Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Porto supera la Spal e finalmente emerge dalle acque torbide della bassa classifica - portogruarosummaga.it

«Pignolo? Sì, il Porto può fare ancora meglio»

Rassegna stampa - 16 marzo 2008 - Il Gazzettino


http://www.portogruarosummaga.it/images/foto_della_settimana/Ok.JPG


Il Porto supera la Spal e finalmente emerge dalle acque torbide della bassa classifica. Nulla ancora è scritto e gli scongiuri sono d’obbligo, ma a giudicare dal livello della prestazione offerta da Cunico e compagni, sembra proprio che il cambio di passo offerto  da quattro partite a questa parte sia quello definitivo, capace di proiettare i portogruaresi verso quella tranquilla salvezza che era e rimane l’obiettivo principale della stagione. Un grande Porto, dunque, solido in ogni reparto e concreto quanto basta, una squadra che sta pian piano arrivando a quel livello di rendimento atteso da mister Alessandro Calori che giustamente si presenta in sala stampa visibilmente soddisfatto per la piega che sta prendendo la stagione in riva al Lemene. «Mi è piaciuto l’atteggiamento, il modo di stare in campo dei ragazzi, la maniera nella quale tutti si sono aiutati e l’intensità che abbiamo saputo dare al nostro gioco che non ha permesso alla Spal di ragionare – esordisce l’allenatore portogruarese - Certo, avremmo potuto realizzare qualche gol in più, ancora non siamo capaci di capitalizzare al massimo le tante azioni prodotte. Non voglio sembrare troppo pignolo, ma sono sempre convinto che questa squadra sia in grado di esprimersi su rendimenti ancora superiori e, pertanto, dobbiamo continuare a progredire». Un concetto più volte ribadito da Calori anche in altre circostanze, ma la squadra con la Spal, è ben difficile trovare un aspetto da migliorare. «E invece qualcosa da migliorare si trova sempre – replica Calori - oggi, se vogliamo, Rossi si è superato in un paio di situazioni su palle inattive, dove sapevamo che potevamo correre dei rischi in base alle caratteristiche degli avversari. In certe situazioni ci siamo abbassati troppo, quindi, qualcosa da correggere si trova sempre. Ripeto, possiamo migliorare ancora il nostro rendimento e dobbiamo farlo per arrivare quanto prima al nostro obiettivo che è la salvezza – sottolinea il tecnico – Guai ad abbassare la guardia nella nostra situazione. Quando lotti per salvarti devi essere costantemente in trans agonistica. È fondamentale mantenere sempre alta la concentrazione senza cullarci sugli allori per nessun motivo. Gioiamo adesso perché è legittimo farlo, ma da questa sera dovremo incominciare a pensare già alla prossima trasferta di Crema, dove ci aspetta una dura battaglia al cospetto di una delle squadra più in forma del momento». Una trasferta sicuramente difficile, in casa di una formazione corsara al Mecchia, ma erano altri tempi, quando le amnesie erano tante. Del resto, un ulteriore prestazione positiva regalerebbe ancor più consapevolezza delle proprie forze all’intero gruppo. «Èvero, questo genere di partite quando le vinci ti regalano sempre qualcosa in più. Anche dalla vittoria odierna usciamo rafforzati nelle nostre convinzioni, ma tutto si ferma lì. Ogni domenica fa sempre storia a sé e dobbiamo ripartire da capo con la medesima concentrazione e senza dare niente per scontato. Da qui alla fine del campionato sarà sempre un ciclo continuo. Io la penso così e voglio che anche la squadra faccia proprio questo concetto».

fonte: portogruarosummaga.it

Pubblicato il 16/3/2009 alle 18.51 nella rubrica Portogruaro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web