Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Real Marcianise-Potenza, la voce dei protagonisti

fonte: tuttomercatoweb.com

23.11.2008 20.06 di Gianluigi Bagnulo  articolo letto 279 volte
Va in scena allo stadio "Pinto" di Caserta, in un freddo pungente, la 13° giornata del campionato di Lega Pro, girone B, tra Real Marcianise e Potenza. I gialloverdi, ancora orfani dello stadio cittadino "Progreditur", e con il bomber Poziello relegato in panchina, ospitano i potentini, in quella che il gusto di una sfida salvezza. Sarà per il freddo glaciale, sarà per il campo in condizioni pietose, sarà,forse, per il tasso tecnico non elevatissimo messo in campo dalle due compagini, ma la partita nei primi 45 minuti risulta notevolmente noiosa. Le uniche occasioni degne di nota sono di marca rossoblu: alla mezz'ora, infatti, è il numero 10 potentino - Nolè - a spedire, con una voleé di destro, la palla di poco a lato mentre, ad un minuto dalla fine del tempo, è Delgado che scalda i guantoni di Fumagalli con un diagonale destro, che trova l'estremo difensore pronto alla parata. Nella ripresa, i gialloverdi di casa sembrano riprendere con più convinzione, ma le sfuriate iniziali rappresentano solo un fuoco di paglia. Il pallino del gioco, infatti, rimane in mano al Potenza, e neanche l'ingresso dell'idolo di casa - Poziello - al ritorno dopo un mese di stop, riesce a ravvivare la squadra di Fusi. Al minuto 38, anzi, il Real rischia di capitolare, su un contropiede velocissimo del Potenza, ma Sarno è troppo lento a concludere e, sul conseguente rimpallo, il tiro di Vianello è troppo fiacco per impensierire Fumagalli. Finisce così, dopo tre minuti di recupero, una brutta partita che, da un lato ha messo in luce gli evidenti limiti del Real Marcianise, squadra ancora immatura, mentre, dall'altro, ha dimostrato come il ritorno di Arleo sulla panchina del Potenza ha ridato brio ad una formazione che sembrava, dopo la gestione Gautieri, allo sbando e priva di una propria identità.

REAL MARCIANISE

Il mister del Real Marcianise, Luca Fusi: "Il risultato può essere considerato buono, perché in questo campionato l'importante è non perdere. Si tratta, quindi, per me, più di un punto guadagnato che di due persi. Abbiamo avuto una partenza poco brillante, ci abbiamo messo un tempo per entrare in partita, e nella ripresa siamo riusciti a fare qualcosa in più. Resta il fatto che non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi, perché la partita, oggi, non era per niente facile come poteva sembrare, viste le forti motivazioni del Potenza".

Il centrocampista del Real Marcianise, Massimo Russo: "Sapevamo di incontrare una buona squadra. Ci hanno, infatti, messo in difficoltà, soprattutto nel primo tempo. Bisogna ritornare con i piedi per terra, e ricordarci che questo è un campionato stranissimo. Devo dire, però, che il terreno di gioco, oggi, era pessimo. Comunque ora c'è da pensare alla trasferta di Perugia, e cercare di uscirne imbattuti. Capita di steccare una partita, sappiamo di aver dato il massimo".

Il portiere del Real Marcianise, Ermanno Fumagalli: "Un pareggio conquistato contro una buona squadra, che ha una classifica falsa. C'è sicuramente il rammarico di aver perso quest'occasione ma ora ci rimboccheremo le maniche. Il campo comunque era in condizioni indecenti; noi siamo abituati a giocate veloci e quindi siamo stati notevolmente penalizzati".

POTENZA

Il tecnico del Potenza, Pasquale Arleo: "Questo risultato lascia l'amaro in bocca visto che, sul piano delle occasioni, siamo stati superiori. Bisogna dimenticare in fretta la partita di oggi e pensare al Foligno con umiltà. Tutto sommato questo è un buon pareggio, ma quando crei 5-6 occasioni da gol devi vincere. Non dobbiamo dimenticare, comunque, che siamo ancora ultimi in classifica, e dobbiamo lasciare questa posizione al più presto. Oggi, infine, ho concesso qualche minuto a Mamede nel finale di partita; penso che, dal prossimo impegno, consegnerò a lui le chiavi del centrocampo".

L'attaccante del Potenza, Giuseppe Cozzolino: "Penso che sia stata una delle migliori prestazioni del Potenza fuori casa da inizio campionato. Si sa che questo non è un campo facile; il Marcianise è una squadra molto difficile da affrontare in trasferta. Poi, insomma, i numeri parlano chiaro: questa squadra ha subito in casa, mi sembra, solo due gol. Quindi, possiamo ritenerci assolutamente soddisfatti del risultato"

Pubblicato il 24/11/2008 alle 0.58 nella rubrica Marcianise.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web