Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Pistoiese, sconfitta in casa ed ultimo posto in solitario

27/01/2009 18:03
Testo:Alessandro Barbagallo
1222635911 pistoiesestemma

Brutta sconfitta quella della compagine arancione subita tra le mura amiche  logica conseguenza di una partita mal giocata e mal interpretata da tutta la squadra.

PISTOIESE 4-3-3: Mareggini, Fiasconi, Ghinassi, Di Berardino (4’ s.t. Breschi), Lanzillota, Fautario, Bellazzini (18’ s.t. Cutrupi),  Guerri,  Dal Rio,  Quadrini, Femiano (8’ s.t. Cortese)  A disp. Sorini, Bartolucci, Muwana, Bianchini. All. Polverino

PAGANESE 4-3-3: Pantanelli, Chiavaro, Iraci (1’ s.t. Capodaglio, Caracciolo, Astarita, Taccola, Esposito (41’ s.t. Legittimo), Berardi, Lasagna, Fanasca, Cucciniello (1’ s.t. Bacchi) A disp. Melillo, Buonocore, Versiglioni, D’Andria. All. Capuano

Arbtro Sig Bergher di Rovigo (Parolin, De Bortoli) Marcatore: Esposito 28’’ s.t. Ammoniti  Ghinassi, Quadrini (Pistoiese), Chiavaro, Iraci (Paganese). Falli  subiti 27-16 Pistoiese, Angoli 3-5, fuorigioco 3-3. Paganti 166 € 1963 Abbonati n.572 € 4600. Totale spettatori 838 incasso 6553

Brutta sconfitta dell’undici arancione avvenuta per mano di un Gallipoli modesto ma sufficiente ad avere ragione di una Pistoiese involuta nel gioco e nel carattere. La squadra di Mr. Polverino ieri sera ha dato ragione ad una classifica impietosa che la vede fanalino di coda nel proprio girone, giocando la peggior partita della sua stagione. Rispetto alla partita contro il Gallipoli (persa, si, ma con grinta ed un gioco quantomeno accettabile, creando almeno 5 nitide palle gol contro la prima in classifica!) sembra siano stati fatti passi da gigante…all’indietro. Ieri sera la Pistoiese è mancata sia sotto il punto di vista del gioco (affidandosi continuamente ad una serie improponibile di lanci lunghi per il neo acquisto Dal Rio) che sotto il punto di vista caratteriale mancando anche di quell’orgoglio e quella grinta utile se non indispensabile per una compagine che deve sopperire ad evidenti lacune tecniche. La squadra è apparsa svagata in ogni suo reparto, Mareggini ha cominciato la sua serata sbagliando almeno 3 rinvii con i piedi sintomo evidente di scarsa concentrazione. La difesa, nella fattispecie dei due centrali, è apparsa in qualche circostanza un po’ “distratta” facendosi scappare l’uomo qualche volta di troppo con un Ghinassi in non grandissima forma. Lanzillotta e Di Berardino hanno spinto raramente dando una scarsa mano ad un centrocampo in cui Fautario e Femiano hanno “brillato” per la loro inconsistenza sia in fase di costruzione che in fase  di interdizione. Guerri sembrava essere in serata dato che 2 suoi inserimenti ad inizio match avevano portato la Pistoiese vicina alla segnatura ma poi con l’andar del tempo si è spento adeguandosi al non-gioco della squadra. Un discorso a parte meritano Bellazzini (anche ieri sera il migliore, tutte le azioni pericolose passano dai suoi piedi), Dal Rio (troppo isolato, ha combattuto da solo contro la difesa avversaria essendo stato servito poco e male) e Quadrini (altra partita da cancellare, occorre giocare con il cuore e non solo per far vedere che si saltare l’uomo se poi il secondo ti ruba la palla…). La Pistoiese orfana di Cipolla sembra essersi  smarrita e non può affidarsi solo e soltanto all’inventiva di Bellazzini (anche perché la contromisura è fin troppo semplice basta raddoppiare o triplicare la marcatura e Mr.Capuano dopo 5’ minuti l’aveva già capito) o in alternativa lanciare lungo per Dal Rio. Ma veniamo alla cronaca della partita. Al 4’ minuto da una punizione battuta da Bellazzini sull’out di sinistra è Guerri che colpisce al volo sfiorando di pochi centimetri la rete del vantaggio. La pistoiese sembra crederci e al 5’ minuto ha un’altra ghiotta opportunità; Fiasconi riesce a mettere al centro un bel pallone per l’accorrente Guerri ma, di testa questa volta, manda a lato di poco. Al 18’ minuto è la volta della Paganese che grazie ad un rimpallo riesce a mettere Esposito a tu per tu con Mareggini, ma l’esperto portiere con una bella uscita a valanga riesce a parare la conclusione. Nel rimanente tempo non rimane che annotare un bel salvataggio di Fiasconi uno contro due in area di rigore dopo che Ghinassi aveva mancato l’anticipo e le continue incursioni di Bellazzini che riesce a far ammonire due uomini costringendoli a ripetuti e sistematici falli. Si chiude un brutto primo tempo che all’inizio ci aveva fatto ben sperare. Pronti via inizia il secondo tempo e dopo soli 28 secondi la Paganese è in vantaggio. (Questo era successo anche contro il Gallipoli sintomo di una non grande concentrazione soprattutto nei minuti iniziali). Fanasca va via sulla sinistra mette una palla sul versante destro dell’area di rigore dove trova Esposito che batte al volo. Il giocatore colpisce il pallone,  dopo che sbatte sul terreno, con l’interno-stinco-collo, e la palla si infila all’angolino opposto rimbalzando sul campo di gioco. Ti aspetti la reazione della Pistoiese ma questa non si fa vedere la Paganese è abile nel chiudere tutti gli spazi e ripartire in contropiede. Per annotare la prima conclusione degna di tal nome dobbiamo aspettare il 30’ minuto quando Dal Rio riesce a battere di testa ma Il tiro risulta abbastanza centrale e Pantanelli para a terra. Niente da annotare fino al 45’ quando su un’angolo per la Pistoiese una carambola sula testa di un difensore della squadra ospita fa andare la palla a sbattere contro il palo. Si chiude così un partita che la Pistoiese ha sicuramente meritato di perdere.

fonte: calciotoscano.it

Pubblicato il 28/1/2009 alle 11.31 nella rubrica Pistoiese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web