Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Al Bentegodi umori diversi

Al Bentegodi umori diversi

Verona-Pro Patria, buona la prima per i gialloblu. Sul terreno del Bentegodi i ragazzi di Pellegrini hanno sconfitto con una rete (la sua prima stagionale), di Morante al 94', i lombardi nella gara d'andata dei play out di C-1. A Busto Arsizio, domenica prossima, la Pro Patria dovrà vincere per rimanere in C1.

Il tecnico dei lombardi Antonello De Giorgi, che al Bentegodi ha sostituito in panchina lo squalificato Rossi, spiega: "La sconfitta ci sta, abbiamo giocato venti minuti in dieci, abbiamo concesso centimetri sulle palle alte e così è arrivato il gol di Morante di testa al novantesimo. Ora partiamo con l'obbligo di dovere vincere ma anche se avessimo pareggiato, avremmo comunque dovuto fare molta attenzione".

"Quello che mi fa ben sperare è avere rivisto una Pro Patria che, nonostante la sconfitta, è in grado di tenere testa all'avversario, sa creare occasioni da rete e soprattutto gioca da squadra umile. Qualità che nei play out è fondamentale".

Sull'altro fronte Davide Pellegrini, allenatore dei gialloblu, getta acqua sul fuoco di facili entusiasmi visto che il Verona a Busto avrà a disposizione due risultati su tre. "Sbaglieremmo se solo pensassimo di potere gestire la partita, non ne siamo mai stati capaci. Un esempio? A Manfredonia è successo, al termine però avevano vinto gli avversari. Scenderemo in campo per giocarci la nostra partita, mettere in difficoltà l'avversario e possibilmente segnare almeno una rete. Morante? Come vado ripetendo da mesi, il calciatore è nella resa del Verona dallo scorso luglio, finalmente ha ritrovato la via della rete, sono contento per lui e per il Verona"
http://www1.sportal.it/news/news311776.html

Pubblicato il 18/5/2008 alle 23.47 nella rubrica Verona.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web