Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Disciplinare: Foggia assolto - calciofoggia.it


mercoledì 23 settembre 2009

 Contro ogni previsione della vigilia, l´U.S. Foggia la spunta ed è prosciolta dagli addebiti ascritti con formula piena.
Questa la sentenza, in sintesi, emanata dalla Commissione Disciplinare in mattinata in merito al deferimento in cui la società di via Napoli era incorsa nello scorso agosto.
Di seguito si riporta l´estratto del provvedimento integrale:

La Commissione Disciplinare Nazionale, costituita dall´Avv. Sergio Artico, Presidente; dall´Avv. Lucio Colantuoni, dall´Avv. Andrea Morsillo, dall´Avv. Arturo Perugini, dall´Avv. Federico Vecchio, Componenti; dal Prof. Cesare Imbriani, dal Dott. Carlo Purificato, Componenti Aggiunti; dall´Avv. Gianfranco Menegali, Rappresentante AIA; dal Sig.
Claudio Cresta, Segretario, con la collaborazione dei Sig.ri Nicola Terra e Salvatore Floriddia, si è riunita il giorno 17 settembre 2009 e ha assunto le seguenti decisioni:
DEFERIMENTO DEL PROCURATORE FEDERALE A CARICO DI: TULLIO
MARCO CAPOBIANCO (Presidente e Legale Rappresentante della Soc. US Foggia SpA), DOMENICO BONASSISA (all´epoca dei fatti, Vice Presidente e Legale Rappresentante della Soc. US Foggia SpA) E DELLA SOCIETA´ US FOGGIA SpA (nota n. 832/197pf09-10/SP/blp del 5.8.2009).
Con atto del 5/8/2009 il Procuratore Federale ha deferito a questa Commissione Disciplinare:
? il Sig. Capobianco Tullio Marco, Presidente e Legale Rappresentante della Società US Foggia Spa, il Sig. Bonassisa Domenico, all´epoca dei fatti, Vice Presidente e Legale Rappresentante della Società US Foggia Spa, per rispondere entrambi della violazione di cui all´art. 8, co. 5, CGS, in relazione al paragrafo III, lett. B) — 5) dell´allegato A del C.U.
N°. 142/A del 28 maggio 2009, ai fini dell´ammissio ne ai campionati professionistici 2009/2010, per non aver depositato, entro il termine del 30 giugno 2009, l´attestazione sottoscritta dal Legale Rappresentante e dal soggetto responsabile del Controllo Contabile
o dal Presidente del Collegio Sindacale, in ordine all´avvenuto pagamento del debito IVA riferito al periodo d´imposta anno 2007.
? la Società U.S. Foggia Spa, a titolo di responsabilità diretta ex art. 4 co., 1, CGS, per le violazioni ascritte ai suoi rappresentanti.
Solamente la Società US Foggia Spa ha inviato memorie difensive, affermando in via principale di aver tempestivamente provveduto alla dovuta comunicazione alla Co.Vi.So.C. ed in via subordinata chiedendo l´applicazione di una pena più mite (ammenda) rispetto a
quella edittale di un punto di penalizzazione.
All´udienza del 17/9/09, la Procura ha chiesto la sanzione di mesi 6 di inibizione per i Sig.ri Tullio Marco Capobianco e Domenico Bonassisa e la sanzione di 1 punto di penalizzazione per la Società US Foggia Spa.
Il difensore della Società US Foggia Spa, presente all´udienza, ha concluso per l´assoluzione della stessa.
La Commissione rileva che risulta documentalmente provato (cfr comunicazione Foggia del 29/6/09, inviata alla Co.Vi.So.C.) che la Società ha adempiuto alla comunicazione dovuta nel perentorio termine del 30/6/09, il che fa venir meno l´ipotesi accusatoria della
Procura Federale, essendo il capo di incolpazione relativo al solo presunto mancato deposito dell´attestazione de qua, entro il termine normativamente previsto. Pertanto la Commissione Disciplinare Nazionale proscioglie gli incolpati dagli addebiti loro ascritti.
Domenico Carella

fonte: calciofoggia.it

Pubblicato il 23/9/2009 alle 13.48 nella rubrica Foggia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web