Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Gallipoli - Cesena 0-0; la cronaca - ultrasgallipoli.com

L'avventura del Gallipoli in questa doppia sfida valevole la Supercoppa di Lega Pro, inizia sotto un sole cocente contro il Cesena, squadra dominatrice del girone A della Prima Divisone.
Dopo i 9000 di domenica scorsa, la stadio "Antonio Bianco" ospita quest'oggi poco più di 400 spettatori, di cui circa cinquanta provenienti dalla Romagna, inoltre sugli spalti ci si accorge della presenza del ragioniere Mario Macalli, presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico.
Dopo un minuto di silenzio osservato in onore di Eugenio Bortolon, il tifoso vicentino morto ieri a Parma, inizia la finale di andata.
Il Gallipoli scende in campo composto da Sciarrone in porta, Bonatti, Antonioli e Suriano in difesa, Vastola, Esposito, Russo, Cangi e Cini a centrocampo con Ginestra e Di Gennaro in attacco.
Mister Bisoli, che deve fare a meno degli infortunati Campedelli, Ricci, Bonura, Chiavarini, Veronese, Biasi e Biserni risponde con Tardioli in porta, Piangerelli, Lauro e Zebi in difesa, Cusaro, Schelotto, Segarelli, Sacilotto e Djuric a centrocampo e in attacco Giaccherini e Motta.
Le squadre dopo un primo periodo di studio iniziano a tessere la trama di gioco e al 12' Gennaro Esposito si rende pericoloso con un bolide dalla distanza che viene respinto coi pugni dal numero uno cesenate, il trentanovenne Michele Tardioli.
Al 23' si rendono pericolosi gli ospiti, da calcio piazzato Gianluca Segarelli impegna l'estremo difensore gallipolino Sciarrone che risponde ottimamente alla chiamata.
Al 25' il signor Carbone di Napoli espelle per fallo da ultimo uomo il capitano Paolo Antonioli, che verrà accompagnato negli spogliatoi dai cori della Curva Sud.
Nonostante l'inferiorità numerica il Gallipoli continua a spingere sull'acceleratore macinando più gioco rispetto agli avversari.
Al 40' Ginestra trova la conclusione dalla distanza ma senza esito positivo.
Dopo un minuto di recupero le squadre vanno negli spogliatoi.
Nella ripresa, il Cesena sostituisce Zebi per Rossi e Tattini per Djuric, mentre nelle fila giallorosse vengono confermati gli undici iniziali.
Al 5'  Emanuele Giaccherini penetra in area e conclude ma Sciarrone ancora una volta risponde alla grande agli attacchi bianconeri.
Al minuto 12 sugli sviluppi di un contropiede, Di Gennaro, servito da Ginestra, si rende pericoloso ma la conclusione è imprecisa.
Alla mezz'ora il Cesena si trova d'avanti a una ghiotta occasione da rete con Giaccherini, ma la punta si lascia al momento della conclusione si lascia ipnotizzare da Sciarrone.
Sul finire di gara Esposito colpisce la traversa da distanza assiderale e sugli sviluppi il Cesena è bravo a ripartire ma giunto a limite dell'area viene fermato da Bonatti, il difensore però commette fallo e viene espulso, Gallipoli in nove uomini!
Dopo due minuti di recupero la partite giunge al termine.
Intanto in Curva Sud appaiono alcuni striscioni di polemica per le vicende che vedono al centro dell'attenzione l'adeguamento dello stadio "Bianco", manifestando il proprio disappunto e la propria rabbia!

fonte: ultrasgallipoli.com

Pubblicato il 24/5/2009 alle 22.0 nella rubrica Gallipoli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web