Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Antonio Soda, allenatore del Benevento, 34ª giornata: presentazione - realsports.it

Calcio Iª Div. B - Esclusiva: Antonio Soda a RealSports.it
Calcio Iª Div. B - Esclusiva: Antonio Soda a RealSports.it

Notizia del 16 Maggio 2009

Dopo il tecnico del Gallipoli Giannini è la volta dell'allenatore del Benevento presentare al nostro portale l'ultima decisiva domenica del campionato. I sanniti andranno a Potenza e sperano in un miracolo, come spiega il trainer giallorosso: "Noi ci proviamo e vedremo come andrà, se dovesse arrivare la promozione sarebbe un'impresa storica"

Fonte immagine RealSports.it

di Patrizio Moretti

Novanta  minuti per andare in paradiso o per tuffarsi nelle 'forche caudine' dei playoff promozione. C'è aria di grande attesa a Benevento in vista della trasferta di Potenza che potrebbe regalare ai sanniti una storica promozione in serie B. Un'impresa non facile quella di Clemente e compagni che non solo devono battere il Potenza, ma allo stesso tempo sperare in un passo falso casalingo della capolista Gallipoli contro il Real Marcianise. Dell'attesa che si respira nell'ambiente giallorosso e di questi ultimi drammatici 90' ne abbiamo parlato in esclusiva con il tecnico Antonio Soda.

Siamo all’ultima giornata di campionato e il Benevento si trova secondo in classifica a due punti dalla prima. Che partite saranno quelle di domenica?
“Noi giocheremo a Potenza e sappiamo che sarà una gara difficile perché la squadra che incontreremo si deve salvare e quindi lotterà fino alla fine. Il Gallipoli, invece, incontrerà il Marcianise che non ha più nulla da chiedere al campionato e quindi per loro sarà più semplice. Comunque noi ci proviamo e vedremo come andrà”.

Come ha preparato questa partita così delicata in settimana?
“Abbiamo lavorato bene anche se abbiamo diversi acciaccati. Abbiamo comunque cercato di mettere in campo una squadra che possa vincere questa partita per noi molto importante al di là del fatto che si vada direttamente in serie B o si passi per i playoff”.

Lei è  arrivato a Benevento a metà stagione in un momento in cui la squadra non girava. Possiamo dire che il suo è stato certamente un campionato vincente?
“Direi proprio di si anche perché il mio campionato l’ho vinto. Se magari ci fossi stato anche nella prima parte della stagione forse ora saremmo stati in testa alla classifica. Comunque attualmente di punti ne ha fatti di più il Gallipoli per cui merito a questa squadra per il risultato ottenuto”.

Qualche punto di troppo perso forse fuori casa?
“Non credo perché comunque li abbiamo poi recuperati. In 21 partite giocate dal Benevento da quando ci sono io alla guida abbiamo ottenuto 41 punti. Non credo siano pochi. Però purtroppo il campionato è fatto di 34 partite e il Gallipoli in questo periodo di punti ne ha fatti di più”.

Che domenica sarà l’ultima per voi e il Gallipoli?
“Credo comunque positiva perché anche se il Gallipoli vincesse, noi andremmo ai playoff con un secondo posto in tasca. Per una neo-promossa non è male. E se poi invece il Gallipoli perdesse e noi portassimo a casa i tre punti sarebbe una grande festa, un miracolo quasi”.

Che squadra è il Gallipoli?
“E’ una squadra forte che è stata costruita per vincere il campionato negli ultimi tre anni. Se dovessero vincere il campionato non si potrebbe dire che non l’abbiano meritato anche perché sono stati spesso primi in classifica, cosa che non ha invece fatto il Benevento”.

Due anni di serie B, una promozione, una salvezza ed ora a ritentare un’altra impresa.  Un periodo molto positivo per Antonio Soda…
“Sono contento e soddisfatto del lavoro che ho fatto finora. Ma spero sempre di riuscire a migliorare”.

Che gruppo ha trovato a Benevento?
“Un buon gruppo con il quale sono riuscito a lavorare molto cercando di dare la mia mentalità. La squadra con me è maturata e penso sia pronta per fare il salto di categoria”.

Calcio Iª Div. B - 34ª giornata: presentazione

di Valentino Cesarini

Ultimi 90’ minuti thrilling per la prima divisione girone B. Ancora da decidere chi farà festa direttamente fra Gallipoli e Benevento. I pugliesi hanno due punti di vantaggio sui campani e dopo aver sprecato due match ball vogliono chiudere la contesa domani al Bianco  contro una Real Marcianise già salva e che non ha più nulla da chiedere al campionato. Molto probabilmente la truppa di Giannini farà festa. In seconda posizione duello Benevento e Crotone che cercheranno di conquistare la miglior posizione che determina anche il vantaggio del fattore campo.

Il Benevento sarà di scena sul campo del fanalino di coda Potenza, che cercherà un miracolo che appare però molto molto difficile. Il Crotone, invece se la vedrà a Foggia, contro una squadra che si gioca l’ultimo posto play-off insieme alla Cavese. Entrambe a 43 punti, il compito più facile sembra averlo la Cavese che ospita un Pescara in cerca di salvezza ma che non sta attraversando un grandissimo periodo di forma e risultati. Impegno casalingo anche per l’Arezzo che quasi ai play-off riceverà la Ternana non ancora salva matematicamente ma che potrebbe “bastargli” anche la sconfitta in caso di risultati positivi dagli altri campi.

A proposito di salvezza il discorso si fa interessantissimo perché ci sono ben 6 squadre in due punti e fino al 90’ si incateneranno una serie di emozioni incontenibili. Juve Stabia – Paganese è fondamentale per i locali che cercano  il punto play-out matematici, mentre alla Paganese a quota 40 potrebbe andar bene anche la sconfitta. Stesso identico discorso anche per Sorrento (già salvo) – Taranto con i rossoblù in cerca di tre punti che potrebbero significare salvezza matematica.

Chiude il programma Pistoiese – Foligno con gli umbri già sicuri del quartultimo posto mentre i locali dovranno vincere per non rischiare di retrocedere direttamente. Dunque non resta che stare attaccati davanti a tv e radio per seguire questi 90’ minuti finali che saranno davvero difficili da capire, con squadre che rideranno ed alter che piangeranno.

fonte: realsports.it

Pubblicato il 16/5/2009 alle 17.28 nella rubrica Benevento.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web