Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Pari tra Portogruaro e Pescara, Il Verona vince, Nel posticipo, il Rimini affossa la Spal

Calcio Iª Div. B -  Foggia: presi Caraccio, Carbone e Micco
Calcio Iª Div. B - 8ª giornata: il punto

Termina 2-2 il big match tra Portogruaro e Pescara, con i veneti che restano da soli in vetta alla classifica. Il Verona segue a 1 punto, dopo il 3-1 casalingo contro l'Andria. Al Ravenna il derby, Reggiana ko 3-1. Pari a reti bianche tra Marcianise e Cavese e tra Taranto e Giulianova. Il Pescina espugna Terni, il Foggia crolla a Cosenza. Nel posticipo, il Rimini affossa la Spal

Fonte immagine RealSports.it


di Marco Magli

Finisce con un rocambolesco pareggio la partitissima della giornata Portogruaro- Pescara. La squadra di Cuccureddu a due facce, primo tempo da applausi e ripresa da dimenticare, infatti gli abruzzesi hanno chiuso la prima frazione di gioco in vantaggio di due reti ( 11’Olivi e 47’ Sansovini), ma nella ripresa non sono stati capaci di gestire il vantaggio, ed è arrivata la rimonta della capolista veneta grazie a Marchi al 10’ e Altinier al 14’. Primo vero test ad alta quota per il Portogruaro e si può dire che i ragazzi di Calori non hanno deluso le aspettative, invece per la corazzata della Presidente Deborah Caldora un’occasione buttata via, il quarto pareggio consecutivo in trasferta.

Il Verona di Remondina fa sentire il fiato sul collo alla capolista, quarta vittoria consecutiva, ora è un punto a dividere. Gli scaligeri soffrono per un tempo l’Andria, che si era portata in vantaggio con Sy al 4’pt, ma nella ripresa cambiano marcia mettendo sotto i pugliesi ed è Selva a conquistare gli onori della cronaca, in dieci minuti (dal 8’ al 18’) l’attaccante sammarinese realizza una tripletta e per la squadra di Papagni non restano nemmeno le briciole. La sorpresa della giornata è la vittoria esterna del Pescina al ‘Liberati’, la Ternana perde l’imbattibilità casalinga.

Con il neo acquisto Cesar in tribuna, i marsicani hanno meritato il successo, ed era ancora più difficile visto che gli umbri venivano dalla sconfitta di Pescara, in rete ‘il cobra’ Bettini al 6’pt e Locatelli al 34’st. Spettacolare derby regionale tra Ravenna e Reggiana, sono i romagnoli ad avere la meglio sfruttando le disattenzioni della difesa emiliana, alla Reggiana resta l’amarezza per aver gettato al vento innumerevoli occasioni da rete, ma la squadra c’è. Per il Ravenna è la prima vittoria al ‘Benelli’.

Il Cosenza risorge, conquista la prima vittoria in casa affossando pesantemente il malcapitato Foggia, in grave crisi. Un quattro a zero con firma del giovane promettente Scotto, doppietta per lui (al 16’pt e al 15’st), l’ex riminese Porchia al 28’pt con una delle sue punizioni, e ‘il pitone’ Biancolino al 43’pt. Buio pesto in casa Foggia, per i ‘satanelli’ si tratta della quarta sconfitta consecutiva. La settimana scorsa la Società rossonera aveva confermato la fiducia al duo Porta- Pecchia (domenica espulso dalla panchina), con questa batosta le cose potrebbero cambiare, vedremo nei prossimi giorni. Terminano a reti inviolate Taranto- Giulianova e il derby campano Real Marcianise- Cavese.

Il giovane Giulianova di Bitetto resiste agli attacchi del Taranto e porta a casa un punto prezioso. Deludente l’unico derby campano del Girone, un punto che muove la classifica, la squadra di Boccolini è andata più vicino alla vittoria colpendo un palo, per i casertani è ancora tabù il ‘Progreditur’. Il Lanciano soffre ma conquista il primo successo al ‘Biondi’ contro un Potenza coriaceo, penalizzato dall’episodio chiave del match, l’espulsione di Vanacore al 39’pt per un intervento con le mani su tiro di Turchi a porta sguarnita, rigore che Improta realizza ed è la rete che vale i tre punti.

Chiude la giornata il posticipo del ‘Mazza’ tra Spal e Rimini, un altro derby regionale, una partita vibrante ed equilibrata ( con traverse colpite da ambo le parti ed un goal fantasma spallino, dove la palla sembrerebbe aver varcato totalmente la linea di porta, ad opera dello slovacco Bortel), che il Rimini dell’ex Melotti ha vinto, dimostrando di essere più cinico ed organizzato, prime reti e primi punti esterni per i romagnoli. La serie positiva della Spal invece s’interrompe dopo quattro turni, non è bastato il cuore e l’impegno, manovra confusa e poco costrutto. Da evidenziare le buone prove di Pugliesi e Cardinale per i romagnoli e per gli estensi Bazzani e Schiavon.

fonte: realsports.it

Pubblicato il 13/10/2009 alle 21.57 nella rubrica 1a Div/B.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web