio. Radio Cittanova non ha rinnovato. Forse la radiocronaca non era abbastanza remunerativa. La tv che segue è ancora Studio 1, ora di proprietà di Giovanni Arvedi.

Lunedì prima differita TV

La prima partita casalinga sarà trasmessa dall’emittente lombarda Studio 1 lunedì 24 agosto alle ore 21,00.
Studio 1 è visibile nelle province di Cremona, Bergamo, Parma e Piacenza sul ch 57, nelle province di Brescia e Mantova sul ch 40 e sulle frequenze del digitale terrestre a Milano, Monza, Como e Varese.

I precedenti fra Cremonese e Viareggio sono davvero pochi: in tutto 6, dei quali solamente 4 giocati nel secondo dopoguerra (da notare per quelli anteguerra che il Viareggio si chiamava all'epoca "Vezio Parducci"). Il bilancio è peraltro molto favorevole ai grigiorossi che hanno vinto tutte le 3 gare giocate in casa e vantano una 1 vittoria, 1 pareggio e 1 sconfitta in trasferta. Le gare, soprattutto quelle giocate allo Zini, sono state caratterizzate sempre da molti gol. Ecco il dettaglio completo:

1936-1937 Serie B - Cremonese-Vezio Parducci Viareggio 4-2 14' rigore Bertolo I (c) 31' rigore Della Latta (v) 44' Buzzoni (c) 5' st Buzzoni (c) 16' st autorete Biondi (c) 18' st Lemmetti (v)
Vezio Parducci Viareggio-Cremonese 0-1 22' Rampini (c)
1973-1974 Serie C Girone B - Cremonese-Viareggio 2-1 1' st Mondonico (c) 21' st Mondonico (c) 34' st Schifilliti (v)
Viareggio-Cremonese 1-1 21' Cavallito (v) 45' Novellino (c)
2001-2002 Serie C2 Girone A - Cremonese-Viareggio 3-1 13' Pau (c) 29' Giordano Rossi (c) 33' Bonuccelli (v) 15' st Aiolfi (c)
Viareggio-Cremonese 1-0 14' st Sansovini (v)


PER IL VIAREGGIO POCHE LONTANE PRESENZE IN B E DUE FALLIMENTI, L'ULTIMA C1 RISALIVA AL 1974 - Viareggio è una ridente cittadina di circa 60000 abitanti in provincia di Lucca, adagiata sul mare e famosa nel mondo per il suo Carnevale. Meno celebre la sua squadra di calcio. Il football a Viareggio ha alle spalle infatti una storia travagliata, con ben due fallimenti, uno nel 1994 e uno nel 2003. La squadra attuale, che si chiama Esperia in onore di una delle prime squadre nate nella località toscana, è risalita in Prima Divisione quest'anno dopo aver perso le semifinali playoff di Seconda Divisione col Prato.
Un ritorno, quello in terza serie, atteso dal lontano 1974. In effetti nella storia di Viareggio i risultati gloriosi non sono molti. La squadra non è mai stata in A, vanta 6 presenze in B (miglior risultato quinto posto nel 1935, ultima apparizione nel 1948) e mancava appunto da 35 anni dalla terza serie. Negli ultimi anni, dopo il fallimento del 2003, il Viareggio ha giocato in Eccellenza, risalendo fino alla C2 nel biennio 2005-2007 con corredo di vittoria nella Coppa Italia Dilettanti.
I colori sociali sono il bianco e il nero a strisce, non a caso il soprannome della squadra è "le zebre". Da ricordare tra i cittadini celebri di Viareggio l'arbitro Pierluigi Collina.

La maglia avrà una variante -
Sulla maglia del Viareggio il ricordo dei due fratellini morti nella spaventosa tragedia della stazione

La maglia della squadra di calcio di Viareggio avrà stampato sopra un disegno di Leonardo Piagentini, il bambino di otto anni sopravvissuto all' incendio provocato il 29 giugno scorso dal gpl uscito da una cisterna deragliata vicino alla stazione. Si tratta dell' immagine che il bambino donò al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che lo andò a trovare in ospedale il giorno dei funerali di stato per le vittime. Napolitano rimase profondamente colpito dall' immagine e si prese a cuore il caso di Leonardo. Il logo è stato realizzato dallo stilista Massimo Rebecchi, che ha ripreso il disegno fatto da Leonardo nel reparto di pediatria del Versilia. Il piccolo nella strage ha perso la mamma e i due fratellini, mentre il padre si trova ancora ricoverato nel centro ustioni di Padova. L' immagine riporta il disegno raffigurante una casa con le nuvole dalle quali escono due angioletti. Alla presentazione di ieri mattina c' erano il presidente del club viareggino, Stefano Dinelli, Rebecchi e il sindaco di Viareggio, Luca Lunardini. «Sono stato colpito personalmente da vicino da questa tragedia- ha detto lo stilista- perché tra le persone scomparse ce n' erano tre che conoscevo. Quando il presidente Dinelli mi ha chiesto di fare qualcosa ho accettato volentieri».

