Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Venezia, il piacere della prima volta

fonte: veneziamestre.org

A San Benedetto del Tronto la squadra di mister Cuoghi strappa il primo successo lontano dalle mura amiche

Venezia, 30 novembre 2008. Nostro servizio  

Finalmente la data del 14 ottobre 2007 e' stata cancellata dai taccuini veneziani, infatti son passati ben 402 giorni da quando il Venezia non e' piu' riuscito a vincere lontano dal Penzo. L'ultima vittoria, risale al 14 ottobre 2007, quando il Venezia guidato da D'Adderio, con una rete di Manolo Gennari, la prima stagionale, al 4', espugno' lo Speroni; era l'ottava giornata, la quarta gara esterna dei lagunari, da allora solo sconfitte e magri bottini.

  Anche contro la Sambenedettese un giocatore si e' sbloccato, infatti, finalmente il capitano Mattia Collauto s'e' sbloccato, mettendo a segno la prima rete che ha regalato il vantaggio momentaneo al Venezia. I lagunari, per la prima volta quest'anno hanno segnato piu' di due reti in una stessa partita e se la sorte fosse stata piu' benevola, contro i rossoblu' il bottino poteva esser piu' consistente; la squadra dopo un periodo d'appannamento pare aver trovato il giusto assetto ed equilibrio tra i reparti, infatti nella trasferta piu' distante dell'intera stagione, gli arancioneroverdi hanno trovato per la prima volta in quest'annata la seconda vittoria consecutiva.

  Al posto del tecnico Cuoghi, in tribuna per squalifica, la squadra viene guidata dal campo dal suo secondo Alessandro Bertoni; il Venezia si dispone con la stessa formazione che s'e' imposta sette giorni prima sul Cesena, con i 3 difensori centrali guidati al centro da Paolo Tricoli, vertice basso, a protezione della linea difensiva Stefano Bono, con il compito di organizzare il gioco partendo dal reparto arretrato, davanti a lui con il compito di rompere il gioco avversario e ripartire Paolo Ruffini e Mattia Collauto; sugli esterni giostrano, leggermente piu' avanzati, a destra Semenzato ed a sinistra Anderson, entrambi con il compito di offendere ed appoggiare le due punte Poggi e Momente'

  La Sambenedettese si schiera con un 4-1-4-1 con Dazzi in porta, la linea difensiva composta da Tinazzi, Servi e Bonfanti coppia centrale, Ferrini. Davanti al reparto arretrato Palladini, mentre a centrocampo ci sono Magnani, Olivieri, Foro' con Morini in appoggio all'unica punta Cigan.

  La partita parte con il Venezia molto unito, difesa alta e pressing sul portatore di palla; i due esterni Semenzato e Anderson spesso in appoggio ai due attaccanti spesso accorciano a centrocampo, dando possibilita' di recuperare palla immediatamente alla squadra arancioneroverde e, di conseguenza, la possibilita' di ripartire con azioni pericolose in avanti, non a caso la linea difensiva dei padroni di casa risultera' spesso impacciata a seguito della pressione messagli addosso dalle punte lagunari. Il pressing dell'undici di mister Cuoghi non fa ragionare i rossoblu', gli spazi tra le maglie arancioneroverdi son pochissimi ed al 12' gli ospiti grazie ad una bordata di capitan Collauto passano in vantaggio. La Sambenedettese subito il vantaggio, prova a rimettere le cose a posto, ma sulla sua strada trova un super Lotti che dice no a Morini, al 17', la partita s'innervosisce, il Venezia in 2' rimedia due ammonizioni, con Ruffini e Momente'.

  Al 33' su una azione Poggi-Collauto, con cross per Momente', il Venezia prova il raddoppio ma Dazzi devia e da un possibile 0-2 nasce il pareggio rossoblu' grazie ad un gran tiro di Foro' che supera Lotti con una conclusione da 25 metri. La partita si trascina con alcuni tentativi sterili da una parte e dall'altra fino al termine della prima frazione di gara.

