Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Crotone-Virtus Lanciano 5-3

fonte: tuttalac.it

CROTONE (4-2-3-1): Farelli, Galeoto, Morleo, Pacciardi, Rossi, Maietta, Basso, Vicedomini, Paponetti, Espinal, Petrilli. A disp. Senatore, Figliomeni, Borghetti, Orosz, Aurelio, Calil, Triarico. All. Moriero

VIRTUS LANCIANO (4-2-3-1): Aridità, Bognar, Mammarella, Oshadogan, El Kamch, Bolic, Turchi, Cossu, Morante, Margarita, Romano. A disp: Bordeanu, Erba, Marangon, Volpe, Amenta, Pagliarini, Colussi. All. Di Francesco.

ARBITRO: Sig. Bagalini Roberto di Fermo.

ASSISTENTI: Sig. Signoriello Luigi di Napoli e sig. Surano Luigi di Nocera Inferiore.

MARCATORI: Paponetti 11' pt, Morante 35' pt (rig.), Morante 38' pt, Pacciardi 41' pt, Morleo 13' st, Paponetti 20' st, Bolic 30' st, Calil 41' st.

ESPULSI: Bognar per doppia ammonizione.

AMMONITI: Romano, El Kamch, Bognar (due volte), Erba, Morante, Bolic (Virtus Lanciano)

NOTE: Terreno di gioco in discrete condizioni. Nonostante la crisi societaria e la prima posizione in classifica, fattori che avrebbero dovuto richiamare il pubblico delle grandi occasioni per sostenere la squadra, anche questa settimana sono presenti solo i circa duemila affezzionati. Presente poco più di una dozzina di sostenitori ospiti.  

ANGOLI 5-3 per il Crotone.

RECUPERO: Primo tempo 1 minuto, secondo tempo 5 minuti.

SOSTITUZIONI CROTONE: Aurelio per Petrilli all'11' st, Calil per Paponetti al 23' st, Borghetti per Espinal 46' st.

SOSTITUZIONI VIRTUS LANCIANO: Erba per Romano all'11' st, Colussi per Margarita al 18' st, Amenta per Cossu al 32' st.

CROTONE-Torna il Lanciano allEzio Scida, la squadra che l’anno scorso, agli ordini di Moriero, fu una delle più belle formazioni viste a Crotone.  Finì con un pari per 1-1. Prima della stagione passata, c’erano stati altri due campionati durante i quali le due squadre si erano incontrate: il 2002/2003, quando allo Scida terminò 1-0 per i rossoblù, e il 2003/2004, anno della promozione del Crotone tra i cadetti e di uno splendido sesto posto per gli abruzzesi, con risultato finale di 4-0 per i padroni di casa. La prima cosa da annotare sui taccuini dei cronisti avviene al 3' minuto con un cross dalla sinistra di Basso che per un soffio non è trasformato da Paponetti. Il Lanciano arriva in area al 9', ma una serie di rimpalli favorisce la difesa di casa. All'11' il Crotone va in gol con Paponetti, bravissimo a finalizzare una triangolazione con Galeoto ed Espinal. Al 23' Romano costringe alla respinta Farelli, ma i suoi compagni di reparto non riescono ad approfittare del pallone che torna in loro possesso. Al 35' Rossi contrasta in area Romano, per Bagalini è fallo da rigore. S'incarica della battuta Morante e per Farelli non c'è nulla da fare. E' l'1-1. Ma il Lanciano non si ferma qui e, sempre con Morante, arriva al raddoppio tre minuti dopo, anche se il gol sembra viziato da un fuorigioco. Oggi, però, le sorprese sembrano non aver mai fine e Pacciardi riporta tutto in parita', finalizzando al meglio un'azione condotta da Basso e Petrilli. Sull'altro fronte, sul finire del tempo gli ospiti potrebbero segnare ancora una volta, sugli sviluppi dell'unico corner conquistato ma i rimpalli favoriscono i rossoblu' e quindi si va negli spogliatoi sul 2-2. Nel secondo tempo al 10' c'e' una nuova ammonizione per Bognar, che essendo gia' finito sul taccuino di Bagalini nella prima frazione di gioco, deve lasciare il terreno di gioco. Il Crotone cerca immediatamente di sfruttare la superiorità numerica e arriva al tiro con Paponetti. Poi, al 13' Morleo, grazie ad una leggera deviazione della difesa, riporta in vantaggio il Crotone. Al 20' le reti divengono quattro, grazie alla caparbieta' di Basso, che riesce a crossare dalla destra. Il portiere abbruzzese esce per cercare di togliere la palla dai piedi di Espinal. In qualche modo questi riesce a passare all'accorrente Paponetti che senza indugio realizza la sua doppietta. Al 30' si rifa' vivo il Lanciano, prima con il solito Morante che costringe Farelli alla respinta e poi con Bolic, che di testa insacca un pallone proveniente da un calcio di punizione, accorciando cosi' le distanze.Al 41' Calill è bravissimo a rubar palla a Oshadogan e a realizzare il quinto gol per il Crotone. Finisce cosi' una partita spumeggiante, con continui capovolgimenti di fronte e tantissime emozioni, come se ne vedono poche. Il Lanciano mette in mostra una grande determinazione e un ottimo centrocampo, forse favorito dall’assenza dello squalificato Galardo. Il Crotone, però continua, meritatamente, a rimandare battuto chiunque arrivi sul suo terreno di casa.  Gli squali proseguono quindi a dettar legge allo Scida e mantengono la testa della classifica.       Antonio Gangi


Pubblicato il 9/11/2008 alle 23.15 nella rubrica Crotone.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web