L'ALLENATORE DEL VIAREGGIO E' LEONARDO ROSSI, GIA' VICE DI GUIDOLIN AL MONACO - L'allenatore dell'Esperia Viareggio è Leonardo Rossi. Originario della provincia di Frosinone, classe 1960, Leonardo Rossi è all'esordio in Prima Divisione (in precedenza non ha mai superato la C2). Ha preso il posto di Alfredo Aglietti, il tecnico che aveva portato lo scorso anno il Viareggio alle semifinali playoff.
In precedenza ha guidato Giacomense, Teramo, Spal, Fano, Reno Centese, Massalombarda e Mirandolese. Tutte squadre guidate nelle categorie inferiori.
Ha però all'attivo importanti esperienze come viceallenatore di Francesco Guidolin al Genoa e in Francia al Monaco.
Prestigiosa anche la carriera di Leonardo Rossi da giocatore: è stato infatti un centrocampista di buon livello e ha giocato anche in serie A. In particolare ha militato con Cassino, Piacenza, Bologna, Spal, Livorno, Messina, Fano, Trento, Vicenza, Catania, Ravenna, Empoli, Imola e Jesi.

IL PREPARATORE DEI PORTIERI DEL VIAREGGIO É L'EX GRIGIOROSSO MANNINI- ll preparatore dei portieri del Viareggio è una figura nota al pubblico cremonese. Si tratta infatti di Alessandro Mannini, padre del giocatore della Sampdoria Daniele e soprattutto ex portiere di serie A che ha giocato anche nella Cremonese. L'esperienza a Cremona di Alessandro risale al 1993-1994, la storica stagione della prima salvezza. Mannini fece da riserva a Turci collezionando 2 sole presenze (una però con la Juve) ma facendosi valere in spogliatoio grazie alla sua esperienza. Classe 1957, ha giocato a lungo fra A e B con le maglie di Bari, Pisa, Pescara, Fiorentina. Ha giocato anche nel Viareggio, città in cui è nato, e qui è tornato a fine carriera per fare il preparatore dei portieri. Ha anche una attività sua e fa il commentatore per una televisione locale. Ha anche fatto il preparatore dei portieri per la Nazionale Under 21 azzurra.

I GIOCATORI CHE HANNO INCROCIATO LA CREMONESE - I giocatori del Viareggio già incrociati in passato dalla Cremonese non sono moltissimi. Il più noto è sicuramente Marco Mallus, difensore che sfidò la Cremonese allo Zini col Legnano nel 2000 (3-2 per la Cremonese) ma soprattutto che affrontò 4 volte gli uomini di Roselli con l'Alto Adige nel torneo di C2 2003-2004 raccogliendo una vittoria e un pareggio in campionato e le due storiche sconfitte nelle finali playoff dominate da Prisciandaro e soci. Sergio Carnesalini ha invece trovato la Cremonese con la Lucchese nel 2004-2005 (vittoria rossonera allo Zini per 3-1 e grigiorossa a Lucca per 2-1) e con il Lecco nella scorsa stagione (vittoria 1-0 per il Lecco). Lontani i precedenti con Lorenzo Fiale (0-0 col Montevarchi nel 1998) e Michele Fusi (0-0 sempre col Montevarchi nel 2002). Più recenti le sfide con Ravaglia, portiere del Cesena che ha battuto i grigiorossi sia all'andata che al ritorno nella scorsa stagione. Infine c'è Valerio Fommei, unico giocatore in campo nelle ultime sfide giocate fra Cremonese e Viareggio: 3-1 per i grigiorossi allo Zini e 1-0 per i bianconeri allo stadio dei Pini nel 2001-2002.

IL PRESIDENTE DEL VIAREGGIO É COSTRUTTORE EDILE-l presidente del Viareggio è Stefano Dinelli. E' il titolare di una azienda locale molto attiva nel settore dell'edilizia. Ha preso in mano il Viareggio dopo l'ultimo fallimento collezionando ben 3 promozioni in 6 anni.

Il cattivo gusto degli imbecilli lucchesi

Polemiche davvero spiacevoli stanno coinvolgendo il Viareggio, avversario dei grigiorossi domenica prossima, e la Lucchese. I viareggini si sono infatti imposti nel derby di Coppa Italia giocato contro i rossoneri nei giorni scorsi (Viareggio è in provincia di Lucca) ma la società viareggina è rimasta ferita dal comportamento tenuto da alcuni tifosi della Lucchese che hanno cantato "Viareggio in fiamme" con riferimento al recente disastro della stazione ferroviaria di Viareggio che ha ucciso parecchie persone innocenti.
Il Viareggio si è pubblicamente lamentato. E non possiamo dargli torto.

La partita è stata giocata a Lucca e vinta 1-0 dal Viareggio. E' giusto dire che la società Lucchese aveva ricordato le vittime con un mazzo di fiori. Sarebbe bello che si facesse qualcosa di simile anche a Cremona.


