Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Legnano vince con la Pro Sesto un incontro importante per la classifica a due punti dalla zona salvezza - statistichelilla.it

 Domenica 1 marzo 2009 - VII giornata di ritorno

   

Legnano - Pro Sesto 1-0 (1-0)

 

GOL: 20' Albanese

     

 

LEGNANO (4-2-3-1): Redaelli; Rodrigues, Vignati, Marietti (cap), Enow; Chiazzolino, Morandi; Nizzetto, M. Lombardo, Bosio (77'  Dell’Acqua); Albanese. Panchina: Mandelli, Simone, Vanzati, Agazzone, Zaninetti, Comi. All. A. Lombardo
PRO SESTO (4-3-3): Offredi 6; Campi 6 (44' Tursi 6), Preite 5,5, Perfetti 6, Lambrughi 6; Bedin 6, Boisfer 5,5, Fracassetti 6 (84' Bottone 5,5); Valtulina 5,5 (65' Bamba 6-), Beretta 5,5, Porro 5,5. Panchina: Ferrari, Bugno, Marinoni, Di Quinzio. All. Sala
Arbitro: Soricaro di Barletta.
Assistenti: Griffa di Reggio Emilia e Passero di Roma 1
Ammoniti: Albanese per simulazione (11’), Morandi per intervento falloso (24’), Pizzetto per fallo da dietro su Fracassetti (32’), Campi per fallo su Albanese (43’), Bosio per tocco di mano (75'), Boisfer per fallo su Albanese (82').
Espulso: 55' Preite per fallo su Albanese che lo aveva superato
Note: temperatura sui 10°, una leggera pioggerella ha accompagnato le due squadre per tutta la partita, campo scivoloso. In tribuna tanti volti nuovi e tanti conosciuti: il Presidente Resta, lo sponsor Raimondi, Marco Simone, Pallone, Ortolani, Provasio, Curia, ….

Nizzetto e Bosio, già diffidati e nuovamente ammoniti, salteranno la prossima trasferta di Monza.
Spettatori: 1.009 (193 paganti, di cui 31 ospiti, 628 abbonati, 157 accrediti, un incasso di 7.102 €). Angoli: 6-1 (4-0).
Recupero: p.t. 3’, s.t. 2’

 

  

 


 

 

Gli altri incontri in programma

 

Lecco-Monza 1-1

Ravenna-Verona 2-0

Spal-Lumezzane 0-1

Pergocrema-Cesena 1-0

Reggiana-Novara 0-0

Venezia-Padova 0-1

Pro Patria-Cremonese 2-2

Samb-Portogruaro 0-0

 

  

 

La partita

 

Il Legnano vince un incontro importante per la classifica che riporta la squadra lilla davanti al Lecco, a due punti dalla zona salvezza e a +10 dall’ultimo posto. L’incontro viene deciso da un bellissimo gol di Albanese e la squadra di casa legittima la vittoria con una buona prestazione nel primo tempo, mentre nella ripresa seppure in superiorità numerica non riesce a mettere dentro la rete della tranquillità, nonostante le buone occasioni avute per raddoppiare. Calcio d'inizio per la Pro Sesto in blu, mentre il Legnano è nella consueta maglia lilla. Partono forte i padroni di casa che propongono al 1’ una discesa di Albanese in area ma la palla finisce fuori. Ci riprova Nizzetto al 3 che dalla destra mette in mezzo un pallone sul quale si avventa Chiazzolino che calcia la volo ma fuori. E’ sempre il numero 7 lilla il più dinamico, riceve palla da Morandi ma il suo tiro finisce fuori. Ammonizione per Albanese all’11’ con il centravanti lilla che accentua la caduta in area. E’ la Pro Sesto che conquista al 16’ il primo angolo dell’incontro, con un improvviso pallonetto che Redaelli smanaccia con qualche apprensione in angolo. Pareggia il conto il Legnano al 21’ con Bosio che riceve palla da Lombardo, mette al centro ma il suo gol è deviato prima sul palo e poi in angolo da Perfetti. Sulla battuta contropiede sestese fermato da un fallo tattico di Morandi. Al 23’ secondo angolo lilla, ancora senza esito, e sulla ripartenza ospite, altro fallo di Mattia che viene ammonito. Al 25’ vince un rimpallo fuori area Albanese, che insiste nell’azione, vede Offredi fuori dai pali e con un tiro a girare mette la palla all’incrocio dei pali: RETEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! E’ 1-0!!!