  La ripresa inizia con il cambio ordinato da mister Piccioni che manda in campo Titone al posto di Mignani, la Samb passa ad un 4-2-3-1, con il chiaro intento di voler provar a vincere la gara; dalla parte opposta il Venezia si presenta con la medesima formazione del primo tempo. Questa mossa probabilmente costera' cara ai padroni di casa visto che i ragazzi di Piccioni lasceranno le redini del centrocampo nelle mani dei veneziani. La Samb parte in maniera arrembante, il Venezia, controlla senza affanni, in maniera ordinata e pulita. Al 51' gli arancioneroverdi vanno vicino al vantaggio con Galuppo, ma la sua conclusione di testa viene messa in angolo.

 Continua il forcing veneziano ed al 59' arriva il vantaggio veneziano con Momente' che sigla la rete dell'ex. I marchigiani provano a rispondere, ma la conclusione di Cigan termina sopra la traversa. Il tecnico rossoblu' mette dentro Briglia per Palladini e Piccioni per Olivieri, modificando l'assetto per un piu' offensivo 4-2-4 ma a parte un tentativo di Piccioni, le mosse non danno i frutti sperati; al contrario il Venezia che nel frattempo ha inserito Drascek per Collauto e Malatesta per Momente' trova la via della terza rete, chiudendo definitivamente i conti.

GOL, OCCASIONI E MOMENTI CLOU:
8' S: La prima occasione della gara capita ai padroni di casa che provano la conclusione con Cigan ma Lotti para senza problemi
12' VE: GOL VENEZIA 0-1:Rete dalla lunga distanza, circa 30 metri. Collauto trova lo spiraglio giusto, la palla alla destra di Dazzi entra in rete. Prima rete per il capitano arancioneroverde
15' S: Proteste Samb: Corner battuto dai padroni di casa, Lotti respinge debolmente con i pugni, la palla rimane in area di rigore, sulla sfera si fionda Servi che viene affossato, Gambini fa segno di andare avanti
17' S: Uno-due Olivieri-Cigan, palla filtrante dalla sinistra per Morini che a tu per tu con Lotti si fa respingere la conclusione con i piedi
33' VE: Poggi sulla corsia di destra dialoga con Collauto, il tornante va sul fondo crossa sul primo palo dove arriva Momente' che di testa devia alla sinistra di Dazzi, la palla finisce fuori di poco
34' S: PAREGGIO SAMB 1-1: Olivieri batte una punizione, tocca per Foro', che lasciato tutto solo, ha tutto il tempo per mirare e sparare, la conclusione precisa beffa Lotti che non puo' fare nulla
45' VE: Tiro di sinistro di Ruffini, ribatte Dazzi con i pugni

SECONDO TEMPO:
50' VE: Angolo di Anderson, colpo di testa di Galuppo dalla sinistra, la palla sulla linea viene salvata da Foro' che rimentte la sfera in corner
58' VE: GOL VENEZIA 1-2: Momente' sigla la rete dell'ex. Azione corale del Venezia che parte dal settore difensivo sinistro, cambio campo a destra con la palla che arriva in attacco, cross al centro Dazzi interviene in tuffo non trattiene la palla, sulla sfera interviene Bono che prova la conclusione, sulla linea respinge Servi ma la palla finisce a Momente' che di piatto deposita in rete
59' VE: Ancora Venezia in avanti con Poggi che prova la via della rete ma Dazzi sbroglia tutto con una parata in due tempi
61' S: Tentativo di Cigan sopra la traversa
70' S: Piccioni, subentrato ad Olivieri, con un rasoterra velenoso prova a sorprendere Lotti, ma l'estremo veneziano vola e devia in angolo
82' VE GOL VENEZIA 1-3:Terza rete degli arancioneroverdi con Malatesta entrato al posto di Momente': Su azione di corner Drascek tocca per il bomber romano che di testa trova la deviazione vincente


Giacomo Sommariva  
Tutti i contenuti di queste pagine appartengono a veneziamestre.org. L'eventuale riproduzione totale o parziale senza consenso esplicito costituisce violazione del Copyright.  

Pubblicato il 30/11/2008 alle 23.6 nella rubrica Venezia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web