Il calendario della stagione 2009/10
Per la Cremonese partenza calda

Viareggio in casa poi subito doppia trasferta campana - Primo big-match con l'Arezzo alla sesta - a Crema in novembre - Ultima a Varese: un nome che evoca fantasmi... Vai

di Alexandro Everet

I calendari sono sempre difficili da giudicare. Incidono moltissimo sulle sorti del campionato ma questo lo si scopre solo alla fine (è importantissimo nelle ultime gare evitare le formazioni più motivate e incontrare quelle che non hanno più nulla da chiedere, ma chiaramente non si può anticipare quali saranno le mine vaganti). Nondimeno, qualcosa sul calendario che attende la Cremonese di Venturato lo possiamo già dire.
L'esordio sulla carta appare morbido, in casa contro il Viareggio ripescato dopo essere stato eliminato nelle semifinali playoff del girone B di Seconda Divisione. Un avversario che appare abbordabile ma che sarà comunque bene non sottovalutare. Molto più insidiosa l'accoppiata di trasferte successive: Paganese e Sorrento giocano per salvarsi, quanto a obiettivi dichiarati, ma recarsi subito in Campania due volte nel giro di soli 7 giorni è impegnativo sul piano logistico e ostico sul piano sportivo. Da quelle parti vincere non è mai facile e la Cremonese lo sa bene non avendo mai vinto neppure una volta in tutta la propria storia in Campania (in una trentina di partite giocate). Il Sorrento oltre tutto gioca sul sintetico.
C'è il rischio quindi che dopo 3 turni la Cremonese possa già essere in leggera difficoltà (specialmente se dovesse mancare il successo all'esordio sul Viareggio).
In seguito il calendario si appiana con Lecco in casa e Foligno fuori (altra trasferta lunga) prima della sfida all'Arezzo, il primo big-match con una pretendente alla promozione. Alla settima trasferta breve a Lumezzane seguita da due sfide casalinghe consecutive con Perugia e Benevento, squadre quotate. Poi tris di derby lombardi con Monza, Pro Patria e Pergocrema (andata al "Voltini") prima dell'accoppiata piemontese Alessandria-Novara, di scena consecutivamente allo Zini con in mezzo la trasferta di Figline. Finale con Como e Varese.
Sulla carta il finale non sembra insormontabile, big-match col Novara a parte, ma certo andare a Varese all'ultima di campionato non evoca ricordi piacevoli....
Nella foto: il sorteggio dei calendari avvenuto il 13 agosto a Firenze. Al centro il presidente lega Pro, il cremasco Mario Macalli.

Venturato e Turotti: le due trasferte in Campania destano qualche preoccupazione, specie il campo in sintetico di Sorrento

Prudenza. E' la parola d'ordine nei commenti al calendario da parte dei grigiorossi. Cominciamo da mister Venturato: "Prima o poi bisogna incontrare tutte le squadre quindi...certo, c'è questo discorso della doppia trasferta al sud subito che dobbiamo decidere come affrontare, l'ambiente sarà caldo e il Sorrento ha questo campo in sintetico..ma noi non dobbiamo cercare alibi, dobbiamo trovare le soluzioni idonee".
Nel ritorno incontreremo in trasferta le favorite Arezzo, Perugia e Novara.
"E' difficile prevedere cosa succederà fra 6-7 mesi, ci vorrebbe la sfera magica. Noi ora dobbiamo pensare alla partita col Catania e a quella col Viareggio. Pensiamo più che altro ad avere l'atteggiamento giusto per incontrare ogni avversario".
Ed ecco il Turotti-pensiero: "Non si sa mai cosa sia meglio o peggio in un calendario perchè molto dipende dal momento che vivono le squadre, magari hai un ciclo sulla carta difficile però incontri le squadre forti nel loro momento peggiore..Certamente c'è una doppia trasferta iniziale difficile sul piano logistico, l'ambiente sarà caldissimo e c'è il campo in sintetico del Sorrento, averle una dietro l'altra crea qualche problema e stiamo valutando come organizzarci, potremmo anche fermarci là una settimana.

Direi che poi bisogna considerare che ci sono ben 2 partite prima della chiusura del calciomercato, che ora è in stasi ma che secondo me si muoverà, quindi è difficile ora dare un valore alle squadre, molte situazioni non sono chiare".

Per il Guerin Sportivo Cremonese favorita

Davide Rota giornalista del " Guerin Sportivo " esperto di Lega Pro " piazza " la Cremonese in pole position per il prossimo campionato. Rota, sul numero di questa settimana del prestigioso settimanale fondato nel 1912, scrive così sui grigiorossi " La Cremonese di Venturato sembra avere una disponibilità economica di gran lunga superiore alle altre : solo così si spiega una campagna acquisti mirata a mantenere i pezzi pregiati, su tutti Guidetti ( atteso al riscatto dopo una stagione in chiaroscuro ), ma anche a fare arrivare un regista appena retrocesso dalla A , Zanchetta, ex Lecce, oppure uno dei migliori esterni sinistri come Nizzetto. Nel 4-4-2 di Venturato, già vice di Mondonico, ma non proprio di primo pelo, anzi già capace di portare il Pizzighettone dalla D alla C1 potrebbero trovare spazio anche l'interno Burrai ex nazionale di Lega Pro poco utilizzato l'anno scorso a Terni ". Secondo Rota Benevento e Novara potrebbero essere, con i grigiorossi, le tre squadre con " il coltello fra i denti " del girone A . Le sorprese ?. Il Varese e il Sorrento avvantaggiato dal campo di casa in sintetico. Un occhio di riguardo per l'Alessandria, neo ripescata, con una difesa tra le più solide..