 


La palla tirata da Albanese entra precisa nel "sette" [foto A. Gallo - www.statistichelilla.it]

 

Il Legnano a questo punto controlla il gioco e passano quasi 10’ prima che una discesa di Enow finisca con un tiro fuori dal limite. Al 35’ conquista palla a centrocampo Fracassetti che si lancia in attacco, alle sue spalle recupera Nizzetto che lo atterra: cartellino giallo per il diffidato Luca e il numero 7 ospite è costretto a lasciare il campo in barella. Al 39’ entra Bottone, ex Pro Patria, al posto di Fracassetti. Il nuovo entrato passa a fare il terzo d’attacco mentre Porro scala a centrocampo. Al 43’ su una veloce ripartenza lilla, brutta entrata di Campi in spaccata su Albanese che serve Bosio che spreca l’occasione, Nel frattempo il numero due ospite, ammonito, è costretto a lasciare il campo per Tursi.

Le squadre vanno a bere il tè, dopo che i lilla battono due angoli consecutivi al 44’ e al 45’.
La ripresa riprende senza cambi, con una Pro Sesto che inizia molto determinata pressando i lilla e giocando un calcio maschio che costa al 54’ l’espulsione a Preite reo di fermare malamente Albanese che lo aveva superato e si lanciava verso l’area avversaria. Grande occasione per il raddoppio lilla con Nizzetto che dalla destra mette in mezzo un pallone invitante, ma né Lombardo né Albanese riescono a trovare la palla, siamo al 57’. Si va avanti con un tentativo di Nizzetto al 60’, un tiro fuori di Bosio dal limite al 61’, uno di Morandi al 64’. Dopo un minuto, ultimo cambio della Pro Sesto, esce l’evanescente Valtulina per Bmaba Mbaye. Al 71’ quinto angolo per i lilla, mentre ci prova al 73’ il tenace Bedin su punizione, ma Redaelli c’è. Al 74’ c’è un altro tentativo di Bosio, che dopo un minuto si fa ammonire per un fallo di mano che gli costa la trasferta di Monza. Attilio Lombardio lo sostituisce con il giovane Dell’Acqua. All’82’ viene ammonito Boisfer per fallo su Albanese. Spreca Lombardo all’84’ su traversone di Nizzetto, che si ripete dopo due minuti fornendo un pallone d’oro a Dell’Acqua, che solo in area spara alto. Altro gol sbagliato da Lombardo all’87’, che si fa respingere il tiro da Offredi. C’è il tempo di vedere una discesa straripante di Rodrigues che vince due rimpalli, serve Albanese che si fa mettere in angolo la conclusione in angolo da Offredi. Al 92’ l’arbitro Soricaro fischia la fine.
 

Le pagelle

 

Redaelli 6: si fa quasi sorprendere dal pallonetto di Beretta, per il resto pochi pericoli.

Rodrigues 6,5: tiene da veterano la fascia destra e sul finire riesce quasi a entrare in area avversaria vincendo con la forza un paio di rimpalli; dalle sue parti prima Porro e poi Valtolina.

Vignati 6,5: prestazione impeccabile, non si capisce perchè non giocava a Cesena. Annienta Beretta. Marietti (cap) 6,5: quando non ci arriva si arrangia con il mestiere.

Enow 6,5: e chi si ricorda più del giocatore impacciato delle prime giornate; dalla sua parte non si passa e cerca anche gloria in avanti.

Chiazzolino 6+: si fa notare a centrocampo opposto a Bedin, cercando di infiltrarsi in attacco; al terzo minuto potremmo concludere in rete un cross di Pizzetto.

Morandi 6,5: giocatore ritrovato, domina a centrocampo opposto a Boisfer, si fa ammonire dopo il secondo fallo tattico consecutivo a centrocampo; tenta la conclusione da fuori. Pizzetto 6+: partenza a razzo, poi sembra pagare emotivamente l’ammonizione, che lo terrà fuori a Monza.

