Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Michele Serena sarà l'allenatore del Venezia

05.06.08; inserito da: vesportal

Al termine della squalifica per la vicenda dell'iscrizione al campionato, il presidente arancioneroverde torna a parlare: «Se Marinese lascia, mio fratello sarà il nuovo ad. Arriveranno tre-quattro giocatori di valore».

(fonte: Il Gazzettino)

«Michele Serena ha appena firmato il contratto e nella prossima C1 sarà l'allenatore del Venezia. Vincenzo Marinese potrebbe rimanere con altri incarichi e nel ruolo di amministratore delegato gli subentrerebbe il vicepresidente Ugo Poletti».

Proprio oggi termina il suo silente purgatorio ovvero i sei mesi di inibizione che, il 5 dicembre scorso, gli erano stati inflitti dalla Corte di Giustizia Federale come pena accessoria al -1 in classifica comminato al Venezia per la violazione delle norme di iscrizione al campionato. La mancata consegna della fidejussione per l'iscrizione alla serie C1 2007/08 entro i termini previsti è costata cara sia al team arancioneroverde sia al presidente Arrigo Poletti, costretto suo malgrado a un mutismo comunque mai rassegnato. Infatti alla sua prima intervista dopo il castigo il massimo dirigente lagunare rompe subito l'impasse dell'ultimo mese annunciando ufficialmente...
«Abbiamo raggiunto e sottoscritto l'accordo, per il momento di durata annuale, con cui diamo seguito a quanto affermato sin dal mese di marzo. Nel 2008/09 a guidare il Venezia sarà Michele Serena. Come mai questa scelta? Perché lo stimiamo e lo consideriamo l'uomo giusto per far gruppo all'interno dello spogliatoio, compattezza che quest'anno è purtroppo mancata; inoltre è cresciuto qui e ha questi colori sulla pelle come gli irrinunciabili Poggi e Collauto. Il nostro mister ci aiuterà a ricreare nell'ambiente quell'entusiasmo che è andato perduto».

Questa però non l'unica notizia resa nota dal presidente.
«Ci siamo incontrati anche con Vincenzo Marinese e ci ha messo al corrente di come i suoi impegni lavorativi gli lasceranno meno tempo per seguire il Venezia. Vedremo entro breve cosa decideremo, ad ogni modo mio fratello Ugo è pronto a subentrare nel ruolo di amministratore delegato. Ma Marinese speriamo rimanga almeno come consigliere».

Visto il precedente non si può non chiedere ad Arrigo Poletti a che punto sia la marcia di avvicinamento all'iscrizione alla prossima C1.
«In questi giorni stiamo provvedendo a saldare gli stipendi dei calciatori cosicché avremo per tempo le liberatorie e tutto l'occorrente per rispettare i termini. Tuttavia non posso non rammaricarmi che il Venezia, per quanto ininfluente sia ormai la questione, non sappia ancora l'esito del ricorso presentato al Coni contro l'assurda penalizzazione. E' tanto evidente quanto grave che i tempi della giustizia sportiva non riescano a stare al passo con le esigenze basilari delle società. Maggiore attenzione e rispetto sarebbe il minimo che chi di dovere dovrebbe garantire al movimento nell'interesse di tutti».

Scendiamo ora nel dettaglio tecnico dell'organico arancioneroverde...
«A giorni incontreremo tutti i giocatori con il contratto e quelli in scadenza che resteranno come Poggi e Mateos. Gennari? Dipende dall'allenatore ma penso proprio che resterà con noi per come sposa la causa veneziana. Pesoli? Il suo prolungamento sarà la prima buona notizia che voglio dare, Emanuele non potrà che essere il faro di una difesa che dovrà sostituire Oscar Brevi (in scadenza e non rinnovato, ndr)».

Al tempo stesso il centrocampo perderà Ezio Brevi.
«Il primo giocatore che cercheremo di recuperare è Romondini, di ritorno dallo Spezia. Lo stesso vale per l'ala Rebecca dalla Sangiovannese. Acquisti? Arriveranno tre-quattro pedine di valore, un po' in tutti i ruoli».

Altro nodo riguarda l'attacco con il futuro incerto di Veronese.
«Ci parleremo a quattr'occhi, forse il ragazzo non ha tutte le necessarie motivazioni, comunque vedremo. In generale cerchiamo gente portata a far gruppo e a non andare per conto suo, guarderemo agli stimoli prima ancora che alle qualità tecniche. I giovani? Parleremo anche con tutti loro, la nostra analisi non farà distinzioni anagrafiche».

Altre novità in vista?
«La trattativa con il potenziale nuovo socio, un imprenditore del milanese sta avanzando e sta prendendo una buona piega. Siamo ottimisti, forse il Venezia tra un po' sarà meno solo». Marco De Lazzari.

http://ve-sportal.zidev.com/pagine/00003010.html

Pubblicato il 6/6/2008 alle 9.10 nella rubrica Venezia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web