Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Calciomercato: Verona, Bonato, Avellino, Treviso, Zigoni, Ravenna, Di Costanzo, Atzori, Marcianise, Ammirata, Fusi, Pescara, Lucchesi, Garzelli - tuttomercatoweb.com


Verona, piani e strategie di Bonato

08.06.2009 14.07 di Stefano Sica  articolo letto 3292 volte
Nereo Bonato è il nuovo direttore sportivo del Verona. Reduce dalla felice esperienza di Sassuolo, dove è stato capace di costruire una squadra che è arrivata ai margini della zona play off nonostante fosse una neo promossa, il fresco ds gialloblu è stato presentato alla stampa in un meeting terminato da qualche minuto e seguito dal portale ufficiale del Verona. Tantissime le novità rivelate nel corso dell'incontro. "E' stata una lunga telenovela - ha detto Bonato -. Questo fa capire alla gente che ci sono serietà e correttezza, su cui poggiare il nostro progetto. Verona vanta tradizioni calcistiche importanti, si tratta della mia città, l'Hellas è la squadra del cuore. A livello motivazionale mi ha dato molto, la scelta non dipende nè dai soldi nè dalla categoria. A gennaio il presidente ha fatto uno sforzo economico importante, andiamo avanti con la giusta programmazione. Solo lavorando con impegno e sacrificio arrivano i risultati. Sul lato tecnico la struttura societaria sarà snella, Stefano Fattori sarà il team manager, Antonio Terracciano collaboratore tecnico e supervisore del settore giovanile. La volontà è quella di costruire una squadra di vertice, compatibilmente con le esigenze di bilancio. L'obiettivo è costruire un gruppo capace di durare nel tempo, aumentando il patrimonio societario. Confermo che Remondina sarà il tecnico della prossima stagione, e con lui lo staff. Ritengo che il lavoro dell'allenatore sia stato molto positivo, conoscere già la realtà veronese è un aspetto non trascurabile. Ciò significa non partire da zero. La prima valutazione riguarda i giocatori in scadenza di contratto, poi passeremo ai diversi prestiti in entrata ed uscita. Vorremmo confermare una decina di calciatori, per poi puntellare la rosa con nuovi elementi. Per venire qui la discriminante economica non deve essere fondamentale: questo aspetto va davanti a tutti. Chi verrebbe qui solo per guadagnare non fa al caso nostro. Il ritiro si farà a Fosse, per le sedute settimanali dovremo valutare diverse opzioni. Probabilmente ci sposteremo a Castelnuovo o Sandrà. La mission di ogni club deve essere quella di formare giovani calciatori, negli ultimi anni il vivaio si è un pò svilito. Vogliamo recuperare credibilità e fiducia, serve un lungo arco temporale, ma in futuro dovrà fungere come supporto per la prima squadra. L'unione fa la forza, dovremo meritare col lavoro quotidiano il supporto della tifoseria. Allo stesso tempo servono l'aiuto degli imprenditori e dei mass media. Il sogno di pochi è destinato a rimanere tale. Un sogno di tanti, è destinato a divenire realtà".

Avellino, suona l'allarme: rischia di finire in D

08.06.2009 10.32 di Redazione TMW  articolo letto 9378 volte
Una gestione societaria sciagurata, una squadra retrocessa in serie C1 (Lega Pro) per la quinta volta consecutiva, il beneficio del ripescaggio di un anno fa gettato al vento. 12 milioni di euro di debiti accumulati in questi anni dalla famiglia Pugliese che adesso rivela: "Non iscrivo la squadra al prossimo campionato di C1, però, vendo il club a titolo gratuito". La piazza che insorge e una storia gloriosa che potrebbe finire in archivio. Imprenditori di fuori città potrebbero interessarsi ad un progetto che, fatto in maniera vincente e trasparente, potrebbe portare benefici anche economici.


Treviso, Zigoni più vicino al Milan

07.06.2009 14.21 di Daniele Felicetti  articolo letto 10629 volte
Seguito a lungo da Palermo, Inter e Fiorentina, il golden boy Gianmarco Zigoni (18) di proprietà del Treviso in queste ultime ore è più vicino al Milan. La società rossonera è pronta a sborsare il milione di euro chiesto dal presidente del Treviso Setten per la compartecipazione e si è lanciata in anticipo rispetto agli altri club con gli agenti di Zigoni. La Juventus appare in seconda fila nella corsa al giocatore ma non è escluso un ritorno di fiamma anche della società bianconera.

Ravenna, Di Costanzo per il dopo-Atzori?

07.06.2009 14.00 di Daniele Felicetti  articolo letto 2055 volte
Secondo le indiscrezioni raccolte il Ravenna starebbe pensando a Nello Di Costanzo nel caso, sempre più probabile, in cui Gianluca Atzori dovesse lasciare il club romagnolo per andare al Catania. L'ex tecnico di Ascoli, Messina e Venezia sarebbe in cima alla lista delle preferenze del direttore sportivo Giorgio Buffone. Specie in caso di promozione in serie B, Di Costanzo prenderebbe in seria considerazione un accordo con la società del presidente Fabbri. Sull'allenatore campano nelle ultime ore sembrano esserci anche le attenzioni di Salernitana e Triestina.

Marcianise, sarà Ammirata il nuovo allenatore

07.06.2009 12.10 di Redazione TMW  articolo letto 1831 volte
Giorni importanti per il futuro del Marcianise. Il tecnico Fusi non verrà confermato, al suo posto il patron Bizzarro potrebbe affidare la panchina dei campani ad Alfonso Ammirata, quest'anno alla Vigor Lamezia. Per lui contratto di un anno; l'incontro è avvenuto nei giorni scorsi. A breve l'annuncio ufficiale

Pescara, arriva Lucchesi e Garzelli lascia

07.06.2009 11.42 di Daniele Felicetti  articolo letto 1970 volte
Mancano solo alcuni dettagli ma sembra ormai scontato che il nuovo direttore generale del Pescara sarà Fabrizio Lucchesi. Claudio Garzelli sta per lasciare la società adriatica, sono ormai spalancate le porte per l'approdo in Abruzzo dell'ex dirigente di Roma e Fiorentina.

fonte: tuttomercatoweb.com

Pubblicato il 10/6/2009 alle 13.22 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web