M. Lombardo 6: primo tempo più brillante, nella ripresa sembra pagare la distanza sbagliando qualche pallone di troppo.

Bosio 6-: ammonito salta Monza, meno insidioso rispetto ad altre volte.

(77' Dell’Acqua 6-: il tempo per sbagliare un gol e perdere qualche palla).

Albanese 7: prima rete in lilla, si muove per tutto l’attacco; un espulso e due ammoniti per fermarlo.

 

Allenatore: A. Lombardo 7: ha trovato la formula vincente e vuole continuare tenendo compatto il gruppo.

 

Le interviste

  

PIPPO RESTA: “Per noi era una partita molto importante, volevamo i 3 punti: vittoria meritata. Primo tempo giocato alla grande, nel secondo abbiamo tenuto il risultato. I miei giocatori correvano a 100 all’ora e sono molto soddisfatto. Sapete bene che i risultati positivi fanno salute e ho detto negli spogliatoi che entro marzo avranno il dovuto, così saremo a posto anche con la Lega. Posso dire che ho degli ottimi ragazzi che hanno capito la situazione. La serie A e la serie B dovrebbero prendere esempio da loro, giocatori che giocano per pochi soldi e hanno lottato lasciando i problemi fuori dal campo. Devo confessare che prima della partita avevo pronosticato il gol di Albanese.”

 

Mister ATTILIO LOMBARDO: “Bisogna chiedere ad Albanese se il gol è stato cercato o se era un cross sbagliato. Nel secondo tempo non siamo riusciti a chiudere la gara, nonostante le tante occasioni, ma abbiamo sbagliato i passaggi. La nostra è stata una vittoria meritata e i tre punti sono veramente importanti. Mi spiace per gli infortuni capitati ai giocatori avversari. Tutta la squadra ha fatto la sua parte, difesa impeccabile nonostante Rodrigues e Enow giocassero in ruoli non loro. Adesso abbiamo 15 giorni per preparare la gara di Monza che affronteremo senza gli squalificati Nizzetto e Bosio. Ho cambiato Bosio e non Lombardo perché Matteo mi serviva per lavorare centralmente in modo di allargare le maglie della difesa avversaria..."

 

E’ la volta dell’allenatore ospite ANTONIO SALA: “Ci sono stati due infortuni gravi a Fracassetti e Campi, che ora sono in ospedale per accertamenti. Però non devono essere le scusanti per giustificare la nostra sconfitta. E’ stata una partita con poco gioco e tanti calci. Il Legnano ha vinto e si è avvicinato. Per la prossima partita ci mancherà Preite che sarà squalificato. La classifica è molto corta e sarà un finale di campionato convulso”.

 

Dopo tante sofferenze torna in sala stampa MATTIA MORANDI: “Ringrazio per i complimenti: era ora! Sono passati 6 mesi, con l’infortunio che mi ha fatto rallentare i tempi di recupero. E’ un momento delicato, ma sono contento delle prestazioni. Siamo una squadra molto giovane, ma siamo tutti uniti e ognuno non penso solo a se stesso. Oggi era importante e più difficile vincere contro una concorrente diretta per la salvezza; adesso siamo nel gruppo delle squadre che lotteranno fino alla fine per la salvezza”.

 

Felicissimo, arriva il goleador, prima rete lilla, THOMAS ALBANESE: “Ho vinto un rimpallo, ho visto il portiere fuori dai pali ed ho cercato di mirare l’incrocio lontano, segnando una rete per vincere una partita importante. Dedico la rete alla mia famiglia, che non può venire sempre a vedermi, abitando nelle Marche, e a tutto il MONDO LILLA [Ndr. GRANDE THOMAS!!].”

