Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Ternana: minimo sforzo, massima Potenza (1-0) - sporterni.it

di Matteo Lattanzi, 11/04/2009 18:32


TERNANA 1

POTENZA 0


TERNANA (4-4-2): Visi 7, Bertoli 6 (Bizzarri 46’ st sv), Sartor 6, Tedeschi 6.5, Cardona 6; Del Grosso 6, Di Deo 6.5, Burrai 6, Concas 5.5; Rigoni 5.5(Scappini 26’ st 5.5), Perna 6(Tozzi Borsoi 34’ st sv). A disp. Scarzanella, Di Dio, Mauri, Perney. All. Baldassarri

POTENZA (4-4-1-1): Tesoniero 6.5, Dei 5.5, Cuomo 5.5, Di Bella 5, Patarini 6; Lo Laico 6, Sarno 6, Cammarota 6 (Nappello 25’ st 5.5), Suppa 5.5(D’Aguanno 36’ st sv); Nolè 5.5(Cantoro 12’ st 5); Berretti 6. All. Arleo. A disp. Groppioni, Fucci, Volpe, Scalone.

ARBITRO: Ostinelli (Como) 5.5

MARCATORE: Di Deo 8’ pt

NOTE: Spettatori 1700 circa. Ammoniti: Di Bella, Suppa, Lo Laico, Rigoni, Perna.Espulso Di Bella al 31’ st per doppia ammonizione. Angoli 5 a 4 per la Ternana. Recuperi 1’ e 4’

Minimo sforzo, massima Potenza. Ci sentiamo di riassumere così l'andamento della gara fra Ternana e Potenza, conclusasi con la vittoria dei rossoverdi. "Non guardiamo alla forma, badiamo alla sostanza": Baldassarri deve averlo ripetutto più volte ai suoi, prima della gara. E i giocatori si sono attenuti scrupolosamente al copione offerto dall'allenatore. Perchè Ternana-Potenza è stata una gara molto tattica, povera di emozioni e occasioni. Un continuo scambio di mosse fra le panchine, come in una partita di scacchi. E alla fine, chi ne è uscito vincente, è stato proprio Gabriele Baldassarri. I rossoverdi sono partiti bene, nonostante il largo rimaneggiamento della formazione titolare, decretato da squalifiche ed infortuni. Già al 4' Rigoni ha impegnato Tesoniero in una parata strappa-applausi. E all'8' Di Deo, bravo nel incunearsi nel cuore dell'are avversaria resistendo ad un paio di cariche (e alla tentazione di cadere in area) ha infilato Tesoniero. Gara praticamente chiusa. Perchè di reazioni, il Potenza, non ne ha avute. E la Ternana ha proseguito a giocare con un filo di gas. C'è stato, a dire il vero, un ottimo spunto dell'imprendibile (ed imprevedibile) Sarno, che ha mandato in tilt tutta la retroguardia rossoverde e si è trovato solo davanti a Visi, sparando alto. Nulla più, nel primo tempo.

Nella ripresa il Potenza scende in campo con maggiore determinazione. E la spinta degli ospiti obliga Visi a metterci il "piedone" su ottima occasione di Sarno. Fuochi di paglia, comunque. Perchè la Ternana accorcia ancor più le distanze fra i reparti, blinda le fasce e obbliga gli avversari ad affidarsi a lanci lunghi sui quali Tedeschi e Sartor non temono rivali.
Poi ci si mette anche Arleo, che fa harakiri e inserisce il possente (ma lento) Cantoro in luogo di un Nolè che fino a quel momento aveva portato i maggiori pericoli. Risultato: manovra ospite ancor più lenta e prevedibile, Ternana a nozze. E le nozze diventanto realtà quando Di Bella pensa bene di prendere il secondo giallo per un fallo inutile su Perna. Cartellino rosso e Ternana che, per conitnuare ad usare la metafora motoristica...non si preoccupa più nemmeno di andare con un filo di gas, e mette in "folle" per un finale di partita tranquillo come un film di Walt Disney

fonte: sporterni.it

Pubblicato il 11/4/2009 alle 19.21 nella rubrica Ternana.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web