Verso il campionato: ripescaggi e gironi

Girone tirrenico, e debole... almeno sulla carta, ne approfitteremo?

di Alexandro Everet


Tabu grigiorossi

I tabù della Cremonese nel girone che va a iniziare sono parecchi, alcuni positivi, altri negativi. Per cominciare la Cremonese in tutta la sua storia non ha mai vinto in Campania. Quest'anno si potranno fare tre tentativi: a Sorrento, a Pagani, a Benevento. I grigiorossi non hanno mai perso in casa col Perugia e non hanno mai perso in trasferta con l'Arezzo. In compenso col Varese (che peraltro non vince a Cremona dal 1962) non si è mai vinto in trasferta. Nessuna sconfitta sul campo del Lumezzane, nessuna sconfitta in casa col Lecco (ma sulle rive del lago non si vince dal 1979). Col Como non si perde dal 1984 (e a Cremona dal 1978), col Pergocrema mai una sconfitta in casa e l'unica a Crema nel 1970 (ma non si vince a Crema dal 1976).

Nella tabella qui sotto abbiamo il destino della Cremonese nel 2009/10. Frughiamo nelle carte, partendo da una considerazione.

Mario Macalli decisamente una ne pensa e cento ne fa. Con la crisi imperante e le squadre sempre più in difficoltà sul piano economico e logistico, solo all'ineffabile dirigente cremasco (vero dittatore della Lega Pro) poteva venire in mente di mescolare le squadre nei gironi aumentando distanze, spese, difficoltà pratiche. Siccome è Macalli a comandare, bisogna però adeguarsi. E bisogna dire che alla Cremonese, almeno sulla carta, non è andata tanto male. Il prestigiatore ex dirigente del Pergo ha tirato fuori dal cilindro un girone tutto tirrenico (le squadre scelte si trovano tutte nella zona centro-ovest d'Italia) formato dalle otto lombarde, dalle due piemontesi, dalle tre toscane, da due umbre e da tre campane.
Logisticamente per la Cremonese i problemi non sono molti: le trasferte davvero lunghe sono quelle in Campania e in parte quelle in Umbria (5 in tutto), le altre sono tutte più o meno vicine. Poteva andare molto peggio. Pensate al Benevento (che dovrà andare a Varese, Como, Lecco, Monza, Lumezzane, Crema, Busto Arsizio, Cremona, Alessandria e Novara) o nell'altro girone al Portogruaro (atteso da Cosenza, Potenza, Taranto, Andria, Foggia, Cavese, Real Marcianise per non parlare delle quattro trasferte fra Marche e Abruzzo e di quella di Terni).
E sul piano tecnico, fermo restando che i giudizi d'estate hanno un valore molto relativo (noi lo sappiamo bene: l'estate scorsa eravamo i grandi favoriti..), le grandi sono state in buona parte schivate dalla Cremonese.
Nel girone orientale sono infatti finite il temutissimo Verona e le non meno agguerrite Pescara, Taranto, Reggiana, Spal, Rimini, Ravenna, Cosenza. Nel girone grigiorosso le squadre che partono con ambizioni dichiarate non sono molte: Benevento, Arezzo e Novara.

Poi ci sono una serie di nobili da non sottovalutare (Perugia, Alessandria, Varese, Como, Monza, Pro Patria e anche il piccolo Lumezzane) ma di certo, visto ora, il girone non appare proibitivo.
Comunque meglio non sottovalutare nessuno, come ha insegnato lo scorso campionato. Se vogliono fare bene gli uomini di Venturato dovranno dare tutto a Pagani come a Figline o a Viareggio. Altrimenti, son dolori (ricordare i ko di Portogruaro, Lecco, Legnano eccetera). Guai ad abbassare la guardia!


I risultati dei play off


Il Padova ha battuto la Pro Patria 2 a 1 nell'ultima partita dei play off e dopo aver pareggiato 0 a 0 la prima finale, accede alla serie B dal girone A di Prima divisione assieme al Cesena vincitore del girone. Retrocedono in seconda divisone, come è noto, Pro Sesto e Sambenedettese, assieme al Legnano.


Nel girone B sale alla serie cadetta assieme al Gallipoli il Crotone che ha vinto la seconda finale con il Benevento per 1 a 0 dopo aver pareggiato la partita di andata 1 a 1. Finiscono in seconda divisione Juve Stabia e Pistoiese assieme al Potenza, ultimo nel girone.


Dal girone A di seconda divisione sale assieme al Varese in Prima Divisione il Como che ha battuto 2-1 l'Alessandria nella partita di andata e 2-0 in quella di ritorno. Montichiari e Valenzana retrocedono in serie D assieme al Pizzighettone.


Nel girone B è promosso il Giulianova assieme al Figline: si è imposto al Prato per 1 a 0 nei tempi supplementari. Cuiopelli e Poggibonsi retrocedono in serie D assieme al Rovigo.


Nel girone C è promosso alla Prima Divisione Il Pescina VG assieme al Cosenza vincitore del girone. Retrocedono in serie D IsolaLiri e Val di Sandro assieme al Lamezia ultimo del girone.