 

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

     

 

Le altre foto dell'incontro del nostro Alberto Gallo online martedì mattina

 



 

IL PUNTO SULLA VII GIORNATA DI RITORNO

 

Torna in testa solitaria la PRO PATRIA (42), che festeggia il 90° di fondazione (e la GALLARATESE?) pareggiando in casa con la CREMONESE (31), dopo essere passata in vantaggio con Urbano al 7’, essersi fatta superare da un rigore di Saverino al 27’ e da una rete di Vitofrancesco al 34’, agguantando il pareggio con Do Prado al 3’ st; per Mondonico è ancora lunga la strada per i playoff; espulso Correa. Sconfitta per il CESENA (41), in trasferta contro il PERGOCREMA (35) che risale a ridosso della zona promozione grazie al solito Le Noci stavolta su rigore al 16’. Pareggio in bianco per la REGGIANA (41) in casa contro il NOVARA (24) che abbandona la zona promozione. Brutto tonfo interno per la SPAL (37) ad aopera di un LUMEZZANE (32) concreto anche in trasferta con una rete di Pesenti al 42’.  Sale al quinto posto il RAVENNA (35) che con una doppietta di Curiale al 30’ e Zizzari al 33’ st liquida il VERONA (30). Fa bene il cambio allenatore al PADOVA (34) che con Varricchio al 24’ st affonda sempre in più il VENEZIA (16). Ci prova il MONZA (28) a vincere in trasferta a LECCO (25) con una rete iniziale di Rossi (5’), ma poi Carlini (38’ st) riporta in parità la partita. Capitola la PRO SESTO (28) in trasferta a LEGNANO (26) in una partita a tratti nervosa, con due infortunati e l’espulsione di Preite per gli ospiti, risolta da un eurogol di Albanese al 24’. Un pareggio in bianco fra PORTOGRUARO (28) e SAMBENEDETTESE (22). Il campionato riprende sabato 14 marzo con l’anticipo del sabato fra PRO SESTO e CESENA, seguono il big match NOVARA – PRO PATRIA, VERONA – REGGIANA, PORTOGRUARO – SPAL, RAVENNA – LECCO, il derby CREMONESE – PERGOCREMA, PADOVA – SAMBENEDETTESE, LUMEZZANE – VENEZIA, il derby MONZA – LEGNANO.

 

TRE vittorie casalinghe (91), TRE pareggi (77) e TRE (47) vittorie esterne.                              

DODICI punti in casa (347) e DODICI in trasferta (216).

Sono DODICI le reti realizzate (470), SETTE in casa (275) e CINQUE in trasferta (195).

Due rigori (47) per Saverino e Le Noci e nessuna doppietta.

In classifica marcatori consolida il comando ZIZZARI (2 rig) con 12 reti, staccando a 10  MOTTA (1 rig.), TORRI e CORREA (6 rig.); solitario a 9 ARMA (2 rig.). Il primo lilla è NIZZETTO con 7 reti.

Differenza reti migliore per la Pro Patria +18 (39, 21), la peggiore – 11 della Sambenedettese (18, 29), per il LEGNANO -8 (26, 34).

Miglior attacco della Pro Patria con 39 (LEGNANO 26); peggiore Sambenedettese con 18.

Miglior difesa per la Spal con 18 reti subite; peggiore MONZA con 36, LEGNANO ne ha prese 34.

Cesena e Pro Patria con il maggior numero di vittorie: 12; LEGNANO 6, Lecco e Venezia solo 4.

Maggior numero di pareggi per Lecco con 13, LEGNANO 8; minore Cesena con 5.

Maggior numero di sconfitte per Sambenedettese e Venezia con 12, LEGNANO 10; minore Reggiana, Spal e Pergocrema con 5.

Sconfitte interne, una sola per Padova, Pergocrema, e Cesena, 4 per il LEGNANO e 5 per il Lecco.  

In casa 27 punti per Pro Patria e Cesena (LEGNANO 19) e 11 per il Lecco.

In trasferta 20 punti per la Spal (5 vittorie),  6 per Venezia, 7 per LEGNANO ( 1 vittoria).

Fra le mura amiche 7 pareggi per Pergocrema, LEGNANO 4.

Media inglese -7 per Reggiana e Cesena, -24 per LEGNANO, -28 per Venezia.

Giornata con 39 (952) ammoniti e 6 espulsi (116): mister Menichini, Correa, Preite, Quaresmini, Ceccarelli (Ver) e Trotta.

 

Gli ex lilla: Ceccarelli 6, Notaristefano 6,5, Legati 6, Lanteri 6 )dal 49’), Giovannini infortunato, Remondina 6,  Bertolini tribuna, Mallus tribuna.

