Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Foligno batte la Paganese 3-0. Partita maschia ed avvincente

TMW A CALDO - Foligno-Paganese, la voce dei protagonisti
11.01.2009 18.37 di Giuseppe Bruni  articolo letto 109 volte
Nella prima di ritorno del girone B, il Foligno batte la Paganese 3-0. Partita maschia ed avvincente in avvio: all'11' De Paula sigla il vantaggio correggendo in mischia una punizione dalla trequarti, e l'inerzia della gara passa nelle mani dei biancazzurri. Gli ospiti sono senza idee, ed un minuto prima dell'intervallo Coresi anticipa Taccola sottomisura e raddoppia. Gli uomini di Capuano restano in nove per la doppia espulsione del capitano De Giosa e Imparato. I padroni di casa ne approfittano, chiudendo i conti al decimo della ripresa grazie alla straordinaria punizione di un ispirato Coresi, alla sua prima doppietta stagionale. Il finale è pura accademia; in classifica il Foligno sale a quota 17 punti, la Paganese resta a 20.

FOLIGNO

Felice e raggiante per la prima vittoria della sua gestione, il tecnico biancazzurro Paolo Indiani analizza i pro ed i contro della sua squadra: "Volevamo iniziare bene l'anno, abbiamo fatto un gran lavoro per essere al meglio in occasione di questa gara. Sappiamo che da qui in avanti sono tutte finali, dovremo quindi impegnarci oltre il cento per cento affinché si possa festeggiare a fine anno la salvezza. Abbiamo i mezzi per farlo ed oggi ne è stata la prova. Con questa vittoria siamo più che mai in corsa, dispiace soltanto per Turchi e Coresi. Per Juan, spero non sia nulla di grave, Matteo invece sarà squalificato per la trasferta di Taranto".

Soddisfatto per l'esordio in maglia folignate, il portiere Francesco Conti esprime il suo pensiero sulla nuova avventura in terra umbra: "È la terza volta quest'anno che gioco a Foligno, tra campionato e coppa, ed ho sempre vinto. Sapevamo che la Paganese avrebbe giocato chiusa e votata al contropiede, aver sbloccato il risultato ci ha dato maggiore tranquillità. Lo spogliatoio aveva fame di vittoria. Personalmente sono soddisfatto, non pensavo di giocare da subito. Venivo da una situazione difficile, direi pericolante. Qui, ora, mi trovo davvero bene".

Il difensore Giacomo Pencelli, uno dei migliori in campo, analizza il suo splendido stato di forma maturato sin dall'arrivo dell'attuale allenatore: "La cosa più importante è che è la squadra vinca e giochi bene. Per quanto mi riguarda, sto bene e la fiducia di società ed allenatore mi dà la carica per rendere al massimo. Sono soddisfatto, oggi ho disputato una buona gara. Sarà importante, d'ora in poi, non commettere errori. Il girone di ritorno è fondamentale".

The man of the match, Matteo Coresi, suona la carica affinché il Foligno torni nella parte di classifica che più le compete: "A volte faccio davvero fatica a credere che questa squadra sia nella parte bassa. Oggi ho rivisto il Foligno dell'anno scorso, abbiamo concretizzato le opportunità avute. Brava la squadra, ma non montiamoci la testa perché la strada è lunga. La vittoria ci dà morale e convinzione".

PAGANESE

Rabbuiato ed amareggiato per il passivo dell'Enzo Blasone, il tecnico amaranto Ezio Capuano sintetizza in poche parole la deludente prestazione dei suoi ragazzi: "Abbiamo iniziato bene, pressing a tutto campo e la palla girava velocemente. Poi il loro goal ci ha storditi a tal punto che non siamo stati più in grado di recuperare la partita. La reazione c'è stata, ma è mancato il guizzo vincente. A centrocampo non abbiamo giocato male, loro però sono stati bravi a finalizzare le occasione create anche se alla fine credo il risultato sia troppo pesante per quanto visto in campo. È una sconfitta che non ci voleva, dobbiamo allontanarci il più presto possibile dalla zona bassa".

Nessuna intervista ai giocatori della Paganese, come deciso dallo stesso allenatore

fonte: tuttomercatoweb.com

Pubblicato il 11/1/2009 alle 19.11 nella rubrica Foligno.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web