Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Punto sulla Prima Divisione, Girone B - 23ª giornata: Gallipoli e Crotone, fuga per la vittoria? - goal.com

Le prime due allungano approfittando dei tonfi di Arezzo e Benevento.

24/feb/2009 16.08.27

Nike Total 90m Omni

Implacabili in casa, ciniche e spietate in trasferta; Gallipoli e Crotone sembrano non trovare ostacoli e portano, rispettivamente,  a sette e  a cinque punti il vantaggio sulle inseguitrici, mettendo in atto una mini fuga che sembra avere tutti i crismi di poter essere quella decisiva.

Di Gennaro (alla sua decima marcatura) e Russo regalano il quinto successo esterno al Gallipoli che non permette quasi mai alla Paganese di rendersi pericolosa e porta a casa una vittoria strameritata. I giallorossi di Mister Giannini hanno un passo nettamente superiore al resto del plotone e dimostrano di essere davvero formazione di alto rango. La Paganese, alla sua terza sconfitta casalinga, deve adesso guardarsi alle spalle perchè è entrata a pieno titolo (si fa per dire...) nella zona play out. Allo Scida va in scena la decima vittoria su dodici incontri disputati dal Crotone. Un ruolino di marcia impressionante per una squadra, quella di Moriero, che non ha assolutamente risentito del ridimensionamento dei programmi societari e continua, implacabile, per la sua strada...quella che porta alla B. I pitagorici conquistano la quinta vittoria nelle ultime sei giornate e per la Juve Stabia non c'è scampo. I campani stanno perdendo posizioni su posizioni in classifica e la panchina di Dario Bonetti sembra essere giunta al capolinea.

Una settimana di critiche a squadra e tecnico da parte del Presidente Mancini, dopo la sconfitta di Taranto, hanno partorito una situazione di instabilitità psicologica nella squadra che viene inaspettatamente battuta a domicilio da un Lanciano rinfrancato dalla cura Pagliari.
Sconfitta netta, giunta dopo una brutta prestazione degli uomini di Mister Cari; il tecnico di Ciampino sembra avere le ore contate, visti i dissidi con il Presidente, anche se sembra che il massimo dirigente amaranto abbia firmato una tregua armata fino alla partita di Pistoia (anche se le soprese son sempre dietro l'angolo), con la squadra che da domani andrà in ritiro. Antipatico e ingiusto fare nomi sull'eventuale sostituto di un allenatore che, fino ad ora, ha i giocatori, i tifosi ed i numeri dalla sua parte.

Stessa situazione per il Benevento che, sconfitto a Terni, fa perdere le staffe al Presidente che manda tutti in ritiro. La Ternana vince abbastanza nettamente, chiudendo la partita nel primo tempo e controllando la reazione dei giallorossi nella ripresa.
Si avvicina a grandi passi la Cavese che si porta a ridosso di Arezzo e Benevento e stacca il Foggia grazie alla preziosa vittoria ottenuta sul neutro di Caserta contro il Real Marcianise. Partita condizionata dal vento che ha trasformato un cross di Schetter in un tiro imprendibile per Fumagalli.
La Pistoiese del neo tecnico Moreno Torricelli impone il pari casalingo al Foggia; gli arancioni passano per primi in vantaggio grazie ad un rigore trasformato da Artistico. Pari, anch'esso di rigore, per i rossoneri con Germinale, che si mangiano le mani per l'occasione persa di fare un bel balzo in classifica visti i risultati.

Il Perugia, targato Pagliari-bis, rifila quattro sberle all'inconsistente Potenza; la squadra umbra vince grazie ad una doppietta di Mazzeo ed ai gol di Pizzolla e una autorete di Lolaico ma non fa grossi passi in avanti in classifica dato che sono sempre due i punti che la separano dai play out. Ma la strada imboccata sembra quella giusta, anche se i grifoni sono attesi da riconferme immediate. Per la squadra di Arleo l'ennesima sconfitta che ne pregiudica ulteriormente la classifica. Dopo due vittorie consecutive si ferma la rincorsa del Taranto verso lidi tranquilli; il Pescara vince con pieno merito e si allontana dalle zone calde. La doppietta di Simon regala ai tifosi biancocelesti una domenica di felicità in quel di Lanciano, ennesimo campo neutro della formazione abruzzese. Vittoria esterna, in rimonta, per il Foligno che, grazie agli innesti di gennaio, sembra una squadra trasformata e vìola il campo di Sorrento  uscendo momentaneamente dalla zona play out. Doppietta di De Paula dopo che i padroni di casa erano passati per primi in vantaggio con Ripa.

Domenica prossima la capolista Gallipoli se la vedrà, in un turno casalingo, con il Foggia, squadra dotata tecnicamente e che puo' mettere in difficoltà i primi della classe. Il Crotone andrà a far visita ad un Potenza che non avrà alternative alla vittoria per continuare a sperare nella salvezza. Turno che appare favorevole per un Benevento che cerca una immediata reazione per rimettersi in carreggiata, mentre l'Arezzo sarà di scena a Pistoia in un derby delicato e che potrebbe decidere le sorti di Mister Cari. Potrebbe uscire rafforzata la posizione e le ambizioni della Cavese se riuscirà a sfruttare il turno casalingo che la oppone ad una appannata Paganese.

Riccardo Bonelli

fonte: goal.com

Pubblicato il 25/2/2009 alle 1.35 nella rubrica 1a Div/B.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web