Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Lega Pro Prima Divisione A: Padova-Pro Patria 0-0 - datasport.it


(Buon pareggio per i Bustocchi allo stadio Euganeo)
(AGM-DS) - 14/06/2009 18.05.19 - (AGM-DS) - Milano, 14 giugno - Prima Divisione A: rammarico per il Padova, Rabito fallisce un calcio di rigore in apertura.

Padova-Pro Patria 0-0

PADOVA – Gara intensa allo stadio Euganeo, stracolmo di tifo biancoscudato. Il match si sviluppa fin dal primo minuto sui binari dell'equilibrio. La Pro Patria si presenta forte del cammino durante la stagione regolare, che le ha regalato un ottimo secondo posto e la possibilità quindi di puntare anche ad un doppio pareggio. I bustocchi partono molto arrembanti, ma non si rendono pericolosi. Dopo nove minuti, alla prima sortita offensiva patavina, i ragazzi di Sabatini guadagnano un calcio di rigore. E' Di Nardo a subire fallo in area da parte di Polverini. Sul dischetto si presenta Rabito, che piazza la sfera alla sinistra di Giambruno. I riflessi dell'estremo difensore biancoblu sono però felini, e la palla viene respinta. Alla mezz'ora circa gli ospiti mettono apprensione a Cano: ottima manovra di rimessa, Mosciaro ha l'opportunità di chiudere da posizione invidiabile, ma il portiere di casa dice di no in uscita. Lo stesso Mosciaro ci prova ancora dalla lunga distanza, ma Cano nega la gioia del gol alla punta.
A dieci dal termine il Padova sblocca il risultato, ma l'incornata di Faisca su imbeccata di Patrascu avviene in posizione di off-side. Il direttore di gara annulla giustamente.
La Pro Patria torna a condurre le operazioni, ma è ancora una conclusione da lontano a finire sul taccuino: Do Prado sfiora il palo ed i tifosi locali tirano un sospiro di sollievo.
Termina quindi la prima frazione sul risultato di zero a zero.
Nella seconda frazione Pederzoli subentra ad uno stralunato Rabito, che paga forse l'errore dagli undici metri. Proprio il neoentrato si deve produrre in un grande recupero su Dalla Bona lanciato a rete. Varricchio risponde sull'altro fronte: Patrascu lo lancia alla perfezione, il colpo di testa sembra destinato a varcare la linea di porta, ma Giambruno si supera ancora e salva la propria rete. Il match scivola piacevole e combattuto. Ancora Varricchio prova a sbloccare il risultato, si presenta solo davanti a Giambruno, lo supera, ma si defila troppo e perde il passo per la finalizzazione.
Do Prado alleggerisce la pressione dei padroni di casa con una sventola da venticinque metri su calcio piazzato, respinta da Cano a pugni chiusi.
Anche a Padova, come su tutti gli altri campi, il caldo torrido costringe i giocatori a centellinare le energie nel finale. I due allenatori danno fondo ai cambi, ma non ci sono scossoni nel gioco.
Jidayi tenta la botta da fuori, ma è un tentativo velleitario. In sei minuti di recupero non succede nulla, ogni verdetto è rimandato alla gara di Busto di domenica prossima.

fonte: datasport.it

Pubblicato il 14/6/2009 alle 18.10 nella rubrica Padova.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web