PRIMA DIVISIONE


Girone A


Alessandria

Arezzo

Benevento

Como

Cremonese

Figline

Foligno

Lecco

Lumezzane

Monza

Novara

Paganese

Pergocrema

Perugia

Pro Patria

Sorrento

Varese

Viareggio


GIRONE B


Andria

Cavese

Cosenza

Foggia

Giulianova

Pescara Delfino

Pescina Valle Giovenco

Portogruaro

Potenza

Ravenna

Real Marcianise

Reggiana

Rimini

Spal

Taranto

Ternana

Verona

Virtus Lanciano.

SECONDA DIVISIONE


GIRONE A


Alghero, Canavese, Carpenedolo, Crociati Noceto, Legnano, Mezzocorona, Olbia, Pavia,

Pro Belvedere Vercelli, Pro Sesto, Pro Vercelli, Rodengo Saiano, Sambonifacese, Spezia,

SudTirol, Valenzana, Villacidrese, società X.


GIRONE B


Bassano Virtus, Bellaria Igea M., Carrarese, Celano, Colligiana, Fano, Giacomense, Gubbio, Itala San Marco, S.Lucchese,

Nocerina, Poggibonsi, Prato, Pro Vasto, Sacilese,

San Marino, Sangiovannese, Sangiustese-


GIRONE C


Aversa Normanna, Barletta, Brindisi, Cassino, Catanzaro,

Cisco Roma, Gela, Igea Virtus Barcellona,

Isola Liri, Juve Stabia,

Manfredonia, Melfi, Monopoli, Noicattaro, Scafatese, Siracusa, Vibonese, Vico Equense.


Perugia e Figline a rischio penalizzazione

Il Procuratore Federale Stefano Palazzi ha deferito, fra le altre, Figline e Perugia ( non Arezzo, come precedentemente comunicato, ci scusiamo con la società toscana e con i lettori) alla Commissione Disciplinare Nazionale. Le due società che militano nello stesso girone della Cremonese, non hanno superato l'esame della Covisoc ( Commissione di Viglianza sulle società di calcio ) predisposto per l'ammissione al prossimo campionato. Perugia e Figline sono state chiamate in causa per responsabilità diretta ( violazione art. 4 del Codice di Giustizia Sportiva ) a seguito di tardivi adempimenti amministrativi e/o contabili relativamente ai versamenti di Iva, contributi Irpef ed Enpals. Sono previste penalizzazioni in punti e in denaro da scontarsi nel prossimo campionato. Ricordiamo che il Venezia, per le stesse inadempienze e in tempi diversi venne penalizzato, l'anno scorso, con 40.000 euro e ben 4 punti. Si pensa che che i processi dovrebbero svolgersi nel mese di Settembre : comunque le sentenze non andranno per lunghe poichè i deferimenti sono stati notificati in agosto.

Molta nobiltà nel girone A di Prima Divisione

Novara la città più popolosa

Le città rappresentate nel girone grigiorosso sono comprese fra i 170000 abitanti di Novara e i soli 16000 di Figline Valdarno e Sorrento. Sono capoluogo di provincia Novara, Perugia, Monza, Arezzo, Alessandria, Como, Varese, Benevento, Lecco. Viareggio si trova in provincia di Lucca, Busto Arsizio in provincia di Varese, Crema ovviamente in provincia di Cremona, Foligno in provincia di Perugia, Lumezzane in provincia di Brescia, Pagani in provincia di Salerno, Sorrento in provincia di Napoli, Figline Valdarno in provincia di Firenze. Ecco il quadro completo:

Novara 170000 abitanti
Perugia 164000 abitanti
Monza 121000 abitanti
Arezzo 98000 abitanti
Alessandria 93000 abitanti
Como 84000 abitanti
Busto Arsizio 81000 abitanti
Varese 81000 abitanti
Viareggio 64000 abitanti
Benevento 62000 abitanti
Foligno 57000 abitanti
Lecco 47000 abitanti
Pagani 35000 abitanti
Crema 33000 abitanti
Lumezzane 24000 abitanti
Figline Valdarno 16000 abitanti
Sorrento 16000 abitanti

E' un girone ad alto tasso di nobiltà quello designato da Macalli. Sono ben 8 infatti le formazioni con un passato in serie A: Varese, Perugia, Cremonese, Como, Novara, Alessandria, Lecco e Pro Patria. Inoltre, non hanno raggiunto la serie A ma hanno giocato in serie B Monza, Viareggio, Arezzo e Sorrento. Le uniche squadre che non hanno mai superato la C sono Benevento, Paganese, Foligno, Lumezzane, Pergocrema e Figline Valdarno. Tra queste, c'è un'unica esordiente che non ha mai giocato in terza serie in precedenza: il Figline Valdarno, approdato per la prima volta fra i professionisti solo nella scorsa stagione e subito promosso in Prima Divisione.

