Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Iª Div. A - 20ª giornata: il punto

Iª Div. A - 20ª giornata: il punto
Notizia del 28 Gennaio 2009

In attesa del recupero della partita Lecco- Pro Patria, c’è da registrare il cambio al comando della classifica, la Reggiana, vittoriosa sul Lumezzane per 2-1, passa in vetta allungando di due lunghezze sulle inseguitrici

Fonte immagine RealSports.it


di Marco Magli

In attesa del recupero della partita Lecco- Pro Patria, valevole per la 18° giornata che si svolgerà domenica 1 febbraio, c’è da registrare il cambio al comando della classifica, la Reggiana, vittoriosa sul Lumezzane per 2-1, passa in vetta allungando di due lunghezze sulle inseguitrici Pro Patria e Cesena. Gli emiliani di Pane conquistano la quarta vittoria consecutiva, e mettono a sei lunghezze il sesto posto, esprimendo un bel gioco grazie anche all’importante ritorno del fantasista Alessi, seppur la vittoria sui lombardi porta le firme di due gregari come l’ex bolognese Maschio, al quarto minuto della ripresa ( sesto centro) e dell’ever green Ponzo al 9’, tra i migliori in campo. Va dato merito comunque alla buona prova della squadra di Menichini, che aveva chiuso il primo tempo in vantaggio grazie alla rete di Pintori (al 33’).

Impatta al ‘Brianteo’ la Pro Patria contro il Monza, due punti gettati via per come si era messa la gara, infatti, i bustocchi vanno in vantaggio con l’ex ravvenate Toledo al 37’ (alla sesta rete), ma i biancorossi non si demoralizzano e raggiungono il meritato pareggio al 38’st con Bacis sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Quadri. Tra i ‘tigrotti’ positivo esordio di Do Prado, che resta in campo per tutta la gara. Continua la sua marcia vincente il Cesena di Bisoli, espugnato il’Mecchia’ dove il Portogruaro non perdeva dalla nona giornata (Portogruaro- Pergocrema 0-1), un’autorete di Gotti al 36’ pt e Giaccherini al 7’st portano in Romagna tre punti pesanti.

Non va oltre lo 0-0 la Spal a Cremona, i grigiorossi sotto la gestione di Mondonico hanno raccolto solo pareggi, non è servito nemmeno l’esordio di Morfeo, positiva la sua prova, a invertire la rotta. Perde terreno il Novara, alla seconda sconfitta consecutiva e che occupa l’ultima posizione utile per la zona play off, contro una diretta concorrente come il Padova, ora distante solo un punto, decisivo il neo acquisto ex Sassuolo Jidayi in rete al 28’pt. Primo successo per il tecnico Tesser, dopo l’infausto esordio di Lumezzane, tre punti pesanti per i biancoscudati che restano l’unica squadra imbattuta tra le mura amiche, molto bene il neoacquisto Patrascu in regia.

Brutte sconfitte invece per Verona e Pro Sesto, entrambe in trasferta, rispettivamente a San Benedetto del Tronto e a Ravenna. Ottimo esordio di D’Adderio sulla panca marchigiana, interrotto così una serie di sconfitte preoccupanti, ben sei. I rossoblu hanno dimostrato grande caparbietà e determinazione, si erano trovati sotto 1-2 (doppio Girardi al 15’pt e al 21’pt), sugli scudi in primis l’ex Cammarata, autore di una doppietta, al 9’pt e al 43’pt, l’esperto Palladini, che si è procurato il rigore del 2-2 e standing ovation al momento della sua uscita, il neoacquisto Siringano, autore della rete del sorpasso al 46’pt, ed infine Ferrini che chiude i conti al 23’st. Per l’Hellas una sconfitta inaspettata, soprattutto dopo la vittoria di Ferrara ( campo che era ancora imbattuto), ma la zona play off resta lontana ancora quattro lunghezze.

Quaterna anche per il Ravenna, che inchioda la serie positiva della Pro Sesto a sette risultati utili consecutivi, sorpasso in classifica, abbandonata la zona play out, e ottima risposta alla cocente sconfitta del derby romagnolo. Apre le marcature Ciuffetelli su rigore al 9’pt, pareggia Berretta al 18’pt e neanche il tempo di festeggiare il pari che Tursi, già ammonito per il fallo da rigore precedente, becca il secondo cartellino giallo e lascia i suoi in dieci. Per i bizantini il match diventa in discesa, doppietta di Zizzari, al 34’pt e al 26’st (dieci reti, raggiunti Motta e Torri alla vetta della classifica marcatori), poi è Curiale al 40’st a ribadire in rete la corta respinta di Offredi sul calcio di rigore appena tirato dallo stesso ex vicentino.

Nella zona calda della classifica risale il Lecco che conquista la seconda vittoria consecutiva, allo scadere è Carlini, al 91’, a regalare la gioia dei tre punti ai suoi e ad inguaiare pesantemente il Venezia, ora a quattro punti (come quelli di penalità che i lagunari hanno sul groppone) dalle penultime Samb e Legnano. Pareggio con tante emozioni tra Legnano e Pergocrema, risultato che sta stretto alla squadra di Piantoni, colpite ben tre traverse e in vantaggio sino al 42’st quando, il difensore camerunese Enow, al primo centro tra i professionisti, caparbiamente trova la via del goal del definitivo 2-2. Al Pergocrema non è bastato un super Le Noci, migliore in campo, prima pareggia la rete iniziale di Chiazzolino, andato a segno al 20’pt, e in seguito porta in vantaggio i ‘ canarini’ , tutto in dieci minuti, tra il 21’st e il 30’st. Pareggio poco utile per entrambe le compagini.

fonte: realsports.it

Pubblicato il 28/1/2009 alle 19.30 nella rubrica 1a Div/A.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web