Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Foggia-Benevento, la voce dei protagonisti

fonte: tuttomercatoweb

16.11.2008 18.28 di Mario Ciampi  articolo letto 287 volte
Termina in parita il big match dello Zaccheria tra il Foggia, quasi imbattibile tra le proprie mura ed il Benevento di Papagni, che gioca bene al calcio e che resta distante un solo punto in classifica proprio dai rossoneri. Che partono in salita, perchè dopo due minuti di gioco Cattaneo spara alle spalle di Bremec un pallone pennellato da Statella e ghiaccia Pecchia e company, che ci mettono un pò a riorganizzare le idee. Benevento attendista ma pericoloso in contropiede al contrario dei padroni di casa, che nel secondo tempo giocano molto meglio, facendo molto possesso ma concretizzando poco. Il pareggio dei satanelli giunge al 32' su calcio di rigore (molto dubbio) procurato e realizzato da Salgado.

FOGGIA

L'allenatore del Foggia, Raffaele Novelli: "Siamo entrati in campo poco concentrati, avevo avuto il sentore già durante la settimana perchè non ci siamo allenati bene; troppe palle perse, troppe verticalizzazioni e poca concretezza. Sicuramente il gol subito a freddo ci ha un pò condizionato ma non voglio cercare alibi, oggi avevamo ben poche idee... nel secondo tempo abbiamo fatto meglio ma c'è molto da lavorare. Il Benevento? E' una squadra forte e lo sapevamo, ecco perchè volevo la massima concentrazione in campo".

Il difensore del Foggia, Tommaso Colombaretti: "Abbiamo sofferto un pò troppo, il gol a freddo ci ha colpito ed il Benevento è una squadra forte e ben messa in campo, che ci ha messo in difficoltà sulle fasce; potevamo far meglio ma credo che il pareggio alla fine sia giusto. Il rigore nostro? Salgado mi ha detto di essere stato toccato".

BENEVENTO

L'allenatore del Benevento, Aldo Papagni: "Oggi abbiamo assistito ad una partita tra due squadre che meritano le posizioni occupate in classifica; non era facile venire qui a Foggia ad affrontare una squadra che tiene bene palla e fare punti, ecco perchè metto in risalto la gara di spessore condotta dai miei ragazzi. Il pareggio? Alla fine è un risultato giusto, anche se c'è un pò di rammarico per ciò che poteva essere... Il rigore? A me è parso un normale scontro di gioco tra i miei due ragazzi, poi l'arbitro ha deciso diversamente ma ormai non importa, è stato fischiato! Ne approfitto per fare un grande applauso al pubblico di casa ed ai nostri sostenitori, è stata una bella giornata di sport".

Il difensore del Benevento, Giovanni Ignoffo: "Sinceramente dico che abbiam perso due punti: il Foggia, squadra tonica e che fa del possesso la sua arma in più, non perde in casa quasi mai e credo che avremmo potuto portare a casa qualcosa in più. Il rigore? Ho giocato d'anticipo su Salgado e mi sono scontrato con Gori, non capisco cosa abbia visto l'arbitro, anche perchè al massimo avrebbe dovuto espellere il portiere... Gli applausi del pubblico foggiano? Mi fa molto piacere, abbiamo vissuto tanti bei ricordi insieme"

Pubblicato il 16/11/2008 alle 22.56 nella rubrica Foggia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web