Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Monza nella trasferta di Lecco gioca il bello e il cattivo "tempo" Il punto di ... Katia Nicotra - sportmonza.com


... a Lecco il bello e il cattivo "tempo"

Finisce con un pareggio il derby lombardo. Il Lecco riesce nell'impresa a pochi minuti dal fischio di chiusura.


Nella foto il gol del temporaneo vantaggio biancorosso di Paolo Rossi (foto Vignali)

Premi qui, per visualizzare le foto dell'incontro di Paola Vignali

Il Monza nella trasferta di Lecco è bello e propositivo solo per i primi 45 minuti della gara, poi si fa rimontare a pochi minuti dalla fine dopo aver sofferto la veemenza offensiva dei lecchesi per gran parte del secondo tempo.   
Avvio scoppiettante dei biancorossi che mettono in affanno sin dai primi minuti la retroguardia lecchese. Il trio Iacopino-Rossi-Chianese fa faville e il gol arriva proprio su questo asse offensivo. Chianese si libera del suo diretto avversario e lascia partire un cross rasoterra dove l’accorrente Rossi arriva e deposita in rete. Molte le opportunità mancate nel primo tempo dai biancorossi per chiudere definitivamente la partita, tutte o quasi mancate per un soffio.
La ripresa vede in campo gli stessi giocatori del primo tempo. Il Lecco spinge sull’acceleratore e il Monza si difende con poco affanno, ma non riesce in fase di interdizione ad essere reattivo favorendo così le giocate sempre più pericolose degli avversari.
Finisce con questa prospettiva di gioco la partita, con il meritato pareggio da azione di calcio d’angolo del numero 7 lecchese  Carlini.

Sonzogni:” Penso che questo “male” ce lo porteremo avanti per parecchio tempo.  In settimana lavoriamo molto bene e resto fiducioso sull’andamento dei ragazzi. In merito all’ingresso dei tifosi al Monzello sono favorevole ai chiarimenti e a un sano dibattimento, tutto si è svolto nella più totale civiltà e con massima educazione”.

Grazie per l'affetto e il gradimento nell'ascolto della nostra radiocronaca oggi in presa diretta dallo stadio di Lecco. Ci scusiamo con i nostri ascoltatori per l'interruzione dovuta ad un calo della rete internet, prontamemente ristabilita.

Dalla webtv potrete visualizzare la sintesi filmata dei gol a cura di Alessandro Ripamonti

Le pagelle di Lecco vs Monza

5,5 a tutti i protagonisti
-----------------------------

Il Monza a Lecco  resta negli spogliatoi dopo il primo tempo. Un "deja vu" che alimenta altri rimpianti. Voto 7 a tutti per quanto mostrato nei primi 45 minuti, voto 4 per il non gioco della ripresa. La media è di 5,5. Metamorfosi inconcepibile, tifosi sconcertati. I biancorossi restano impantanati nella bassa classifica, ci sarà da soffrire fino all'ultimo.
G.S.

Il punto di ... Katia Nicotra: 02-03-2009


Diciasettesima settimana in esclusiva su Sportmonza.com la nuova rubrica settimanale curata da Katia Nicotra conduttrice di MONZA ALE' - il TV magazine del Monza Brianza su PLAYTV ITALIA Sky 869


Nella foto Katia Nicotra conduttrice di MONZA ALE'

Il punto di Katia Nicotra


Lecco, 1 Marzo 2009

” Una domenica nervosamente tranquilla, in riva al lago di Lecco”. Prendo spunto da una frase citata in telecronaca e che secondo me racchiude in sintesi tutta la mia giornata “calcistica”.
Una trasferta a Lecco travagliata, sembrava fossimo andati a giocare in una zona del mondo dove sembrava non fosse mai arrivata la “parola”.
Scusate il mio sdegno, ma i disagi avuti in quel di Lecco sono stati innumerevoli, tantomeno si riusciva a comunicare senza dover necessariamente alzare la voce.
La giornata fantozziana inizia con gli “accrediti” non accreditati e mai preparati da parte dell’addetto stampa del Lecco, ma sicuramente sara’ stata una negligenza...
Da qui in poi i disagi erano ad ogni controllo: sembrava uno stadio sotto assedio e noi eravamo gli indiziati kamikaze da perseguitare!
Gli addetti alla sicurezza avevano ormai avvistato il nemico: Play Tv e Katia Nicotra!
Per fortuna, in nostro aiuto arrivano i carabinieri che già fuori dallo stadio prima dell’inizio della gara ho conosciuto e “chiacchierato” per una multa forse dettata dall’impulsività piu’ che dal buon senso civico!
Bene! Tranquilli, il peggio deve ancora arrivare!
Inizia la gara e il Monza passa subito in vantaggio, conduce un primo tempo da grande squadra, detta i tempi e trova la giusta armonia tra i vari reparti, ma già sul finire di primo tempo ci sono le prime avvisaglie di un Monza in affanno. Soffriamo in due occasioni e proprio allo scadere di tempo vedo anche un battibecco dettato da gran nervosismo tra Menassi e Rossi Chauvenet, reo di non essere uscito su una palla in area favorendo una mischia pericolosa per il Monza.
Termina il primo tempo e faccio anche in tempo a beccarmi qualche insulto per qualche parola usata in telecronaca, visto che logisticamente, siamo stati relegati tra il pubblico locale.
Il secondo tempo è un gioco un po’ al massacro.
Il nostro reparto difensivo è messo a durissima prova dalla veemenza agonistica che ci mette il Lecco su tutti i palloni, soffriamo oltremodo e questa è solo l’anticamera di un pareggio annunciato.
E termina proprio così. 1 a 1
Forse qualche uomo doveva essere cambiato? Forse qualcun altro doveva uscire prima? Forse avevamo speso troppo nel primo tempo? Tanti rebus e misteri iniziano a mettere a dura prova anche il mio stato d’animo che cerca di trovare sempre delle attenuanti.
E’ il momento delle interviste in sala stampa di fine gara: all’ingresso ennesima discussione con l’omino della sicurezza: “non avete gli accrediti e non potete entrare”! Tuonò “il padrone” del Colosseo del lago. A questo punto, visto il buon senso di qualche addetto ai lavori si è scongiurata l’ennesima discussione inutile e futile!
Fortunatamente si arriva all’epilogo della domenica “nervosamente tranquilla in riva al lago di Lecco” .
Ad un certo punto stranamente mi ritorna il sorriso, un cartello: Arrivederci da Lecco! Il peggio è ormai alle spalle.

Nella prossima puntata di Monza alè avrò ospite Mister Giuliano Sonzogni

Katia Nicotra
Sito ufficiale della conduttrice PREMI QUI

fonte: sportmonza.com

Pubblicato il 2/3/2009 alle 19.23 nella rubrica Monza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web