Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Ravenna - Taranto 1-1 Corona illude il Taranto - febbrea90.com

http://www.febbrea90.com/site/img/braglia3.jpg

di Francesco Vozza - 13/09/2009

 

A Terni, in occasione della prima trasferta stagionale, il Taranto è riuscito a complicarsi la partita in 5 minuti mostrando fragilità mentale, regalando tre punti agli avversari. Gli ionici avranno imparato la lezione? A Ravenna c’è l’occasione per un pronto riscatto. Giornata estiva in Romagna. Ci sono 1000 tarantini nel settore ospiti. In difesa rientra capitan Migliaccio al posto di Calori. Felci, nonostante le non perfette condizioni, stringe i denti e viene schierato titolare. Confermato il tridente ionico con Innocenti in panchina. Il Ravenna si sistema con un insolito 4-4-1-1 puntando sulle giocate dell’ex Toledo e sull’astuzia di Piovaccari. Prima del calcio d’inizio premiato il centrocampista - veterano Sciaccaluga. Record di presenze, con la casacca romagnola, per la bandiera dei giallorossi. I sostenitori ionici decidono, nei primi 5 minuti, di protestare contro la tessera del tifoso.

CRONACA – Nei primi minuti è il Ravenna ad attaccare. Subito palla gol per Piovaccari. L’attaccante giallorosso, al 5 minuto, spreca una ghiotta occasione a pochi metri dalla porta del Taranto. Ottima la risposta di Bremec. Risponde il collega Anania, al 9, parando una conclusione pericolosa di Felci. Le due formazioni si studiano a centrocampo. Correa e Sciaccaluga, nelle rispettive squadre, sono le fonti di gioco. Ci prova Scarpa, su calcio piazzato al 23°, a gonfiare la rete. Ma la conclusione termina, di poco, sul fondo. Alla mezzora secondo miracolo di Bremec: il numero uno ionico si oppone ad un colpo di testa ravvicinato di Piovaccari. Sulla successiva azione i romagnoli colpiscono un palo. Decisamente fortunata la compagine ionica. Ancora Ravenna, al 37°, con una conclusione di Giordano. Sfera controllata agevolmente da Bremec. Al 41° gli ionici chiedono un calcio di rigore: Sabato strattona ed atterra Falconieri, ma l’arbitro Viti decide di far continuare il gioco. Durante l’ultimo minuto di recupero viene fischiato, a Corona, un fuorigioco dubbio.

Ad inizio ripresa i rossoblù provano ad impensierire la formazione di mister Esposito. Ci prova Corona, al 4°st, con una mezza rovesciata. Pallone che termina sopra la traversa di Anania. La difesa ionica riesce a respingere una serie di conclusioni dei giocatori romagnoli. Al 15° traversone di Sabato verso la testa di Piovaccari, ma la sfera finisce sul fondo. GOL DEL TARANTO. Al 16° cross di Viviani verso Corona. “Re Giorgio” controlla e scaraventa la sfera sotto l’incrocio. Esplode di gioia il settore ospiti dello stadio Benelli. Il Ravenna prova subito a rispondere, ma è il solito Bremec a mettere sicurezza alla retroguardia ionica. Al 29°st standing ovation per Corona sostituito da Innocenti. Insidiosa punizione calciata da Scarpa, al 31°st, controllata dall’estremo difensore romagnolo. Al 35° esordio in campionato per Magallanes. Il Taranto subisce gli attacchi, incessanti, dei romagnoli. Ma il collettivo ionico riesce a difendere bene il vantaggio. È Piovaccari, al 44°, ad andare vicino al pareggio. Il tiro dell’attaccante giallorosso termina, di poco, sul fondo. GOL DEL RAVENNA: all’ultimo minuto di recupero Scappini pareggia colpendo il pallone, in tuffo, di testa. Termina l’incontro tra l’amarezza dei giocatori ionici e la gioia di quelli romagnoli. La formazione di Braglia, proprio come accadde a Terni, getta al vento tre punti. Ma questa volta esce almeno a strappare un punto. Applausi, a fine gara, da parte dei tifosi rossoblù. Il Taranto compie un piccolo passo avanti, ma gli ionici si affidono ancora alle giocate dei singoli.

 

TABELLINO:

RAVENNA (4-4-1-1) Anania; Ferrario, Ciuffetelli, Fasano, Anzalone (Sabato al 23°); Packer (Scappini al 22°st), Sciaccaluga, Giordano, Toledo; Filipi(Cavagna al 36°st); Piovaccari. A disp. Rossi, Squillace, Fonjock, Gerbino Polo. All. Esposito.

Marcatori: Scappini al 49°st

Ammoniti: Piovaccari al 38°; Packer al 14°st per gioco falloso;

Espulsi: Ferrario al 49°st per proteste


TARANTO (4-3-3) Bremec; Nocentini, Viviani, Migliaccio, Bolzan; Felci(Magallanes al 35°st), Mezavilla, Correa; Falconieri(Berretti al 41°st), Corona(Innocenti al 29°st), Scarpa. A disp. Barasso, Calori, Imparato, Quadri. All. Braglia.

Marcatori: Corona al 16°st

Ammoniti: Felci al 11°st, Mezavilla - Nocentini al 22°st, Migliaccio al 31°st per gioco falloso; Bremec al 37°st per perdita di tempo;

Espulsi:


ARBITRO: Viti di Campobasso. Assistenti: Gabriele Poles di Pordenone e Mariella Caisutti di Udine

Angoli: 3-1

Note: giornata estiva. Presenti al “Benelli” circa 1000 tifosi ionici sistemati in curva sud.

Recuperi: 2 minuti (primo tempo) – 4 minuti (secondo tempo)


fonte: febbrea90.com

Pubblicato il 13/9/2009 alle 18.41 nella rubrica Taranto.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web