Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Venezia-Legnano recuperata il 15 aprile, Venezia in sciopero - Pro Patria verso il fallimento - statistichelilla.it

 

La Lega Pro ha ufficializzato la data del recupero di Venezia-Legnano, rinviata per impraticabilità del campo a causa della pioggia domenica scorsa.

Le due squadre torneranno a sfidarsi allo stadio "Penzo" di Venezia mercoledì 15 aprile alle ore 15.

Venezia in sciopero - Pro Patria verso il fallimento

  

Lo avevano già messo in atto lo scorso novembre, lo hanno ripetuto ieri. I giocatori del Venezia, squadra che il Legnano incontrerà tra qualche settimana nel recupero della X di ritorno, martedì hanno deciso di scioperare. Come novelli Cipputi, hanno incrociato di nuovo le braccia, anzi le gambe, ed hanno deciso di non allenarsi.

Il motivo è da ricercare, a sentir loro, nella mancanza di chiarezza sulla situazione della stagione in corso da parte della società.

Che parlando potabile vorrebbe forse dire: "Ma quando ci pagate?".

 

Da una squadra in sciopero ad un altra che invece sta andando dritta verso un fallimento che suona sempre più come una farsa.

Si è tenuta questa mattina presso il Tribunale di Busto Arsizio la prima udienza presso il Giudice Fallimentare chiamato a decidere sulle sorti della Pro Patria.

Svanito ogni possibile rinvio, nei prossimi giorni o forse addirittura nella giornata odierna si dovrebbero conoscere le decisioni, che al 99% dovrebbero prevedere la nomina del curatore fallimentare che avrà il compito, con l'aiuto di un perito, di dare una valorizzazione alla squadra per poi indire l'asta per la sua vendita, o meglio per la vendita del titolo sportivo (unico vero motivo di interesse, visto che il parco giocatori è quasi totalmente in prestito).

Il tutto avverrà, pare certo, con una procedura particolarmente quanto insolitamente veloce, per dare tempo ai nuovi acquirenti di completare le procedure richieste entro il 30 aprile, data ultima richiesta dalla Lega per poter vagliare le iscrizioni al prossimo campionato.

In poche parole assisteremo quasi certamente ad un fallimento in corsa, con una nuova Pro Patria, economicamente in ordine, che prenderà al volo il posto della vecchia, con un bilancio modello colabrodo.

Il tutto con buona pace dei creditori, che resteranno praticamente a bocca asciutta, e della regolarità del campionato, che potrebbe essere vinto da una squadra di fatto fallita.

Se il metodo "Pro Patria" funzionerà (e visti i precedenti in altre piazze è lecito pensare di si), in un prossimo futuro c'è da scommettere che avranno molto più lavoro i Giudici Fallimentari dei Tribunali che gli allenatori.

 

Gianfranco Zottino - www.statistichelilla.it

 

 

 

 

Pubblicato il 1/4/2009 alle 22.50 nella rubrica Legnano.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web