 

La proiezione della classifica finale

 

  finale andata ritorno
 PRO PATRIA    58,5       33        9 
 CESENA    58,1       28       13 
 REGGIANA    58,1       27       14 
 SPAL    52,5       29        8 
 RAVENNA    49,6       19      16 
 PADOVA    49,3       26        8 
 PERGOCREMA    48,9       19       16 
 NOVARA    48,2       28        6 
 LUMEZZANE    45,4       21      11 
 CREMONESE    45,1       23        8 
 VERONA    43,3       23        7 
 MONZA    41,4       19        9 
 PRO SESTO    39,7       22        6 
 PORTOGRUARO    39,7       19        9 
 LEGNANO    35,7       17        9 
 LECCO    35,5       15       10 
 SAMBENEDETTESE    31,2       16        6 
 VENEZIA   23,6      14       2

 

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

 



 

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA

Mister Lombardo con Morandi ed Albanese nei migliori della VII di ritorno

 

BRIGNOLI (Rav)

 

GOTTI (Por)     D’AMBROSIO (Lec)     PIVOTTO (Rav)     MAGGIOLINI (Nov)

 

  ROSSETTI (Rav)            MORANDI (Leg)          CHIANESE (Lec)

 

ALBANESE (Leg)                CURIALE (RAV)         PESENTI (Lum)

 

 

In panchina: Marconato (Sam), Centurioni (Nov), Fasano (Rav), Carlini (Lec), Cunico (Por), Pintori (Lum), Zizzari (Rav),

 

Allenatore: LOMBARDO (Leg).

 

Arbitro: PAPARAZZO di Catanzaro

 

Roberto Mezzenzana - www.statistichelilla.it

 



 

"IL SERIO ED IL FACETO" DI CHRISTIAN SORMANI

 

Qualche buonista legnanese ad inizio gara voleva che il match contro la Pro Sesto fosse disputato in un clima idilliaco.

Scelte casuali per garantirsi un posto futuro nell'organigramma societario.

C'è gente che si porta avanti. e che cavolo!!!

Così in tribuna stampa oltre al seriosissimo baffo e a Massimo, davanti ai microfoni delle formazioni arriva anche gran gnocca sestese che prima della gara annuncia a raffica, con nome e cognome, tutti quelli della Pro Sesto stile fatina NBA.

In tribuna facce allibite..ma non siamo a Legnano?

Ma no dai, buonismo, buonismo. d'altra parte vincere questa gara a noi che ce frega???

Si tratta soltanto di un match per la salvezza, gara indispensabile.

Mah... Rimango allibito anche io.

Ma chi ha costruito sta roba???

Grazie della mega gnocca, ma a noi basta il tono serioso di Baffo Groucho Marx.

Ci manca altro che come direttore di gara arrivi il Tenerone.

Per fortuna in campo non si gioca a "ce l'hai", ma si zappa come al Viridea e ne fanno le spese due giocatori sestesi usciti in barella. Si accendono mischie paurose e Preite scambia le caviglie di Albanese per quelle di Paolini e si crede Frajese.

Fuori dal campo sulle panchine Lombardo e il pacifico Sala (gli mancava di girare la testa a 360°) si scambiano effusioni amorose.

La mega gnocca dopo un tempo in sala stampa ci abbandona dopo aver visto il Pelliccia scendere a 200 km/h verso il vicepresidente della Pro Sesto, che ha trovato rifugio dietro due carabinieri. Chiede le ronde per rientrare in sala stampa.

Intanto Sala diventa verde e i dirigenti chiamano il prete per l'esorcismo. Il numero 4 Bedin diventa oggetto di osservazioni particolari dei tifosi della tribuna laterale ed inizia a ridere in maniera isterica ad ogni intervento.

Alla fine si contano sei ammoniti ed un espulso.

Ma come?? Io mi aspettavo fiori, suoni celestiali e mega gnocca in tribuna ogni maledetta domenica.

Caro buonista istrione, anche questa volta ti è andata male..

 

Christian Sormani


fonte: statistichelilla.it

Pubblicato il 2/3/2009 alle 19.35 nella rubrica Legnano.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web