Ecco comunque lo score delle varie squadre in A e in B:

Alessandria Serie A 13 Presenze (Ultima 1960-1961) Serie B 20 Presenze (Ultima 1974-1975)
Arezzo Mai stato in A Serie B 16 Presenze (Ultima 2006-2007)
Benevento Mai stato in A e B
Como Serie A 13 Presenze (Ultima 2002-2003) Serie B 33 Presenze (Ultima 2003-2004)
Cremonese Serie A 7 Presenze (Ultima 1995-1996) Serie B 25 Presenze (Ultima 2005-2006)
Figline Valdarno Mai stato in A e B
Foligno Mai stato in A e B
Lecco Serie A 3 Presenze (Ultima 1966-1967) Serie B 11 Presenze (Ultima 1972-1973)
Lumezzane Mai stato in A e B
Novara Serie A 12 Presenze (Ultima 1955-1956) Serie B 28 Presenze (Ultima 1976-1977)
Paganese Mai stata in A e B
Pergocrema Mai stato in A e B
Perugia Serie A 13 Presenze (Ultima 2003-2004) Serie B 21 Presenze (Ultima 2004-2005)
Pro Patria Serie A 12 Presenze (Ultima 1955-1956) Serie B 13 Presenze (Ultima 1965-1966)
Monza Mai stato in A Serie B 38 Presenze (Ultima 2000-2001)
Sorrento Mai stato in A Serie B 1 Presenza (1971-1972)
Varese Serie A 7 Presenze (Ultima 1974-1975) Serie B 16 Presenze (Ultima 1984-1985)
Viareggio Mai stato in A ,Serie B 6 Presenze (Ultima 1947-1948)


Gli stemmi e i colori

Alessandria: Grigio
Arezzo: Amaranto
Benevento: Giallorosso
Como: Azzurro
Cremonese: grigiorosso
Figline Valdarno: Gialloblu
Foligno: Biancazzurro
Lecco: Bluceleste
Lumezzane: Rossoblu
Monza: Biancorosso
Novara: Azzurro
Paganese: Azzurro, stella
Pergocrema: Gialloblu
Perugia: Biancorosso
Pro Patria: Biancoblu orizz.
Sorrento: Rossonero
Varese: Biancorosso
Viareggio E.: Bianconero

Un girone formato quasi tutto da vecchie conoscenze

Un girone quasi tutto formato da vecchie conoscenze. La Cremonese quest'anno ritrova molte squadre già incontrate negli ultimi anni. Sono ben 6 infatti le formazioni che accompagnavano la Cremonese già nella scorsa stagione: Monza, Lumezzane, Novara, Lecco, Pro Patria e Pergocrema.
Recenti anche le ultime sfide con Paganese, Foligno, Arezzo, Viareggio, Alessandria, Como e Varese. Le novità, mai incontrate in precedenza, sono due: Figline Valdarno e Benevento. Mai incontrato in campionato anche il Sorrento, però sfidato in finale di Coppa Italia l'anno scorso.
Mancava da tempo invece la sfida col Perugia: con i grifoni l'ultimo precedente in campionato risale al 1985-1986.
Ecco comunque il dettaglio squadra per squadra (riportiamo la stagione degli ultimi precedenti in campionato con i grigiorossi):

Alessandria 2002-2003
Arezzo 2005-2006
Benevento Mai incontrata in precedenza
Como 2004-2005
Figline Valdarno Mai incontrata in precedenza
Foligno 2007-2008
Lecco 2008-2009
Lumezzane 2008-2009
Monza 2008-2009
Novara 2008-2009
Paganese 2007-2008
Pergocrema 2008-2009
Perugia 1985-1986 (c'è una sfida in Coppa Italia nel 1992-1993)
Pro Patria 2008-2009
Sorrento Mai incontrata in precedenza in campionato (c'è un precedente in Coppa Italia nel 2008-2009)
Varese 1999-2000
Viareggio 2001-2002

Un tour de force di quasi 5000 chilometri per i grigiorossi

Un tour de force di quasi 5000 km. Tanta sarà la strada che la Cremonese e i suoi tifosi dovranno affrontare per le trasferte di questo campionato. Per la precisione, i km complessivi da percorrere sono esattamente 4989 per una media di 293 km a trasferta.
La palma della metà più lontana spetta a Sorrento con 760 km, la più avvicina sarà ovviamente la trasferta di Crema con soli 41 km da percorrere. In generale diciamo che le trasferte disagevoli sul piano logistico sono tre: Sorrento, Benevento e Pagani. Le tre località campane distano infatti oltre 700 km. Per il resto, non si superano i 423 km di Foligno. Ecco comunque il dettaglio in ordine di distanza decrescente:

Sorrento 760 Km
Pagani 739 Km
Benevento 728 Km
Foligno 423 Km
Perugia 398 Km
Arezzo 323 Km
Figline Valdarno 281 Km
Viareggio 208 Km
Varese 160 Km
Novara 154 Km
Lecco 152 Km
Como 152 Km
Alessandria 139 Km
Busto Arsizio 137 Km
Monza 112 Km
Lumezzane 82 Km
Crema 41 Km

Gli allenatori

Il quadro degli allenatori del girone grigiorosso è piuttosto vario. Abbiamo ex calciatori di fama (Moreno Torricelli a Figline ma anche Luca Fusi al Foligno), tecnici affermati in cerca di un nuovo inizio (Acori al Benevento e Tesser al Novara), allenatori di categoria (Sannino, confermato a Varese dopo aver ottenuto la terza promozione in tre anni con tre squadre diverse, Simonelli a Sorrento, Di Chiara a Como), giovani emergenti (Rastelli a Crema, Foschi ad Alessandria, Semplici ad Arezzo, Magoni a Lecco).
Ecco il quadro completo dei tecnici:

