Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Importanti novità preannunciate per la 1ª e 2ª divisione, inizio campionato, under 23, tessera del tifoso. Quanto ci ricava la Lega dalla convenzione con il circuito VISA? - vascellocr.it

Forse il prossimo campionato partirà il 23 agosto

Si è riunito, questo lunedì, a Firenze il direttivo della Lega Pro per esaminare vari argomenti. Il primo ha riguardato le possibili date d'inizio della prossima stagione. Per far terminare i campionati di prima e seconda divisione prima dei Mondiali 2010 ( che sono in programma in Sud Africa dall'11 giugno all'11 luglio ) le due competizioni potrebbero partire il 23 agosto, una settimana prima rispetto al campionato in corso, e finire il 9 maggio con play-off e play-out dal 23 maggio al 13 giugno. Le date della prima fase della Coppa Italia potrebbero essere quelle de 9, 12, 16, e 26 agosto ma la questione è subordinata all'eventuale partecipazione di squadre di Lega Pro alla Tim Cup della Lega Professionisti. L'ufficialità si avrà nella prossima riunione del Consiglio Direttivo. Lo stesso Consiglio ha discusso i particolari della tessera del tifoso : tutti i biglietti, l'anno venturo, dovranno essere nominativi in applicazione della determina assunta dal Viminale. Per chi sarà ritenuto " abile " ad essere titolare della tessera del tifoso , una volta acquisito il biglietto o l'abbonamento, non ci saranno mai stadi con settori a porte chiuse neanche in trasferta. Macalli ha confermato che la " missione " della Lega è di valorizzare quanti più giovani è possibile. Il Vicepresidente Pitrolo ha illustrato qualche possibile novità nel regolamento per la distribuzione dei contributi nella prossima stagione alle società che schiereranno giovani nati dall' 86 in poi. Su questo argomento la decisione definitiva verrà presa dal Consiglio Federale il 28 giugno prossimo previa consultazione con l'Associazione Calciatori e Allenatori. Ci potrà essere qualche limatura rispetto al passato ma il concetto rimarrà quello di sempre : i contributi di Lega andranno a premiare, con consistenza crescente, chi schiererà in campionato giocatori nati dall'86 in poi. Più saranno i giovani e più pesante sarà il contributo a favore delle società. Altri particolari sulle fideiussioni e su tutti gli adempimenti necessari per l'iscrizione al prossimo campionato saranno messi a punto dopo che il Consiglio Federale del 28 maggio avrà approvato a Roma le normative generali per tutte le categorie.

Macalli, nuove regole per i giovani in rosa e la Lega vuol diventare la banca del settore

In una intervista al " Corriere dello Sport Stadio " a firma di Antonio Maglie, Mario Macalli annuncia nuove regole per il tesseramento di giovani giocatori nella Leg Pro di Prima e Seconda Divisione.

Macalli riferisce di un incontro avuto a Milano con i responsabili dell'Associazione Italiana Calciatori, AIC , che hanno paventato, con l'obbligo dell'inserimento di giovani nelle rose, un taglio di posti di lavoro per i calciatori anziani. Macalli riferisce che si è raggiunto un accordo in questo senso : le squadre di Prima Divisione dovranno inserire nelle proprie rose otto Under 23 mentre per quelle di Seconda Divisione la quota sale a 10.

" Personalmente sono contento " ha affermato Macalli "E poi a ventidue anni un calciatore non è vecchio. Siamo andati incontro all'AIC ma io credo che siamo andati incontro alle società. Proseguiamo sulla linea che abbiamo scelto che è quella della valorizzazione dei giovani e del contenimento dei costi ".

Il presidente ha annunciato la creazione della Cooperativa Fidi con il fattivo appoggio della Banca Popolare di Milano. L'Istituto bancario ha concesso una garanzia fideiussoria di 18 milioni di euro alla Lega : verranno eliminate le fideiussioni da 207 mila euro che ogni club deve garantire al momento dell'iscrizione al campionato. La Cooperativa Fidi è dotata di un capitale di quattro milioni di euro " Abbiamo la possibità di diventare la banca del settore " dice Macalli.

É stata istituita ufficialmente la tessera del tifoso (ha in più le funzioni della carta di credito tradizionale: ci si domanda, quanto ci ricava la Lega dalla convenzione con il circuito VISA?)

Dal comunicato ufficiale della Lega Pro:

Il Consiglio Direttivo della Lega Pro, al fine di agevolare la partecipazione dei tifosi alle gare calcistiche in tutti i campi di 1^ e 2^ Divisione, ha deliberato l’istituzione della “Tessera del Tifoso di Lega Pro”: la stessa verrà ad assumere la duplice funzione di tessera del tifoso e dicarta di credito ricaricabile (prepagata) nel circuito Visa e conterrà, nella grafica, la personalizzazione termografica del nome della squadra.
Quanto sopra nel rispetto delle normative amministrative e regolamentari vigenti e dei criteri
stabiliti dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.
Ai possessori della Tessera sarà consentito - previo acquisto di idoneo titolo – l’accesso a tutti gli impianti sportivi a livello nazionale, e nelle more della messa a norma degli impianti, per come stabilito dalla suddetta Determina n. 17/2009, e nelle gare per le quali siano state adottate interdizioni e limitazioni.
L’iniziativa comporta il coinvolgimento delle società di Ticketing e di controllo accessi, con le quali Lega Pro ha programmato riunioni tecniche informative per l’adeguamento delle proprie procedure in funzione dell’introduzione della Tessera del Tifoso.
La tessera, per come già detto, oltre alla sua funzione primaria, può essere utilizzata come una normale carta di credito prepagata presso i negozi convenzionati Visa:
per gli acquisti su internet;
per prelevare contanti;
per ricaricare una Sim GSM prepagata;
per il pagamento di bollettini, ricariche telefoniche etc.
Può essere caricata in banca, presso uno sportello postale, da un’altra carta di credito o
da un bancomat.
E’ predisposta anche per: sviluppare programmi di fidelizzazione;
creare un proprio circuito offrendo a dipendenti, clienti e rivenditori in genere uno strumento di community, oltre ad essere un mezzo per avere accesso ad offerte esclusive.
La Tessera del Tifoso di Lega Pro sarà operativa a partire dalla stagione sportiva 2009/2010.
Le Società di Lega Pro sono invitate ad aderire al Progetto “Tessera del Tifoso di Lega Pro” e
a comunicare il nominativo del Responsabile dello stesso.
Si rappresenta che non saranno consentite iniziative autonome per la sola “Tessera del Tifoso”, mentre le Società potranno, comunque, utilizzare proprie società di ticketing e di controllo accessi che rispettino le specifiche proprie della “Tessera del Tifoso di Lega Pro” e dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.

fonte: vascellocr.it

Pubblicato il 15/5/2009 alle 0.18 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web