Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Calcio Iª Div. A - 24ª giornata: il punto - realsports.it

Calcio Iª Div. A -  24ª giornata: il punto
Notizia del 2 Marzo 2009

Steccano tutte le prime della classe, nemmeno una vittoria per le squadre in zona play off, tra queste c’è stato uno scontro diretto finito in parità, quello tra Reggiana e Novara per 0-0. Comanda l’Emilia Romagna, ora le quattro squadre della regione risultano nella zona play off


Fonte immagine RealSports.it

di Marco Magli

Steccano tutte le prime della classe, nemmeno una vittoria per le squadre in zona play off, tra queste c’è stato uno scontro diretto finito in parità, quello tra Reggiana e Novara per 0-0. Comanda l’Emilia Romagna, ora le quattro squadre della regione risultano nella zona play off!

Sorprese della giornata sono le cadute di Cesena e Spal. I romagnoli, dopo cinque risultati utili consecutivi, pagano dazio a Crema contro un ‘Pergo’ capace di conquistare la quarta vittoria consecutiva e di mantenersi nelle zone alte, a pari merito col Ravenna al quinto posto. Protagonista della partita sono il portiere Russo che, con i suoi interventi, si è rivelato fondamentale ai fini del risultato e l’attaccante Le Noci che ha realizzato la rete della vittoria, su rigore al 16’st per un fallo di mano di Ceccarelli, per l’ex comasco è l’ottavo centro in Campionato, tra i lombardi espulso al 19’st Quaresmini per doppia ammonizione. A questo punto per la matricola gialloblu sognare è lecito, seppur la salvezza resta l’obiettivo principe, è tanto il fieno messo in cascina per gli uomini di Piantoni. Tonfo casalingo della Spal, terza sconfitta casalinga in quattro gare del 2009 ed ora a cinque lunghezze dalla vetta, contro un roccioso Lumezzane che ha dominato sotto tutti i punti di vista e meritatamente ha conquistato la seconda vittoria in trasferta (la prima era arrivata alla 17°giornata, 3-2 a Monza) grazie alla rete di Pesenti al 43’pt.

Torna a primeggiare in solitaria la Pro Patria con un pareggio allo ‘Speroni’ contro una Cremonese battagliera, capace di ribaltare lo svantaggio iniziale, apre le marcature Urbano al 7’pt, è Saverino a realizzare il pari al 27’pt su rigore (protagonista è ancora Urbano che stende in area l’ex spallino Temelin), di seguito Vitofrancesco al 33’pt firma il vantaggio per la squadra di Mondonico, ma i padroni di casa non ci stanno e dopo tre minuti della ripresa arrivano al definitivo pareggio con il brasiliano Do Prado. Per i bustocchi espulso Correa al 32’st per doppia ammonizione, salterà l’insidiosa trasferta di Novara, che nel difficile impegno di Reggio Emilia è parso nettamente in ripresa, i piemontesi però scivolano via dalla zona spareggi promozione.

Irrompe nella zona che conta il Ravenna, nel girone di ritorno già cinque vittorie, davvero eccezionale la coppia d’attacco Curiale- Zizzari, entrambi in rete contro il Verona, l’ex sambenedettese, incontenibile anche ieri, va in goal, al 30’pt, per la quinta volta consecutiva, e fanno sei! Per il capocannoniere Zizzari( in goal al 33’st) invece sono dodici, i bizantini vincono meritatamente e scavalcano il Novara entrando in zona play off, come già detto, a braccetto col Pergocrema. Per gli scaligeri è la quarta sconfitta nelle ultime cinque gare, la sosta arriva al momento giusto. Sono stati espulsi Ceccarelli al 18’st per fallo su Curiale e l’ex riminese Trotta al 40’st per doppia ammonizione da reiterate proteste .

Nel derby veneto ha la meglio il Padova che non migliora in fase di gioco, ma grazie a Varricchio (in rete al 24’st) conquista tre punti vitali per la corsa ai play off, notte fonda invece per il Venezia, il ritorno di Serena ha dato uno scossa sul piano caratteriale ma questo non è bastato per raccogliere un risultato positivo, per i lagunari è la terza sconfitta consecutiva, sono sei le lunghezze dalla Sambenedettese penultima! I marchigiani falliscono anche questa occasione, si attendeva una Samb col coltello tra i denti ed invece è stata la squadra di Calori a creare le occasioni migliori e a recriminare, tanto da risultare il portiere rossoblu Marconato il migliore in campo. D’Adderio dovrà approfittare della pausa per lavorare soprattutto sull’aspetto mentale dei giocatori. I veneziani invece continuano nella loro striscia positiva, Calori senza sconfitta.

In chiave salvezza compie un passo importantissimo il Legnano, che si aggiudica il derby lombardo e si rilancia (sette punti nelle ultime tre gare), è la Pro Sesto a soccombere, alla terza sconfitta consecutiva fuori casa, che è tornata nelle zone basse della classifica, la rete della vittoria è segnata da Albanese al 25’pt, espulso Preite al 10’st per gioco falloso. Pareggio tra Lecco e Monza, ancora amarezza per Sonzogni, come nella scorsa trasferta di Sesto S.Giovanni, un pareggio che è maturato ancora una volta per l’incapacità di amministrare il vantaggio. Alla rete di Rossi, dopo cinque primi, ha risposto Carlini (alla settima rete) al 37’st, un punto che vale poco per entrambe

fonte: realsports.it

Pubblicato il 3/3/2009 alle 8.56 nella rubrica 1a Div/A.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web