Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Ripescaggi: Mobilitazione Sangio: la dirigenza fa ricorso

La Sangiovannese si mobilita. Dopo il durissimo comunicato e la discesa in campo del sindaco Tarchi, la dirigenza del Marzocco ha deciso di fare ricorso contro il mancato ripescaggio in Prima Divisione. Lo ha annunciato la stessa società, tramite un comunicato stampa.



SAN GIOVANNI VALDARNO - La Sangiovannese non ci sta. Non può accettare che una società che ha avuto enormi problemi economici come quella del Lanciano sia riammessa, al suo posto, alla Prima Divisione Pro. E' sceso in campo pure il sindaco, Mauro Tarchi, che ha bollato, in pratica, la decisione come assurda.
E adesso si muove anche la dirigenza. Non solo parole, ma anche fatti. Perchè Failli e i suoi soci nella Sangio hanno messo tanto impegno, riuscendo a ricostruire, dopo i danni di Ciancilla, una società modello con i conti completamente a posto. E non vedono ripagati i loro sforzi.
Il presidente Failli ha dato mandato all'avvocato aretino Andrea Mennini Righini di esporre ricorso contro la decisione del Consiglio Federale. Si va per Tribunali, dunque: la Sangiovannese vuole la Prima Divisione. E' evidente che la dirigenza sa già che l'11 agosto, qualora la Massese dovesse essere esclusa anche dal Tar, non ci sarebbe posto per il Marzocco, ma sarebbe privilegiato il Lecco. Non sappiamo quante speranze abbia la Sangio di riottenere la categoria superiore per vie legali: immaginiamo non molte, ma tentare è comunque giusto.

Aggiornato 01/08/2008 15:07   Scritto da Alessandro Veltroni
http://www.calciotoscano.it/modules.php?op=modload&name=PagEd&file=index&page_id=24521

Pubblicato il 1/8/2008 alle 15.38 nella rubrica Sangiovannese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web