Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Scolari pensa ai quarti Svizzera a casa con un sorriso

Il Portogallo, con Ronaldo, Deco e Carvalho in panchina, perde (0-2) contro la nazionale di Kuhn. La doppietta di Yakin rende meno amara l'eliminazione dei padroni di casa, al primo successo in una fase finale dell'Europeo

Hakan Yakin, 31 anni, gioca nello Young Boys. Afp
Hakan Yakin, 31 anni, gioca nello Young Boys. Afp
BASILEA (Svizzera), 15 giugno 2008 - La Svizzera ha battuto il Portogallo (2-0, doppietta di Yakin) nell'ultima partita del Gruppo A. Si tratta del primo successo elvetico in una fase finale dell'Europeo. La squadra di Scolari aveva già conquistato la qualificazione ai quarti di finale.
A RIPOSO - Prima di lasciare, comunque troppo presto, un torneo organizzato nel giardino di casa, la squadra di Kuhn lavora sodo per conquistare almeno una vittoria, la prima in una fase finale continentale. Si vede da come Inler attacca il primo pallone giocabile, o da come Behrami prende la fascia di sua competenza con l'obiettivo di aprirla ai movimenti di Derdiyok. Il tentativo riesce solo a metà, un po' per merito del Portogallo versione B (Ronaldo, Carvalho, Deco e Simao partono dalla panchina), un po' per l'incapacità di creare davanti al portiere avversario.
QUARESMA FLOP - Quaresma e Nani sono le due armi migliori tra quelle scelte da Scolari. Le due ali rifiniscono il lavoro di Veloso ma sono più appariscenti che efficaci, soprattutto nel caso dell'esterno del Porto, con le sue "rabone" e si suoi scatti inconcludenti. Al di là di un rigore negato a Nani, il Portogallo si rende pericoloso con i difensori: Pepe centra la traversa, Alves manca il bersaglio di un niente. Quanto a Ferreira, il fallo su Behrami (direttamente sulla caviglia, da rosso diretto) condiziona la sua partita e porta al cambio per evitare cartellini o tentativi di vendetta del laziale.
INLER - Il migliore degli svizzeri è Inler. Il centrocampista dell'Udinese chiama Ricardo all'intervento sia nel primo tempo che nella ripresa. E' sua anche la sassata che accarezza il palo alla destra di Ricardo, l'ennesimo "legno" della serata dopo quelli lusitani firmati Pepe e Nani. Se la Svizzera chiude in crescendo è perché Barnetta riesce a cambiare ritmo all'attacco. In modo determinante. Anche se la combinazione dell'1-0 è tra Derdiyok e Yakin, con illuminante tocco di prima e stoccata davanti a Ricardo.
DOPPIO YAKIN - Scolari risparmia i senatori anche quando la partita prende una piega favorevole alla Svizzera. Quaresma lo fa disperare, perché sbaglia troppo in attacco e concede metri in abbondanza nella fase difensiva. Una piccola delusione, che non sconfessa peraltro le scelte fatte dal futuro tecnico del Chelsea nelle due precedenti partite. Il raddoppio su rigore (piuttosto generoso) di Yakin è un'altra pillola che rende meno amaro l'addio della Svizzera. Kuhn abbandona con un sorriso l'Europeo lasciando al Portogallo il compito di proseguire il cammino verso Vienna.
Antonino Morici
http://www.gazzetta.it/Speciali/Europei/2008/Primo_Piano/2008/06_Giugno/15/Svizzera_Portogallo.shtml

GIRONE A 
Classifica
  SquadraGVNPFSP.ti
 Portogallo3201536
 Turchia3201556
 Repubblica Ceca3102463
 Svizzera3102333
 
 
 
Gli stadi del girone
 Stade de Genève
 Lunghezza Campo : 105m  Larghezza Campo : 68m 
 Capacita' Netta Posti : 30000 
 St. Jakob-Park
 Lunghezza Campo : 105m  Larghezza Campo : 68m 
 Capacita' Netta Posti : 42500 
 
Le Partite del girone
07-Giu - Ore 18:00 Svizzera  vsRepubblica Ceca0-1St. Jakob-Park
07-Giu - Ore 20:45 Portogallo  vsTurchia2-0Stade de Genève
11-Giu - Ore 18:00 Repubblica Ceca  vsPortogallo1-3Stade de Genève
11-Giu - Ore 20:45 Svizzera  vsTurchia1-2St. Jakob-Park
15-Giu - Ore 20:45 Svizzera  vsPortogallo2-0St. Jakob-Park
15-Giu - Ore 20:45 Turchia  vsRepubblica Ceca3-2Stade de Genève

Pubblicato il 16/6/2008 alle 7.46 nella rubrica Euro 2008.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web