Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Prima divisione B: Crotone-Foligno 4-2 Indiani: “Punizione eccessiva” - datasport.it


(Esultanza della curva del Crotone)
(AGM-DS) - 15/03/2009 19.54.51 - (AGM-DS) - Milano, 15 marzo - La venticinquesima giornata del campionato di prima divisione B è vergata dal trionfo del Crotone, che abbatte gli aquilotti sul proprio perimetro di .

In casa dei pitagorici i conti tornano. Dopo la sconfitta incassata sul rettangolo verde del Potenza prima della sosta, l’undici di Moriero travolge i biancoazzurri conquistando la quinta vittoria interna consecutiva, la settima affermazione nelle ultime nove gare, un ruolino di marcia che, in attesa del posticipo, proietta gli squali al vertice, insieme al Gallipoli. Alla base di questo successo la differenza di caratura tra le due formazioni: troppo forti gli ionici per questo Foligno.

La gara inizia all’insegna dell’equilibrio. Il teorema dei primi venti minuti è il seguente: il Crotone esercita una sterile supremazia territoriale, con geometrie di gioco che non trovano sbocchi se non in qualche velleitaria conclusione della distanza. Accorti e prudenti, invece, gli aquilotti sembrano giunti allo Scida per portare a casa il classico punto, ma da autentici rapaci non disdegnano di approfittare in contropiede delle disattenzioni dei rossoblu. Così al 22’, alla loro prima sortita, sbloccano il risultato: Petterini viene atterrato in area da Pacciardi, l’arbitro decreta il rigore e dagli undici metri Coresi non perdona. Il gol scuote i padroni di casa e la loro reazione è immediata. Elevano subito il loro potenziale offensivo e pareggiano già al 25’ grazie a un numero di Caetano, che addomestica con un perfetto stop di petto un traversone dalla sinistra di Galeoto e trafigge Conti con un destro al volo che colpisce la faccia inferiore della traversa. Superato lo spavento dello svantaggio, i calabresi mostrano di non voler più rischiare e aumentano il grado della loro pericolosità con un maggior volume di gioco. La pressione del Crotone è una costante e porta i suoi frutti al 36’, quando Petrilli chiede e ottiene l’uno-due a Caetano sul fronte sinistro dell’attacco, e calibra al centro dove Basso insacca con una sassata di controbalzo. Ora gli umbri sono in evidente affanno e al 41’ capitolano nuovamente in seguito a un perfetto colpo di testa di Petrilli, che corregge in fondo al sacco un corner dalla sinistra di Basso. Ormai la curva dell’incontro è segnata. La parabola discendente del team di Indiani appare irreversibile e così al 48’ i pitagorici dilagano con Caetano, che svetta più in alto di tutti e firma la sua personale doppietta indirizzando alle spalle del portiere un cross dalla trequarti di sinistra di Galardo. Con i rossoblu inevitabilmente appagati, gli ospiti provano a salvare almeno l’onore. Avanzano il baricentro e dopo alcuni tentativi da fuori riducono il passivo al 76’ in seguito a uno stacco aereo vincente di Cesaretti, su punizione dalla trequarti di destra di Coresi. La partita si chiude virtualmente qui e alla fine il risultato rispecchia la somma dei fattori in campo.

fonte: datasport.it

Prima divisione B: Indiani: “Punizione eccessiva”
(Paolo Indiani - al timone del Foligno)
(AGM-DS) - 15/03/2009 20.04.32 - (AGM-DS) - Milano, 15 marzo - Nella venticinquesima giornata del campionato di prima divisione B la guida tecnica degli aquilotti dichiara: “Il passivo è troppo pesante”.

Elogia i suoi uomini, Moriero, allenatore dei pitagorici, acquisito il risultato della sfida Crotone-Foligno, al termine della quale gli squali hanno annichilito gli aquilotti con lo score di 4-2: “La vittoria è meritata. Sono contento della prova offerta dai miei giocatori, soprattutto dopo la batosta di Potenza. Sino al 4-1 in campo c’era una sola squadra. Poi abbiamo cercato di controllare la gara e, ovviamente, il Foligno ha avuto l’opportunità di riproporsi in avanti.”
Notevole la differenza nella diagnosi del match del mister degli umbri Indiani: “Il passivo è stato troppo pesante. I quattro gol realizzati dal Crotone sono una punizione eccessiva. I pitagorici hanno concretizzato tutte le occasioni che hanno creato, mentre a noi questo non è riuscito. Comunque sono soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi, che di fronte avevano la squadra con il reparto offensivo più forte del campionato.”

fonte: datasport.it

Pubblicato il 15/3/2009 alle 23.16 nella rubrica Crotone.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web