Alessandria: Luciano Foschi
Arezzo: Leonardo Semplici
Benevento: Leonardo Acori
Como: Stefano Di Chiara
Figline Valdarno: Moreno Torricelli
Foligno: Luca Fusi
Lecco: Oscar Magoni
Lumezzane: Leonardo Menichini
Monza: Roberto Cevoli
Novara: Attilio Tesser
Paganese: Pino Palumbo
Pergocrema: Claudio Rastelli
Perugia: Giovanni Pagliari
Pro Patria: Giuseppe Manari
Sorrento: Giovanni Simonelli
Varese: Giuseppe Sannino
Viareggio: Leonardo Rossi

Mauro Milanese lascia il calcio

Ci aspettavamo di trovarcelo di fronte con la maglia del suo Varese. Non sarà così. Da qualche giorno, infatti, Mauro Milanese non è più un calciatore. Abbiamo scoperto che l'ex grigiorosso, protagonista della storica salvezza in serie A conquistata dagli uomini di Gigi Simoni nel 1994-1995, ha deciso di dare l'addio al calcio e un paio di settimane fa ha rescisso il contratto che lo legava al Varese. Una scelta sofferta ma logica a quasi 40 anni.

Tra gli ex anche Enrico Chiesa

Nel girone grigiorosso sono molti gli ex che ritorneranno allo Zini da avversari. Tanto per cominciare accoglieremo più che volentieri Enrico Chiesa, ancora sulla breccia al Figline Valdarno (è un 1970!). A Como l'allenatore è Stefano Di Chiara, per la verità ex non amato a causa del suo pessimo carattere. In rosa sempre fra i lariani potremmo ritrovare Davide Saverino, in trattativa da tempo con gli azzurri (e ci dovrebbe essere Emanuele Brioschi: qualche settimana fa stava trattando per il rinnovo del contratto).
Nel Foligno troviamo un uomo dei tempi di Roselli, cioè Filippo Furiani. A Perugia ecco Fabio Gatti, perugino doc, ma anche Alessandro Zoppetti. Nel Lumezzane c'è il giovane Nicola Pini, a Cremona solo nelle giovanili


Stadi gloriosi, molti piccoli e antiquati

Tanti stadi carichi di gloria ma un po' antiquati e piccoli. E' questo il quadro degli stadi dove sarà di scena la Cremonese quest'anno. Sono stadi che hanno visto partite importanti di A e B, ma oggi risultano limitati sul piano delle dimensioni e un po' vetusti. Le particolarità sono molte. A Sorrento il piccolissimo "Italia" (può accogliere meno di 4000 spettatori) ha il campo in sintetico. Il Figline Valdarno è alle prese coi lavori di ristrutturazione del minuscolo "Del Buffa" e per qualche tempo giocherà a San Giovanni Valdarno al "Fedini", casa della Sangiovannese. Lo stadio del Lecco ha una doppia intestazione (al giocatore del grande Torino Mario Rigamonti e allo storico presidente del Lecco Mario Ceppi). Quello della Paganese è dedicato a Marcello Torre, presidente storico della Paganese ma anche e soprattutto vittima della camorra ucciso su ordine di Raffaele Cutolo.
Ad ogni modo, ecco l'elenco completo di tutti gli stadi del girone:

Alessandria: Stadio "Giuseppe Moccagatta" Capienza 7500 Spettatori
Arezzo: Stadio "Città di Arezzo" Capienza 15000 Spettatori
Benevento: Stadio "Santa Colomba" Capienza 18500 Spettatori
Como: Stadio "Giuseppe Sinigaglia" Capienza 13600 Spettatori
Figline Valdarno Stadio "Goffredo Del Buffa" Capienza 7500 Spettatori - La squadra giocherà sino alla conclusione dei lavori di rimodernamento dello stadio presso l'impianto "Virgilio Fedini" di San Giovanni Valdarno Capienza 3800 Spettatori
Foligno Stadio "Enzo Blasone" Capienza 5600 Spettatori
Lecco Stadio "Rigamonti Ceppi" Capienza 5000 Spettatori
Lumezzane Stadio Comunale Capienza 4000 Spettatori
Monza Stadio "Brianteo" Capienza 18500 Spettatori
Novara Stadio "Silvio Piola" Capienza 7500 Spettatori
Paganese Stadio "Marcello Torre" Capienza 6000 Spettatori
Pergocrema Stadio "Giuseppe Voltini" Capienza 4000 Spettatori
Perugia Stadio "Renato Curi" Capienza 28000 Spettatori
Pro Patria Stadio "Carlo Speroni" Capienza 4600 Spettatori
Sorrento Stadio "Italia" Capienza 3600 Spettatori Campo in sintetico
Varese Stadio "Franco Ossola" Capienza 9900 Spettatori
Viareggio Stadio "Dei Pini-Torquato Bresciani" Capienza 7000 Spettatori


fonte: vascellocr.it

facebook

sfoglia    luglio        settembre

Cerca, Rss, Atom e Counter
Ricerca personalizzata
Blog letto 11771012 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0   Feed ATOM di questo blog  Atom


