Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Verona: Play-out atto primo, decide Morante

Play-out atto primo, decide Morante
18/05/2008 - 17:50
Segnala questa notizia   Versione stampabile
Con un colpo di testa la punta gialloblù batte Anania allo scadere del secondo tempo

VERONA - Primo atto degli spareggi-salvezza, di fronte due squadre con un trend nettamente opposto. Pellegrini recupera Zeytulaev, e conferma Di Bari sulla fascia sinistra della linea difensiva. Lo squalificato Rossi, che lascia il posto in panchina a Degiorgi, lancia Gasparello in avanti supportato da Trezzi e Negrini.

Primo pericolo al 7’ per un diagonale di Negrini, che appena dentro l’area scocca un destro respinto da Rafael. Ottima discesa di Zeytulaev al 12’, l’uzbeko prova il mancino ma un difensore mette in corner. Castellazzi prova la botta di collo dai venticinque metri al 20’, palla alta.

Ottimo assist di Cissè per Minetti al 23’, l’ex messinese non controlla la sfera ed Anania blocca in uscita. Ghiotta occasione per i gialloblù. Ammonito Negrini alla mezzora, reo di aver ostacolato Rafael durante un rinvio. Cartellino giallo per Cigardi quattro minuti dopo a causa di un brutto fallo su Orfei.

Cissè vicino alla rete al 38’: la punta africana a pochi passi dalla porta si fa anticipare da Anania, su perfetto filtrante di Corrent. Punizione perfetta di Zeytulaev al 47’, nessuno riesce ad intervenire a centro area.

Ammonito Mancinelli al 50’ per un fallo tattico sugli sviluppi di un corner. Miracolo di Anania su Minetti due minuti dopo, l’estremo difensore risponde con un colpo di reni che manda la sfera in angolo. Cartellino giallo anche per Trezzi al 54’. Partita non cattiva, ma molto tattica.

Stessa sorte anche per Candrina, che allontana il pallone dopo il fischio del direttore di gara. Poco dopo lo stesso numero due bustocco è costretto ad abbandonare il campo: Zeytulaev steso nei pressi dell’area, Candussio gli sventola il secondo cartellino.

L’ex interista Nossa rileva Negrini al 73’, primo cambio del match. Pellegrini risponde a Degiorgio mandando in campo Altinier per Garzon un minuto dopo. Scaligeri vicini al gol alla mezzora, Zeytulaev imbecca il neo-entrato sul filo del fuorigioco, l’urlo del pubblico di casa resta strozzato.  

Ammonito Di Bari al 76’. Sulla punizione seguente Gasparello calcia abbondantemente sopra la traversa. Comazzi sostituisce all’81’ Mancinelli, secondo cambio per Davide Pellegrini. Gasparello lascia invece il posto ad Ardemagni. Morante sostituisce all’87’ un generosissimo Minetti. Degiorgi manda in campo Rosso per Trezzi.

Incursione sulla sinistra di Imburgia all’88’, Rafael non ci arriva ma la palla attraversa tutta l’area. Allo scadere ammonito Cissè per un brutto fallo su Castellazzi. E’ il 94’, discesa di Zeytulaev stesso sul lato destro dell’area. Punizione col contagiri, Morante di testa trova il secondo palo: esplode il "Bentegodi", l’Hellas si aggidica il primo atto degli spareggi-salvezza.

Il tabellino

HELLAS VERONA F.C. - PRO PATRIA GALLARATESE G.B. 1-0 (0-0)

Reti: 94’ Morante

HELLAS VERONA F.C.

Rafael; Mancinelli (81’ Comazzi), Sibilano, Orfei, Di Bari; Garzon (74’ Altinier), Bellavista, Corrent; Minetti (87’ Morante), Zeytulaev; Cissè. (Franzese, Politti, Piocelle, Castellan). All. Pellegrini

PRO PATRIA GALLARATESE G.B.

Anania; Candrina, Citterio, Giani, Imburgia; Cigardi, Pessotto, Castellazzi; Trezzi (87’ Rosso), Gasparello (81’ Ardemagni), Negrini (73’ Nossa). (Capelletti, Martini, Ceriani, Schiavano). All. Degiorgi

Arbitro:  Candussio di Cervignano del Friuli

Assistenti: Gambini, Cagnacci

Quarto Ufficiale: Vivenzi di Brescia

Ammoniti: Negrini, Cigardi, Mancinelli, Trezzi, Candrina, Di Bari, Cissè

Espulsi: Candrina al 71’

Recupero: 2’ - 4’

Spettatori: 14.347

 

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte, hellasverona.it

Orfei: "Si è visto il giusto approccio"
18/05/2008 - 19:29
Segnala questa notizia   Versione stampabile
"Recuperiamo le energie e diamo il massimo per raggiungere l’obiettivo finale"

VERONA - La gara d’andata dei play-out ha visto l’Hellas avere la meglio sulla Pro Patria, di fronte a quindicimila spettatori sempre pronti ad incitare la squadra.

A pochi minuti dal termine del match, Giovanni Orfei ha incontrato gli organi d’informazione per esprimere le proprie valutazioni: "Nella seconda frazione siamo usciti bene, ragionando in maniera migliore ed esprimendo un discreto palleggio. A causa del campo pesante abbiamo fatto un pò di fatica, ma alla fine abbiamo centrato il successo."

Solo un colpo di testa al 94’ di Morante ha riuscito a superare Anania "Sono davvero felice per lui, ha vissuto un anno molto difficile, ed oggi è stato decisivo. Il calcio è bello anche per questo. Daniele ha realizzato un gol veramente importante."

Ora bisognerà andare a Busto Arsizio senza troppe pressioni mentali: "Nel primo spareggio-salvezza siamo stati noi ad avere più occasioni, si è visto il giusto approccio per una sfida del genere. In questo momento stiamo facendo bene sotto tutti i punti di vista, recuperiamo le energie e diamo il massimo per raggiungere l’obiettivo."

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte, hellasverona.it


Pellegrini predica calma: "Ora completiamo l'opera"
18/05/2008 - 19:15
Segnala questa notizia   Versione stampabile
"A Busto Arsizio ci aspetta una gara ancora più difficile, per uomini veri"

VERONA - Al termine della partita con la Pro Patria, finita col punteggio di 1-0 in favore  dei gialloblù, il tecnico Davide Pellegrini ha rilasciato alcune dichiarazioni agli organi d’informazione.

Il primo degli spareggi-salvezza ha regalato un ottimo successo tra le mura amiche: "E’ stato importantissimo aver trovato la via del gol, ma l’opera dev’essere completata domenica prossima. La squadra è stata brava ad aver pazienza, credendoci costantemente."

I gialloblù hanno dominato il match in lungo e in largo: "Oggi, guardando la prestazione, abbiamo fatto meglio dei nostri avversari. La classifica diceva il contrario, ma nell’ultimo periodo i risultati ci hanno dato ragione. Nel secondo tempo i ragazzi hanno attaccato con maggior ordine, sfiorando la rete in più di un’occasione."

Il match-winner del "Bentegodi" è Daniele Morante, che in pieno recupero ha incornato alle spalle di Anania: "L’augurio di tutti è che segni ancora, a Busto Arsizio ci aspetta una gara ancora più difficile, per uomini veri. L’ex punta della Sambenedettese si è sempre allenata, ed oggi ha fatto il proprio dovere. Se domenica prossima l’atteggiamento sarà lo stesso, ci sono grandi probabilità di far bene."

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte, hellasverona.it


http://www.hellasverona.it/

Pubblicato il 18/5/2008 alle 19.53 nella rubrica Verona.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web