Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Spal, punto guadagnato

Originefonte

A Crema i biancoazzurri soffrono ma mantengono il secondo posto

di Federico Pazzi e Marco Belli

Giornata di sole alla stadio Voltini di Crema, con poco pubblico dovuto alle inique limitazioni imposte dall’Osservatorio. La Spal si presenta in campo con un 4-1-3-2, mister Dolcetti lascia in panchina Bracaletti e sceglie Schiavon davanti alla difesa con Quntavalla-Centi –Cazzamalli da destra verso sinistra come linea di centrocampo, con Arma e Moro punte centrali.


Inizio di marca lombarda. Al ‘7 minuto tiro di Le Noci da fuori, respinta di pugno di Capecchi e correzione in rete di Bonazzi pescato in fuorigioco dal guardalinee.

Il Pergocrema ha un impatto sull’incontro più aggressivo,tiene bene il campo e dopo tre minuti è Sambugaro a calciare alto da posizione favorevole.

Il pressing dei padroni di casa non fa respirare il centrocampo spallino e al ’20 pericolosa incursione di Faccinetti viene fermata dal sempre puntuale Zamboni.

Al ’23 è invece Le Noci a calciare sopra la traversa dal limite.


Da qui in poi si attenua la pressione cremasca e sono i biancazzurri a prendere campo. Al ’25 Moro calcia dal limite dell’area un fendente che finisce sopra la traversa della porta difesa dall’estremo difensore del Pergocrema, Brivio.

Rispetto ad un inizio contratto, la Spal nella seconda parte del primo tempo, fa girare meglio il pallone con Ghetti che si propone spesso sulla destra anche se i suoi cross non vengano sfruttati al meglio dagli avanti spallini.

Al ’42 dubbio atterraggio di Moro dentro l’area da parte di Federici, ma l’arbitro lascia correre.

Solo un minuto più tardi l’occasione più ghiotta di tutto l’incontro: cross dalla sinistra di Cabeccia, Brivio esce a vuoto, Arma gira a rete, ma Quaresmini a portiere battuto salva di petto e respinge.

Si conclude così il primo tempo sullo 0-0.

Inizio del secondo tempo sulla falsariga del primo. Il Pergo che aggredisce subito la Spal con la retroguardia biancazzurra un po’ in affanno. Al ‘5 su angolo di Facchinetti è Brambilla a colpire la traversa con un forte destro da fuori area; nella stessa azione i padroni di casa reclamano per una presunta trattenuta di Ghetti su Sambugaro.


La Spal ha una piccola scossa al ‘9 quando un bel tiro di Cazzamalli (uno tra i migliori della Spal) viene respinto in angolo.

Iniziano i primi cambi della partita ed è Boscolo ad entrare per Sanbugaro. Anche Dolcetti inserisce forze fresche e sostituisce un deludente Moro (per lui una sola occasione pochi minuti prima, terminata a lato) per Bracaletti.


L a Spal tiene alto il ritmo e crea due occasioni tra il ’17 e il ’20: prima la punizione di Zamboni deviata in angolo e poi è Arma che dopo aver stoppato di petto in area un bel cross di Quintvalla, spara alto sopra la traversa.

Qui termina la partita della Spal.


Gli ultimi venticinque minuti sono una sofferenza immane per la formazione biancazzurra.

Al ’25 è lo splendido Le Noci che impegna Cabecchi con un forte rasoterra.

Al ’26 Facchinetti dopo una confusa mischia in area, colpisce il palo a portiere battuto.

Mister Dolcetti sostituisce Arma con La Grotteria per dare un maggior tasso tecnico in avanti e anche Centi, ammonito da poco e beccato sonoramente dal pubblico di casa, lascia il campo per Savi.

Al ’30 l’azione più contestata dell’incontro: Capecchi esce e non trattiene la palla, interviene Facchinetti che cade in area su presunto tocco dello stesso portiere ferrarese. Rumorose e reiterate proteste dei tifosi di casa, ma l’arbitro decide di ammonire l’ala del Pergocrema per simulazione.

L’ultima occasione a pochi minuti dal termine è ancora di Facchinetti che con un tiro di sinistro impegna l’ottimo Capecchi in una bella parata.


La Spal termina il girone d’andata con un pareggio sofferto ma importante; nonostante l’evidente calo fisico l’undici di Dolcetti è andato ben oltre le più rosee previsioni. Ben venga questa sosta per ricaricare energie fisiche, ma soprattutto mentali.




LE PAGELLE

SPAL

Capecchi 7; Ghetti 6,5; Cabeccia 5,5; Schiavon 6; Zamboni 6; Servidei 6; Cazzamalli 7; Centi 5; Arma 5,5; Moro 4,5; Quintavalla 5,5; La Grotteria n.g; Bracaletti 6; Savi n.g. All. Dolcetti 5,5.

PERGOCREMA

Brivio n.g; Guerci 7; Federici 6; Brambilla 7; Ghidotti 7; Quaresmini 6,5; Facchinetti 7,5; Sambugaro 7; Tarallo 5,5; Le Noci 7,5; Bonazzi 6; Garavelli n.g.; Boscolo 6,5. All. Piantoni 7.


ARBITRO: Nasca di Bari ( Cerioli di Milano - Alverdi di Como).

NOTE: spett. 965 incasso 7.445,21 ( abb. 612 - 4.014). Ammoniti: Cazzamalli, Boscolo, Guerci, Centi, Facchinetti e Le Noci. Calci d'angolo: 4-2 per la Spal. Recuperi: 2'pt; 5'st.


Image Hosted by ImageShack.us


Image Hosted by ImageShack.us


Image Hosted by ImageShack.us


Image Hosted by ImageShack.us


Pubblicato il 22/12/2008 alle 19.6 nella rubrica Spal.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web