Link
A
ac-perugia.com
acmonzabrianza.it
acspezia.com
agenfax.it
alessandriacalcio.it
allvideo
amarantomagazine.it
arezzonotizie.it
asandriabat.it
B
beneventocalcio.it
bettiamo.net
blog.football.it
blunote.it
bondolasmarsa
br73.net Pistoia
bustocco.it
C
calciatori.com
calciocampano2009
calciocomo190
calciofoggia.it
calcioland.forumfree
calciomatto
calciomercato.com
calcionapoletano
calciopiu.net
calciopress.net
calcioscommesse.myblog.it
calcioseriec.blogspot.com
calciotoscano.it
cavese
cavanotizie.it
click4soccer.com
coni.it
corrierediarezzo.it
corrieredicomo.it
cremonaweb.it
D
datasport.it
diretta.it
direttagol.it
E
e-cremonaweb.it
esperiaviareggio.it
eurosport.yahoo.com
F
fccrotone.blogspot.com
febbrea90.com
figc.it
foggiacalciomania.com
foggialandia.it
foggiaweb.it
folignocalcio.com
folignocalcio.it
forzacavese.net
forzalucchese.net
forzanovara.net
forzapescara.com
forzaspal
G
gazzettalucchese.it
goal.com
H
hellastory.net
hellasverona.it
hellasweb.it
I
ilgrecale.it
ilpallonaro.com
ilquotidianodellabasilicata.it
ilquotidianodellacalabria.it
ilsatanello.it
ioamoilcalcio.myblog.it
infobetting.com
italiadelcalcio.it
L
la_c1.ilcannocchiale.it
lanciano.it
larena.it
leccosportweb.it
lega-calcio.it
lega-calcio-serie-c.it
legaproprimadivisione
leggonline.it
livescore.com
Live score
loschermo.it
lospallino.com
lostregone.net
lumezzanecalcio.it
M
madeinandria.it
mondorossoblu.it
N-O
noitv.it
P
paganese.it
paganesecalcio.com
pescaracalcio.com
portogruarosummaga.it
primadanoi.it
primadivisionew
primadivisione
pronostici1x2
pronostici serie A
prosestonews
Q
qn.quotidiano.net
R
radioemme.it
raisport.rai.it
ravennanotizie.it
realsports.it
reggianacalcio.it
reggianasupporters.it
resport.it
riminicalcio.com
S
salernonotizie.it
sanniocalcio.it
scommesse.betfair.it
seriec1.ilcannocchiale.it
seriec1.wordpress.com
soccerpuglia.it
socialcalcio.com
solocalcio.com
solopescara.com
sorrentocalcio.com
sportal.it
sportcity-ricio
sportedintorni.blogspot.com
sporterni.it
sportevai.it
sportitalia.com
sportoggi.com
sportpeople.net
sportvintage.blogspot.com
ssjuvestabia.it
sslanciano.it
stabia1907.it
stabiachannel.it
stampasud.it
T
tarantosera.com
tarantosupporters.com
teleradioerre.it
ternanacalcio.com
terninrete.it
terzaserie.myblog.it
tifo-e-amicizia.it
tifogrifo.com
tifosigallipoli
tifosiportogruaro
tuttalac.it
tuttocalciatori.net
tuttocalcio.it
tuttolegapro.com
tuttomercatoweb.com
tuttosport.com
tuttosporttaranto
tvgratisnet.iobloggo.com
tvoggisalerno.it
U
ultrassamb
uscremonese.it
usfoggia.it
V
varese1910.it
varesenews.it
vascellocr.it
vastocalcio
viaroma100.net
virtuslanciano
Z
zonacalcio.it

Siti rimossi

Gossip&sport

Cinema italiano
cinemaitaliano.info
trovacinema.repubblica.it
Nuovi
bg vs fq pr dago
notiziariocalcio
ilnuovocorriere
asgubbio1910
forzanocerina
piacenzacalcio
triestinacalcio
comunicatemi
chi ho dimenticato
e sarà inserito,
o rimosso per chi vuol essere cancellato

....ed è naturalmente gradito
un link a questo blog
nei vostri siti o blog
grazie



Meteo











 
 
fai.informazione.it Wikio - Top dei blog Wikio - Top dei blog Add to Google intopic.it Blog360gradi - 

L’aggregatore di notizie a 360°  provenienti dal mondo dei blog! who's online Sito ottimizzato con 

TuttoWebMaster TOP 100 

SOCCER SITES TopSportSites.com :: A 

Sports Discussion Community Top Italia Registra 

il tuo sito nei motori di ricerca liquida.it social network Notizie, immagini e video dai blog italiani su Liquida top 100 sports sites My BlogCatalog 

BlogRank urltrends reports BlogNews Questo Blog e' 

Strabello! e il tuo?

Cynegi Network
linkto.org

  Powered by  MyPagerank.Net
 

seriec1

↑ Grab this Headline Animator

  View blog authority
   
 


blinko jonny groove
rcsmobile belen

lastminute
musicbox

edreams

better
blinko grandi sorelle


Rubbrica telefonica


Elenco per nome


Elenco per ruolo