Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Calciomercato Foggia, Casillo. Zappino, Pezzella, Posillipo, Rinaldi, Coletti, Agostinone, Trezzi, Del Core, Salgado, Mattioli.

Rossoneri: sussurri su un´offerta ritenuta bassa (27/12/2008)
E per rilevare la società torna l´ipotesi Casillo.
Zappino, Pezzella, Posillipo, Rinaldi, Coletti, Agostinone, Trezzi, Del Core, Salgado, Mattioli. Dieci giocatori, quasi una squadra intera: sono i calciatori del Foggia che, a vario titolo, potrebbero cambiare aria da qui alla conclusione del mercato di gennaio.
Incompatibilità caratteriale, ingaggio alto, offerte irrinunciabili, riduzione dei costi, scarso utilizzo e infine voglia di soldi certi. Sono tanti i motivi che potrebbero portare all´ennesima rivoluzione in casa rossonera. Il responsabile di mercato Fusco è al lavoro da agosto per trovare una sistemazione a Massimo Zenildo Zappino che dopo una furiosa litigata con Novelli è finito fuori rosa. Per Posillipo (2 presenze), Agostinone (1 presenza), Trezzi (4 presenze) e Mattioli (6 presenze) il motivo è lampante: scarso utilizzo, per Fusco non dovrebbe essere difficile trovare loro una sistemazione adeguata.
Così come non appare difficile la sistemazione (Sorrento, Juve Stabia o Paganese) per Rinaldi, che da due settimane è già fuori dal giro rossonero. Per Del Core il motivo è lo stesso di questa estate: ingaggio troppo elevato. Nonostante la riduzione adottata in estate dall´attaccante barese, i soci del Foggia insistono per disfarsi di un ingaggio oneroso, 200mila euro. Perugia, molto probabile, ma anche avellino , rifiutata in estate, le destinazioni possibili. Difficile, invece, la cessione di Pezzella. Il Foggia non è contento del suo rendimento, ma il terzino ex sorrento non ha nessuna intenzione di lasciare Foggia: questione d´orgoglio, alla fine potrebbe restare.
E veniamo ai pezzi pregiati: Coletti e Salgado. Per entrambi il Foggia è alla finestra: se arriva l´offerta giusta possono partire. Questo il punto di vista del Foggia. Non trascurabile anche quello di alcuni calciatori: scontenti dell´utilizzo con il contagocce, dello scarso feeling con l´allenatore ma anche del ritardo nei pagamenti degli stipendi. Nelle ultime settimane i momenti di frizione con la società non sono stati pochi e molti starebbero valutando l´idea di cambiare aria. Alla luce anche degli innumerevoli segnali di stanchezza lanciati dai soci che a più riprese hanno dichiarato di voler lasciare. Già, ma a chi? All´orizzonte ufficialmente non c´è nulla, anche se sussurri parlano di offerte lanciate da Pasquale Casillo ritenute, però, assolutamente risibili dai soci. Il margine, però, tra domanda e offerta pare assottigliarsi e non è detto che non si arrivi a un accordo. fantacalcio ? Chissà, il 2009 potrebbe portare molte novità.
Lino Zingarelli da Corriere del Mezzogiorno

Pubblicato il 28/12/2008 alle 19.5 nella rubrica Foggia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web