Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Ripescaggi: Amara Sangiovannese: "Niente è cambiato"

Amarissimo comunicato della dirigenza della Sangiovannese, che prende atto del mancato ripescaggio in Prima Divisione: "Si è persa un'occasione per dimostrare finalmente che qualcosa è cambiato nel mondo del calcio". E' questo il pensiero del presidente Failli, che vede vani gli sforzi compiuti in Valdarno per mantenere sana la società.



Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dell'A.C. Sangiovannese:

"Il ripescaggio della AC Sangiovannese in prima divisione sarebbe stato un bellissimo segnale che veramente qualcosa stava cambiando nel mondo del calcio ed avrebbe inorgoglito noi, non solo come dirigenti , ma soprattutto come cittadini italiani.
Infatti in un'Italia purtroppo caratterizzata dall'arroganza dei poteri forti, dai "furbetti del quartierino", dalle raccomandazioni più sfacciate, dai calci alla cultura dove il suffisso "poli" ha ormai vanificato il suo significato letterario per diventare in una saga di neologismi sinonimo di malcostume , aver ripescato l' A. C. SANGIOVANNESE avrebbe significato premiare i meriti oggettivi e gli sforzi di una dirigenza che , seppur colpita negli affetti più cari, ha preferito la strada più difficile ma più dignitosa di onorare tutti gli impegni pregressi ancorché non ascrivibili alla propria gestione piuttosto che imboccare la facile scorciatoia del fallimento e della rinascita dalle ceneri.
Questa non vuol essere una nota polemica né si pretende di entrare nel merito delle graduatorie sicuramente fatte con criteri di inattaccabilità ma è l'amara considerazione di aver perduto un'occasione per dimostrare al mondo sportivo che il vento era finalmente cambiato e che chi operava con criterio e con la logica del buon padre di famiglia veniva premiato.
Così non è stato né mi aspetto dalle stanze del potere alcuna giustificazione che potrebbe comunque suonare come una "excusatio non petita" ma non può non tornarmi alla mente per parallelismo il travagliato percorso artistico ed umano di quel cantautore e maestro di vita che è stato Giorgio Gaber e che ha amaramente concluso la carriera con l'emblematico CD “Io non mi sento italiano!!!
".

Aggiornato 01/08/2008 14:47   Scritto da Redazione
http://www.calciotoscano.it/modules.php?op=modload&name=PagEd&file=index&page_id=24519

Pubblicato il 1/8/2008 alle 15.40 nella rubrica Sangiovannese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web