Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Taranto-Arezzo, spareggio play-off

Taranto-Arezzo, spareggio play-off


Di scena allo Iacovone una gara fondamentale per la rincorsa alle zone nobili della classifica tra le due formazioni più in forma del momento.

Gli jonici esultano dopo una rete messa a segno da Nello Cutolo (DPhoto)

Spareggio play-off in programma domenica allo stadio Iacovone di Taranto, dove andrà in scena la gara Taranto-Arezzo. Di sicuro si tratta di una contesa fra le  compagni più in forma del torneo.

 

I toscani scenderanno in riva allo Ionio forti di una imbattibilità che dura ormai da dieci turni grazie anche ad una difesa che non subisce reti da sei incontri. Inoltre gli amaranto sono stati rinforzati nell’ultima campagna acquisti da tre calciatori in grado di fare la differenza in questa categoria; ci riferiamo in particolare a Falsini, difensore proveniente dal Catania e reduce da ben 9 tornei in massima serie; al centrocampista Maglietta, autore dello splendido gol vittoria nell’incontro di domenica scorsa contro il Perugia; ma soprattutto al bomber Chianese, attaccante proveniente dal Ravenna ed autore di 18 reti nel corso della passata stagione con la casacca dei romagnoli. La formazione toscana guidata da mister Cuoghi  verrà in Puglia per conquistare i tre punti. Del resto non potrebbe essere altrimenti, visto il credo calcistico del proprio tecnico che applica lo spregiudicato modulo 4-3-3. In ogni caso gli amaranto saranno privi dello squalificato Beati e degli infortunati Myrtaj (stiramento al polpaccio) e Falsini ancora in ritardo di condizione. In compenso sarà disponibile Chianese, che presumibilmente sarà gettato nella mischia dal primo minuto. In base a tali indicazioni questo potrebbe essere il probabile undici per la gara di domenica : Marconato,Conte, Ranocchia, Goretti, Grillo, Miglietta, Togli, Bricca, Martinetti, Chianese, Bondi (Rivas).

 

Il clima di moderato ottimismo che si respira ad Arezzo è simile a quello di Taranto, conseguenza della sonante vittoria di domenica scorsa contro la capolista Salernitana. Il presidente jonico Blasi è stato chiaro nel post-partita di domenica, affermando: “ci attendono 12 finali”. Il pensiero è condiviso da tutto l’entourage rossoblu, soprattutto in considerazione del fatto che un eventuale passo falso contro una diretta concorrente alla corsa play-off potrebbe pregiudicare irrimediabilmente il cammino verso le zone nobili della classifica.

 

Per la gara di domenica prossima, mister Cari può sorridere, in quanto avrà nuovamente a disposizione Manuel Mancini, oltre ai due nuovi Emerson e Carrozza. Al contrario non sarà disponibile l’argentino Cejas alle prese con un piccolo stiramento. Nel corso della partitella del giovedì contro la formazione Allievi, il tecnico di Ciampino ha mischiato le carte provando sia il modulo 4-2-3-1 che il 4-4-2. Ma nella cerchia dei possibili schemi tattici può essere inserito a pieno titolo il 4-3-2-1 proposto durante la gara contro la Salernitana. Ipotizzando quest’ultimo, gli jonici potrebbero schierarsi con i seguenti protagonisti: Barasso, D’Alterio, Migliaccio, Prosperi (Pastore), Colombini, Cavallo (De Falco), Marsili, Emerson (De Falco), Mancini, Cutolo, Plasmati.

 

Arbitrerà l’incontro il Sig. De Faveri di San Donà di Piave. L’ultimo incontro allo Iacovone risale al 29 maggio del 1988 campionato cadetto; in quella circostanza gli jonici si imposero di stretta misura grazie alla rete realizzata dall’attaccante Totò De Vitis.

 

Da segnalare ancora qualche malumore tra gli abbonati della curva nord, i quali dovranno acquistare uno dei biglietti disponibili per assistere all’incontro di domenica prossima. A tal proposito alcuni abbonati hanno deciso di adire le vie legali contro la società jonica per ottenere l’ingresso nei settori di gradinata e tribuna senza corrispondere il prezzo del biglietto o in alternativa pagare la differenza sul costo del tagliando relativo ai suddetti settori.

 

 

 

 

Enrico Losito www.calciopress.net
 

Pubblicato il 9/2/2008 alle 20.14 nella rubrica Taranto.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web