Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Potenza, impazza il toto allenatore

fonte: notasport.it

Potenza 18.11.08 - Dopo l'esonero di Gautieri impazza il toto allenatore per la panchina del Potenza. In pole position al momento sembra esserci Salvatore Vullo, tecnico esperto, in passato alla guida dell'Avellino, la scorsa stagione sulla panchina del Rel Marcianise. L'ipotesi Carlo Florimbj invece, sembrerebbe la più adatta per risollevare le sorti del combo lucano, il tecnico teramano reduce dall'esperienza negativa di Martina nello scorso campionato, è stato artefice della salvezza miracolosa del Taranto nella stagione di C2 2004/05 vincendo i play-out contro il Ragusa. Non è invece più praticabile l'ipotesi Augusto Gentilini, ex tecnico di Giulianova e Vittoria, attualmente secondo di Sonetti a Brescia. Restano in orbita Potenza anche Dario Bonetti (reduce dall'esperienza di Gallipoli culminata da un esonero), Marco Tosi e l'ex Gela Stefano Sanderra. Non sono inoltre da trascurare anche le possibilità che si possa puntare sull'esperto Di Somma o su Paolo Rodolfi ex tecnico della Nuorese, difficile da praticare la strada che porta a Di Chiara.

Redazione Notasport.it   





Postiglione decide oggi il nome del tecnico che guiderà il Potenza

Potenza, Arleo più di Vullo

fonte: ilquotidianodellabasilicata.it

Giornata di consultazioni, rosa ristretta

E’ STATA UNA giornata di consultazioni
quella di ieri in seno al Potenza. E’ sta -
to sentito Vullo, al telefono c’è stato un
contatto anche con Marco Tosi (nome
tornato alla ribalta quando nei giorni
scorsi si è parlato di un ritorno per la
panchina), non ancora con Pasquale Arleo,
sulla posizione del quale si sta lavorando,
diciamo così, di diplomazia.
Sembra, infatti, che il presidente ad
interim Rosario Pellegrino abbia parlato
a lungo con il proprietario Giuseppe
Postiglione per valutare congiuntamente
l’ipotesi di un clamoroso ritorno
dell’ “allenatore-ultrà” nella maniera
più completa possibile.
Sembra che ci sia stata un’identità di
vedute su ogni singolo punto, ferma restando
comunque la volontà di Postiglione,
di sentire prima Salvatore Vullo.
Il tecnico siciliano, che come scrivevamoieri
era a Potenza domenica ed era di
particolare gradimento per Postiglione,
viaggia su cifre abbastanza alte di ingaggio,
pensa a qualche innesto di spessore
nella campagna acquisti di gennaio,
oltre a prevedere un contratto della
durata maggiore rispetto alla corrente
stagione.
Queste indiscrezioni non sono state
comunque confermate da Postiglione,
che ha preferito trincerarsi dietro un silenzio
ispiratore, ma sembra che abbiano
raffreddato l’interesse per quello che
fino a ieri era l’allenatore in pole position
per succedere a Gautieri.
L’ordine dei fattori, anche dopo l’in -
tervento di Pellegrino condiviso sull’in -
tera linea da Postiglione, sembra essersi
quindi ribaltato a favore dell’allenatore
della promozione con il quale, in giornata,
potrebbe esserci un incontro chiarificatore
ulteriore rispetto a quello già avuto
aRomail giorno del processo a carico
del Potenza e della Salernitana.
All’Hotel Airport di Fiumicino, era il 5
agosto, Arleo e Postiglione ebbero un
confronto serrato e chiaro, chiuso con
una stretta di mano che confermò nei
fatti quanto il presidente disse a parole il
giorno del raduno della squadra al Viviani,
il 18 luglio, (“Perdono cristianamente
Arleo”).
Oggi i due, per la prima volta da allora,
potrebbero tornare a parlare di calcio
e di campo con uno spirito nuovo rispetto
agli scontri del passato nell’unico interesse
del Potenza, magari anche alla
presenza di Pellegrino, punto di incontro
e mediatore tra i due.
Ovviamente se questa fosse la scelta,
non tutti sarebbero d’accordo, come d’al -
tronde è sempre accaduto: il calcio finisce
con l’unire e il dividere quasi nello
stesso tempo. Solo i risultati potranno
confermare la bontà della scelta o il suo
esatto contrario. Ma questa resta una
considerazione marginale rispetto a
quello che si sta muovendo, a livello di
interesse, di questi tempi intorno al Potenza.
Basta un dato su tutti: contro la
Ternana, in una gara che poteva valere
tantissimo, appena diecimila euro di incasso.
In generale: 60 abbonati sostenitori.
In quanti si sorprenderanno, accetteranno,
o contesteranno, la scelta di Arleo
piuttosto che quella di Vullo?
Alfonso Pecoraro

Pubblicato il 19/11/2008 alle 18.17 nella rubrica Potenza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web