Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Iª Div. A - 18ª giornata: presentazione

Iª Div. A - 18ª giornata: presentazione
Notizia del 10 Gennaio 2009

Big a Reggio Emilia, con il derby emiliano tra Reggiana e Cesena. La Cremonese ricev e la Pro Sesto, la Spal a Monza. Lunedì la capolista Pro Patria fa visita al Padova
Fonte immagine RealSports.it


di Marco Magli

CREMONESE- PRO SESTO: Gara molto interessante tra due squadre distanti un punto in classifica, seppur le ambizioni sono totalmente diverse. Mondonico all’esordio stagionale allo ‘Zini’, la sua squadra non può certo perdere ulteriore terreno se vuole avvicinarsi alla zona play off, distante quattro punti. Avversario di turno è la Pro Sesto di Sala che, prima della sosta, viaggiava a mille (undici punti nelle ultime cinque gare,senza sconfitte), i milanesi hanno da vendicare la sconfitta per due a zero dell’andata, rientra Fracassetti a centrocampo. Notizia di Mercoledì è l’arrivo di Morfeo in maglia grigiorossa (che ritrova Temelin e Viali, vecchi compagni nelle giovanili atalantine), elemento di classe cristallina che, se ritroverà ‘fame’, tenuta fisica e determinazione, potrà essere sicuramente protagonista del Torneo.

 MONZA- SPAL: Il ritorno di Sonzogni sulla panchina brianzola. Il ‘Baffo di Zogno’ ha subito un impegno arduo contro una delle migliori formazioni del girone d’andata, la Spal. Da verificare se la squadra estense ha ritrovato lo smalto, due punti negli ultimi tre incontri, e se il Monza è in grado d’impensierire la difesa migliore di tutta la Prima Divisione, primato da dividere col Perugia (dodici reti incassate). In casa spallina difficile ipotizzare un impiego del magiaro Takacs, acquistato dal Debrecen ( Campione d’Ungheria dalla Stagione 2004/05 al 2006/07), già alle dipendenze di Dolcetti con la maglia della Honved, solo giovedì è rientrato dall’Ungheria, così come l’ex tarantino Cazzola. Difficilmente saranno disponibili Servidei e Martucci. Non sarà della gara il monzese Bolzan, fermato per squalifica.

 PADOVA- LEGNANO: Gara che vede favoriti i biancoscudati, i patavini stanno disputando un campionato altalenante e non stanno mantenendo le premesse d’inizio stagione, ora fuori dalla zona play off, in casa ancora imbattuti. Il Legnano di Lombardo nelle ultime cinque trasferte non ha raccolto nemmeno un punto e detiene la difesa più battuta della Prima Divisione, insieme al Lanciano, con ventisette reti incassate. Sarà compito arduo uscire indenni dall’ Euganeo. Tra le file dei lombardi non sarà a disposizione Bosio, fermato per squalifica. Nei precedenti disputati a Padova, sono otto le vittorie locali, quattro i pareggi e tre le vittorie dei lilla.

PORTOGRUARO- VENEZIA: Derby che vede contro due compagini in piena lotta salvezza, i granata di Domenicali, prima della sosta, hanno conquistato due pesanti vittorie consecutive contro dirette avversarie come Lecco e Legnano, mentre il Venezia di Cuoghi ha visto interrompersi la serie positiva di quattro risultati utili consecutivi capitolando in casa contro la Pro Sesto. Nei lagunari sono pesanti le assenze di Momentè e Bono, fermati dal giudice sportivo. Si prospetta un incontro molto equilibrato e dal pronostico incerto.

