Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

“Il punto” a cura di Enrico Tassotti sulla Sambenedettese e sul campionato - sambcalcio.it

Lunedì 23 Febbraio 2009

Il commento alla 23esima giornata di campionato

Fabio Visone tornato al gol in rossoblu
Fabio Visone tornato al gol in rossoblu

Samb: vittoria fondamentale sfumata! I rossoblu escono dallo stadio Comunale di Lumezzane con un pò di amaro in bocca per una vittoria andata in fumo quando sembrava abbastanza agevole conquistarla. Due punti in più sarebbero stati davvero importanti perché avrebbero permesso di ridurre a 4 le distanze dalla zona salvezza. La realtà, invece, dice che i rossoblu sono ancorati al penultimo posto in classifica (a +5 dal Venezia) e a -6 dalla “zona franca” occupata dal Monza e dal quel Portogruaro prossimo avversario al Riviera e che all’andata regalò la prima gioia stagionale.

Da questo si capisce come la prossima gara rivesta una importanza fondamentale per il proseguo del torneo della Samb, una sorta di crocevia. In Lombardia i tre punti sono sfuggiti al termine di una gara molto strana e dalle due facce come hanno ben commentato tutti gli addetti ai lavori al termine della stessa: un primo tempo anonimo da parte rossoblu dove si erano fatti tanti passi indietro rispetto alle settimane precedenti e dove c’era stato il tempo di subire il quarto rigore stagionale (il terzo messo a segno) e di andare al riposo sullo 0-1. La ripresa si apriva col botto con due gol nel giro di 3 minuti roba quasi da record: prima era Pietribiasi a gonfiare per la prima volta la rete in questa stagione e poi era un missile da 35 metri di Visone ad infilarsi laddove Gazzoli mai avrebbe pensato. Una nota particolare la vogliamo spendere per il giocatore napoletano che solo quest’anno è tornato a giocare con continuità dopo il calvario che tutti sappiamo e che è durato la bellezza di un anno è mezzo. L’ultima sua gioia fu in un posticipo di due stagioni orsono (Samb-Juve Stabia del 16 aprile 2007) dove il centrocampista campano riuscì a trasformare magistralmente una punizione concessa al limite dell’area avversaria. La speranza è che con questo gol il buon Fabio abbia messo definitivamente alle spalle il suo periodo buio.

L’insperato, quanto inatteso vantaggio nel risultato, era il frutto di un atteggiamento decisamente diverso con cui i rossoblu erano scesi in campo nei secondi 45 minuti. Questo atteggiamento, però, non ha permesso di evitare l’ennesima disattenzione collettiva stagionale che è costata il gol del pareggio e due punti in meno.

Ora mancano 11 gare alla fine che non si possono non definire come 11 battaglie da condurre col coltello tra i denti: ecco in queste 11 sfide occorrerà vedere una Samb viva come quella del secondo tempo di Lumezzane, una Samb che, però, dovrà evitare errori che a questo punto del campionato possono essere determinanti.
STATISTICHE: il 2-2 conquistato a Lumezzane rappresenta una novità stagionale; infatti mai questo risultato si è presentato nelle 23 giornate fino ad ora giocate. Per la seconda volta i rossoblu mettono a segno più di un gol lontano dal Riviera (l’altra occasione fu il 4-1 di Portogruaro). Il pareggio ottenuto in Lombardia interrompe una serie nera di 4 sconfitte consecutive in trasferta (ultimo risultato positivo l’1-0 di Lecco). Pietribiasi e Visone entrano in classifica marcatori e rappresentano l’11esimo ed il 12esimo marcatore stagionale rossoblu. Saltando la partita di Lumezzane Antonio Magnani non è più l’unico calciatore ad essere sempre sceso in campo in questa stagione. Rimane, però, colui che ha più presenze (22) seguito da Ottavio Palladini (20).

Le altre gare: In attesa del superderby tra Spal e Reggiana, la Pro Patria torna in vetta agganciando il Cesena. I bianconeri di Bisoli si sono fatti imporre il pareggio casalingo dal Legnano interrompendo una serie di 5 vittorie consecutive al Manuzzi e rallentando la loro corsa favorendo il recupero della Pro Patria che si sbarazza con facilità del derelitto Venezia che a meno di una restituzione dei punti sottratti dalla Disciplinare, sembra davvero spacciato. Combattuta sfida playoff quella di Novara tra gli uomini di Notaristefano ed il Ravenna dove è andato ancora a segno Davis Curiale: ne è uscito fuori un pari che lascia tutto invariato. L’impresa della giornata la compie il Pergocrema che dopo aver battuto la Pro Patria infligge, grazie a Le Noci, una battuta d’arresto al Verona al Bentegodi e raggiunge la terza vittoria consecutiva che la proietta, clamorosamente, ad un punto dai playoff. La Cremonese non sfonda il muro eretto dal Lecco e si deve accontentare di uno 0-0 casalingo che pongono gli uomini di Mondonico a centro classifica. Pari anche tra Portogruaro e Padova nel derby nell’anticipo tra Pro Sesto e Monza.

fonte: sambcalcio.it

Pubblicato il 26/2/2009 alle 20.39 nella rubrica Sambenedettese.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web