Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Cremonese, Dopo l'esonero di Ivo Iaconi: ritorna Mondonico

fonte:

Dopo l'esonero di Ivo Iaconi: ritorna Mondonico

Alle 14 conferenza stampa - Il tecnico di Rivolta ha avuto carta bianca - Lo affianca Venturato come allenatore in seconda, Bizioli a pieno titolo per la preparazione atletica - Conferma dunque di quanto lo stesso Iaconi affermava riguardo alla sua successione: "...Ho sentito Mondonico". Arvedi avrebbe avuto ieri pure un lungo colloquio telefonico con Roselli, che desiderava un approccio e sarebbe stato visto a Cremona - Ma il Cavaliere è andato dritto per una scelta maturata già due mesi fa, come aveva puntualmente riferito il nostro giornale, quando avevamo chiarito anche le motivazioni di questa scelta. Colucci torna in... pista? Vai.

Oggi e... ieri in due foto: Mondonico e Venturato, ripristino di un'alleanza - Iaconi, l'immagine della sconfitta


Alle 14 conferenza stampa - Il tecnico di Rivolta ha avuto carta bianca - Lo affianca Venturato come allenatore in seconda, Bizioli a pieno titolo per la preparazione atletica - Conferma dunque di quanto lo stesso Iaconi affermava riguardo alla sua successione: "...Ho sentito Mondonico". Arvedi avrebbe avuto ieri pure un lungo colloquio telefonico con Roselli, che desiderava un approccio e sarebbe stato visto a Cremona - Ma il Cavaliere è andato dritto per una scelta maturata già due mesi fa, come aveva puntualmente riferito il nostro giornale, quando avevamo chiarito anche le motivazioni di questa scelta.

Ivo Iaconi: durante la partita con il Cesena, l'ultimo grido dalla panchina grigiorossa

(foto Mauro Gaimarri anche in prima pagina)


Adesso è ufficiale. Alle ore 14 conferenza stampa per la presentazione di Emiliano Mondonico. E' lui il successore di Ivo Iaconi, seconda una scelta che era maturata quasi due mesi fa. Lo affiancano Venturato e con lui lavora con piena responsabilità il preparatore atletico Bizioli. Emiliano Mondonico ha chiesto e ottenuto carta bianca. Quanto al contratto si parla di uno stipendio a gettoni con premio finale per l'eventuale promozione. E per il futuro? Non sarebbe esclusop un ritorno di Colucci.

I fatti. Sul sito della Unione Sportiva Cremonese alle 20.14 di lunedì è apparso il seguente comunicato: "Da oggi il Signor Ivo Iaconi non è più l’allenatore della Cremonese. Società e tecnico, preso atto del difficile momento della squadra, hanno deciso consensualmente di risolvere il contratto.

La società ringrazia sinceramente il Signor Iaconi per l’impegno profuso e gli augura i migliori successi professionali.

Lunedì abbiamo preso immediato contatto con l'allenatore uscente. Ci è parso piuttosto sofferente. Ma si sa che si intrecciano alla situazione tecnica delle realtà personali piuttosto serie.

Per queste ragioni personali, Ivo Iaconi non lascerà l'appartamento di cui usufruisce a Cremona.

E il suo successore? Iaconi non poteva dare evidentemente informazioni ufficiali. Ma gli esce tra i denti questa frase: "Ho sentito Mondonico...". Non è una conferma ma neppure una smentita delle indiscrezioni che si sono susseguite in giornata e delle quali Il Vascello ha dato conto. E non da oggi.

La sostituzione di Iaconi è decisione dolorosa e francamente tardiva (visto un insieme di situazioni che potevano essere valutate già quasi due mesi fa e che Il Vascello aveva inutilmente cercato già due mesi fa, appunto, di rappresentare. Ricordate la nostra anticipazione:

...e se tornasse Mondonico? Da allora è presente il sondaggio su questo tema sul nostro giornale).

La attenzione alla delicatezza della vicenda avrebbe evitato in tempo reale e senza nessun licenziamento che adesso appare decisamente legato ai risultati della squadra, un esonero traumatico che oggi tocca di brutto la professionalità del tecnico, una brava e probabilmente anche assai meritevole persona, travolta dal rotolare degli eventi dopo la quarta sconfitta in cinque gare.

Mondonico ha voglia di rivincita e il fatto di aver accettato la proposta pone in luce un fatto apprezzabile. Ha certamente meditato anche suoi suori errori. Errori non solo personali, peraltro. L'altro dato positivo che dà una luce tutta particolare alla scelta, è che senza dubbio uguale meditazione è stata compiuta in società.

La scelta Mondonico è giunta dopo un turbinare di notizie.

Era tornato a circolare il nome di Roselli. In effetti i contatti con Roselli non sono mancati neppure ieri, sempre secondo indiscrezioni. Si sarebbe visto anche oggi a Cremona Giorgio Roselli che ha portato la Cremonese dalla C2 alla Serie B dal 2003 al 2005. Ma Arvedi che non ha nascosto da tempo le sue simpatie per il rientro di Mondonico.

Quanto alle ambizioni, logica la domanda: sono cadute tutte le speranze? Gli avvicendamenti alla guida della classifica rendono meno pesante le caduta grigiorossa. In questo senso il cambio dell'allenatore era necessario e può produrre effetti. Le concorrenti della Cremonese non corrono certamente come giaguari.


Aveva scritto il Vascello il 25 ottobre, suggerendo un modo "liscio" per evitare traumi con il cambio di allenatore...

Pubblicato il 16/12/2008 alle 15.5 nella rubrica Cremonese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web