RAVENNA- PERGOCREMA: Gara tra due squadre a pari punti nella zona calda della classifica, seppur molto corta, comprende, infatti, ben otto compagini in quattro punti. Il cammino dei lombardi è stato più lineare e continuo, soprattutto in casa, rispetto a quello vissuto dai romagnoli, che si sono rivelati incostanti (capaci però di battere Cremonese e Pro Patria in due incontri consecutivi). Pergocrema che si sta rafforzando in quest’ultimo mercato con gli inserimenti degli esperti Rossi e Araboni, è ostacolo storicamente duro per i giallorossi, i precedenti sorridono agli ospiti, nei nove incontri totali sono tre le vittorie lombarde, cinque i pareggi e una sola la vittoria bizantina ma a Ravenna c’è più equilibrio, infatti, sul terreno romagnolo risultano due pareggi ed una vittoria per parte. Atzori dovrebbe recuperare il bomber Zizzari (sette reti), Brignoli e Pivotto mentre salterà la gara Ciuffetelli per squalifica.

REGGIANA- CESENA: La partita più affascinante e importante della giornata, derby regionale tra due squadre che, prima della pausa, erano quelle più in salute. Gli emiliani vengono da tre successi casalinghi consecutivi, mentre i romagnoli arrivano da ben quattro vittorie consecutive (cinque nelle ultime sei) e col capocannoniere Motta in stato di grazia, dieci reti realizzate di cui nove nelle ultime dieci gare! Bisoli non potrà contare su una pedina importante come De Feudis, squalificato.

SAMBENEDETTESE- NOVARA
: La compagine marchigiana si sta notevolmente rinforzando (già arrivati Cammarata, Siringano, Carozza) per cercare di risollevarsi da una difficile situazione, quattro sconfitte consecutive, e soprattutto si è manifestata, prima della pausa, notevole difficoltà in fase realizzativa, ultimo attacco con undici reti. Vedremo se gli uomini di Piccioni avranno ritrovato morale. L’aria dell’Adriatico non porta bene al Novara, a San Benedetto infatti nessuna vittoria, solo sei pareggi e quattro sconfitte, Notaristefano non avrà l’esperto Gallo, squalificato. Piemontesi che si esprimono meglio tra le mura amiche del ‘Piola’, in trasferta occorre maggiore personalità. Sulla ‘carta’, partita con poche reti.

VERONA- LUMEZZANE: Il Verona ha concluso la sua lunga serie di risultati positivi, che durava ben nove turni, nell’ultimo incontro giocato a Cesena, mentre il Lumezzane, nell’ultimo turno ha conquistato la prima vittoria esterna, a Monza. Importanti passaggi di mercato tra i due club, da Cassetti e Brocchi cresciuti nel Lumezzane e passati in seguito a Verona, dove si sono consacrati. Tra gli scaligeri, in attacco, dovrebbero scendere in campo Girardi e Gomez a sostituire Tiboni e Scapini, le due punte titolari non si allenano da giorni causa infortuni, per Scapini, reduce da un meniscopatia mediale al ginocchio, riposo di dieci giorni e un mese per il pieno recupero, mentre l’ex attaccante del Sassuolo fuori causa per una distrazione muscolare all’adduttore sinistro.
Hellas che, per restare in vista zona play off, dovrà sfruttare il fattore campo (al ‘Bentegodi’ sedici punti conquistati). La squadra di Menichini è tosta e arcigna, che non fa giocare, in trasferta ha colto ben cinque pareggi. Nel Lumezzane non ci sarà Coletto, squalificato. Pronostico a favore dei veneti.

LECCO –PRO PATRIA: Posticipo del lunedì ore 20.45, in questo testa coda c’è l’esordio sulla panca bluceleste di Maurizio Pellegrino, per l’ex allenatore del Padova subito un test molto delicato e difficile. In quest’ultimo mercato i bustocchi hanno perso Cammarata (passato alla Samb), ma possono fare affidamento sull’estro del brasiliano Do Prado, che potrà essere molto importante per il prosieguo del campionato, ’tigrotti’ che vengono da tre vittorie consecutive, al ‘Rigamonti Ceppi’buone possibilità d’incrementare il vantaggio sulle inseguitrici. Dalla Bona squalificato. Nei locali probabile l’esordio tra i pali del neoacquisto Zappino. Pronostico a favore degli ospiti.

fonte: realsports.it

Pubblicato il 10/1/2009 alle 19.55 nella rubrica 1a Div/A.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web