Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Cesena-Hellas Verona 2-1 Remondina: "Buona gara nonostante il risultato"

fonte: hellasverona.it

Vantaggio gialloblù al 13' con Scapini, Motta e Cusaro ribaltano il risultato

CESENA - Nell’ultima gara del 2008 di Remondina cercano la prima vittoria esterna della stagione. Al "Manuzzi" il tecnico lombardo rilancia Corrent dall’inizio al posto di Campisi, confermando il trio offensivo Parolo-Tiboni-Scapini. Bisoli, costretto a rinunciare all’ex di turno Dario Biasi, schiera Giaccherini alle spalle di Motta e Veronese.

 

Cross dalla destra di Giaccherini per Veronese al 2’, l’incornata della punta scuola Inter termina a lato. Al 4’ Parolo serve Tiboni in posizione defilata, centro per Corrent che raccoglie palla e prova il destro deviato in corner dalla difesa.

 

Punizione dal lato sinistro della trequarti di Corrent al 10’ per Conti, il colpo di testa è debole e Ravaglia blocca. Scaligeri in vantaggio tre minuti dopo: Garzon imbecca Tiboni sulla destra, il centravanti di Desenzano crossa al centro, Scapini approfitta della mancata respinta bianconera per mettere dentro di testa da pochi passi. 

 

Al 22’ ancora Tiboni in contropiede converge verso il centro e serve l’accorrente Scapini, conclusione che finisce tra le braccia di Ravaglia. Gioco di gambe di Parolo sulla sinistra al 28’, Tiboni apre per Garzon, botta da fuori area del centrocampista bloccata a terra dall’estremo difensore romagnolo.

 

Giaccherini scocca il destro dai trenta metri al 32’, Rafael controlla la sfera finire sul fondo. Al 35’ punizione scodellata di Corrent, Conti e Scapini si ostacolano a vicenda nel concludere: la sfera sfiora il palo alla destra di Ravaglia. Destro di Motta al 43’ da distanza ravvicinata, Rafael manda in calcio d’angolo. Al terzo minuto di recupero pareggio dei padroni di casa: Giaccherini dalla sinistra trova Motta che al volo batte Rafael sul palo lontano.

 

Pronti-via ed il Cesena va vicino al raddoppio ancora con Motta, che si libera con un doppio passo in area di rigore e di destro colpisce il palo. Sulla respinta prova Giaccherini, Conti neutralizza sulla linea. Traversone di Moracci al 55’ smorzato da Tiboni, Bellavista colpisce al volo senza inquadrare lo specchio della porta.

 

Rete annullata alla formazione bianconera al 61’: discesa di Ceccarelli sulla destra, tiro-cross rasoterra raccolto da Sacilotto e messo in fondo al sacco in posizione irregolare. L’Hellas risponde con Moracci sull’azione seguente, sinistro potente dai trenta metri deviato in corner da Lauro con la schiena.

 

Al 73’ Motta colpisce di destro da fuori area, palla che sbatte sulla parte interna della traversa e sulla riga di porta, l’arbitro lascia correre. E’ il preludio al 2-1 che arriva un minuto dopo: centro di Veronese dalla sinistra per Cusaro, che si gira in area e supera Rafael con un diagonale.

 

La gara termina dopo cinque minuti di recupero, la striscia positiva dei gialloblù si ferma a quota nove.

 

 

Il tabellino

A.C. CESENA - HELLAS VERONA F.C. 2-1 (1-1)

Reti: 13’ Scapini, 48’ pt Motta; 74’ Cusaro

A.C. CESENA

Ravaglia; Ceccarelli, Cusaro, Lauro, Biserni; Segarelli (85’ Ricci), De Feudis, Sacilotto; Giaccherini (62’ Chiavarini); Motta, Veronese (77’ Bonura). (Tardioli, Rossi, Djuric, Ferretti) All. Bisoli

HELLAS VERONA F.C.

Rafael; Campagna, Ceccarelli, Conti, Moracci; Garzon, Bellavista, Corrent (62’ Campisi); Parolo; Tiboni (74’ Gomez), Scapini (67’ Girardi). (Franzese, Loseto, Anaclerio, Da Dalt) All. Remondina

Arbitro: Carbone di Napoli

Assistenti: Surano, Casale

Ammoniti: Lauro, Scapini, Ceccarelli (C), De Feudis

Espulsi: Remondina e Bisoli al 48’ pt

Recupero: 3’ - 5’

Spettatori: 7.494

 

 

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte, hellasverona.it

Bellavista: "Facciamo tesoro degli errori"


21/12/2008 - 21:07
Segnala questa notizia   Versione stampabile
"Sono deluso perchè non meritavamo di tornare a casa senza punti"

CESENA - Al termine della 17a gara di campionato, conclusa con una sconfitta per 2-1, il centrocampista Antonio Bellavista ha rilasciato alcune dichiarazioni davanti a microfoni, taccuini e telecamere.

Il pareggio di Motta allo scadere della prima frazione ha tagliato le gambe ai gialloblù: "Ormai siamo arrivati a leccarci le ferite e parlare dei soliti errori. Sono deluso perchè questo Hellas non meritava di tornare a casa senza punti. Nonostante avessimo dominato per lunghi tratti la vittoria l’hanno centrata gli avversari. Facciamo tesoro dei nostri sbagli, nel girone di ritorno bisogna fare meglio."

Il Cesena è una delle formazioni accreditate per la promozione, ma nel corso della gara gli scaligeri non sono stati da meno: "Non so se siamo ancora pronti per determinati obiettivi. Sicuramente delle situazioni su cui lavorare ci sono, entro l’anno nuovo qualcosa succederà anche a livello societario, di conseguenza potremo avere le idee più chiare. Si è creato un buon gruppo, l’addio di Previdi ci ha sorpresi. Indipendentemente da tutto ciò, cerchiamo di crescere sotto tanti aspetti."

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte, hellasverona.it 

Remondina: "Buona gara nonostante il risultato"


21/12/2008 - 21:01
Segnala questa notizia   Versione stampabile
"A livello psicologico abbiamo risentito del pareggio allo scadere della prima frazione"

CESENA - Dopo il fischio finale del match col Cesena, terminato sul punteggio di 2-1 per i padroni di casa, il tecnico Gian Marco Remondina ha commentato la prestazione dei suoi davanti agli organi d’informazione.

Aver subìto il pareggio a pochi istanti dalla fine del primo tempo può avere condizionato l'approccio mentale di Corrent e compagni: "A livello psicologico ne abbiamo risentito. C'è stata la possibilità di andare sul 2-0, non averla sfruttata ha fatto sorgere delle difficoltà. Nella seconda frazione non abbiamo giocato con la stessa mentalità dei minuti precedenti, si è trattato di una buona gara nonostante il risultato dica il contrario."

"Le partite sono tutte difficili, dobbiamo avere la capacità di chiuderle, gestendo meglio il risultato. Arrivare all'intervallo in vantaggio sarebbe stato importante per le dinamiche della gara. Per quanto riguarda l'espulsione io ho cercato solo di smorzare gli animi, chiedendo di dare tranquillità ai ragazzi. L'arbitro ha preso un abbaglio. Giocheremo e ci alleneremo per migliorare la squadra, per le vicende societarie aspettiamo gli eventi. Credo nella forza mentale del gruppo, poi vedremo cosa succederà."

I contenuti sono liberamente riproducibili, salvo l’obbligo di citare la fonte, hellasverona.it

Pubblicato il 22/12/2008 alle 10.9 nella rubrica Verona.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web